Stufe a pellets edilkamin: recensione del modello IRIS PLUS

Inizio oggi a recensire alcuni modelli di stufe a pellets, iniziando con il modello IRIS PLUS della Edilikamin. Ho raccolto alcune informazioni che sul sito ufficiale sono un pò sparse. Spero che questo post ( ed i sucessivi) possano tornare utile per confrontare facilmente i vari modelli. Sono molto graditi i commenti di chi questo modello lo usa (o lo ha usato)!

Questa stufa a pellet è di piccole dimensioni, con scarico forzato.
Evoluzione del modello iris con restyling estetico e tecnologico. È rifinita con fianchi e top in ceramica nei colori albicocca e bordeaux.
Le nuove ceramiche con finitura differenziata delle superfici creano un piacevolissimo disegno. Il top con cruscotto di controllo e nuovi comandi ergonomici facilita la gestione della combustione e della velocità dell’ aria di riscaldamento.
La struttura è interamente in ghisa, garantita dal successo della stufa IRIS nella versione precedente.

stufa a pellets iris plus

La stufa IRIS PLUS è dotata di sistema di scarico forzato a parete che che consente una installazione anche in posizione non prossima alla canna fumaria. Lo scarico dei fumi quindi può avvenire anche direttamente in parete. La stufa dispone anche di un comodo telecomendo che consente di effettuare le normali operazioni previste sul pannello sinottico, è possibile quindi: accendere e spegnere la stufa, gestire la fase manuale, gestire la fase automatica. Ovviamente l’accensione e lo spegnimento si possono programmare tramite il programmatore orario. Interessante la funzione confort clima che è un ampliamento del concetto di funzionamento in automatico, fa si che la stufa si spegne al raggiungimento della temperatura desiderata e si riaccende quando la temperatura ridiscende(da utilizzare solo in caso di piccoli ambienti molto ben isolati, al fine di non attivare in continuo la funzione). Il sistema autocheck permette (a freddo) di individuare automaticamente eventuali malfunzionamenti. Il crogiolo si pulisce automaticamente, ciò permette un funzionamento per molte ore di seguito, ma non esclude la normale pulizia a freddo. La stufa infine è predisposta per la gestione a distanza via telefono, ma va configurato con un opportuno apparecchio telefonico.

Info su Ferdinando

Ingegnere elettronico ed esperto di web2.0, possiede una stufa a pellet Palazzetti EcoFire da circa 6 anni. Ha creato e gestisce questo blog circa un anno fa. Non è un tecnico nel campo delle stufe, quindi si limita a scrivere semplici articoli che vengono arricchiti dai commenti dei visitatori e degli altri autori del blog molto più esperti di lui..

782 risposte a Stufe a pellets edilkamin: recensione del modello IRIS PLUS

  1. Cancamilin scrive:

    Non è un pò presto per analizzare la Iris plus? C’è qualcuno che la sta già provando a casa?
    Ne riparliamo a Dicembre

    ciao

  2. Cancamilin scrive:

    Ho visionato la stufa in fabbrica.
    La plus è una evoluzione della precedente iris con scheda elettronica e display (in alto) completamente nuovi, ventilatore più potente ma più silenzioso.
    Molto robusta anche se elegante, di facile utilizzo, una buona stufa.

  3. Luca scrive:

    Gentile Cancamilin, un mio amico installatore mi ha detto che iris plus è meno efficiente della iris 1 (con ventola rumorosa), cosa ne pensi?
    Devo acquistare una stufa a pellets ma sono molto indeciso tra la IRIS PLUS, ROSE, SOLEIL O BIRIKKINA della LINCAR. Cosa mi consigli? Devo riscaldare un appartamento di circa 100 mq (molto freddo). Grazie Luca

  4. Ferchi73 scrive:

    ma il telecomando c’è o è solo predisposto?

  5. cancamilin scrive:

    x luca
    100 mq… Come è alto il soffitto? La casa è ben coibentata? è molto importante per capire quanti kw di potenza ti servono.

    Considera che la iris e la rose scaldano più o meno nello stesso modo (e vanno bene per 50-60 mq circa), orientati verso un modello più potente es.: l’Alba o meglio ancora la nuova Soleil, 3 uscite di aria (una alta, una dal basso, una canalizzabile).

    Meglio una stufa un pò sovradimensionata, non sappiamo come saranno i prossimi inverni.
    Ciao

  6. cancamilin scrive:

    x ferchi 73

    nei modelli più piccoli (es.: iris) è optional (ma costa solo una trentina di euro) negli altri è già compreso.

  7. rycama scrive:

    e’ una settimana che ho acquistato una iris plus bella vero ma la ventola si sente e come anche a regimi bassi, ho contattato il costruttore aspetto risposte

    ciao

  8. Fabio scrive:

    Buongionrno Cancamilin,
    sto valutando l’acquisto della Iris Plus (c’è una promozione in corso dove ti omaggiano 25 con di pellet). Aldilà della promozione avei qualche quesito da porre. Vivo in una villetta autonoma già con riscalamento autonomo. Nella zona cucina e salotto in realtà i miei sentono sempre freddino, la stufa potrebbe essere un aiuto senza esagerare con riscaldamento.
    Ma in un ambiente di ca. 80 mq. già riscaldato diciamo 17° per portarli a 21° che consumo orario/giornaliero di pellet avrei?
    Quanto incide il cionsumo elettrico (quà si parla di 6KW/10KW?
    Insomma, mi chiedo quanto ne valga la pena !
    Grazie per la cortese risposta e buona giornata.

  9. andrea scrive:

    leggevo che la IRIS normale ha la ventola rumorosa, vero????

    ne vorrei prendere una…

  10. giuseppe scrive:

    devo comprare una stufa a pellet ad aria devo riscaldare un appartamento di 120 mq cosa mi consigli e che consumi giornaliero avro’

  11. cancamilin scrive:

    x rycama
    contatta prima il cat della tua zona… è stata collaudata come consigliato dall’edilkamin?

    x Fabio
    il consumo elettrico è davvero poco, 100-150 w/h non preoccuparti.
    Per il consumo del pellet invece è impossibile darti una risposta perchè troppe le variabili (es.: temp. esterna, grado coibentazione pareti e infissi, h soffitto…) ma forse in media consumerai 2 sacchi ogni 3 gg

    x andrea
    la iris 2007 ha un ventilatore tangenziale silenziosissimo

    x giuseppe
    120 mq? Se Edilkamin aria considera la Soleil

  12. Ela scrive:

    Cara Cancamilin,

    anche io avrei intenzione di acquistare una stufa a pellet. Ho visto la promozione della Edilkamin, modello IRIS CERAMICA- costo 1560 iva inclusa + 25 sacchi da 15 kg di pellet.
    Tieni conto che:
    la casa ha già riscaldamento con termosifoni, vorrei la stufa solo per dare un aiutino, vorrei riscaldare in particolare la sala, dove metterò la stufa, grande circa 20 mt. La casa è coibentata abb bene, è un vecchio casale, con muri molto grossi. Però il soffitto è molto alto, c’è molta dispersione di calore!
    La IRIS fa al caso mio? Mi sembra abbia un serbatoio piccino, non è che devo ogni momento riempire il serbatoio?
    Che mi dici della pulizia della stufa? Bisogna levare la cenere dopo ogni utilizzo?
    Manutenzione tecnico ogni quanto? Costo?
    E’ vero che le stufe a pellet sporcano i muri? ( me lo ha riferito un idraulico che ha visto parecchio volte situazioni simili)
    Ti ringrazio in anticipo!

  13. cancamilin scrive:

    grazie per il cara, ma sono un ometto

    La iris scalda bene una sessantina di mq con soffitto normale, 20 mq se non hai una cattedrale li scalda senza problemi (il cat può inoltre aumentarla se serve al collaudo)

    Un serbatoio fa dalle 10 alle 30 ore di autonomia.

    sì, bisogna pulire almeno il crogiolo prima di accenderla

    Una volta all’anno chiama il tuo cat per una manutenzione, è consigliato.

    Quali muri? Solo se la canna fumaria è montata male.

    ciao

  14. Nino scrive:

    Salve…
    Mi chiamo Nino.
    Stiamo ristrutturando casa, abbiamo già i termosifoni come riscaldamento principale.
    Vorremmo mettere una stufa a pellet all’entrata della cucina. La cucina è quasi 20 mq ma la stufa è a confine con il corridoio ke confina con lo studio di 13 mq, la hall d’ingresso e il salone di 50 mq.
    Ke consigli mi puoi dare sul modello da scegliere (io sono sulla edilkamin ma nn saprei il modello adatto)?
    Riscalderebbe anke gli altri ambienti lasciando le porte aperte?
    Riguardo al tubo della canna dovrei utilizzare due curve, creano problemi?
    Grazie
    Nino
    Trecastagni – CT -

  15. cancamilin scrive:

    Per le curve non preoccuparti, le pellet reggono sino a 3 curve 90° e 3 mt in orizzontale, preoccupati però di renderle ispezionabili o smontabili per la pulizia annuale.

    Potresti lanciarti sulla Soleil (canalizzabile nella stanza adiacente)o se vuoi spendere poco su una Alba.

    Ciao

  16. Nino scrive:

    Grazie Cancamilin per la sollecita risposta…
    Mi preoccupa solo il problema del pellet, è facile da reperire? Il prezzo? Esistono grossisti? E secondo te il prezzo andrà ad aumentare?
    Grazie
    Nino

  17. cancamilin scrive:

    Il pellet ormai al dettaglio si trova ovunque, dal bombolaio al centro comm.le.

    Il prezzo quest’anno è in discesa (circa un euro e mezzo in meno) perchè è aumentata tantissimo la concorrenza e il numero dei produttori.

    Comprando direttamente dai produttori si risparmia poi molto, ma bisogna prenderne in quantità… Stanno infatti diffondendosi i Gruppi di Acquisto
    ciao

  18. enzo scrive:

    salve sig cancamillin ho aquistato una mini eco fire palazetti seminuova .non so dove fare il buco per lo scarico la stufa va posizionata in un openspace cucina sala .la casa e indipendente conviene fare lo scarico un paio di metri sopra la stufa in facciata oppure andare a tetto 10 mt di tubi se lo scarico e in facciata la sporca… mille grazie per un eventuala risposta.

  19. rycama scrive:

    ciao e complimenti.
    prima di scriverti ho si contattato il cat per la mia iris plus e fatto la prima accensione il quale a ammesso che un po’ di rumore lo fa.adesso io mi chiedo se non sia io troppo sofistico, pero’ ti garantisco che alla minima velocita’/potenza la ventola si sente ed e’ dopo ore di funzionamento e’ fastidiosa, un collega mi ha confermato che la sua iris base e’ silenziosissima, dopo sostituzione della ventola.Non so piu’ cosa pensare.Per provocazione ho scritto anche all’Edilkamin, 3 settimane fa ma figurati se ti degnano di una risposta.
    saluti

  20. swuan scrive:

    salve,sig cancamilin possiedo una stufa a pellet d tipo rose p edilkamin da 1 anno e posso dire che funziona perfettamente solo che ora ho smarrito il manuale delle istruzioni e nn ricordo come fare x la programmazione oraria dell accenzione e spegnimento automatico chiedo s qualcuno m possa aiutare ,grazie e dciao

  21. Claudio scrive:

    Grazie (cancamilin) per la pazienza e passione che mette nelle sue info, avrei un quesito da chiedere., dovrei scaldare un ambiente di c.ca 80 mq (corridoio con tre stanze), sarei diretto per la nuova iris 8,3 KW + 25 sacchi di pellet omaggio (sempre se siano veritieri, in quanto la versione 2006 arrivava a 6,7 kw….!!!)e una ditta a me sconosciuta ARCE mod. LEXIA 11,5 kw ad un prezzo out limits di 1600 € perchè presente in negozio (al dire del rivenditore..!!)
    aspetto con ansia suo prezzioso consiglio!!

    Saluti a tutti….!!
    Claudio

  22. cancamilin scrive:

    x swam
    contattami a questo indirizzo http://stufapellet.forumcommunity.net/ e ti mando il libretto

    x rycama
    esistono 2 tipi di rumore, quello normale relativo al modello e allora amen…
    quello difettoso e allora il cat è tenuto a verificare vibrazioni della struttura o a sostituirti le ventole

    x enzo
    in facciata sporca e chi è sopra di te sente il puzzo, nn può stendere e a seconda del comune può farti rimuovere la canna

    x claudio
    la lexia (se con display) funziona discretamente
    la nuova iris è identica alla precedente

    RISPOSTO A TUTTI?
    ciao

  23. er sola scrive:

    weeee…. un nuovo blog del canca….. alla grande

  24. Claudio scrive:

    Grazie per la celere risp. ma allora mi chiedo se è una truffa ideata da edilkam**, in quanto mantiene le stesse caratteristiche della versione prec. 6,7 Kw. ma pubbicizza a bomba la nuova versione 8,3 Kw. (avranno modificato qualcosiana mi auguro)…!?!?
    Cmq allora posso andare tranquillo per la LEXIA (dispaly) visto il prezzo identico alla IRIS, riesco a coprire questi 85 mq c.ca ??
    Grazie sempre in Anticipo…!!

  25. cancamilin scrive:

    Non è una truffa ma semplicemente la certificazione europea che gli hanno fatto questa estate (con pellet però di qualità sopraffina…)

    Non ci crederai ma io preferivo come rendimento la iris 2006 (ventilatori centrifughi, chiassosi ma molto potenti)

    La Lexia scalda ma devi considerare elettronica datata (benchè funzionale) e struttura (riutilizza quella di un modello austriaco di parecchi anni fa)…

  26. Claudio scrive:

    Ok allora tu cosa sceglieresti… un consiglio fraterno!!!

  27. Luca scrive:

    Cortese cancamilin, in questa settimana devo effettuare l’acquisto di una stufa a pellet, ho quasi deciso per la Soleil, gradirei sapere se Lei ha avuto modo di provarla personalmente e le le sue osservazioni a regime. Il mio appartamentoè di 100 mq, infissi in legno con vari spifferi, soffitto alto circa 3,10 metri, corridoio centrale. La stufa la vorrei installare nel salone con la canalizzazione nel corridoio(parete adiacente al salone). Grazie ancora per la sua preziosa disponibilità.

  28. lui la plume scrive:

    Non che siano brutte queste stufe, anzi, purtroppo pero’ sono sempre troppo grandi per delle seconde case al mare o in montagna.

    Vi e’ ancora nella costruzione di queste stufe pellet una concezione monolitica che porta ad avere il serbatoio del pellets nella parte alta, cosi’ il sacco va’ sollevato e rovesciato .. e pesa abbastanza.

    Sarebbe bello avere il serbatoio in basso con una vite senza fine inserita in un tubo di plastica da infilare “magari” direttamente nel sacchetto a terra; un sistema che carica un piccolo serbatoio posto nella parte alta “visto che sembra non sia superabile”; un serbatoio con una capacita’ di una decina di minuti.

    Una modifica di questi tipo (connessa ad uno spostamento anche dei motorini di movimentazione aria combusta e di alimentazione) renderebbe l’ingombro di una stufa pellets pari a quello di un termosifone.

    Forse l’intero meccanismo lo si potrebbe inserire in una parete divisoria scaldando contemporaneamente due stanze con un ingombro ridottissimo.

    Largo poi alle innovazioni tecniche gia’ viste in questa bella stufa ed ai rivestimenti di arredo.

  29. Ferchi73 scrive:

    buona sera
    ho acquistato la iris plus ceramica dalla edilkamin tramite il mio idraulico che si spacciava di avere un grosso sconto… qualcuno di voi l’ha mica acquistata e può dirmi quanto gli è costata? (perchè mi sa che son stata fregata)
    grazie mille anticipate
    p.s. volevo solo precisare che a me sto modello sta dando problemi mi da spesso errore SF (anche dopo che il tecnico mi ha fatto diminuire a zero l’uscita di pellet)

  30. Luca L. scrive:

    Gentile Cancamilin,
    Vorrei un consiglio per l’acquisto di una stufa a pellet per riscaldare una parte…di ambiente!
    La stanza da scaldare è di circa 60 mq. con un soffitto che varia da 4 mt a 7 mt di altezza (è la sala di una casa colonica del 1700) quindi i mc sono molti. La stufa in questione non deve completamente scaldare ma stemperare…al mantenimento\riscaldamento poi ci pensa il camino…che però va acceso manualmente, mentre le stufe possono essere programmate! Ebbene, dopo alcuni giri da rivenditori mi hanno consigliato 2 modelli:
    1) della edilkamin la IRIS 1° versione (se non ho letto male in giro su internet difetta per la rumorosità) in quanto è disponibile in offerta a un prezzo molto basso…ed il rivenditore non ha voluto farmi vedere altro…sembrava che se le volesse togliere dal magazzino,
    2) della MCZ la versione GEO o un altra con una potenza che si avvicini a 9 kw, questo rivenditore è stato più disponibile, e mi ha consigliato questa marca in quanto per lui è la migliore sul mercato in quanto è anche produttore.
    Al di là del prezzo quale mi consigli? Oppure posso cercare anche su altre marche\modelli?
    Grazie!

  31. Marco66 scrive:

    Ciao a tutti e complimenti per il forum.
    Anch’io sto per acquistare una Iris con la promozione a 1300+iva, ma volevo chiedere (visto che ho avuto pareri discordanti)se, dovendola installare in una villetta con predisposizione di canna fumaria a sezione quadra da 50x50cm, per un’altezza complessiva di circa 8 metri per arrivare al tetto, e sufficiente collegare lateralmente alla canna fumaria lo scrico della Iris, o se devo re-intubare la canna fumaria con altra canna in acciaio inox o metallo di diametro inferiore?? Inoltre il problema sollevato circa rumorosità mi preoccupa…infine, qualcuno sa dirmi se usare il mais miscelato col pellet può essere vantaggioso o rischio di danneggiare la stufa ? Grazie x l’attenzione. Marco

  32. cancamilin scrive:

    Salve gente, ultimamente mi tirano molto per la giacca…

    x Claudio
    con una spesa non eccessiva prenderei un’ ALBA

    x Luca
    penso sia una ottima scelta (12 kw!!!) soprattutto se la canalizzi solo nella stanza adiacente

    x La Plume
    mettiti a produrre stufe, chissà…

    x Ferchi
    Stop Fiamma può essere pellet scadente-umido, stufa tarata male (dal tuo idraulico),cattiva installazione (es.: entrata del vento, stufa soffocata, comignolo ostruito…)

    x Luca L.
    con soffitti così alti ti serve una stufa discreta anche solo per stemperare, anche a te consiglierei (ma sono di parte anch’io) una Alba

    x Marco
    Puoi anche solo innestarti… Il problema è un altro: la canna è usata da un caminetto?
    Nel caso intaserebbe la pellet
    Mais? Lo sconsiglio, è umido, brucia completamente a 1000° (non ci sono in una stufa) e dunque oltre a riempirtela di amido è inquinante

    CIAO A TUTTI

  33. Ferchi73 scrive:

    grazie per la spiegazione del’errore ricorrente che mi da
    ma sarei molto interessata a sapere il costo dell’iris plus ceramica
    grazie mille
    questo forum è utilissimo congratulazioni

  34. Claudio scrive:

    Grazie canca, spero di aver azzeccato l’acquisto (ARCE) a giorni vi farò sapere….!!

    PS. tu sei installatore anche ARCE??

  35. Stefania scrive:

    Ciao a tutti – mi è appena sorta l’idea di prendere una stufa a pellet per riscladare un ambiente non troppo grande (costruzione anni 70 rimessa a posto da poco) di circa 30 mq e sarei interessata all’ultima Iris. Dovrei inserirla su un muro esterno, la canna fumaria è abbastanza lontana (a più di tre metri) – è possibile avvalersi di altre uscite di fumi (tipo quelle per le cappe della cucina)?
    Grazie

  36. gianni scrive:

    Ciao, ho installato da poco una SOLEIL BASE di cui sono soddisfatto. Mi sono accorto però che dopo alcune ore di funzionamento, i pellet che di solito scendono in piccola quantità nel crogiolo, alcune volte scendono a manciate e la fiamma fa fatica a smaltirli; addirittura si ammucchiano sul crogiolo e la fiamma sembra quasi che entri nel foro di uscita del pellet stesso. E’ un difetto o è normale che sia così? Può essere pericoloso?
    Grazie.

  37. cancamilin scrive:

    x claudio
    si… Ricordati che il collaudo è gratuito

    x stefania
    no, la canna non può essere assolutamente condivisa con una cappa di cucina

    x gianni
    possono essere 3 i motivi:
    - cattivo pellet
    - cattiva installazione (o stufa soffocata)
    - stufa starata (male)

    CIAO A TUTTI

  38. gianni scrive:

    Grazie per la risposta; cosa intendi per stufa soffocata o starata? Visto che è da poco che l’ho installata vorrei essere tranquillo e risolvere subito l’eventuale problema. Ho richiamato l’installatore che telefonicamente mi ha detto che comunque è abbastanza normale che faccia così; l’importante è che il pellet non fuoriesca dal crogiolo oppure non spenga la fiamma. Devo insistere per rifare un controllo oppure no? Se fosse starata su quali parametri bisogna agire? Lo posso fare io?
    Il pellet è di faggio acquistato dal rivenditore Edilkamin. Mi sai dare qualche indicazione sulla bontà dei pellet?
    Grazie per le risposte e scusa per il “quasi interrogatorio”.

  39. carlo scrive:

    Salve,

    Ho un appartamento di 100 mq al secondo e ultimo piano: la casa è d’epoca quindi con volte alte 3,60 mt e muri molto spessi; l’inverno non è particolarmente rigido. Vorrei installare una stufa a pellets nel vano tecnico ad un piano superiore rispetto all’appartamento: per cui l’estetica mi interessa poco, la dovrei collegare sia ai radiatori (sono 7) sia per acqua sanitaria (una cucina + 2 bagni). Mi potresti indicare il modello o medelli più idonei? Nell’attesa un grazie anticipato.

  40. rycama scrive:

    Ciao a tutti.
    Volevo dire per corretta informazione che Edilkamin, tramite servizio post-vendita mi ha contatto, (ha smentito il mio scetticismo bene cosi’)
    rispondo a Ferchi73, ho acquistato una iris plus circa un mese fa al prezzo di 1650 iva inclusa, ho girato parecchi negozi prima dell’acquisto, il prezzo e’ piu’ o meno lo stesso in tutti.
    ciao

  41. tore scrive:

    ciao sto’ valutando di comprare una stufa pellets iris plus ,avendo una casa su due piani non riesco a riscaldare il piano terra ,domando se con la stufa in oggetto riesco malgrado le scale a riscaldare l’ambiente di circa 70 mq ed il consumo elettrico di quando incide sulla spesa.

  42. Claudio scrive:

    Grazie sempre Canca per la tua puntualita’:
    devo farti una domanda forse banale
    che differenza fa tra la potenza (1,2,3,4,5,) e il setting della temperatura ??
    Se pompo di potenza, avro’ una temperatura nel tempo + alta con un consumo maggiore, la cosa inversa avviene se alzo la temperatura (tu quale consigli per 80 mq su + stanze) e diminuisco la potenza.
    In definitiva che necessita’ c’e’ di settare in maniera separata potenza e temperatura se portano allo stesso risultato ??
    Spero di aver fatto capire il mio dubbio..
    Grazie

  43. cancamilin scrive:

    x Gianni
    cerco di essere meno telegrafico:
    se si accumula il pellet nel crogiolo tanto da poter soffocare la fiamma e da arrivare alla coclea non è un buon segno. I colpevoli sono o il pellet o la stufa (non certo io).
    Ad esempio un pellet scadente (es.: misto sabbia)o un pellet decente ma umido si accumulerebbero;
    Dall’altra se la caduta del pellet è esagerata oppure se i giri del motore espulsione fumi sono troppo pochi(taratura)anche così il pellet si accumulerebbe…
    Ma potrebbe essere anche una cattiva installazione, es.: stufa addossata al muro e col tubo aria comburente tappato opp. stanza piccola senza presa d’aria opp. canna fumaria o presa d’aria esterna (collegata direttamente all’esterno) sottoposte al vento (il vento entra nella stufa)….
    Insomma se effettivamente un giorno la stufa si spegne chiama il “tecnico”
    ciao

  44. cancamilin scrive:

    x Carlo
    a naso sporco avresti bisogno di un 20 kw ma ti consiglio di farti fare il calcolo da un bravo termoidraulico di zona

    x Tore
    il consumo elettrico è trascurabile, è come se ti dimenticassi una lampadina da 100 accesa

    x claudio
    molte schede funzionano così, tu decidi la temperatura obiettivo e il modo per arrivare a quella temperatura (le potenze), raggiunta la temperatura che tu consideri ideale per la tua casa la stufa si mette al minimo e consumi meno pellet.
    Riepilogando: con le potenze decidi quanto la stufa scalda, con la temperatura decidi il limite (se metti la stufa a 5 ma la temperatura bassa, la stufa si blocca a 1…)

    CIAO A TUTTI

  45. Claudio scrive:

    Ok ok…mi sembra di aver capito..quindi conviene settare la temp un pò + alta (es. 30) xk settandola a 26 va in ECO subito penso che il termostato sia messo troppo vicino al focolare con potenza 2, corregimi se sbaglio il concetto.

    Un’altro quesito che vorrei chiederti, la stufa su 3 volte accesa fallisce al primo tentativo (fortunatamente solo al primo) l’accensione, sul display compare la scritta ALLARM NO FIRE, pensi che sia il pellet ? mi è stato regalato con la stufa e penso che sia scadentissimo xk tenuto in un posto non idoneo. Finisco questa carica e chiamo il Tec. o provo con un pellet migliore?

    Grazie e scusa se assilliamo tanto!!

  46. cancamilin scrive:

    Come ti dicevo fatti fare il collaudo gratuito perchè tuo diritto.
    L’accensione dipende anche dalla taratura

    ciao

  47. Claudio scrive:

    Fatto.. dal tec. ARCE , anche li ha fallito al primo tentativo, assicurandomi che potrebbe capitare ma non con questa frequenza almeno penso,.
    Inoltre mi ha riferito che tutti i parametri della programmazione sono in regola….
    Domani provo pellet migliore altrimenti lo ricontatto.
    Bye

  48. Enrico scrive:

    Salve a tutti,
    ho appena acquistato una IRIS normale per riscaldare lo scantinato, con la ceramica rossa ai lati, l’ho pagata 1760 con i 25 sacchi di Pellet.
    Il collaudo l’ho pagato a parte (60 euro). E’ corretto?
    Inoltre confermo quanto già sentito da alcuni di voi: è rumorosa, si sente in particolare il rumore della tensione 220 (50 Hz).
    Spero di non aver preso una sola e sono a sto punto indeciso se acquistare la Soleil canalizzata che mi servirebbe per il soggiorno.
    Qualcuno mi sa indicare marche austriache di stufe?

  49. Silvio scrive:

    Ho una IDROFOX ed ho questo problema: Quando la stufa si spegne mi rimangono residui di pellets sul cassetto di raccolta cenere ancora incombusti. Finito la fase di spegnimento i pellets incombusti continuano a fare fumo e l’appartamento si riempie di fumo.
    Premetto che ho provato più tipi di pellet ma senza risultato.
    Cosa mi consigli
    grazie anticipatamente

  50. gianluigi scrive:

    Buongiorno, sono stufo delle puzzolenti stufe a kerosene della mia casa in montagna. La struttura della casa renderebbe necessaria l’installazione di due stufe, possono utilizzare lo stesso camino in pietra 30×30 circa entrando a due piani differenti? al momento uso questa configurazione con i due scarichi delle stufe a kerosene senza problemi.
    Il alternativa potrei utilizzare una ecoidro della edilkamin realizzando un impianto di caloriferi tradizionale ma non riesco a capire se la ecoidro deve affiancare una calderina tradizionale o la può sostituire. I 12 kw. della ecoidro bastano per 150 mt cubi di volume della casa? te lo chiedo perchè il modello più grosso della edilkamin (idrofox) è troppo ingombrante per me. Riempire il circuito dei caloriferi con un antigelo permetterebbe di evitare lo svuotamento invernale? Posso derivare un tubo per aiutare il boyler elettrico?
    Grazie e scusami per i molti interrogativi

  51. Claudio scrive:

    Canca avevi ragione il tecnico ha contattato ARCE e ha rifatto la taratura con dei nuovi parametri, ora sembra tutto OK.
    Qualcuno conosce i Parametri per LEXIA 11,5 Kw ARCE

  52. stefano scrive:

    buonasera,ho installato da circa un mese una edilkamin rose,fino a ieri nessun problema,poi da ieri sera in accensione ha fatto uno scoppio e quando ho provato a spegnerla manualmente,sul display c’era off però continuava a far scendere i pellets e la fiamma era molto alta facendo peraltro uscire molto fumo !oggi ho contattato il cat che mi ha detto di pulirla bene e riprovare,ma in accensione ha fatto uno scoppio più potente di ieri sera,addirittura allentando lo sportello anteriore!!! ho ricontattato ancora il cat e mi ha detto che può essere un problema di microchip e verrà a controllare.cosa può essere?premetto che uso solamente pellet austriaco di prima qualità.in attesa di una sua risposta le porgo distinti saluti,stefano.

  53. Federica scrive:

    Buongiorno Cancamillin,
    innanzitutto complimenti per il blog che reputo molto utile.
    Detto questo, sarei molto curiosa di una cosa: ho acquistato due stufe Edilkamin (una Iris e una Rose) in quanto ho una casa bifamiliare non unita da scala interna. L’installazione è stata effettuata come segue:
    piano terreno (Rose): è stato murato il tubo e fatto poi passare al tetto passando per il primo piano;
    primo piano: tubo fatto passare direttamente sul tetto.
    Preciso anche che il tutto è stato fatto con la supervisione del CAT (confermo che anche io ho pagato 60+60 euro per il collaudo delle due stufe).
    La mia domanda è come può avvenire la pulizia annuale dei tubi dato che sembra che nessuna faccia questo lavoro; inoltre, se i tubi devono essere ispezionabili come faccio con la parte di tubo che è murata?

    Grazie per un tuo riscontro

  54. Elena scrive:

    Gentile Cancamillin,
    capito per caso in questo blog nel giorno giusto…stamattina ho guardato la stufa a pellet che “forse”comprerei per casa,considerato che siamo poco a casa (giusto per i pasti)vorrei scaldare le due stanze in cui stiamo di più,2 ambienti,cucina(in cui installerei la stufa con tubo a bucare il soffitto e tetto) e salotto la stanza attigua con la porta sempre aperta.entrambe le stanze sono di 5x4mq alte 2,70m…non me ne intendo di stufe a pellet ma ho visto 2 modelli su cui proprio non saprei LEXIA jr.da 7kw della arce e Karolina dalla ertraflame 7.5kw con 300 euro di differenza(se ne vale li spendo)…l’estetica è l’unica cosa che posso giudicare la arce nel prezzo mi da compresa l’accensione la extraflame no..la parete della cucina contro cui metteri la stufa ha il balcone in corrispondenza ma il tipo mi ha consigliato di non uscire con il tubo fuori perchè sporca il muro così è meglio forare il soffitto con il tubo in casa…10 cm dal muro sono sufficienti…non ci capisco nulla…cosa mi consiglia? come funzionamento come marca che ne dice fra le due?
    scusi le mille domande…grazie in anticipo e complimenti per questo utile blog.elena.

  55. cancamilin scrive:

    Bene

    x Enrico
    Sì il collaudo si paga a parte (60,00 + iva è a nuova tariffa edilkamin). Il rumore della tensione? Non è normale

    x Silvio
    non hai tiraggio nella canna fumaria

    x Gianluigi
    puoi usare la canna che hai, ma l’ideale sarebbe intubarla con due canne…
    150 mcubi? 50 mq con soffitto h 2,70 mt? L’ecoidro è più che sufficente

    x stefano
    ha ragione il tuo cat, forse microchip

    x federica
    i tubi si possono sempre scovolare
    importante il raccordo a t in partenza

    x Elena
    meglio bucare il soffitto
    le due marche sono ok

    CIAO A TUTTI

  56. Giampiero scrive:

    Gentile Cancamillin, dovrei acquistare una stufa a pellet per la casa, ma se ne sentono di tutti i colori. Chiedo pertanto a lei consiglio. Ho un casale in campagna con inverni abbastanza rigidi; ho un impianto a riscaldamento a pavimento che mi soddisfa ma vorrei riscaldare ulteriormente il salone di 75 mq con la stufa; consideri che la casa è ben coibentata, che il soffitto è a 3 mt e che dal salone partone le scale per il piano superiore.
    Chiedo consiglio su quale modello e quantaltro posso essermi utile. Grazie mille.

  57. paolo scrive:

    Get.mo Cancamillin,
    nel cercare info sulle stufe a pellets mi sono imbattuto nel tuo blog, molto interessante.
    Un consiglio anche per me? Devo riscaldare un bungalow in legno, abbastanza ben coibentato di 40 mq ca, alto 2,5 mt mediamente.
    L’ubicazione è in collina a 700 metri di altitudine, l’inverno rigido e la presenza è solo nei weekend, quindi la possibilità di accendere la stufa in modo remoto sarebbe interessante.
    Cosa suggerisci?
    attendotue news, grazie in anticipo
    Paolo

  58. cancamilin scrive:

    x Giampiero
    per riscaldare Aria il tuo salotto possono bastare tutte le pellet di fascia media (8-10 kw) ma se hai l’impianto a pavimento considera anche le idropellet, dato il consumo ridottissimo potresti sostituire la tua attuale caldaia.

    x Paolo
    tutte le stufe di marca hanno attacchi o porte aux per collegare un combinatore telefonico o gsm, poche (es.: le Ecoteck) ne sono sprovviste. Controlla la scheda tecnica prima dell’acquisto.
    Il collegamento al telefono è sempre optional (valuta i costi)

    CIAO A TUTTI

  59. Carlo Tosi scrive:

    Spett. Sig. Cancamilin, ed ospiti del Blog, salve a tutti. Ho messo in funzione da pochi giorni la mia nuova Iris Plus. A prima impressione mi sembra una buona macchina, robusta e funzionale. Chiedo cortesemente un paio di info, quale nuovo frequentatore di questo Blog. Come funziona la stufa al suo minimo? Mi spiego meglio, se io imposto ad esempio una temperatura di 15°C la stufa da’ sicuramente di più, quindi come fa a regolare il minimo? dosa il pellets giusto per rimanere “in vita”? Altra domanda, è possibile reperire e dove, il manuale delle impostazioni di funzionamento e regolazione, quelle che hanno gli installatori per intenderci, e che non ci sono sul manuale utente?
    Grazie per la cortese attenzione e saluti a tutti,
    Carlo

  60. Claudio scrive:

    Help, Help, Help…..
    Questa notte e’ saltato il fus da 2A posto sul retro della stufa (Lexia 11,5 KW), eseguo un check a monte la puzza di bruciato viene dal motorino della ventola tangenziale, e’ in garanzia ?? e’ facile da reperire…??? quanti gg dovro’ stare senza stufa…??!!

  61. ornella scrive:

    gentile Cancamilin ho acquistato la stufa iris della edilkamin e per lo scarico dei fumi usero’ una canna fumaria gia’ esistente alla quale e’ attaccato un camino a legna (il cui tiraggio e’ sempre stato ottimo) che NON USO PIU’ ( e’ situato nella tavernetta che ora e’riscaldata con i termosifoni)secondo te avro’ dei problemi o il funzionamento sara comunque ok?
    grazie per l’attenzione

  62. gianluigi scrive:

    caro cancamilin grazie per la tua risposta. Dato che chi tace acconsente ho interpretato il tuo non sollevare obiezioni sull’uso della ecoidro come unica caldaia (e non affiancata ad un’altra caldaia a gas) come la conferma che è possibile questo utilizzo.
    In un mondo infestato da libretti d’istruzione illeggibili e di venditori approssimativi la tua competenza la tua passione e la tua chiarezza sono preziose per avvicinarsi a questo sistema di riscaldamento, grazie gianluigi

  63. Stefano scrive:

    Ciao Cancamilin,
    stò realizzando gli impianti idrici di casa.
    Vorrei mettere una stufa a pellet per il riscaldamento dei termosifoni, ma non sò ancora quale scegliere. L’idraulico mi ha detto che bisogna predisporre il vaso di espansione e lo scarico di sicurezza. Mi ha suonato un pò strano e cercando qua e là ho trovato molte stufe con vaso di espansione integrato. Mi chiedo se generalmente il vaso di espansione per le stufe a pellet non prevedono il vaso di espansione. Il tubo per lo scarico di sicurezza deve essere comunque previsto.
    Inoltre stanno incassando a muro il tubo di scarico dei fumi, di un diametro di 10 cm. Ci sono controindicazioni nell’incasso a muro?, devo prevedere accorgimenti particolari? Il tubo salirà nel muro per circa 2,50 mt, per poi essere raccordato con due curve da 45° con la predisposizione della canna fumaria del camino (che non metterò) ed uscire sul tetto. Vedi qualche controindicazione?
    Ti ringrazio anticipatamente per i tuoi consigli.

    Ciao
    Stefano

  64. mariagrazia scrive:

    buon giorno a tutti, mi chiamo mariagrazia e da un pò di tempo volevo regalare a mia madre una stufa in pellet, così da liberarla finalmente dai problemi di riscaldamento che ogni inverno si presentano.
    si tratta di riscaldare un appartamento di circa 90 mq, altezza 2,80 m, posto all’ultimo piano di una palazzina bifamiliare. l’appartamento è abbastanza raccolto, ma gli infissi vecchi e la mancanza di termosifoni creano ogni inverno problemi. fino adesso abbiamo sepre utilizzato un camino che si trova nel soggiorno, ma si riusciva a riscaldare solo quella stanza, per le altre si utilizzavano stufe con bombola gpl che si trasportavano da una stanza all’altra.
    premesso che l’utilizzo della stufa in pellet sarà limitato alle ore serali (in casa durante tutto il giorno non c’è nessuno)e al massimo un’oretta la mattina, mi chiedevo da dove bisogna partire e quali domandi bisogna porsi prima di fare un acquisto simile. acquistando direttamente da un rivenditore (magari on line), come trovare poi chi la installa e la collauda? grazie

  65. cancamilin scrive:

    x carlo
    ?? Tu decidi la temp. per l’ambiente, la stufa va al max sino a raggiungere la temp. desiderata

    x claudio
    è in garanzia, chiama il cat

    x ornella
    il rischio di collegare ad un caminetto esistente è l’intasamento con la fuliggine del camino o l’incendio, se non lo usi però non ci sono problemi. Fai pulire bene la canna

    x gianluigi
    troppo buono

    x stefano
    un conto è il vaso d’espansione per la stufa, un conto è il vaso per l’impianto. Il tuo idraulico deve valutare se è necessario il secondo.
    Tutte le stufe hanno uno scarico di sicurezza da collegare all’esterno o in fognatura.
    Deve essere solo possibile pulire e scovolare la canna (più chiaramente il raccordo a T ispezionabile)

    x mariagrazia
    anche se sembro in controtendenza preferisco un rivenditore in carne ed ossa dove puoi andare se ci sono problemi.
    Acquista solo stufe di marche con assistenza certa, meglio se già presenti sul mercato da qualche decennio

    CIAO A TUTTI

  66. Carlo Tosi scrive:

    Spett. Sig. Cancamilin, approfitto ancora della Sua cortesia, chiedendole la possibilità di reperire e dove, il manuale delle impostazioni di funzionamento e regolazione, quelle che hanno gli installatori per intenderci, e che non ci sono sul manuale utente?
    Questo perchè mi piace sapere come funzionano le cose.
    Grazie per la cortese attenzione e saluti,
    Carlo

  67. cancamilin scrive:

    X Carlo
    prova a chiederli alla casa produttrice…
    Comunque non basta averli se non se ne capisce il significato, la stufa non è una playstation
    ciao

  68. ornella scrive:

    buongiorno Cancamilin
    grazie mille per la risposta !!! avrei un altro quesito da proporti
    come ti ho scritto usero’ per la mia stufa a pellet la canna fumaria collegata ad un caminetto a legna ,che ripeto , NON USO nell’eventualita’ un domani volessi usarlo mi dicono basti risalire con i tubi della stufa fino al comignolo della canna fumaria e’ vero o meglio non farlo? la canna fumaria e’ 25cm x 25 cm grazie ancora e buon blog

  69. Marial scrive:

    Buongiorno, oggi dovrei ricevere la visita del rivenditore per acquistare il mod. Iris della edilkamin in offerta fino al 31/3 al prezzo di 1560 compresi 25 sacchi di pellet.
    Sul volantino è pubblicizzata una potenza di 8,3 Kw. Mi sono però “freddata” leggendovi sulla rumorosità.Il difetto c’è anche in questo modello? La installerei in cucina e non vorrei non sentire più la tv! E’ veramente così fastidiosa?
    Ringrazio moltissimo x l’aiuto

  70. Roberto scrive:

    Gentile Cancamilin devo riscaldare un appartamento di circa 110 mq con altezza di 2,70 m, sono indeciso se acquistare una EdilKamin modello Alba o un’ARCE mod. LEXIA 11,5 kw. Mi interessava sapere soprattutto se le stufe Arce qualitativamente sono come le EdilKamin e se si trovano i pezzi di ricambio e se c’è molta differenza come potere calorico.
    Grazie e Saluti

  71. Carlo Tosi scrive:

    gentile Sig. Cancamilin, per sua informazione, ho la patente di primo grado di conduttore di centrali termoelettriche, e “guido” un gruppo da 800 Mwh! Quindi ci capisco qualcosa di impianti termici e combustione! Lo so anch’io che la stufetta non è una playstation, e non è per giocarci. la ringrazio per i suoi commentini.

  72. Enrico scrive:

    Salve a tutti.
    Relativamente al mio problema con la IRIS, che mi da rumore di tensione, è venuto a casa mia un commerciale Edilkamin che ha notato che c’è il problema. Successivamente è uscito il tecnico che mi aveva fatto il collaudo, il quale con ARIA SECCATA, mi ha detto che la stufa funziona, il rumore… boh, sarà il trasformatore. E’ stato molto vago su come e quando passerà a sistemare la cosa perchè ora non ha tempo. Intanto però sono passati giorni e quindi sono trascorsi i termini per il diritto di recesso !!! Per il piano superiore di casa mia CERTAMENTE non comprerò la Soleil, meglio una Termorossi. Per quanto mi riguarda, alla larga da Edilkamin. Ho confrontato la Iris con la Ecotherm 6000: un abisso, la 6000 NON SI SENTE.

  73. Arturo Infante scrive:

    Brevemente, vecchio appartamento di circa 110 mq, volte alte quasi tutte 4 mt, quindi volume “leggermente” elevato un po’ meno di 440 per le volte a botte.
    Quanto dev’essere lunga la canna fumaria?
    Può essere posta anche su una facciata di un normale palazzo in città?
    Il calore come si può convogliare in più ambienti?
    Grazie anticipatamente.

  74. Francesco scrive:

    ciao a tutti

    da pochi giorni soddisfatto possessore di una stufa a pellet Ecoteck, pot max 7.5 kw…premetto che non riesce a scaldare uniformemente tutta la casa ( 110 mq *3.10 h ), ma è mia intenzione acquistare prossimamente un’altra stufa di piccola potenza per la zona giorno….per questo sconsiglio l’acquisto di stufe potenti per case grandi..(ho regalato ai miei una Extraflame nel 2004 di kw 11.5 )meglio, secondo me 2 stufe di potenza bassa, ma posizionate in 2 punti diversi della casa ( ovviamente se possibile)

  75. TINO scrive:

    caro camcaminin
    ho una stufa karolina extraflame della quale sono soddisfatto, però a volte capita che non si accende, questo usando pellet “di qualità” austriaco, ossia si vede la candela “arrossire” ma la fiamma non parte. a cosa può essere dovuto? ci sono parametri di accensione da poter variare, tipo il tempo in cui la candela deve restare accesa?
    grazie mille

  76. Luciano scrive:

    Salve Sig Cancamilin, innanzitutto complimenti per il suo interesse e dedizione alla conoscenza delle stufe a pellets. Ho acquistato l’anno scorso una IRIS, attratto dall’offerta vantaggiosa, (se rapportata ad altre marche sconosciute) e inoltre dalla bellezza del fuoco assciata alla praticità di impiego (acc e spen programm.)..insomma sono abbastanza contento..è un pò rumorosa in alta potenza.,ma non si può avere tutto nella vita!!. Per l’installazione ho proceduto secondo le indicazioni del venditore. Ho installato la sufa in un angolo e ho forato alle spalle il muro per uscire sul terrazzo e poi con una curva, salire in verticale sul tetto (solo 4 mt.).Dovendo riscaldare 100mq mi sono chiesto se fosse possibile recuperare anche il calore dei fumi, insomma se fosse possibile (dal momento che il tubo cromato non è esteticamente brutto)lasciare almeno 3mt di tubo verticale all’interno del salone per poi forare il muro quasi sotto il soffitto, uscire in orizzontale fuori al terrazzo e poi con una curva risalire sul tetto.. In effetti tutte le stufe a legna di un tempo erano istallate così..Capisco che questo possa pregiudicare la sicurezza, ma è possibile farlo?

  77. cancamilin scrive:

    x Ornella
    si, senza problemi. é meglio intubare per poter pulire i tubi. Chiudi poi lo spazio tra l’80 e il 25×25 per evitare che ti aspiri il caldo

    x marial
    il mod. 2007 è molto meno rumoroso, quello 2006 si può “silenziare” (eccetto lo spegnimento)

    x Roberto
    ehm… la arce produce un unico modello di stufa a pellet (in 2 vrsioni)

    X Carlo Tosi
    peperino

    x Enrico
    il cat è tenuto entro 48 ore a risolverti il problema… Certo novembre è però un mese un pò burrascoso per chi lavora con le stufe

    x Arturo
    le pellet hanno bisogno di un min. tecnico di 1,5 mt verticali … ma occorre rispettare i regolamenti edilizi dei singoli comuni, specie se nei centri storici

    x Francesco
    hai perfettamente ragione

    x Tino
    su http://stufapellet.forumcommunity.net/ ne parliamo lungamente, spesso la taratura non c’entra niente

    x Luciano
    sì, puoi benissimo montarla così
    il calore dei tubi però non è gran cosa, non illuderti

    CIAO A TUTTI

  78. Roberto scrive:

    Gentile Cancamilin,
    Onde poter integrare (e nelle stagioni “intemedie” sostituire) l’impianto di riscaldamento esistente, sarei intenzionato ad installare una stufa a pellets. L’ambiente è di circa 175/180 metri cubi, frazionato in tre attigui e comunicanti, il locale in cui la posizionerei è ci circa 110 metri cubi. Ho la possibilità di collegare lo scarico fumi direttamente (senza curve o derivazioni varie) ad una canna fumaria in muratura non utilizzata per altri scarichi. Chiedo su quale potenza dovrei stare per soddisfare le mie necessità, quali sono i consumi elettrici e se è necessario praticare un foro per l’aspirazione dell’aria (nel tal caso sarebbe però esposto alle basse temperature ed alla pioggia). Se il modello Iris non dovrebbe essere adatto, secondo lei, tenendo conto del rapporto qualità/prezzo/resa, quale potrebbe essere il modello migliore?.
    La ringrazio in anticipo per la cortesia ed attendo di poter leggere i suoi preziosi consigli.

  79. Silvio scrive:

    Ciao, ti ringrazio per avermi risposto il 09/11. Il problema non è il tiraggio, perchè il tubo all’esterno è messo verticalmente ed è lungo 6 metri. Ne ho parlato anche con l’assistente tecnico Edilkamin e mi ha detto che non sono l’unico.
    Il problema è che cadono pellet dentro il raccoglitore cenere, provocando fumo.
    Secondo me servirebbe una crogiola con un anello di ghisa alto circa 3-4 cm, in modo che il pellet non cada dentro il contenitore di cenere.
    Devo risolvere al più presto questo problema perchè 2 volte alla settimana la mia casa si riempe di fumo.

    Cordiali saluti

  80. Alessandro scrive:

    Ciao a tutti,
    ho una situazione che credo sia quantomeno “originale” e spero di avere un consiglio da qualcuno di esperto. Devo “stemperare” la temperatura in un magazzino di circa 80 mq con altezza media di 5 metri, coibentato in maniera mediocre (pannelli prefabbricati in c.a. spessore circa 20 cm). Un rivenditore mi ha proposto, come “grande occasione” una stufa a pellets modello MARTINA della CADEL (sito con schede tecniche http://www.alfredoneri.com/catalogo_cadel.htm) il prezzo occasione è di circa 1500 euro.
    Innanzitutto volevo sapere se può essere sufficiente per non avere temperature polari in magazzino (non chiedo ovviamente i 20°). Inoltre non è necessario riscaldarlo tutto, ma almeno una zona in un raggio di 6-7 m dalla caldaia (vi si lavora saltuariamente durante la giornata). In ultima volevo sapere se il modello è adatto e se il prezzo è ok.
    Confidando in una risposta mi complimento per il bel lavoro che svolgete.
    Salutoni!

  81. cancamilin scrive:

    x Roberto
    personalmente mi piace l’alba dell’edilkamin, anche se è un pò rumoroso lo spegnimento. I consumi elettrici sono marginabili, paragonabili ad una lampadina da 100w. La presa d’aria è sconsigliato collegarla direttamente alla stufa, se l’ambiente è molto piccolo meglio una griglietta diam. 100.

    x Silvio
    c’è il separatore nel crogiolo? Forse non è molto ortodosso, ma potresti mettere una rete ai lati del crogiolo…

    CIAO

  82. Silvio scrive:

    SI il separatore c’è.
    La stufa ha un anno ed è ancora in garanzia quindi prima di fare delle modifiche vorrei poter usufruire della garanzia datami, perchè ritengo che sia un difetto non previsto dalla edilkamin.Quindi vorrei sapere se è possibile apportare questa modifica a carico dell’edilkamin con una crogiola modificata adeguata a questo problema.Questa mia apprenzione è dovuta al fatto che la stufa rimane accesa anche di notte e quindi se si spegne subentrerebbe questo problema e io non me ne accorgerei e avendo dei bambini piccoli ho paura.
    ciao!

  83. Andrea scrive:

    Buongiorno, saprebbe dirmi se è regolare che la mia stufa edilkamin ecoidro, per farla partire debba aprire lo sportello del vano in basso (quello per la pulizia delle canne fumarie) e bloccare una girante / puleggia alla base (al di sopra del serbatoio rosso) altrimneti permane nella condizione “..attesa”. e’ tale ronzio dato dalla rotazione non smette anche quando è spenta..da che cosa pensa possa dipendere?

    grazie

  84. matteo 78 scrive:

    buonasera, ho acquistato una stufa a pellet “iris plus” attivandomela il 19.11.07 il tecnico che mi ha acceso la stufa si è complimentato con me per la scelta.La prima volta che ho acceso la stufa la puzza era atroce ma siamo riusciti a superarla,in 4 ORE a casa mia di gradi ne ho visti solo 3 in più da 14°a17°.Il giorno dopo 6 ore di gradi ne ho visti appena 4 da 13°a17°.Mercoledì 21.11.07 in casa non sono stato e non l’ho accesa però in compenso sono andato dal venditore e ho chiesto spiegazioni il motivoche una stufa che può riscaldare fino a 80mq a casa mia che la sala e di 50mq si muore dal freddo.La risposta e stata semplice mi e stato dettoche era un problema di taratura della stufa oppure che non bastavano le ore che l’ho tenuta accesa. Mi soddisfano facendomi parlare con un tecnico dell’azienda che mi dice:la sua coibendazione e scarsissima e che la stufa aveva bisogno almeno di 10 ore di funzionamento.Ok gli rispondo oggi 22.11.07 dalle 8.00 alle 19.15 di gradi nella sala ce ne sono solo 17,4°. ho richiamato il venditore per farglielo sapere lui mi ha detto che la mia dispersione e maggiore di quanto lui possa immaginare e che domani mi farà sapere sul dafarsi.Ho contattato pure la persona che mi ha collaudato la stufa mi ha detto che mi ricontrolla i parametri domani.Ora sta a voi giudicare io con 11 ore di termosifoni almeno avevo in casa 20° bel risparmio considerando che nelle altre stanze fa un freddo cane.
    (ps sono le 19.25 e la stufa e ancora accesa in casa ci sono 17,4° ho consumato un sacco di pellet,e non so quanta corrente, e adesso ho acceso anche i termosifoni,bel risparmio? vero!!!!!! Bella storia vero? spero che abbia un seguito positivo altrimenti la butto dal balcone!.ciao

  85. cancamilin scrive:

    x silvio
    non sono previste modifiche ufficiali

    x andrea
    fatti sostituire il motore fumi

    x matteo 78
    se la casa non è coibentata… il cat può comunque tarartela alta, non preoccuparti

    CIAO A TUTTI

  86. Silvio scrive:

    Allora cosa devo fare?

    Mi devo tenere la stufa con questo problema? Visto che l’ho pagata 3250,00 Euro vorrei che l’edilkamin mi venisse incontro ma come posso fare per mettermi in contatto con loro? Con una lettera? Con un fax? O altrimenti come?
    Ti ringrazio per la tua disponibilità.

    Ciao!

  87. cancamilin scrive:

    x silvio
    innanzitutto tramite il rivenditore o il cat

  88. Gabry scrive:

    Carissimo cancamilin, mi hanno parlato molto bene della ecoidro Edilkamin tu cosa ne pensi? difetti e pregi!!! Devo riscaldare 100 mq, altezza 3m e casa con buona coibentazione, 4 termoconvettori e 2 termosifoni. Grazie anticipatamente.

  89. Marco scrive:

    Buona Domenica e buon pomeriggio.
    Ho istallato da poco una Edilkamin “Iris Plus”,per la sua resa sono fino
    ad ora abbastanza soddisfatto, collaudo e prima accensione TUTTO OK.Con l’aspirazione dell’aria dall’esterno,la mia “IRIS” funziona molto meglio e l’aria nel salone non è più pesante. Però avrei una piccola domanda da farvi….
    Il calore,come si sà, sale in Alto,però perchè la “Iris Plus” i primi 50cm,da terra,li fà rimanere FREDDI?? Può incidere la ventilazione posteriore della Stufa? Appartamento al Pian Terreno? o semplicemente perchè la Stufa non emana aria calda dalla parte sottostante?

    Ti ringrazio anticipatamente .
    CIAO!

  90. cancamilin scrive:

    x gabry
    le ecoidro danno pochi problemi ma sconsiglio l’abbinamento col kit acqua sanitaria. Per i kw necessari alla tua casa dovresti farti fare il calcolo da un bravo termoidraulico. A occhio sembrerebbe giustina, giustina ma se la casa è ben coibentata e l’impianto senza dispersioni…

    x marco
    se hai messo una griglia libera direttamente nell’ambiente si ha l’effetto “freddo ai piedi”, potresti collegarla direttamente alla stufa (con tutti i rischi che comporta…). Anche una ventilazione raso terra non cambia il fatto che il calore sale, ma in più ti solleva la polvere. La stufa comunque scalda tutta l’aria dell’ambiente se tenuta molte ore accesa.

    CIAO

  91. Marco scrive:

    Grazie per la tua risposta,cosa intendi per “griglia libera”?
    Se però,ti riferisci all’aspirazione dall’esterno,il tubo che aspira è ben
    isolato.L’aria nel salone si riscalda, il tepore si spande anche nel resto
    della casa (100 mq). La domanda della “ventilazione” mi riferisco alla
    ventola (motorino posteriore)della stufa,formando nella stanza un vortice?
    Le ore di media giornaliera sono 10/12h.

    Buon Lavoro e un GRAZIE per la tua DISPONIBILITA’.

  92. luigi scrive:

    Carissimo cancamilin,
    ho un salone di 35 mq alto 6 metri, mi hanno consigliato la iris plus, va bene?? leggo che è rumorosa è vero??
    la promozione dei 25 sacchi di pellet è valida anche per la plus???
    Grazie

  93. massimo basti scrive:

    salve io avrei un problema spero risolvibile ho una stufa a pellet abito in appartamento ho la canna fumaria a parete cioe’ fuori il balcone la vicina sta facendo del tutto per farmela togliere mi ha denunciato ed e’ andata anche al giudice di pace dice che puzza e la puzza entra nel suo appartamento vorrei sapere se la cann fumaria e obbligatoria o sono a norma la ringrazio saluti basti massimo.

  94. Claudio scrive:

    Salve Canca, vorrei chiedere se è possibile (senza problemi) aumentare di un unità il valore che corrisponde alla potenza della ventola? La prima volta, su mia richiesta il cat ha aumentato di ben 5 unità per potenza e dopo due giorni si è bruciato il motorino della ventola tangenziale, sostituita la ventola (in garanzia!!) non vuole + aumentare i parametri.
    Intanto l’intensità d’aria a basse potenze (1,2,3 su 5 ) mi sembra insufficiente ( già a un palmo non si avverte +).

    LEXIA 11,5 KW
    Grazie….

  95. vince scrive:

    mi piacerebbe montare una stufa in pellet nel mio ufficio e vorrei sapere se posso installarla senza problemi anche in un ufficio a piano terra che si trova sotto un porticato, in alto ci sono degli appartamenti. A che altezza si trovano gli scarichi e se sono caldi!

  96. cancamilin scrive:

    x marco
    la presa d’aria può essere libera o collegata, leggi questo mio articolo http://www.pelletsblog.com/2007/08/26/la-stufa-soffoca

    x luigi
    35×6 sono 210 mc, peccato che il calore sale e avrai il tetto a 30 gradi e giù i ghiaccioli… Penso che il pellet omaggio sia solo sulla vecchia iris

    x massimo
    la tua vicina ha purtroppo ragione, non puoi affumicarla
    la severità dei regolamenti comunali varia da comune a comune, ma la norma UNI è chiara in proposito. Puoi derogare solo se non hai nessuno sopra di te…

    x claudio
    si, senza paura

    x vince
    è obbligatorio lo scarico al tetto, soprattutto se hai gente sopra
    spiacente

    CIAO A TUTTI

  97. andrea scrive:

    salve canca,ho bisogno di un consiglio sull’acquisto di una caldaia a pellet.Ho una casa su due piani di cui pian terreno magazzino e piano superiore di 120 mq.Vorrei riscaldare sia sotto marginalmente e sopratutto l’appartamento attraverso i termosifoni gia esistenti attualmente riscaldati a metano.Ho gia visionato varie marche di cadaie tra cui vulcania,edilkamin,palazzetti,d’alessandro caldaie,caminetti montegrappa.qual’è tra queste la migliore?ne esistono altre migliori a quelle che ho appena citato?

  98. Enrico scrive:

    Salve a tutti.
    Per l’appartamento da 150 mq ho acquistato la Termorossi ecotherm 7000: decisamente un altro pianeta. Scalda perfettamente ed la gestione fruibile dall’utente è veramente avanzata e completa. Bene anche dal punto di vista rumorosità. L’unica cosa ancora migliorabile è la programmazione del radiocomando (un pò laboriosa).

  99. Enrico scrive:

    Di nuovo salve,
    sono passate ormai 6 settimane dall’acqiosto della IRIS:
    continua a far rumore ma della edilkammin non si è visto ancora nessuno. Chissà se per Natale avrò il problema risolto…
    Buon Natale a tutti.

  100. Marco scrive:

    Caro canca,ti pongo una nuova domanda.
    E’ da circa un mese e mezzo che uso la stufa a pellet, mi e’ venuto un piccolo dubbio…
    Il calore che emanano le stufe puo’ causare della muffa alle pereti
    PERIMETRALI della casa? Presumo che il loro calore sia SECCO! Vero?
    Si sono formate delle macchioline nelle camere e nel bagno,(nel salone dove e’ collocata finora No) il paese dove abito e’ abbastanza umido,anche il freddo si fa’ sentire un pochino (650 slm).
    Grazie di nuovo.
    CIAO.

  101. carletto scrive:

    Ciao a tutti, volevo sapere che combianatore telefonico dovrei acquistare per la IRIS…?
    Grazie

  102. cancamilin scrive:

    x andrea
    non esiste “la marca migliore”, quelle da te citate sono tutte discrete

    x enrico
    possibile che il cat non possa cambiarti il ventilatore?
    Lo pagano, sai.

    x marco
    le stufe a pellet tendono ad asciugare l’aria, però se ci sono zone adiacenti o il tetto molto freddo (non ben coibentato) può crearsi condensa

    x carletto
    anche se un pò costoso c’è anche il combinatore telefonico edilkamin

    CIAO A TUTTI

  103. marco pavoni scrive:

    ciao a tutti

  104. andrea scrive:

    Di nuovo salve e grazie per la risposta;vorrei chiderle se gentilmente mi puo consigliare una marca e modello che secondo lei puo aver un miglior rendimento e consumo visto che quelle che ho visto secondo la sua esperienza sono discrete.Io sto cercando un prodotto molto buono che mi possa garantire la sicurezza di non trvarmi magari al freddo o che mi dia poche noie tecniche.un saluto a tutti e grazie

  105. alberto scrive:

    per riscaldare 220 mq su tre piani con una stufa a pellet, di che potenza deve disporre la stufa? e’consigliabile circolazione aria o acqua? Eventualmente di che marca? Grazie,ciao

  106. Enrico scrive:

    Gentile Cancamilin
    sono intenzionato ad acquistare una stufa a pellets per rendere più caldo i 2 ambienti dove viviamo di più,in aggiunta al riscaldamento tradizionale,ma non ho la più pallida idea di cosa acquistare. La stufa dovrebbe aumentare il confort al primo piano di 45 mq, è una villetta a schiera su 2 piani, ed eventulmente aiutare anche il piano sopra tramite le scale. Il tubo dei fumi dovrebbe uscire attraversando il bagno in orizzontale per 4 metri sulla parete esterna della casa. E’ una cosa fattibile?

  107. cancamilin scrive:

    x alberto
    avresti bisogno di 25-26 kw…
    potresti montarti una stufa aria per piano o pensare ad una bella caldaia a pellet o legna (le stufe non hanno tanti kw)

    x enrico
    per scaldare 45 mq molte stufe fanno al caso tuo ma non prenderla troppo giusta. Le stufe a pellet possono fare tratti orizzontali ma devi lasciarti la possibilità di pulirli (si intasano), per aiutarti puoi aumentare il diametro (es.: 100)

    CIAO A TUTTI

  108. andrea scrive:

    Ho acquistato una sufa a pellet della veneto stufe Luna.
    Sono contento.
    Come mai non si sente mai parlare di questa marca?
    Non e’ valida?
    Grazie

  109. cancamilin scrive:

    nel veneto vengono fatte 2/3 delle stufe italiane, porobabilmente vicino a quello stabilimento c’è anche la palazzetti, la montegrappa, la cola, la royal, l’ecoteck, la piazzetta ect
    ciao
    p.s: anche io sono di origine veneta

  110. francesco scrive:

    la ecoteck si trova a Palazzolo in provincia di Brescia

  111. antonio scrive:

    ciao,
    ho una piccola villetta su due piani di 80 mq con soffitti a 3 metri. Il problema maggiore è al primo piano dove c’è il tetto in legno poco coimbentato e fa davvero freddo. Pensavo di mettere una stufa nel disimpegno al primo piano per riscaldare le due stanze ed il bagno. la canna fumaria la tirerei dritta per il tetto circa (4 metri) ed eventualmente porterei un tubo per l’aria calda nella stanza più grande. Siccome dell’estetica non mi interessa e in media ci sono caldaie che si possono istallare (senza presa d’aria esterna) e che costano meno delle stufe?
    cosa mi consigliate? Altrimenti quale stufa?
    grazie

  112. cancamilin scrive:

    x francesco
    hai ragione

    x antonio
    il soffitto alto ti ammazza, se poi non è coibentato…

  113. antonio scrive:

    Immagino che il tetto è micidiale, infatti la notte sento scendere il gelo. 80 mq è tutta casa e non solo un piano. Per quanto rigurada un qualcosa di più economico di una stufa a pellet (ma sempre a pellet) cosa mi consigliate? (ho però il problema di non poter fare una presa d’aria dall’esterno.
    grazie

  114. Roberto scrive:

    Io dovrei collegare la stufa, passando attraverso il muro, alla canna fumaria esistente che è posta all’esterno lungo il muro perimetrale di casa mia; la canna fumaria è in muratura, non è utilizzata per altri scarichi ed il tratto tra il collegamento con la stufa e il comignolo è di circa 3,5 metri.
    Essendo appunto la canna in muratura ed all’esterno, mi hanno detto che sarebbe meglio inserire un tubo in acciaio per evitare che i fumi espulsi si raffreddino, con conseguenti possibili malfunzionamenti della stufa.
    E’ corretto? Devo proprio oppure posso scaricare direttamente senza fare alcuna modifica?
    Grazie.

  115. fabio scrive:

    Ciao Canca, ho bisogno di sapere coma fare a pulire la mia stufa senza rovinare l’aspirapolvere di mia moglie….

  116. cancamilin scrive:

    x antonio
    per la presa d’aria non preoccuparti, hai molta cubatura interna

    x roberto
    se la canna è esterna scarica direttamente

    ciao

  117. gianpietro scrive:

    Gentile cancamin,stò costruendo casa in piano unico di circa 110 mq e vorrei evitare di mettere l’impianto a caloriferi utilizzando per il reparto giorno una normale stufa a legna e per il reparto notte una pellet, con canalizzazione solo verso il soggiorno-cucina.Premetto che quella a legna riscalda un’area di 60 mq ed è posizionata centralmente,così un pò di caldo arriva pure nelle stanze e la pellet,posizionata in corridoio largo 130cm, verrebbe usata per riscaldare( in programmazione) determinate ore della notte o per emergenza 50mq.Spero di essere stato chiaro.Cosa ne pensa? grazie.

  118. cancamilin scrive:

    x gianpietro
    mi sembra che hai già le idee chiare, se stai costruendo cura molto gli infissi, la coibentazione dei muri e del tetto (+ soffitti bassi, chiaramente).
    Molte marche fanno buone stufe canalizzate es.: la Piazzetta, l’Anselmo Cola, l’Ecoteck, L’Edilkamin ect

    ciao

  119. Pilade scrive:

    Salve a tutti ,
    ho comprato e fatto installare da pochi giorni una stufa IRIS PLUS e devo dire che dopo la prima accensione e collaudo la stufa ha iniziato a diventare sempre più rumorosa (credo che sia la ventola dei fumi)… comunque dopo qualche ora viene anche il mal di testa tanto è forte il rumore.
    Oggi ho contattato il cat e domani vengono a dare un’occhiata speriamo bene perchè è proprio una cosa VERGOGNOSA aver pagato tutti quei soldi per avere una cosa così assordante (a volte pure si mette a vibrare la stufa!!!).
    Gradirei consigli e suggerimenti in merito da parte di chi ha già avuto questo genere di problemi.
    Grazie a tutti.
    CIAO.

  120. Monica scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    le vorrei chiedere se è possibile per un appartamento di nuova costruzione far confluire la canna fumaria della stufa a pellet nell’unica prevista per le caldaie del riscaldamento autonomo.
    Grazie

  121. cancamilin scrive:

    x pilade
    bisogna solo fissare bene le ceramiche con qualche opportuno feltrino e verificare che la stufa sia a livello

    x monica
    no se la canna è usata da qualche caldaia a gas (fumi in depressione) ma bisognerebbe vedere l’impianto e chiedere l’autorizzazione al condominio

    CIAO

  122. Giancarlo scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    avrei intenzione di acquistare una stufa a pellet per riscaldare una seconda casa di campagna (termosifoni a GPL già installati).
    Ho trovato in offerta a 1575 Euro (oltre a 50 sacchi di pellet in regalo) la Silvia della Karmek 12Kw con doppia canalizzazione, proprio ciò che mi servirebbe ma ….sul sito Karmek non ho trovato notizie di tale stufa.
    Potrebbe darmi il suo parere sia sulla stufa sia sull’azienda (assistenza, etc).
    Eventualmente mi potrebbe consigliare un’altro modello e marca con buon rapporto qualità prezzo ?
    GRAZIE

  123. Amelie scrive:

    Ciao a tutti, vorrei installare una stufa pellet in un locale collegato da una rampa di scale alla zona notte sovrastante.Non esiste un modo per usare la medesima stufa per scaldare entrambi i piani? Devo per forza installarne una per piano?
    Grazie
    Amelie

  124. VINCE scrive:

    Ciao a tutti ,vorrei un uso parere sulla stufa solei della edilkamin. grazie

  125. daniele scrive:

    ciao,ho acquistato da 5 giorni una stufa a pellet “elle” della royal,ho questo tipo di problema:se inposto,quando accendo la stufa,il potere calorico sul 4 o 5 dopo circa 45 minuti di funzionamento la caldaia raggiunge i 170° e interviene la termica meccanica posta sul retro come mai?
    la stufa e’ montata ad angolo con presa d’aria da 100 sul retro,scarico in acciao inox con T in partenza provvisto di tappo ermetico,2 metri di tubo in verticale(all’interno della stanza)curva a 90° gradi che entra nel muro e un pezzo da 50 cm che esce all’esterno della casa con comignolo antipioggia/antivento.se invece la uso tutto il giorno sulla 3°potenza nessun problema,la caldaia raggiunge al massimo i 160°gradi.
    comsa puo essere il problema?
    ciao e grazie in anticipo.
    dany

  126. daniele scrive:

    Sempre inerente al problema di prima,nel schiacciare il tasto b del display mi da anche la temperatura della coclea(almeno penso sia di quella sul libretto non e’ menzionata)e quando va in allarme”allarm fail sic”raggiunge i 60°gradi con caldaia che arriva a 170° gradi,pero’ non capisco se e’ la coclea o la caldaia che mi va in allarme visto che nelle spiegazioni l’allarme da le due alternative.
    ciao dany.
    uso pellet di puro faggio che compro dalla fabbrica che lo produce vicino casa mia.

  127. cancamilin scrive:

    x daniele
    l’ideale sarebbe chiamare il cat royal o palazzetti di zona, occorrerebbe smontare la stufa e vedere se tutti cavi sono collegati correttamente, se hai qualche ostruzione nella canna e se i parametri sono quelli corretti di fabbrica…
    ciao

  128. cancamilin scrive:

    x vince
    ottima stufa, molto bella anche da vedere.
    ventilatori rumorosi al massimo.
    ciao

  129. vince scrive:

    Grazie canca,me la consigli x una casa di circa 120 mq. ciao

  130. Angelo scrive:

    Salute a tutti.Ho acquistato due mesi fà una SOLARIS della Cadel.Il mio quesito è questo per far arrivare il tubo dei fumi sino sopra il tetto dovrò collegare un T e quattro curve; la mia stufa può sopportarli. Infiniti Grazie.

  131. Angelo scrive:

    Salute a tutti.Ho acquistato due mesi fà una SOLARIS della Cadel.Il mio quesito è questo:” Per far arrivare il tubo dei fumi sino sopra il tetto dovrò collegare un T e quattro curve; la mia stufa può sopportarli.” Infiniti Grazie.

  132. Alessandro scrive:

    Salve!Complimenti blog molto utile!
    Ho acquistato da 2 mesi una stufa a pellet e da qualche giorno non riesce più a bruciare bene fa tutto il vetro nero e si spegne.E’ in un ambiente piccolo e non c’è ricircolo di aria, possibile sia intasata?

  133. Cristian scrive:

    Salve a tutti , vi scrivo xche’ x la prima volta , mi avvicino alle fantomatiche stufe a pellet :) , tuttavia , data la mia grandissima ignoranza sul settore , vi chiedo se cortesemente qualcuno di voi e’ in grado di dirmi , o di stilare una classifica delle marche , dalla migliore , a quella meno conosciuta ( di solito la meno conosciuta prende una fama poco buona ).
    Nei vari giri mi sono imbattuto in una “pellbox scf ” della edilkamin, ma non so se e’ una possibile fregatura o un colpo di fortuna .
    Premetto , che devo scaldare una casa disposta su due piani , di circa 120 mq , e stando alle parole del venditore , dovrebbe essere in grado , tramite canalizzazione , di scaldare o per lo meno stemperare il piano superiore.
    Purtroppo l’ euro ha bloccato la possibilita’ di spese senza pensieri e si sta’ dietro ai 100 euro , questo a dire che ho visionato una termorossi , avente capacita’ di 90 mq , e tra le 2 c’e’ una differenza di prezzo , di 900 euro , e non e’ poco.
    C’e’ qualcuno che puo’ darmi qualche delucidazione in riguardo alla qualita’ delle MARCHE sopraccitate , o qualcuno che ha di persona provato una PELLBOX SCF?……
    Qualsiasi aiuto o consiglio e’ ben accetto !!

    Vi ringrazio anticipatamente di qualsiasi vostra risposta!!

  134. Cristian scrive:

    PS: questo e’ il link all’ inserto a pellet, http://www.edilkamin.com/inserti_a_pellet_modelli.aspx

  135. Ferdinando scrive:

    dei camini a pellet ne parliamo qui:
    http://www.pelletsblog.com/camini/edilkamin/camino-a-pellet-gli-inserti-edilkamin-per-il-caminetto-a-pellets/

    è meglio se la discussione sugli inserti prosegua li, così i commenti a questi modelli rimango tutti insieme.

    Grazie!

  136. andrea scrive:

    salve,
    ho una casa di circa 170mq con riscaldamento a pavimento alimentato da una caldaia a condensazione a gpl. Ho in previsione di realizzare un ampliamento del vano scale per l’accesso al terrazzo, ricavandone un locale di circa 25-30mq da adibire ad uso studio, per cui , dovendo preoccuparmi del riscaldamento dello stesso pensavo di installare una stufa a pellets. Poichè mi sarebbe possibile , utilizzando una stufa del tipo idro, collegarla all’impianto di riscladamaento esistente, vorrei sapere se c’è qualcuno che già utilizza una stufa del genere con il riscaldamento a pavimento. Ed inoltre se qualcuno potesse farmi degli esempi di costi di gestione della stessa considerando quindi che a me servirebbe l’aqua ad una temperatura max di 42 gradi e dovrei inoltre riscaldare sempre con la stessa il locale di 30 mq .
    Ringrazio in anticipo per la cordiale attenzione.

  137. Lello scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    premetto che abito in una villetta a schiera vorrei acquistare una stufa della Edilkamin mod. Rose da posizionare al piano terra per riscaldare la sala e la cucina attigua 50 mq circa. Fin qui nulla di straordinario se non fosse per il problema canna fumaria…., alcuni sostengono che non è necessaria altri si, dicono che dipende dalla Regione (Lombardia) o peggio ancora dal Comune. Ovviamente non ho la predisposizione per la canna fumaria e l’installazzione diretta a parete mi risolverebbe parecchie noie e costi, quello che però non riesco a capire è se sia pericoloso oppure no (vedi monossido di carbonio). Vorrei sapere se il modello di stufa, Edilkamin Rose è valido oppure se c’è di meglio per qualità prezzo (es. Palazzetti) ma soprattutto vantaggi, svantaggi e pericolosità dell’installazione (canna fumaria- diretta a parete). Ringrazio fin d’ora per la disponibiltà e la particolare attenzione con la quale Lei valuta tutti i quesiti che le rivolgiamo e mi scuso se le mie sono domande dovesserero risultare banali ma credo che ci sia un pò di confusione sulla materia.
    Grazie Lello

  138. alessandro scrive:

    ciao
    Scusa se approfitto della tua gentilezza, ma mi farebbe molto comodo giovarmi della tua esperienza in campo. Io ho appena acquistato un stufa a pellet della royal modello elle a 8.5 kw. Ho una casa di circa 300 metri cubi da scaldare, ed avevo già in preventivo di prender un’altra stufa a pellet intorno alla stessa potenza (o anche qualcosa meno potente, se fosse sufficiente) che abbia quantomeno una caratteristica fondamentale, cioè che sia il più silenziosa possibile, visto che la metterei in salotto e non vorrei sentire un rumore fastidioso continuo di sottofondo. Potresti consigliarmi 3-4 modelli tra cui scegliere, che possibilmente s’aggirino intorno ai 1500-1600 euro max?
    Grazie

  139. cancamilin scrive:

    x andrea
    le idropellet sono ottime per il riscaldamento a pavimento e spenderesti solo un paio di euro al giorno

    x lello
    bisogna distinguere tra quello che ti chiedono i regolamenti comunali da quello che è il minimo tecnico.
    La stufa a pellet ha un motore che espelle il fumo quindi in teoria ti basterebbe un pezzo di tubo verso l’esterno, ma come minimo tecnico devi considerare una installazione con 1,5 – 2 mt min. in verticale, per poter evacuare i fumi in modo naturale anche se ad es. ci fosse black out.
    Se però i regolamenti comunali della tua zona chiedono lo scarico al tetto…

    x alessandro
    quasi tutte le marche si stanno allineando per un 1500 euro per il modello base (7-8 kw) quindi hai molta scelta.
    Il modello che hai tu, qui in sardegna lo vendono a 950 euro

    CIAO

  140. andrea scrive:

    grazie x la risposta….potrei approfittarne e chiedrti che tipo di stufa mi consiglieresti considerando quindi la necessità di riscaldare circa 200 mq di superficie con il riscaldamento a pavimento. E poi se installassi la stufa nel nuovo locale ( vano scale ampliato ) di circa 30 mq, per il suo riscaldemto avrei bisogno di mettere il riscaldasmento a pavimento o sarebbe già sufficiente la sola stufa provvista di un a ventola?
    Grazie ancora x la cortese attenzione
    Andrea

  141. Alessandro scrive:

    Volevo comprare una stufa a Pellet e ho visto la Royal Elle a 990 € me la consigliate ?

  142. michele scrive:

    ciao cancamilin.
    Potresti dirmi se conosci i modelli silva i sabra kw 8? Io li ho visti in vendita su ebay in questi giorni
    Non li ho mai visti esposti nei vari negozi che ho girato, quindi mi chiedevo se li conosci e se li reputi un buon modello per un’abitazione di 160 metri cubi di volume.
    Grazie

  143. cancamilin scrive:

    x andrea
    soprattutto se idro ti consiglio una stufa di marca, con assistenza sul territorio… Poche però hanno ventole, la maggior parte danno tutto il calore all’acqua (lasciandone pochino, pochino come irraggiamento)

    x alessandro
    sono anche cat royal…. Ottima (relativamente al prezzo)

    x michele
    silva i sabra? è una stufa brasileira?

    CIAO

  144. Tino scrive:

    Ho sentito parlare di stufe che hanno un meccanismo che fa la pulizia automatica del crogiolo : e’ vero ? è meglio questa caratteristica oppure quella della pulizia del crogiolo tramite modulazione automatica della fiamma ? cioè con quale sistema si ottiene il crogiolo più pulito automaticamente ?
    marche e modelli eventualmente consigliati ?
    grazie

  145. cancamilin scrive:

    Una pulizia del crogiolo la fanno un pò tutte, a intervalli aumentando l’aria nel crogiolo per soffiare via la cenere…
    Alcune marche, es.: extraflame (modelli grandi), flumenfire, ect poi addirittura svuotano il crogiolo meccanicamente.

    comunque il miglior modo per tenere il crogiolo efficente è una stufa installata bene, manutenzionata, che brucia pellet buono

  146. saknussen scrive:

    Buongiorno.
    Dovendo comprare una stufa a pellets per la montagna, sono indeciso tra Divina plus Extraflame e Soleil Edilkamin, entrambe con caratteristiche paragonabili (quasi parità di potenza, canalizzabili). Ci sono motivi per preferire l’una o l’altra? Consigli?
    Grazie.

  147. Lucio scrive:

    Ciao! Ho una casa semi-indipendente di cerca 100 Mq su 2 piani. Ho già il riscaldamento a termosifoni, ma vorrei abbattere un po’ le spese scaldando il piano terra con una stufa a pellets. La stufa verrebbe situata in soggiorno con la cucina adiacente, vorrei anche scaldare il bagno che si trova nella stanza accanto al soggiono, c’è una stufa che ha la possibiltà di uno ‘scarico’ del calore in un’altra stanza?
    Grazie!!

  148. Flavio scrive:

    Salve ho acquistato una iris della edilkamin e per lo scarico fumi ho utilizzato una canna fumaria comune ad un camino. Da premettere che il camino è inutilizzato e la canna fumaria è stata cambiata durante la ristrutturazione della casa quindi è nuova. Dopo l’installazione la stufa ha funzionato perfettamente dopo questi venti giorni sono sorti i primi problemi che persistono tutt’ora ovvero la stufa va in blocco H1 (depressione) o scarso quantitativo comburente rilevato dal sensore flusso aria posto nel tubo di aspirazione….. il tecnico mi ha detto che il problema è la canna fumaria in comune che crea una depressione oppure la mancanza di una presa d’aria nella stanza anche se questa è ben areata e il ricircolo d’aria è frequente. Ma il problema può essere dovuto a una errata taratura dei parametri? anche se a volte la stufa funziona bene per ore? Oppure è la canna fumaria in comune? spero in una risposta risolutiva grazie

  149. andrea scrive:

    Ciao a tutti , c’e’ qualcuno che conosce la ROYAL modello ELLE ? COME VA? E’ SILENZIOSA?

  150. nando scrive:

    Ciao cancamilin . ho una stufa a pellets Palazzetti “EMI” e’ possibile creare una canalizzazione nella parte posteriore passando attraverso il vano porta pellets?

  151. emi scrive:

    Ciao a tutti, mi serve urgentemente un tecnico per manutenzione straordinaria. Ho un inserto camino Palazzetti da 8 anni, ha sempre funzionato benissimo.Da due giorni si è bloccata la ventola. Abito in provincia di Pavia (Vellezzo Bellini) chi posso contattare?

  152. cancamilin scrive:

    x saknussen
    sono entrambe buone stufe, ma preferisco la soleil

    x lucio
    una pellet canalizzabile? hai solo l’imbarazzo della scelta

    x flavio
    è vero che non hai la presa d’aria ma il cat è tenuto a risolverti il problema, insisti…
    il vetro diventa nero e hai problemi di accensione?
    se non è così è un problema di taratura
    opp. hai pelucchi nel tubo aspirazione aria
    opp. hai i termistori bruciati-piegati

    x andrea
    si, normale

    x nando
    no

    x emi
    contatta la palazzetti e ti danno l’indirizzo del cat di zona

    CIAO

  153. claudio scrive:

    per cortesia mi sapete dire se posso mettere la canna fumaria della stufa a pellet al primo piano nella canna fumaria al piano di sotto di un caminetto tradizionale la stessa è molto grande circa 40 per 40 e va ancora su al secondo piano circa 4 mt. se no perche ? grazie

  154. cancamilin scrive:

    per funzionare la stufa funziona, ma i problemi sono diversi:

    - il fumo del camino va nella stufa (ma si può rimediare collegando un tratto verticale nella stufa prima dell’innesto)

    - la fuliggine del camino ostruisce facilmente i tubi pellet
    (dipende da quanto usi il camino)

    - lo scarico del pellet può aiutare un possibile incendio della canna fumaria (anche se raro)

    - se lo scarico del pellet non è abbastanza in alto puoi sentire l’odore del fumo giù (questo perchè la canna del camino è fredda)…

  155. modesto scrive:

    chi conosce la stufa niagara della clam a pellet da collegare all’attuale inpianto di riscaldamento grazie

  156. enrico scrive:

    Ciao,ho preso una soleil edilkamin e una iris plus.Per quanto riguarda la soleil e’ un gioiello,la utilizzo per scaldare il bar.La iris plus l’ho a casa ma devo dire che e’ rumorosa.Ho letto che il modello precedente era ancora piu’ rumoroso, quindi se la plus e’ migliorata non si potra’
    nemmeno sostituire la ventola visto che e’gia il modello nuovo.

  157. saknussen scrive:

    Buongiorno.
    Ringrazio Cancamilin per la risposta sul dilemma Divina – Soleil, ma è possibile conoscere le motivazioni che fanno preferire la Soleil?
    Altra questione (ri)sollevata dall’ultimo intervento di Enrico: il problema inerente la rumorosità della Iris/Iris Plus, questione già dibattuta più volte in questo forum. Se ho ben capito sembrava che una modifica della stufa messa in atto nel 2006-2007 dovesse aver risolto o attenuato il problema (la stessa cosa mi è stata confermata da un rivenditore). Ora però il post di Enrico sembrerebbe indicare il contrario. D’altronde sappiamo bene che le ditte costruttrici sia sui siti sia nei vari depliant patinati “omettono” certi dati, ad esempio la rumorosità in db (tranne la sola Thermorossi, se non vado errato), per cui in mancanza di dati oggettivi non è facile valutare (ciò che è rumoroso per me non è detto che sia tale per un altro). Al povero utente-consumatore rimane quindi in questi casi la sola possibilità di comparazione (e così apprendiamo da Enrico che la Iris Plus è più rumorosa della Soleil). Allora, domanda da un milione di dollari: la Iris/Iris Plus è ancora rumorosa oltre l’accettabile nonostante la presunta modifica? O rientra comunque nei parametri di una presunta “normalità”? Sempre tenendo conto che mancano i dati oggettivi di rumorosità (o forse basterebbe richiederli?).
    Ringrazio fin d’ora Cancamilin che spero vorrà darci il suo parere da esperto e quanti vorranno contribuire a dipanare la matassa.
    Buon pellet a tutti.

  158. modesto scrive:

    qualcuno puo darmi indicazioni sulla stuffa a pellet ydro niagara della clam grazie ragazzi e

  159. cancamilin scrive:

    Le stufe hanno una rumorosità minima sotto cui è difficile andare
    ma
    spesso la rumorosità è legata ad altri fattori che spesso l’utente finale, vedendo o meglio ascoltando solo la sua stufa non conosce.
    es.: alcuni ventilatori possono essere difettosi o male assemblati, sarebbero quindi dasostituire in garanzia
    opp. una stufa non a livelo o con le ceramiche non opportunatamente fissate può fare fastidiose vibrazioni che facilmente si potrebbero ridurre…

    Nel dubbio non esitate a chiamare il Vs cat di zona, è un Vs diritto.

    CIAO

  160. Michele Del Basso scrive:

    sono michele del basso chiamo da benevento vorrei parlare con un tecnico per poter istallare una stufa che mi riscaldi una superfice di circa 180mq. di superfice.

  161. cancamilin scrive:

    Prova questi 2 miei colleghi:

    TAF srl VIA F. PAGA, 75
    82100 BENEVENTO info@taftermocamini.it
    0824/326778 0824/24071

    IDEA CALORE
    VIA CANTALUPI, 23
    82030 DUGENTA (BN)
    0824/978600 0824/978182

    ciao

  162. antonella scrive:

    Salve a tutti mi sto addentrando ora nel mondo delle stufe a pellet ed ho parecchie domande da fare.
    Io ho una Casa nel nord della Sardegna (casa delle vacanze) è una villetta a schiera in mezzo ad altre due (quindi ai lati non credo disperda calore)ma sulle due facciate frontali penso proprio di si soprattutto dalla porta finestra di 1,5 metri e da quella molto più piccola posteriore.
    Premesso tutto ciò vorrei installare una stufa a pellet su una superficie totale di circa 32 mq ma con un soppalco che si apre sulla zona giorno ,dove vorrei mettere la stufa ,di altri 17,5 mq x un’altezza totale di 5 6 mt Cosa mi consigliate di comprare???
    Ciao Antonella

  163. IL FOCOLARE scrive:

    Salve a tutti siamo rivenditori edilkamin e spediamo in tutta Italia a prezzi davvero competitivi. Esempio di alcune stufe mod. Iris €1290,00 mod. Iris Plus €1350,00. Per ulteriori informazioni chiamate al numero 0823/990916 339/6336118 339/7166541. Grazie a tutti

  164. Gabry scrive:

    X IL FOCOLARE: Perchè ingannate la gente… dite che questi prezzi sono IVA ESCLUSA. Commercialmente è scorretto !!!

  165. parlanti roberto scrive:

    x garby ritengo non solo sia scorretto dare i prezzi senza iva ma vendere su internet causando un marasma poi con le assistenze e sbagliato che le ditte produttrici possano permettere questo ne vale la serieta’ della edilkamin anche io sono rivenditore ma non mi passa minimamente di promuovere su un blog che dovrebbe avere come scopo la discussione di temi e la condivisione di problemi e non la promozione di prodotti altrimenti si chiamerebbe negozio on- line e non blog del pellets mi rimetto ai moderatori del blog stesso se questa cosa sara cosi anche andando avanti mi asterro’ in futuro nel dare un mio anche se umilissimo e modestissimo contributo.
    ciao a tutti scusate per la franchezza.

  166. parlanti roberto scrive:

    x antonella trattandosi di una casa di vacanza se non hai problemi di spazio la stufa piu e’ grande del tipo 9/10 kwatt
    e meglio e’ semplicemente perche’ quando arrivi hai bisogno di fare in fretta il tuo riscaldamento poi come tutte le stufe al minimo vanno tutte molto piano.
    con il soppalco se ho ben capito hai bisogno che muova una discreta quantita’ di aria quindi motivo in piu che sia efficente e grande sempre spazio permettendo.

  167. Ferdinando scrive:

    Il messaggio de il Focolare nel linguaggio comune si chiama spam (messaggio pubblicitario indesiderato), in genere questi messaggi vengono filtrati automaticamente. A volte capita che qualcuno di questi sfugga al sistema automatico e viene rimosso a mano, fatto salvo nel caso in cui, a mia discrezione, porti valore aggiunto alla discussione ( se si parla di prezzi un può anche dire “io vendo il tale prodotto a tot”). In questo caso penso sia più opportuno lasciarlo visti i successivi commenti di Gabry e RP. Sul discorso della vendita online di stufe a pellets personalmente non la vedo come una cosa così negativa, purchè sia fatta ovviamente con professionalità.

  168. antonella scrive:

    grazie per la risposta io stavo optando per una iris ma ho sentito che la ventola è molto rumorosa sapete consigliarmi qualche altro modello utile al mio caso.
    dagli 8 ai 10 kw
    Grazie

  169. parlanti roberto scrive:

    ciao antonella stavolta sono di parte anche io
    vai da un rivenditore thermorossi e fatti dare una 6000
    sono stufe che vanno da 10 anni sono ancora belle sono da pochissimo fuori produzione.
    hai presente la vecchia golf.
    tralaltro te la lascieranno per 500/600 euro in meno
    una occasione da non perdere
    11 k/watt 324 m/3 sono molto silenziose e super affidabili
    puoi scindere ventilazione da potenza per esempio massima potenza minimo rumore.
    faresti un affare se la trovi ancora.
    poi esistono tanti altri marchi validi io sono loro rivenditore ti consiglio questo”mulo” .

  170. antonella scrive:

    grazie per la risposta ma quanto costano???
    Ho la possibilità di prenderne una dall’Edilkamin con un forte sconto non potreste consigliarmene una anche di questo produttore(questo riferito sopattutto a canca.)che possa essere utile al casa mio e soprattutto che faccia un rumore minimi.
    Grazie Ancora

  171. vivi scrive:

    Stò ristrutturando un appartamento in condominio (100 m3 circa) e vorrei associare al riscaldamento a gas metano una stufa combinata pelet/legna (c’è sempre qualcuno che me ne regala un po) con la canalizzazione.
    nell’appartamento c’è già una vecchia stufa al centro dello stesso in un corridoietto che divide la zona giorno dalla zona notte ma per riuscire a scaldare la zona giorno ho messo un ventilatore che sposti l’aria dal corridoietto alle restanti stanze della zona giorno.
    La mia domanda è quale modello di combinate canalizzate di ridotte dimensioni essendo questo un corridoio di passaggio mi consigliate? e visto che i pavimenti e i muri sono tutti “rotti” (sto aspettando i muratori) c’è qualche lavoro da fare prima che i muratori inizino? Grazie mille

  172. vivi scrive:

    ahh mi sono dimenticata di dire che mi stanno facendo i controsofitti ma lo spazzio utile sara si e no di 6o7 cm
    grazie ancora

  173. Enrico scrive:

    Ciao a tutti, avrei bisogno di sapere come si fa a resettare il pannello di una stufa Edilkamin quando compare la scritta ‘chiamare l’assistenza per la manutenzione’ o qualche cosa di simile, grazie.

  174. cancamilin scrive:

    x enrico
    hai mai fatto una manutenzione approfondita della stufa
    ispezioni,ventilatori, motore fumi?
    se no
    è meglio che chiami il cat
    ciao

  175. Enrico scrive:

    I controlli che di cui mi parla li farei comunque, mi rimane il problema dell’allarme sul pannello… come faccio?

  176. Angelo scrive:

    Ho acquistato una Soleil canalizzata, ma la stanza dove arriva la canalizzazione, di circa 25 m/2 non si riscalda come dovrebbe. il cat, ha installato per la canalizzazione un tubo da 80mm. (2mt di lunghezza). non è poca la portata d’aria?
    La ventilazione frontale a potenza 1 e velocità 1 è molto rumorosa…. è possibile ridurre il rumore? o la velocità? consideriamo che a temperatura raggiunta la velocità 1 basta e avanza, ho la casa molto coibentata.
    Grazie.

  177. parlanti roberto scrive:

    ai ai ai x angelo dovevano dirti che tutte le canalizzabili sono almeno il 30% piu rumorose o giu di li stufa/ pellets come serbatoio/canalizzazione/ non sono cose che vanno di pari passo e’ raro trovare canalizzabili abbastanza silenziose di solito sono con due motori in altri casi ne istallano 1 molto piu potente penso proprio che dovrai rassegnarti. poi non tutte svolgono veramente il compito non aggiungo altro poi sarei di parte. comunque le canalizzazioni sono tutte con 80 mm certo piu e’ stretto il foro piu rumore c’e’.

  178. cancamilin scrive:

    x angelo
    il tuo cat può variarti come desideri le velocità dei ventilatori, essendo separato quello frontale da quello basso-posteriore, magari riducendo quello che ti dà fastidio a vantaggio di quello che dà sulla canalizzazione.

    ciao

  179. sabino scrive:

    salve sono proprietario di un appartamento di 180 mq con un soffitto di 3,2m circa con termosifoni e sono in fase di ristrutturazione,ad oggi mi si prospetta il dilemma della scelta del impianto di riscaldamento.
    sono venuto a conoscenza di termostufe a pellet vorrei sapere se sono in commercio stufe con una potenza sufficente e se potrebbe indicarmele o se devo abbinarle ad un impianto a metano o di altro genere….
    le poche informazioni a mio possesso mi indirizzano verso un termocamino che per quanto so potrebbe risolvere i miei problemi.
    la ringrazio per la sua attenzione e le porgo i miei saluti.

  180. Angelo scrive:

    già.. credo di averlo capito a mie spese… provo a sentire il cat se possono variare la velocità del motore frontale.
    altrimenti.. che vi posso dire.. mi compro un televisore molto potente che copra il rumore..:-)
    Per la canalizazione, se provassi a metterne uno molto più rosso da 125 per esempio? ovviamente raccordanto opportunamente testa e coda, aumenta la portata e si riduce il rumore secondo voi?
    Grazie.

  181. parlanti roberto scrive:

    se non e’ tutto proporzionato il rumore x effetto canna d’organo aumenta pertanto non farei quella prova io ho 600 caminetti istallati da 17/18 anni ognuno ha un rumore diverso, fuori dalla cappa sono tutti uguali i tangenziali o i ventilatori a chiocciola sono meno rumorosi ma se la stufa deve portare calore dietro il serbatoio del pellets veramente e allo stesso deve raffreddare il serbatoio stesso deve essere veramente ben congegnata altrimenti hai poco flusso tanto rumore.non me ne voglia cancamillin ma non credo avrai grandi risultati sarei curioso di sapere come va a finire angelo.
    io comunque non farei l’aumento di sezione ma farei quello che ha detto cancamillin aumenteri la velocita’ dietro anche se secondo me lo scambio quello e’ non e’ che aumentando il flusso d’aria aumenti lo scambio termico aumenti il rumore quello sicuro su due metri soltanto se non ci sono perdite di carico derivate da curve dovresti avere un buon risultato se la stufa spinge non conosco la stufa in questione ma io ne ho istallate con 10 12 ml di canalizzazione e vanno da dio rumore permettendo.!!!!!!!!!!!!
    ciao

  182. parlanti roberto scrive:

    sabino mod h20 34kwatt termorossi istallala con una miscelatrice in rientro ossia che faccia tornare 57 gradi centigradi in caldaia non avrai problemi di sorta .
    un saluto con questa potenza non avrai di sicuro problemi e potrai fare volendo anche acqua calda per l’altra caldaia a gas nessun problema o va questa o l’altra.ciao

  183. brunomario scrive:

    da pochi giorni ho acquistato una stufa a pelet modello Iris Plus (edilkamin) e dalla prima accenzione che emana cattivo odore al punto di doverlla spegere.Contattato il cat. e fatta una verifica riferiva che era tutto normale bastavano ancora poche ore di accenzione e ttutto sarebbe svanito. Non è cosi, sapete indicarmi come risolvere questo disaggio.

  184. cancamilin scrive:

    Normalmente l’odore del rodaggio sparisce dopo 3-4 ore di funzionamento continuo al max regime

    Se l’odore persiste valuta anche:
    -perdita dai tubi?
    -pellet scadente=odore dal serbatoio?

    ciao

  185. Angelo scrive:

    per Brunomario, anche la mia faceva odore.. di olio.. non di fumo… presumo fosse nei condotti, dopo qualche ora si è attenuato, ma è sparito completamente dopo 2/3 giorni.

  186. brunomario scrive:

    la mia contiunua ad emanare odore forse di olio sono gia trascorsi 4 gg. e tre sacchi di pellet bruciati alla massima velocita, è intervenuto il cat ma dice e tutto nella norma. Mi domando ma è giusto stare 4, 5 giorni con le finestre aperte, in inverno, per rodare questa stufa?

  187. vincenzo rizzo scrive:

    è da circa un anno e mezzo che sono in possesso di una stufa a Pellets Palazzetti mod.EMI e fin da subito si è verificato il problema che alle volte allo spegnimento fuoriesca cattivo odore tipo di legna bruciata, tale da dover aprire tutta la casa per poter arieggiare. Dopo due interventi da parte dell’assistenza tecnica, la prima addirittura catastrofica xchè mi hanno smontato tutta la casa e rifatto tutto l’impianto, non ho ancora risolto il problema, sentendomi dire che la pulizia non è sufficiente, che il pellet che metto è scarso (uso solo quello Palazzetti) ecc… Il problema è stato più volte segnalato alla Palazzetti ma fanno orecchie da mercante motivando che la stufa è collaudata e va bene così. Vorrei un aiuto da parte Vs. grazie

  188. parlanti roberto scrive:

    vincenzo in questo caso se la cosa non e’ chiara chiama in causa chi ti ha dato il pellets e chi ti ha venduto la stufa e fallo assistere all’evento facendo pressione sul rivenditore potra’ far intervenire il cat della casa madre che sicuramente risolvera’ definitivamente se il problema e’ quello che ha descritto mi sembra facilmente risolvibile una semplice istallazione sbagliata canna che non tira a sufficenza o pellets veramente disastroso!!! ????? troppi pochi elementi per fare una diagnosi descriva il tipo di stallazione e forse potro’ aiutarla.

  189. nando scrive:

    Gentile cancamilin,vorrei aquistare una stufa canalizzata con un buon rapporto qualita’ prezzo, affidabilita’e buona assistenza, puo consigliarmi qualcosa grazie alla tua esperienza? il mio appartamento e’ di m 80

  190. nando scrive:

    Perdonami, sono ancora io .Volevo chiedere se nelle stufe palazzetti canalizzate l’espulsione dell’ aria calda nella canalizzazione avviene tramite motore, o si propaga in modo naturale?

  191. cancamilin scrive:

    io sono affezionato alla SOLEIL, l’ultima nata in casa Edilkamin, 2 uscite frontali e 1 posteriore, ventilatori dedicati, 12kw e un prezzo veramente conveniente.

    l’aria della canalizzazione nelle stufe buone ha un motore dedicato, in quelle pseudo-canalizzabili è invece lo stesso della ventilazione frontale (se mandi l’aria alla canalizzazione non ce l’hai davanti)

    ciao

  192. parlanti roberto scrive:

    perche’ invece che le stufe canalizzabili non prendete le stufe a caldaia a pellets io penso che i termo siano,situazione di istallazione permettendo la migliore invensione che possano aver fatto i produttori di stufe a pellets negli ultimi anni su 80 mq ne ho istallate di piccole credetemi si ha una situazione di confort totalmente differente e sopratutto zero rumore e quasi assenza di polvere perche’ continuare con l’aria ??????????? certo se proprio non si puo e’ ok anche l’aria sicuramente piu ecomica ma ragazzi si tratta del riscalmento di casa si puo fare l’acqua calda si puo integrare ad un solare termico
    facciamo a meno di un altro elettrodomestico e andiamo in questa direzione credete e’ una cosa completamente diversa.
    buona pasqua a tutti i lettori del blog

  193. nando scrive:

    Gentile Parlanti Roberto,credo tu abbia ragione nell installare le stufe a caldaia a pellets immagino siano molto funzionali, avvalendoti della tua esperienza ,potresti indicarmi dei modelli affidabili piacevoli agli occhi,e poco ingombranti? Forse ho chiesto troppe cose tutte insieme.Ti ringrazio e ti faccio gli auguri per una serenaPasqua Auguri a tutti!

  194. parlanti roberto scrive:

    x nando contraccambio i saluti io sono rivenditore thermorossi e montegrappa e anche di altri marchi credo che la piu piccola sempre che poi sia abbastanza piccola e’ la h2o 18 kwatt fa da 60 a 150 mq macchina eccezionale montegrappa e’ altrettanto bella ma molto piu ingombrante anche se con un modello meno potente 15 kwatt ti consiglio la prima chi l’ha in casa e’ soddisfattissimo.ce ne sono per tutti i gusti dal moderno al classico le dimensioni sono le stesse di una buona canalizzabile ma la differenza e’ notevolmente a vantaggio di quella idro. su 100 mq alcuni clienti con case normalmente isolate e clima abbastanza freddo 600/700 sul livello del mare in umbria stanno consumando 1 sacco epoco piu al giorno 10/12 ore funzionamento 19/20 gradi in media se fai anche l’acqua calda 1,5 sacchi massimo 2 al di con il loro particolare ed unico dispositivo pulizia bracere non sei condizionato da nessun tipo di pellets purche sia fatto con legna.
    ciao

  195. cancamilin scrive:

    Buona e santa pasqua a tutti

    Ciao

  196. vincenzo rizzo scrive:

    gentile Roberto, l’installazione della mia stufa è semplicissima, è a parete con canna fumaria esterna di circa un metro e 40. Aggiungo che non è semplice invitare qualcuno a valutare il tipo di odore che emana la stufa, per il semplice fatto che non sempre si verifica e come quando vai dal meccanico per far sentire il rumore strano dell’auto e puntualmente non lo fa. grazie

  197. parlanti roberto scrive:

    x vincenzo rizzo
    se la canna e’ monoparete si raffredda niente di piu facile che allo spegnimentoaccidentale mancanza di luce o quanto altro possa non tirare piu e far fuoriuscire in casa del fumo.il cat ha verificato che ci sia tiraggio o no
    quando si verifica l’odore che altre circostanze ci sono ho pochi elementi di valutazione
    se non puoi descriverli tutti chiamami dopo le feste di pasqua ti daro’ una mano
    339 2537563
    ci sara’ sicuramente una circostanza che magari ate sfugge.
    buona pasqua.

  198. parlanti roberto scrive:

    x x vincenzo rizzo
    dimenticavo se vuoi provare il tiraggio non devi che far
    altro che staccare la corrente simulando un black aut da li si vede se fa fumo in quella circostanza il problema e’ gia risolto. le stufe non sono stagne se non c’e’ tiraggio in alcune circostanze particolari danno dei problemi.
    questa per esempio e’ una di quelle.
    ciao

  199. nando scrive:

    Getile Parlanti, volevo sapere se esistono stufe idro a pellets che producono soltanto acqua per riscaldamento, a che temperatura arriva l’acqua rilasciata nei radiatori e se mentre producono acqua espellano calore nell’ambiente tramite ventilatore o il calore serve solo per l’acqua , se ‘e consigliabile installarla nel vano dove si vive di piu’.La tua attivita la eserciti inUmbria?sarebbe perfetto. Un grazie Nando.

  200. isaac scrive:

    Gentile cancamilin, mi chiamo Isaac e sono molto indeciso che tipo di stufa a pellet acquistare. Ho 3 stanze comunicanti che posso lasciarle sempre aperte di 45 mc l’una, pensavo ad una iris ma poi ho verificato che c’è un nuovo modello che si chiama TANIA. Tu che dici? Indicativamente sai quanto costa?
    Ringraziandoti anticipatamente porgo tanti Saluti.

  201. cancamilin scrive:

    45mc???
    cioè in totale un 50 mquadri con il soffitto basso?
    può bastarti anche la iris (8 kw)
    se però abiti in zone fredde e gli infissi non sono molto a tenuta con un 1000 euri in più puoi prenderti una tania-soleil-polaris (stessa stufa, rivestimento diverso) da 12 kw (anche canalizzabile) e allora sei veramente sicuro di riscaldarti anche se nevica

    ciao

  202. nando scrive:

    Gentile Parlanti e cancamilin sono curioso e mi piace sapere.In una fiera vi erano esposti prodotti per il riscaldamento della casa ed anche tante stufe, ho avuto l’impessione perche di piu’ non ho potuto capire,che nelle stufe palazzetti canalizzabili l’aria non viene canalizzata tramite venlilatore ma per mezzo di una valvola manuale.e vero? Grazie!

  203. isaac scrive:

    grazie mille cancamilin, valuterò bene la tua diagnosi, ad ogni buon conto le 3 stanze misurano 135 mc totali, essendo di 15 mq l’una con l’altezza di 3 metri.
    A piacenza gli inverni non sono più come un tempo ma è anche vero che ora più che mai il gelo lo crea il caro vita. Un buon consiglio può portare anche ad un buon risparmio. ciao e grazie ancora.

  204. cancamilin scrive:

    x nando
    normalmente tutte le canalizzabili hanno un selettore che serve per indirizzare l’aria spinta dal o dai ventilatori…
    può essere una valvola manuale (es.: thermorossi) opp. elettrica tramite display (es.: edilkamin)

    ciao

  205. parlanti roberto scrive:

    xnando si una semplice paratia di metallo che spostata o manualmente o elettricamente devia il flusso dell’aria da davanti a dietro poi all’estremita delle uscite vanno messe delle bocchette parzializzatrici che mettendo in pressione l’impianto aiutano a far deviare l’aria nel locale che necessita di calore meglio la meccanica a mio modo di vedere meno cose elettriche ed elettroniche ci sono meno se ne rompono in futuro.comunque funzionano piu o meno tutte allo stesso modo poi l’efficienza del motore e la silenziosita fa il resto. scusa nando per il ritardo ma in questi giorni ho avuto molto da fare.
    saluti

  206. parlanti roberto scrive:

    x nando scusa ma mi ero distratto e non avevo letto sopra le stufe idro generano calore a temperatura anticondensa ovvero sopra 65 gradi e di solito arrivano ai 75 gradi circa poi per motivi di sicurezza vengono limitate ,il calore del quale eventualmente puoi usufruire e quello che naturalmete rilascia la stufa per irraggiamento dal vetro e dal corpo radiante della stufa stessa poi dai termosifoni o altri sistemi al quale ti puoi attaccare per portare calore uniformemente in tutta la tua abitazione quindi anche un sitema a bassa temperatura e’ consentito vedi impianti radianti o a pavimento compresi purche’ l’abbassamente della stessa temperatura visto che questi sistemi viaggiano a 30 gradi circa avvenga al di fuori della stufa stessa. una valvola miscelatrice e’ la cosa piu giusta.
    poi al di la del riscaldamento si puo fare acqua calda a volonta’ tramite uno scambiatore di calore meglio se un bollitore e grande in maniera da immagazzinare il piu possibile energia per poi riprenderla in un secondo momento per scopi sanitari o anche per riscaldamento vai sul sito di cordivari scarica il sistema di riscaldamento a bollitore mod eco combi 1,2,3 a secondo delle fonti che vuoi integrare. es caldaia gas caldaia pellets .solare.www.cordivari.it ora ne fanno dalla fiera di milano anche di piccolini 200-300 lt prima si partiva da 500 lt un problema per motivi di spazio, i nuovi ancora credo non li troverai ma se hai bisogno posso illustrarteli io ho le brochure prese in fiera e tra poco saro’ aggiornato anche con i prezzi.
    per quanto riguarda con il lavoro si, opero anche in umbria ho il mio commercialista in via settevalli ma risiedo come sede nelle marche sono “ibrido” . con esattezza cantiano pu ma sono umbro di scheggia e pascelupo pg
    parlantir@libero.it
    un saluto.

  207. brunomario scrive:

    sapete indicarmi come è possibile modificare i parametri della mia stufa iris plus? ciao a tutti

  208. master scrive:

    aiuto cancamilin devo riscaldare un app su 2 piani .1 piano 50mq
    2 piano 20 mq , per unire i due piani ho una scala. Altezza piani 2.80 .Che stufa mi consigli ?

  209. franco scrive:

    ciao cancamillin scusa se ti disturbo, avrei bisogno di un consiglio, devo comprare una stufa a pellet x scaldare 60 mq e sono molto confuso perchè come ogni cosa c’è chi è contento e chi no tu sinceramente cosa mi consigli?ke marca e modello?grazie mille ciao

  210. cancamilin scrive:

    Ultimamente dato il costo contenuto, la pot. di 12 kw, e la grande eleganza delle ceramiche sto consigliando la SOLEIL dell’edilkamin, forse me la monto anche a casa.
    qui il link
    http://www.edilkamin.it/prodotto.aspx?id=sp_so01

    ciao

  211. Gabry scrive:

    Gentilissimo Cancamilin gradirei qualche sua osservazione sulle nuove TERMOSTUFE EDILKAMIN “EVOLUTION LINE” e la differenza con la ecoidro. Grazie 1000

  212. cancamilin scrive:

    x Gabry
    le evolution line idro sono in distribuzione da marzo e a seconda del rivestimento si chiameranno Charme, Karma e Feeling.
    Sono sicuramente dei prodotti con design ed estetica superiore, che arredano.

    Come potenza l’ecoidro è la piccolina dell’edilkamin e viene data per 10 kw all’acqua (11,5 kw utili con un rendimento del 90%), cioè per un 320 m3, ed ha un prezzo credo imbattibile a parità di qualità.

    La charme invece è la linea alta delle termostufe da interno, viene data per 14 kw all’acqua (16 kw utili con un rendimento del 90%), cioè per un 400 m3,

    ciao

  213. romanitza scrive:

    ciao a tutti…sapete dirmi se posso riscaldare 60 mq di una casa colonica con una ecoidro de la edilkamin ,allacciandola al riscaldamento con termosifoni a gpl?

    mi consiliate diversamente?che mi servirebbe per farlo e quanto mi potrebbe costare tutto?
    grazie mille per le risposte!

  214. chris scrive:

    Buongiorno!
    Gentile Cancamilin volevo un suo parere da esperto.
    Utilizzo una iris da tre anni ed ho bruciato moltissimi tipi di pellet anche in sacchi anonimi senza mai avere grossi problemi, a gennaio 2008 ho acquistato due pallet di pellet marchiato edilkamin e visto che il freddo continua ho voluto provarne qualche sacco e ….sorpresa !!!Dopo solo un sacco il crogiolo contiene dei residui ,praticamente è impossibile bruciare più di tre sacchi senza ripulire tutto e togliere le incrostazioni che si formano tanto da chiudere i fori del crogiolo stesso.
    Ha avuto qualche esperienza in merito?..posso chiedere al rivenditore la sostituzione?
    Sui sacchi c’è scritto abete80%faggio20% prodotto in croazia.

  215. cancamilin scrive:

    x chris
    se hai una iris da tre anni la prima domanda che mi viene in mente è:
    hai mai fatto una manutenzione approfondita?
    se canna o stufa sono intasati
    la combustione è soffocata,
    aumentano i residui,
    la fiamma diventa rossastra,
    il vetro si sporca…

    ciao

  216. cancamilin scrive:

    x romanitza
    l’ecoidro è più che sufficiente
    ciao

  217. chris scrive:

    x Cancamilin
    la stufa è perfetta ho fatto più prove alternando l’utilizzo di diversi pellet anche con una thermorosi 3000 ed il problema si ripete solo con il prodotto edilkamin .
    A questo punto mi viene il sospetto che possa essere un prodotto scadente.
    Secondo Te se scrivo una mail alla edilkamin può servire?
    ciao

  218. parlanti roberto scrive:

    chris penso proprio che dovrai fare manutenzione cosa puo essere cambiato in tre anni che prima non c’era lo sporco!!!!

  219. parlanti roberto scrive:

    x chris
    mi correggo se non funziona neanche sulla 3000 forse hai propio ragione potrebbe avere problemi il pellets avevo mal interpretato la lettura

  220. cancamilin scrive:

    x chris
    scrivi pure, indicando rivenditore e foto dei sacchi…
    Da noi il pellet edilkamin che arriva è discreto
    ma non è croato

    ciao

  221. nando scrive:

    Gentile cancamilin o Roberto,ho visto sulla pagina web della Edilkamin e precisametnte delle stufe idro a pelletts il kit per la produzione di acqua calda sanitaria,da applicare insieme alla stufa. Se si volesse fare a meno dell acqua per i sanitari ,ma usare la stufa solamente per i radiatori si potrebbe fare a meno di comprare il kit?la stufa o le stufe in genere hanno tutto l? occorrente per produrre l ‘acqua per i radiatori nella loro struttura?

  222. cancamilin scrive:

    x nando
    si le stufe edilkamin idro hanno tutte:
    -la pompa o circolatore
    -il vaso di espansione
    -lo scarico di sicurezza 90°-3bar

    il kit aggiuntivo è da valutare se vuoi separare l’acqua dell’impianto della stufa da quello dei termosifoni
    (se hai ad esempio altri generatori di calore) o se vuoi l’acqua sanitaria.

    ciao

  223. parlanti roberto scrive:

    certo nando i kit di acqua calda sanitaria sono di solito optional e vanno comperati a parte per quanto mi riguarda li sconsiglio tecnicamente producono poca acqua e non avrai acqua calda a stufa spenta ,inolotre fanno fare delle brutte cadute di temperatura alla stufa stessa con condensa al seguito non acquistatateli comperate dei boiler e fate l’acqua con questo sistema se non ti interessa fare l’acqua calda credo proprio che non devi far nulla anche edilkamin fa solo riscaldamento quindi..
    non ho capito cosa significa separare l’acqua da quello della stufa cancamillin intendevi dire che si puo mettere lo scambiatore di calore interposto ai termo per non mischiare l’acqua della stufa con quella dell’impianto gia esistente che magari e’ sporco????

  224. parlanti roberto scrive:

    pasquale io sono dell’umbria se posso aiutarti nonlo so ma credo che la fiammata o la retroaccensione e’ un fenomeno normale a tutte le stufe a pellets puo verificarsi ad esempio quando il serbatoio si svuota la stufa si ata spengendo il bracere e’ ancora rovente e la fiamma non c’e’ piu poi ad un tratto i pochi pellets magari incastrati nel serbatoio continuano dinuovo a cadere si provoca del fumo che allo scoccare della fiamma puo deflagrare alcune stufe thermorossi conpresa ha dei dispositivi di evaquazione in questo caso avrai un po di fumo uno spavento ma niente piu se invece la circostanza non e’ di questo tipo descrivila cercheremo di capire.
    ciao.
    quindi tenete i serbatoi sempre belli pieni come consiglio la stufa fara’ anche meno rumore per via della cassa di risonanza piena di pellets.

  225. nando scrive:

    X roberto e cancamilin,grazie alla vostra gentilezza e alla vostra esperienza anche io ha capito tante cose sulle stufe a pelletts vorrei chiedere un ultima cosa,…non vi garantisco se sara l’ultima….nelle stufe idro a pellett s dato che l’aria calda non viene espulsa nell’ ambiete ,non ci sono montati ventilatori? e di conseguenza sono molto piu silenziose? grazie.

  226. parlanti roberto scrive:

    certo nando la stufa a pellets idro qualsiasi essa sia meno che un modello obsoleto di nordica extraflame ecologica che aveva a bordo anche ventilatori scalda solamente per irraggiamento,convenzione e d in fine conduzione i tre sistemi che quasi tutte le stufe normali hanno sia pellets che legna pertanto pochissimo rumore ed un calore distribuito meglio piu sano ed omogeneo,quindi miglior confort a fronte di una gestione poco piu costosa dell’aria quantificherei circa 30% in piu ricorda anche che oltre a quei vantaggi elencati avrai anche acqua calda,quindi il massimo.
    ciao

  227. cancamilin scrive:

    x nando
    si una volta spurgato bene l’impianto sono molto silenziose, senti solo più che altro lo sfrigolare della fiamma soffiata

    x parlanti
    l’edilkamin propone lo scambiatore per separare l’acqua dei termosifoni da quella della stufa quando è presente anche un altro generatore es.: una caldaia a gas…
    Quello oppure un bel puffer di accumulo!

    ciao

  228. umberto scrive:

    Gentile cancamilin ho una edilcamin mod.alba da 3 anni e per i primi 2 anni ho affidato al tecnico la pulizia generale della stufa stessa-Purtroppo la ditta in questione ha cessato l’attività ed ho provveduto io stesso alla pulizia della stufa medesima non riscontrando particolari problemi a parte una scritta lampeggiante sul display con su scritto manutenzione.Come faccio per toglierla?ho sentito parlare di un codice da inserire ma io non ne sò nulla.un grazie a chi mi può aiutare .

  229. parlanti roberto scrive:

    ho capito cancamillin forze lo fanno per non far si che si crei “fango” all’interno dello scambio a tutela dell’impianto nuovo ma quella di scambiare calore su un puffer con un ulteriore scambio non lo capisco poi contutti questi scambi non si cede troppa energia altrove? si chiama scambio appositamente ci sono delle perdite di resa certo tutelare l’impianto nuovo e’ ok ma nel puffer spiegami meglio cosa fanno sono curioso.

  230. cancamilin scrive:

    x roberto
    no se si usa un puffer si manda tutta l’acqua prodotta dai vari generatori agli scambiatori del puffer stesso

  231. raffella scrive:

    ciao cancanmilin,
    mi puoi dire se in regione lombardia c’è l’obbligo della canna fumaria con uscita sul tetto per le stufe a pellet . ho provato a cercare una legge ma non trovo niente . Mi aiuti ?????? Grazie e buon lavoro

  232. Dennis scrive:

    Salve cancamilin,
    una domandina veloce, ho un appartamento di nuova costruzione con caldaia a condensazione a Metano. La zona giorno è di circa 40mq, ed è l’unica zona che scaldo, perchè non sopporto il caldo nelle camere. L’appartamento è ben coinbentato, quest’inverno senza accendere il riscaldamento non sono mai andato sotto i 17 gradi con temperatura esterna anche a -10. Mi converrebbe economicamente mettere una stufa a pellet/mais per la zona giorno? dico anche mais perchè avrei la possibilità di averlo quasi regalato.

    Grazie e buon lavoro

  233. parlanti roberto scrive:

    x raffella ti posso rispondere io la canna deve essere fatta tassativamente a tetto o direttamente o mediante la parete esterna ma sempre atetto devi arrivare x stare a norma poi se non stai in condominio possono esserci degli escamotage ma le regole sono queste in tutta italia e per sicurezza ti invito a rispettarle ciao

  234. parlanti roberto scrive:

    x cancamillin io questi impianti li ho gia fatti vedi eco combi 3 cordivari
    http://www.cordivari.com
    non si sommano le potenze e possono coesistere sino 3 fonti solare/caldaia o stufa a pellets/caldaia a gas condensazione
    tutti fanno acqua calda e riscaldamento contemporaneamente dando precedenza al pellets.
    ciao

  235. parlanti roberto scrive:

    x dennis credo che posso rispondere anche io cancamillin se permetti, con queste caratteristiche di casa o meglio con questa coibentazione speciale penso che anche se hai mais gratis andare a riscaldarsi con questo combustibile cosi’ complicato da gestire sia sbagliato. problemi di accensione, problemi di klinker ,credo sia ottimo come “commestibile” piu che combustibile, fermo restando che ha un buon potere calorico ma si gestisce bene solo in caldaie preposte a questo tipo di combustione e con dispositivi per pulizia pertanto ti consiglio una piccolissima stufa a pellets e basta e’ piu economica e molto piu logica in questa esigenza da gestire,presumo andrai a spendere 200/300 euro annui di gestione pertanto soffermati su questi prodotti e lascia da parte il mais.N.B.e’ solo un mio modestissimo parere poi vedi tu.
    ciao

  236. Mauro scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Sono interessato all’acquisto di una stufa a pellet e la mia scelta era una Soleil dell’Edilkamin. Senonchè mi è stata sconsigliata (dal rivenditore) perchè dice che su alcuni esemplari sono stati riscontrati problemi di forte rumorosità delle ventole persistenti anche dopo l’intervento di tecnici. Mi piacerebbe sapere da chi la utilizza già se qualcuno ha riscontrato questo tipo di problema e se mi può “recensire il prodotto”.
    Grazie a tutti e continuate così.

  237. barbara scrive:

    ciao mauro
    se vuoi essere tranquillo appoggiati ad un centro assistenza per il tuo acquisto. te lo dico per esperienza! visita il nostro sito http://www.warmwinter.it mandami una meil e vedrai che prezzi!!!

  238. parlanti roberto scrive:

    x barbara che approccio commerciale, alla grande!! da quanti anni che fate assistenza a cadel, ho visto quello nel sito, magari smentiscimi, circa 10 se e’ cos,i’ da prima che loro facessero le stufe a pellets o no. questo sito tratta le tematiche del pellets ci si scambia informazioni amichevoli io personalmente non ho venduto 1 chicco di pellets ne una sola stufa anzi sto impegnando il mio tempo per passione e per etica professionale non vendo niente ma se i moderatori del sito ti permetteranno di fare promozione fallo pure non ho nulla in contrario ma come farai a dare assistenza a gente vendendo da internet e promovendo solo prezzi e non consigli da tecnico. questa cosa non mi sembra molto seria.o no.!!
    non vorrei essere troppo critico,mauro ha chiesto una cosa ben precisa penso che cancamillin conosce bene la cosa in questione”l’edilkamin” e potra’ dare una risposta,mauro era interessato all’acquisto di un prodotto se tu lo conosci digli come stanno effetivamente le cose credo sia piu corretto cosi,poi ,se mai, promovi quello che hai da promuovere
    cancamillin cosa ne pensi??
    scusa barbara sono stato un po duro!!!!!!
    se ho detto qualche cosa di sbagliato replica pure questo sito lo leggono in molti poi magari viene fuori qualche cosa di interessante!!!!
    ciao

  239. cancamilin scrive:

    La Soleil e le sue sorelle (tania e polaris) sono delle ottime stufe, sia per estetica che per potenza calorifica.
    L’aria calda viene spinta da due ventilatori uguali a quello usato “usualmente” per espellere il fumo, quindi ventilatori potenti e resistenti nel tempo.
    L’aria esce dall’alto, dal basso e posteriormente in basso nella canalizzazione.

    Rumorosità?
    I ventilatori sono potenti e se mandati al massimo sembrano un tornado, ma non è necessaria tale potenza se proprio non fa freddissimo…
    E il tuo cat può comunque regolarteli secondo le tue esigenze.
    Lo spegnimento è silenzioso.

    ciao

  240. Mauro scrive:

    x cancamilin e roberto grazie per le informazioni e per mettere a disposizione di chiunque la loro competenza tecnica.
    x Barbara non aggiungo niente a quanto detto da roberto se non che sono perfettamente d’accordo con lui.
    Ciao a tutti

  241. vin62 scrive:

    buongiorno
    complimenti x il blog,x le risposte che date!!
    io ne vorrei un po di risposte
    io ho 1 termostufa a legna rotta(perde acqua nel focolare, una nordica con forno di 25 anni eccezionale)
    vorrei provare una termostufa a pellet,e vorrei qualche consiglio
    mi e stata proposta una edil…idrofox e siccome nn costa due euro…..
    l’appartamento e di circa 100mq piano terra (sopra abitano i genitori) h 275, vetri doppi, infissi alluminio,
    la idro dovrei metterla al posto dell altra in cucina (15mq circa)dorei alimentare 8 termosifoni x un tot. di 68 elementi
    va bene la idrofox(18,5kw)?o puo bastare la ecoidro(11,5kw)il costo della prima 3.300e
    ci sono altre marche affidabili,se poi mi date altre notizie vi ringrazio

  242. cancamilin scrive:

    potrebbe bastare anche la ecoidro ma sarebbe un pò tirata, meglio non rischiare.
    Se non hai problemi di estetica (e di spazio) la idrofox è perfetta (stufa robusta, facile da riparare, molte ispezioni per la pulizia).
    Se invece vuoi anche l’estetica, sempre in casa edilkamin, fatti fare un preventivo per la nuovissima charme (evolution line) di cui parlavamo sopra.

    Qualche consiglio sulle Thermorossi può dartelo Roberto.

    Sono ottime anche le Cola o se hai soldi da spendere le Piazzetta…

    ciao

  243. vin62 scrive:

    grazie cancamilin
    ma x quanto riguarda i consumi di pellet son veri quello che scrivono
    e vero che consumano molta corrente
    quanto puo costare una charme x me potrebbe andar bene come potenza,e’ una via di mezzo delle altre due

  244. vin62 scrive:

    x roberto
    posso avere qualche consiglio valutando i costi delle due case oaltre notizie utili
    grazie

  245. cancamilin scrive:

    i consumi di pellet sono reali
    ma considera che il consumo massimo lo hai solo la prima o le prime 2 ore.
    Come stai per raggiungere la temperatura desiderata all’acqua, la stufa diminuisce il consumo.
    A temperatura raggiunta in media consumano quel mezzo kg/ora, anche per questo è molto più conveniente (ed efficace) tenere la stufa molte ore accesa ad una temperatura media, piuttosto che poche ore a manetta.

    ciao

  246. PARLANTI ROBERTO scrive:

    X VIN 62 DIMMI QUELLO CHE VUOI SAPERE E DI COSA MI SONO UN PO’ PERSO QUESTI GIORNI HO AVUTO MOLTO LAVORO HO LETTO SOLO ORA IL MESSAGGIO!!!!!!!!!!!!!

  247. lucio68 scrive:

    devo riscaldare 180 mq su 2 livelli quale termostufa a pellet mi consigliate,vorrei prendere una edilkamin?!

  248. parlanti roberto scrive:

    non credo che edilkamin abbia una stufa cosi’ poternte lucio prova ad interpellare cancamillin altrimenti h28 34 thermorossi e’ la soluzione

  249. mariuccia e sandro scrive:

    Salve e complimenti per il blog.
    Stò valutando l’acquisto di una iris plus (edilkaminn) per riscaldare un piccolo appartamento in montagna di 40 metri quadrati così disposto:
    ingresso di 4 mq ca in cui andrebbe installata la stufa;
    a sx camera da letto (15 mq)
    a dx cucina (15 mq)
    frontalmente l’ingresso, bagno di 4 mq.

    a fronte di questo tipo di planimetria, la mia può considerarsi una scelta plausibile?

    un’ultima domanda:
    la canna fumaria è condivisa con una stufa a legna utilizzata dall inquilino del piano inferiore: possono verificarsi problemi di tiraggio?

    ringrazio anticipatamente per l’attenzione,
    saluti ed ancora complimenti.

  250. parlanti roberto scrive:

    x vin 62 mi sono riletto le tue richieste ho avuto un po’ di tempo oggi x la idro anche thermorossi come ti diceva cancamillin e’ ok h2o 18 macchina abbastanza contenuta come spazio e efficente quanto basta consuma poco quando va alla minima potenza 800 gr /h
    vai a vedere il sito http://www.thermorossi.it guarda mod compact 18 a mo di caldaia oppure h20 18 a mo di stufa piu adatta forse alle caratteristiche di casa se vuoi vedere la fiamma.
    ciao.

  251. parlanti roberto scrive:

    x mariuccia e sandro si problemi potreste averne non si puo istallare una stufa su una canna di una altra stufa anche se tecnicamente potrebbero coesistere la legge lo impedisce e comunque si potrebbero avere episodi spiacevoli di ritorni di fumo sopratutto quando una delle due e’ spenta nel vostro caso la vostra potrebbe fungere da canna fumaria e far si che in alcune occasioni la casa possa riempirsi di fumo,trovate una nuova canna fumaria per la scelta della potenza con 40 mq c’e’ veramente l’imbarazzo trattandosi di una casa in montagna almeno 7 kwatt sarebbero necessari,poi se non servono tutti tanto meglio ma meglio stare un po” sovradimensionati la iris credo abbia piu o meno quella potenza se vi piace edilkamin altrimenti thermorossi 1000 semplicissima piccolissima e abbastanza economica ,monta tutta la meccanica della “vecchia” e gloriosa 6000 che esiste da piu di 10 anni pertanto affidabilissima. circa 40x40xh80 un giocattolo di stufa ma da me per le caratteristiche che ha molto attesa da poco viene sfornata e messa in produzione.tornando alla collocazione mi sembra giusta risolto il problema della canna fumaria rimane il fatto che la posizione avendo delle porte quindi dei sifoni naturali dara’ luogo al fenomeno di surriscaldamento dell’ingresso poi il calore andra espandendosi nelle altre stanze,altrimenti ci sarebbe bisogno di una canalizzabile ma sarebbe tutto troppo complicato per soli 40mq non farei un grosso investimento la 1000 costa circa 1200 euro piu iva
    un saluto.
    un saluto

  252. parlanti roberto scrive:

    x mariuccia e sandro si problemi potreste averne non si puo istallare una stufa su una canna di una altra stufa anche se tecnicamente potrebbero coesistere la legge lo impedisce e comunque si potrebbero avere episodi spiacevoli di ritorni di fumo sopratutto quando una delle due e’ spenta nel vostro caso la vostra potrebbe fungere da canna fumaria e far si che in alcune occasioni la casa possa riempirsi di fumo,trovate una nuova canna fumaria per la scelta della potenza con 40 mq c’e’ veramente l’imbarazzo trattandosi di una casa in montagna almeno 7 kwatt sarebbero necessari,poi se non servono tutti tanto meglio ma meglio stare un po” sovradimensionati la iris credo abbia piu o meno quella potenza se vi piace edilkamin altrimenti thermorossi 1000 semplicissima piccolissima e abbastanza economica ,monta tutta la meccanica della “vecchia” e gloriosa 6000 che esiste da piu di 10 anni pertanto affidabilissima. circa 40x40xh80 un giocattolo di stufa ma da me per le caratteristiche che ha molto attesa da poco viene sfornata e messa in produzione.tornando alla collocazione mi sembra giusta risolto il problema della canna fumaria rimane il fatto che la posizione avendo delle porte quindi dei sifoni naturali dara’ luogo al fenomeno di surriscaldamento dell’ingresso poi il calore andra espandendosi nelle altre stanze,altrimenti ci sarebbe bisogno di una canalizzabile ma sarebbe tutto troppo complicato per soli 40mq non farei un grosso investimento la 1000 costa circa 1200 euro piu iva
    un saluto.

  253. parlanti roberto scrive:

    scusate agli errori di ortografia non avevo riletto staro’ piu attento.

  254. cancamilin scrive:

    x mariuccia e sandro
    come diceva roberto è fortemente sconsigliato usare una canna usata da un’altra stufa, soprattutto se come nel vs caso una è a tiraggio naturale e una a tiraggio forzato.
    Su quello che dice o non dice la legge il problema è più complesso, ma ad es.:
    quando usate voi la stufa potrebbe non funzionare bene quella del piano di sotto se la depressione nella canna principale non è sufficientemente alta…
    Potrebbe aumentare il rischio di incendio della canna…
    La fuliggine della stufa a legna potrebbe intasare i tubi della stufa a pellet…
    Meglio non rischiare

    ciao

  255. mariuccia e sandro scrive:

    prima di tutto ringrazio per la celerità e completezza delle risposte di entrambi.
    purtroppo avete comfermato in pieno un idea che ci eravamo già fatti…
    la soluzione al problema che più ci era parsa sensata è quella di intubare lo scarico della nostra stufa all’interno della canna fumaria,in modo da tenere separati i gas degli appartamenti..
    tenendo conto che non possiamo usufruire di altre canne fumarie e che siamo al primo di un edificio di due piani, può essere una soluzione valida o ne vedete di migliori?

    grazie per l’attenzione che ci dedicate.
    cordiali saluti
    sandro e mariuccia

  256. parlanti roberto scrive:

    x mariuccia e sandro ok,se potete fate cosi’ sarebbero 2 canne separate in una piu grande e’ ok usate inox per entrambi possibilmente disassate l’uscite dei fumi la legna piu alta del pellets per esempio ha piu problemi della seconda per scaricare in atmosfera,se possibile altrimenti se avete la possibilita’ di un solo torrino o fumaiolo tenterei lo stesso la cosa meglio cosi oppure fare una canna isolata termicamente attaccata alla parete sempre che vi sia la possibilita.
    un saluto

  257. parlanti roberto scrive:

    sempre x sandro e mariuccia
    ricordatevi che nella prima ipotesi l’intubazione dovra non consentire all’aria di passare all’interno per non far raffreddare i fumi quindi una flangia a tappo alle due estremita delle rispettive canne e’ consigliabile tenendo conto anche delle dilatazioni termiche quindi fare in modo che le canne possano allungarsi senza problemi senza fare gettate di materiali quali cemento o cose rigide a mo di chiusura.
    non metterei nulla all’interno a riempimento dei cavedi tipo isolanti in grani come vermiculiti o altro che con il tempo potrebbero compattarsi in fondo facendo pressioni sulle rispettive pareti schiacciandole e facendo occlusioni all’interno delle stesse ,ho visto piu volte succedere questa cosa,l’aria semplicemente e’ gia’ un buon isolante se i tappi all’estremita’ hanno un minimo di tenuta lo scopo principale e’ quello di non far perdere calore alle rispettive canne fumarie affinche non si creino fenomeni di condensa,catrame,mancanza di tiraggio e quanto altro.
    dinuovo un saluto

  258. kroliczka88 scrive:

    Ciao vorrei sapere se la stufa iris e iris plus sono tanto rumorose. grazie

  259. cancamilin scrive:

    per mariuccia e sandro
    d’accordo con roberto, usate acciaio inox (meglio se Aisi 316) e per la coibentazione isolate semplicemente intorno ai tubi la partenza e l’arrivo, in modo da creare una sorta di camera stagna. La vermiculite è sconsigliata.

    per kroliczka88
    Le stufe hanno una rumorosità minima data comunque dal ventilatore ambiente, dal motore che espelle il fumo e dal plin plin del pellet che cade
    ma spesso la rumorosità è legata ad altri fattori che spesso l’utente finale, vedendo o meglio ascoltando solo la sua stufa non conosce.
    es.: alcuni ventilatori possono essere difettosi o male assemblati, sarebbero quindi da sostituire in garanzia
    opp. una stufa non a livelo o con le ceramiche non opportunatamente fissate può fare fastidiose vibrazioni che facilmente si potrebbero ridurre…

    Nel dubbio non esitate a chiamare il Vs cat di zona, è un Vs diritto.

    CIAO

  260. Michele scrive:

    Gentile cancamilin,
    prima di tutto complimenti per il sito e il vostro lavoro.
    Sono indeciso se acquistare una IRIS o una IRIS PLUS.
    Aldilà del costo non riesco a capire quale sia tecnicamente più affidabile. Non è meglio la più testata IRIS anzichè la nuova IRIS PLUS? Che vantaggi mi da la IRIS PLUS oltre al pannello più alto?
    Michele

  261. tina scrive:

    gentile cancamilin dovrei scaldare 140mq altezza 2.80 finestre alluminio vetro camera muri porotton da affiancare all atuale inpianto il rivenditore mi da due stuffe IDROFOX ED ECOIDRO COSA MI CONSIGLI E OPPORTUNO ISTALLARE IL KIIT AQUA SANITARIA GRAZIE TINA

  262. cancamilin scrive:

    Scusate se non ho risposto prima

    x michele
    iris e iris plus sono la stessa stufa
    cambiano solo rivestimento, display
    e marginalmente il ventilatore

    x tina
    non basta sapere quanto è grande la casa
    ma servirebbe sapere quanti elementi di termosifone hai…
    Comunque per 140 mq è meglio una idrofox o meglio ancora una charme-karma-feeling

    ciao

  263. tina scrive:

    grazie della tempestivita gli elemeti sono 91
    dove posso rivogermi nella provincia di cagliari
    per i modelli consigliati grazie tina

  264. cancamilin scrive:

    Boero v.le trieste cagliari ca
    070 273334
    edilkamin, italiana camini

    Perfare N.Podda Legn. via dei carroz 18 cagliari ca
    070 502827
    edilkamin

    Cocco Raffaele via g. cesare 294 monserrato ca
    393 9742273
    edilkamin arce term.rossi

    Termosolar SS 554 Km.9,2 selargius ca 070 746022 edilkamin

    Euredil di Martino selargius ca 070 848015
    edilkamin montegrappa

    Legnobrico Sestu ex ss 131 sestu ca
    edilkamin arce olivieri

    Gas System via cagliari 113 sestu ca 070 262092
    extraflame nordica thermorossi ecoteck

    CIAO

  265. parlanti roberto scrive:

    cancamillin ti sei impazzito?
    ho un ‘affare da proporti tratti bollitori ne ho 700 circa da vendere ad un prezzo ridicolo merce della mts merloni termo sanitari e’ tutto materiale ok
    contattami ti faro’ un offerta alla quale non potrai rinunciare sono monoserpentino 150 200 lt
    ciao

  266. cancamilin scrive:

    Rob xchè impazzito??

  267. parlanti roberto scrive:

    pensavo dessi i numeri pure tu invece fornivi indirizzi.
    scusa ma ultimamente sono un po distratto.

  268. claudia scrive:

    buona sera a tutti, mi complimento anche io per il blog, è veramente utile per schiarire le idee, ma ho ancora qualche dubbio.
    la mia casa: 70mq (forse poco più) soffitti 2,50/2,70 libera su tre lati, piano terra, umida, pareti di 50 cm., finestre in legno doppi vetri (buone) sopra abita una famiglia e poi c’è il tetto
    posso utilizzare la canna fumaria attualmente utilizzata per la caldaia e far scaricare la caldaia (gpl) all’aperto?
    scelgo ecoidro (anche per l’acqua calda)
    oppure la mitica soleil?
    la termostufa, soffia aria o riscalda solo tramite i termosifoni?
    mi sto muovendo ora alla ricerca della stufa più adatta nella speranza di trovare uno sconto per il fuori stagione….sarà così?
    ringrazio per l’attenzione
    claudia

  269. parlanti roberto scrive:

    claudia credo proprio che non potrai la caldaia agas deve perforza stare al suo posto oppure dovrai rifare la canna a tetto anche per lei tantovale lasciarla stare e fare la canna fumaria per la stufa a pellets anche questa atetto
    il momento per fare buoni acquisti e’ proprio questo in giro ci sono sconti prestagionali che volendo il rivenditore puo in parte giarare all’utente finale fuori stagione.
    rimango sull’idea ferma che idro sia la miglio soluzione sempre l’uniformita del calore e’ tutt’altra cosa, rispetto ad una aria.
    poi logicamente sta a te la scelta la idro scalda i termosifoni e produce volendo anche acqua calda la stufa ad aria scalda l’ambiente dove viene istallata poi una volta saturo di calore lo fa espandere anche negli altri ambienti,sempre con i limiti fisici delle stanze immagina le porte come tanti punti di propagazione del calore in eccesso ma a loro volta fungono un po da sifoni di calore.
    poi esistono le canalizzate che in questi ultimi anni hanno preso il mercato dell’aria con tutto quel che comporta il bucare le pareti e con quel che comporta il rumore in piu egli odori magari di cucina in piu che si propagano dappertutto .l’acqua e’ sempre l’acqua il miglior sistema.
    questo e’ il mio punto di vista ma credo lo sia di molti visto e considerato le stufe che sto vendendo del tipo idro.
    ciao claudia io faccio sempre i conti senza portafoglio poi bisogna farli anche con costo e benefici.

  270. parlanti roberto scrive:

    sempre per claudia edilkamin e thermorossi sono due ottimi prodotti io sono rivenditore della seconda h2o 18 per te e’ consigliata 6/7 varianti di colori e vesti
    per edilkamin mi rimetto a cancamillin le conosce meglio di me.

  271. cancamilin scrive:

    x claudia
    le norme chiedono lo scarico al tetto, a maggior ragione se c’è qualcuno al piano di sopra… Per la stufa a pellet considera che all’accensione fa una bella fumata bianca, poi il fumo non si vede più ma ci sono comunque i prodotti della combustione e l’odore del pellet.

    L’ecoidro è un’ottima stufa dal prezzo ancora più ottimo, ma te la sconsiglio per la produzione sanitaria, a volte non è sufficiente.

    La Soleil attualmente è una delle poche stufe con uscita dell’aria dall’alto e dal basso (alla faccia della Piazzetta!) e sicuramente è abbondante per 70 mq, penso che non avresti da temere neanche l’inverno più rigido…

    La maggior parte delle termostufe scaldano solo l’acqua, in qualcuna (es.: Cola o Extraflame) è optional un ventilatore ambiente, ma considera che ti abbatte la temperatura dell’acqua.

    Ciao buon acquisto

  272. vanni scrive:

    Ciao Cancaminin, mi serve un consiglio.
    devo scaldare un ambiente, soggiorno piu cucina di circa 60 mq e possibilmente magari poter stemperare il piano superiore della stessa grandezza collegato tramite un vano scala che dista dalla stufa circa 2 mt sulla Dx, i soffitti sono standard e la casa e’ nuova per cui infissi e coinbentazione ottimi.

    Oramai sono saturo di marche/tipi/kw, ogni venditore mi ha detto la sua ed io ho una gran confizione, tipo:
    prendi la stufa di 12 kw meglio grande visto il vano scala, un’altro mi dice che 12 kW anche al minimo con questa superfice mi cuoce dal caldo…….non ci capisco piu nulla.

    ho visto una Edilkamin Soleil e ne sono rimasto piacevolmente colpito, ti chiedo se anche al minimo per me e’ troppo ed e’ meglio una Alba?

    Ti tingrazio tantissimo se mi puoi aiutare in questo dilemma.

    Ciao e grazie.

  273. cancamilin scrive:

    Come prezzo l’Alba e la Soleil si avvicinano molto
    quindi al tuo posto prenderei la soleil, perchè più recente come modello e molto più potente.

    La storia che cuoceresti vivo è una panzana, ogni stufa ha diverse potenze di funzionamento e non è mica obbligatorio tenerla al massimo.

    es.: la soleil ha 5 potenze di funzionamento e al minimo di fabbrica consuma solo 900 grammi/ora… puoi inoltre dal menù variare i consumi di fabbrica riducendoli sino a un 30% in meno se dovesse scaldare troppo…
    Ma se dovesse capitare un inverno rigido puoi sfruttare tutti e 12 i kw della stufa o comunque anche normalmente puoi scaldarla più in fretta

    Meglio sempre tenersi sicuri

    ciao

  274. claudia scrive:

    vi ringrazio molto per i preziosi consigli, buona giornata!!

  275. vanni scrive:

    Grazie 1000 per i consigli.
    un ulteriore informazione, io ho visto la Soleil della Edilkamin e come ti dicevo ne sono rimasto piacevolmente colpito, a parer Tuo di pari livello con che altro modello di altre marche potrei confrontarla?

    e poi desidero un tuo personale parere o consiglio in quanto sono un profano e rischierei di farmi abbindolare dal venditore se questi fosse “poco serio”.

    Ringrazio per la disponibilità e per il bellissimo e utilissimo Blog.

    Ciao.

  276. cancamilin scrive:

    x vanni
    puoi paragonarla alla p961 della piazzetta, ma prova un pò a vedere la differenza di prezzo
    ciao

  277. vanni scrive:

    Grazie 1000!!

    Ciao.

  278. andrea scrive:

    Cortesemente chiedo a chi ne è in possesso o chi è più informato del sottoscritto le principali differenze tra la stufa pellet soleil dell’edilkami e la P961 della piazzetta (molto simili esteticamente).
    Vorrei acquistare una delle 2, a parte il prezzo, poco più di 2000€ per Soleil e 3000 per P961 cosa mi consiglia l’esperto?
    Diferenze di rumorosità, consumi energetici, manutenzione e affidabilità non che assistenza tecnica?
    Grazie a tutti.

    andrea

  279. cancamilin scrive:

    Ti do il mio parere, ma non è l’unico, troverai i fans dell’uno o dell’altro modello.

    Come potenza la Soleil è un pò di più, soprattutto nella stanza dove c’è la macchina, grazie alla doppia diffusione dell’aria;

    Come canalizzazione forse è un pò più efficace quella della p961.

    Come rumorosità forse meglio la p961

    Come elettronica e affidabilità sono alla pari, con la differenza che il controllo del tiraggio e la taratura sono di tipo statico nella p961, dinamico nella soleil (cioè si adatta alle condizioni della canna)

    Come estetica non sono simili, a me piace di più la soleil ma qui siamo in piena soggettività.

    Come struttura è meglio la soleil, quasi tutta in ghisa anche se un pò pesante da spostare.

    Come prezzo, rapporto qualità prezzo, meglio la soleil

    Come assistenza sono alla pari, anche se in questo devi verificare sul territorio la qualità dei singoli cat.

    ciao

  280. andrea scrive:

    Grazie per le info!

  281. fabio d. scrive:

    ciao a tutti.
    mi hanno regalato una iris plus (gia avviata) e adesso la vorrei installare in una casa in montagna a circa 2000mt slm adesso e istallata a 300 mt
    la tubazione di scarico fumi nella nuova posizione e piu lunga di circa 3mt in totale 8 mt ,c’è da fare qualche regolazione ??

  282. vin62 scrive:

    salve,
    sono quasi arrivato a una conclusione(spero prima che arrivi il prox inverno)
    la scelta fra ecoidro-idrofox
    deve uscire un tecnico che valutera’….
    x i 68 elementi in ghisa
    x i circa 90mq (270H,infissi all. vetri dpp,)
    impianto idr di circa 25 anni fa tubi in rame isolati
    da 1/2 e uscita vecchia termolegna da 3/8
    vaso d espansione esistente
    locale cucina (15mq circa)con caldaia metano 11,5kw
    dove dovrei mettere anche la idro,poneva il problema della somma delle calorie in base ai mq
    considerando che una ispezione prov.(perche’ consumavo quasi zero metano)mi ha fatto fare oltre alla solita ventola sul vetro anche altra presa d aria da 200 di diam. + una valvola di cui nn ricordo il nome che stacca a seconda la caldaia metano se va la termolegna(rotta perde acqua)
    quanti problemi x cambiare una stufa!!
    mi sembra che voglia vendermi x forza la idro e che mi pone troppi probl….
    lei che e’ esperto,e mi ha gia dato molte info
    potrebbe aiutarmi
    grazie

  283. cancamilin scrive:

    x fabio
    la tua stufa ha un sistema di autotaratura chiamato “firecontrol” quindi funzionerà bene da subito, puoi però con un controllo ulteriore dal tuo cat ottimizzare i consumi o se ti serve potenziarla

    ciao

  284. Tino scrive:

    Ho una Iris nuova acquistata a gennaio su ebay . un paio di settimane fa la stufa si è spenta poco dopo l’accensione con il display segnalante errore H2 (dal manuale , avaria all’impianto estrattore fumi ) l’interno , quello accessibile , della stufa e i tubi sono naturalmente puliti. Ho richiesto l’intervento del centro assistenza tramite il venditore , ma sono passati ormai tanti gg e non si è presentato nessuno per la riparazione . Qui fa freddo e la stufa servirebbe funzionante adesso. Non sarebbero obbligati ad intervenire entro un tot di giorni ? Posso tentare di far qualcosa da solo ? Grazie
    saluti

  285. cancamilin scrive:

    H2 può essere il motore fumi in avaria o più semplicemente vengono letti in maniera errata dalla scheda i giri del motore, cioè o il cavetto che va dal motore alla scheda è rovinato o staccato oppure è proprio la scheda guasta…. Più raro, potrebbero esserci problemi elettrici nell’impianto di casa (abiti in campagna?)
    Vai sul sito dell’edilkamin e cerca tu stesso quali sono i cat abilitati nella tua zona, devono intervenire entro 48 ore.

    ciao

  286. lui la plume scrive:

    x La Plume
    mettiti a produrre stufe, chissà…

    Come posso fare? vorrei appoggiarmi ad un costruttore.per il “mio” prototipo

    PS
    alcuni blog insericono una casellina con l’indicazione …. segna se vuoi ricevere una mail quando vi sono risposte ….

  287. lui la plume scrive:

    Rispondo ai 3 ???

    vorrei una stufa pellet particolare, come scritto nel blog,

    mi e’ stato risposto … producila ….

    ci sto’ ma mi serve il braccio …. io non ho la piu’ pallida idea sul come assemblare i vari pezzi che la compongono
    sia da un punto di vista sicurezza che nel rispetto dei brevetti di cui fa’ uso.

    Dove posso trovare questo tipo di collaborazione?

    ovviamente il prodotto “prototipo avra’ un costo da capire cosi’ come va’ ripartito il ricavo nel caso di una entrata in produzione …. insomma servirebbe uno studio di fattibilita’ legato alla realizzazione di un progetto ……

    Se voi siete produttori ….. volendo ….. potrebbe nascere una collaborazione, se siete dei commercianti …. va’ bene lo stesso ma “prima” bisogna trovare chi “realizza”.

    Se i tre ? sono riferiti al PS …. la richiesta e’ un invito a segnalare ai partecipanti (che lo desiderano) tramite mail che una risposta calda calda e’ disponibile.

  288. Matteo scrive:

    Buon giorno, vorrei porVi una domanda sulla possibilità d’installare una stufa a pellets nella mia piccola taverna di 25 mq, priva di canna fumaria.Ho due bocche di lupo della dimensione 150×100 più o meno con sbocco in un interrato profondo pressapoco 250cm che prende luce nel mio giardino. Abito in una palazzina, sopra il mio appartamento ho un inquilino. Mi chiedo se sia possibile installare una canna fumaria che finisca nella bocca di lupo o se devo optare per un’altra soluzione per rendere più calda la taverna già dotata di termosifoni.Grazie anticipatamente.

  289. parlanti roberto scrive:

    se vuoi matteo una 1000 thermorossi risolverebbe il tuo problema ma poi devi fare una canna a norma a meno che il tuo coinquilino non sia consapevole del tutto e ti permetta di uscira da li avrai sempre un po di problemini sporco alla parete odore di fumo in giro, se lo puoi accettare,altrimenti ti consiglio una pompa di calore x soli 25 mq di interrato non consumerai molto.
    poi magari d’estate fai anche un po di fresco.
    avrai sempre un pacchetto da mettere fuori casa ma credo che li il coinquilino non possa “rompere”-
    un saluto.
    nella prima soluzione si puo anche fare una canna che sale fino al tetto della palazzina ma i costi saliranno di circa 60 euro al mt di altezza piu l’ipatto ambientale piu l’istallazione.
    se questo locale viene poco utilizzato meglio la seconda ipotesi.attenzione prendi prodotti di marca che lavorino anche in condizioni di bassa temperatura ne vale il consumo e l’efficenza energetica del sistema.
    un saluto

  290. parlanti roberto scrive:

    intendevo no merce da supermercato
    vai su daikin mitzubishi o carrier o al limite splendid.

  291. Matteo scrive:

    Grazie mille Roberto, anche se a malincuore devo ammettere che la seconda ipotesi mi sembra la piu’ plausibile, cercavo una conferma da una persona più pratica e esperta di me e dalla tua precisione penso di averla trovata.Buon lavoro.

  292. Monica scrive:

    Salve
    vorrei installare una stufa a pellet nella mia abitazione di circa 90mq(sarebbe in aggiunta al sistema di riscaldamento a gas);
    questa verrebbe collegata ad una canna fumaria dove vengono scaricati fumi di una stufa a legna posta al piano inferiore;
    le 2 tipologie di scarico possono coesistere?è possibile che una delle tue stufe limiti il “tiraggio” dell’altra?
    La scelta sarebbe indirizzata sul modello soleil dell’Edilkami o sulla P961 della Piazzetta ( ma per questo faccio riferimento al precedente post).
    Grazie 1000.

  293. cancamilin scrive:

    Monica
    è sconsigliato/non a norma usare una canna fumaria per due diversi generatori di calore.
    Questi i rischi:
    - se montati male i tubi, il fumo della stufa a legna può salire al piano superiore (nel caso è comunque necessario un tratto verticale nello scarico pellet prima di allacciarsi);
    - se la canna non è pulita periodicamente, lo scarico del pellet può innescarne l’incendio;
    - la fuliggine della stufa a legna può ostruire lo scarico della stufa a pellet….

    Se la canna è abbastanza grande ti consiglierei di intubare due canne separate oppure prevedere un’altro scarico.

    ciao

  294. monica scrive:

    Ciao io sono indecisa tra la Tania della Edilikamin e l’Ambra della Karmek, esteticamente mi piace di più Ambra ma non so niente della marca Karmek.
    La tania ha inoltre l’interno completamente in ghisa mentre l’altra no!
    come prezzo il riveditore me le lascia molto vicine 200euri in meno la Ambra voi vosa mi consigliete?

  295. cancamilin scrive:

    Penso che non siano proprio paragonabili

    La Tania è molto meglio e avrai la certezza dell’assistenza
    (ma preferisco il rivestimento come Soleil)

    ciao

  296. marcom scrive:

    salve a tutti,
    e complimenti a cancamilin per la competenze.
    vorrei sottoporre un problema quasi teorico sul comportamento del calore, preliminare alla scelta del tipo di stufa etc etc.
    ristrutturando una cascina abbiamo ricavato da un ambiente tipo fienile un nuovo locale che dovrebbe essere bene coibentato.
    questo locale è praticamente soppalcato: un pavimento in assi e travi di legno, con ampia apertura per le scale separa una cucina (23 mq 64 mc, altezza 2,70) da un locale mansardato soprastante ( 47 mq, max altezza 3,5) il quale è in totale comunicazione con un altra mansarda ( circa 40 mq) che però è divisa dallocale sottostante da una soletta normale di mattoni:
    il quesito: ma se si colloca la stufa a pellet nella cucina non è che le mansarde, poco vissute, si ciucciano tutto il calore a danno dei locali dove si vive di più?

  297. marcom scrive:

    aggiungo ancora un’osservazione, altrimenti la domanda sembra banale: ho letto e molti per esperienza mi confermano che le pellets scaldano bene in orizzontale e poco o male in verticale ( anche se canalizzate), ma di solito si tratta di ambienti conchiusi separati in verticale da solette in muratura: qui in vece praticamente è un unico ambiente a l rovesciata, di cubatura considerevole, la cui unica e nemmeno totale divisione consistente in una barriera di legno.
    grazie per le risposte

  298. anna scrive:

    buongiorno cancamillin, sono interessata all’acquisto di una stufa a pellets modello rose p della edilkamin o simile. ho un appartamento umido di circa 60 mq. volevo capire,dati i pareri contrastanti su internet, cosa significa scarico a parete.basta fare un foro nel muro? o c’è bisogno,cmq, di una canna fumaria? grazie mille, Anna

  299. cancamilin scrive:

    x marcom
    la mansarda se comunicante sicuramente ti ciuccia una buona parte del calore, ma se il tutto è ben coibentato il risultato sarà comunque soddisfacente

    x anna
    bisogna distinguere due aspetti, quello tecnico da quello regolamentare.
    A livello tecnico la stufa se c’è corrente funziona anche senza alcuna canna fumaria, se manca corrente per non beccarti il fumo ha bisogno di almeno due mt verticali… Altro problema relativo è la cenere che sputa la stufa dallo scarico fumi, bisogna montare i tubi in modo da non sporcare la facciata.
    A livello regolamentare, devi verificare cosa impone il regolamento edilizio comunale, diverso da città a città.
    Al di là di questo, se hai qualcuno che abita sopra di te certo sentirà l’odore e ogni tanto anche il fumo, l’ideale per le liti condominiali.

    ciao

  300. EROS scrive:

    ciao cancamilin e complimenti per la profesiionalita’,
    io sto per acquistare una royal tecna che ha tre mesi di utilizzo,il preprietario me la vende a 850,00€ (con relativa garanzia) perche’ passa alla idro , non me ne intendo ma dalle info raccolte credo che il prezzo sia discreto;
    approfitto, inoltre per descriverti l’installazione proposta dal mio cat sono ansioso del tuo parere: stufa in soggiorno, e per mezzo di un foro nel muro confinante con il bagno fa passare il tubo di scarico, ( piu’ foro muro per asp. aria),lui dice che cosi’ e’ riscaldato anche il bagno e non ho il tubo in sala, il muro salirebbe su dalla parete per 1,80 m, e li farebbe una curva di 45° a sinistra proseguendo per circa 1,50m per uscire in facciata sporgendo sempre mantenendo l’inclinazione a 45°, di 40 cm piu’ cappuccio apposito d’inclinazione, al piano sopra ci sono sempre io; quello che mi lascia perplesso: il muro , lui dice che cosi’ non si sporca, e fin qui….. ma sopra lo scarico ho il balcone in losa a circa 50 cm di distanza, lui mi assicura che e’ tutto ok, io non mi fido, siccome mi sono letto tutto il tuo blog, credo che terro in considerazione di piu’ la tua consulenza e se e’ il caso cambiero’ cat, con stima EROS

  301. Emme scrive:

    Ciao Cancamilin, molti complimenti per il blog.

    Mi serve un parere, abito in una villetta a schiera su 4 piani, ho un cammino nella taverna (piano -1) con canna fumaria 40×40 che arriva sul tetto ed una canna fumaria a parte per la caldaia a gas (al 4° piano).
    Vorrei aggiungere una stufa a legna in taverna per renderla vivibile d’inverno (il cammino non basta!) ed una stufa a pellet nel piano terra per dare un aiuto all’impianto di riscaldamento. Come posso utilizzare la canna fumaria per queste sorgenti di fumo, sono possibili insieme?
    Ci sono altre possibilità?
    Grazie, ciao.

  302. cancamilin scrive:

    x eros
    se posso essere utile…
    Se sporge di 40 cm a 45° più cappello normale il fumo sbatte sul cappello e tende a tornare indietro, dunque a seconda del vento potrebbe sporcarti il muro, inoltre conservando l’inclinazione potrebbe entrarti l’acqua piovana…. Di solito (a patto di non avere balconi sopra) in queste famigerate installazioni a parete conviene terminare con una curva senza cappello (il cappuccio d’inclinazione di cui parli?) che indirizzi il fumo verso basso-esterno.
    Ma l’odore rimane.

    x emme
    mi autocito:
    è sconsigliato/non a norma usare una canna fumaria per due diversi generatori di calore a biomassa.
    Questi i rischi:
    - se montati male i tubi, il fumo della stufa a legna può salire al piano superiore (nel caso è comunque necessario un tratto verticale nello scarico pellet prima di allacciarsi);
    - se la canna non è pulita periodicamente, lo scarico del pellet può innescarne l’incendio;
    - la fuliggine della stufa a legna può ostruire lo scarico della stufa a pellet….

    Se la canna è abbastanza grande ti consiglierei di intubare due canne separate oppure prevedere un’altro scarico.

    ciao

  303. EROS scrive:

    grzie mille , per la risposta cancamilin,
    traspare dalle tue parole che non ti piace molto come soluzione, glielo gia’ comuinicato, e gli ho detto che preferisco, mantenendo la configurazione iniziale ovvero passare dal bagno, (il che , se e’ vero che il tubo produce calore mi sembra una buona idea) salendo fino alla soletta, forare la soletta passare dal bagno di sopra che e’ perfettamente speculare in quanto muratura a quello disotto, (dovrei spostare un calorifero di circa 15/20 cm a lato ma “credo/spero” che non sia un problema)salire al tetto (di legno coibentato e non di cemento) , e lui mi ha detto “ma chi te lo fa fare ti costa il triplo” ora io sicuramente cambio tecnico , ma non e’ riuscito a giustificarmi il triplo della spesa tenendo in considerazione che c’e solo 1 buco in piu’ su legno, 4 metri di tubo in piu’ terminale con apposita piastra, che ne pensi grazie anticipatamente, se hai dei suggerimenti li accetto molto volentieri anche se vedo quanta gente ti contatta e quindi devi essere sintetico……. ovviamente scusa per il disturbo
    cordiali saluti,

  304. cancamilin scrive:

    ciao eros
    scaricare al tetto è sempre meglio, anche perchè finchè i tubi sono puliti esce solo un pò di fumo, col passare del tempo croste intere di fuliggine…
    Scaricare a parete rimane una soluzione comunque ragionevole se è impraticabile l’altra soluzione.
    Nel tuo caso (certo sarebbe meglio vederlo…) penso sia praticabile. Fai mettere ispezioni nelle curve.

  305. Emme scrive:

    Grazie Cancamilin per essere ritornato sull’argomento evidentemente già discusso.

    Ho riflettuto un pò e penso di aver trovato un’alternativa da valutare e te la sottopongo .
    Invece di affiancare al camino in taverna (30 mq) una stufa a legna, ci installo una a pellet collegandola alla canna fumaria del camino (camino che così verrà utilizzato occasionalmente).
    Poi, tramite la canalizzazione apro una bocchetta nell’immediato piano superiore (35-40 mq) per avere qualche grado in più anche lì.

    Sto valutando i modelli canalizzabili della Ecoteck, è una marca di qualità? La consiglieresti? oppure ci sono marchi decisamente migliori? Grazie in anticipo, saluti

  306. anna scrive:

    scusa se ti rispondo solo adesso ma non ho usato il pc per qualche giorno…ti ringrazio per le delucidazioni…fortunatamente il posto è abitato solo dìestate da altre persone perciò dovrebbe andare tutto bene…chiederò il permesso in assemblea condominiale cmq. garzie ancora,Anna

  307. cancamilin scrive:

    x emme
    fai pulire molto bene il camino.
    Dove farai passare la canalizzazione? Se usi la canna fumaria preesistente tieni presente che è pericoloso se non intubi… Una perdita nei tubi della canalizzazione a diretto contatto con i fumi potrebbe intossicarti.
    La ecoteck è una marca discreta.

    x anna
    preoccupati che i fumi non sporchino la facciata

  308. Emme scrive:

    La canalizzazione verrebbe realizzata a parte, non userei mai la canna fumaria. Ciao e grazie

  309. Emme scrive:

    Giusto per capirne un po’ di più…..
    Ho ancora molti dubbi:

    1. in tutti i depliant le stufe a pellet sono ritratte senza alcun tubo se non nel retro (giustamente, l’immagine è tutto!), nel caso di scarico fumi in una canna fumaria esistente ci sarebbe a vista un tubo verticale e poi orizzontalmente per l’allaccio alla canna fumaria, giusto?
    2. a riguardo della canalizzazione, c’è differenza tra canalizzare l’aria calda verso l’alto e verso il basso? parliamo di max 3m di canalizzazione
    3. per la Soleil della Edilkamin con canalizzazione unica da 10 cm è nota la quantità di aria calda espulsa?

    Saluti, grazie

  310. Claudio scrive:

    Un consiglio…Stufa a pellet marca MCZ è consigliabile?

  311. cancamilin scrive:

    x emme
    1-dipende a che altezza trovi la canna fumaria
    2-il calore sale, se fai tratti in contropendenza la canalizzazione (e il ventilatore) sforzano, se sali invece viene aiutata la spinta
    3- nella soleil canalizzi circa il 50% del calore prodotto

  312. barbara scrive:

    Salve,ho dato un’occhiata al sito della edilKamin e mi sono piaciuti molto i vari modelli delle termostufe a pellet, che come spiegato in un altro post risolverebbero il mio problema di riscaldamento.
    vorrei avere qualche notizia sui prezzi….qualcuno può aiutarmi?
    grazie in anticipo

  313. TommyTommy scrive:

    Salve,mi complimento inanzitutto x il blog.
    Vorrei un consiglio:ho da riscaldare un ambiente di 80 mq alto 2,6 m ben coibentato,io avevo pensato alla alba della edilkamin che sembra quella che più coniuga la qualità al prezzo.GENTILE Cancamilin mi puoi aiutare a fare la scelta giusta!!!! Ti ringrazio in anticipo x la tua disponibilità.

  314. cancamilin scrive:

    L’ALBA è una buona stufa, che arreda (sia nella versione metallo, bella la rossa, che in quella ceramica) e scalda bene un 90 mq.
    Usa ventilatori centrifughi a chiocciola molto potenti, capaci se necessario, di mandare l’aria anche lontano (unica pecca lo spegnimento rumoroso, con 10 minuti di ventilatori al max).
    Oltre alle consuete regolazioni di potenza/temperatura desiderata, nel menù l’utente può decidere i consumi globali della stufa potendo aumentare o diminuire i consumi di fabbrica di un buon 30%.
    Ultimamente è poco venduta perchè schiacciata tra la Iris (più economica) e la Soleil (più potente) ma nella tua situazione mi sembra un buon acquisto.

    ciao

  315. nickberto scrive:

    Salve e complimenti per il blog,ieri sono andato a vedere delle stufe a pellet della edilkamin.avendo da riscaldare 40 mq(la sala)pensa che basti una iris plus in pietra ollare costo 1950(forse un po’ troppo)?il costo comprende un bancale di pellets savoiepan da 70 sacchi ,trasporto,montaggio,collaudo e iva.il pellet è venduto a 3,30 euro al sacco?si trova a meno?

  316. cancamilin scrive:

    231,00 il pellet
    60,00 solo il collaudo da parte di un cat
    …..
    considera che la stufa veniva venduta l’anno scorso a 1650,00 circa

    La stufa viene data per 8,3 kw cioè dovrebbe scaldare un 80 mq ben coibentato soffitto 2,70
    quindi per la tua sala è più che sufficiente a patto di avere un minimo di infissi e il soffitto non gotico

    ciao

  317. Francesco scrive:

    Scusatemi dimenticavo , devo canna dei fumi all’interno della canna fumaria del caminetto che non utilizzo più. Potrei avere dei problemi con alcuni modelli di stufe?
    grazie

  318. cancamilin scrive:

    no nessun problema
    solo falla pulire molto molto bene

    ciao

  319. sonia scrive:

    Gentili Signori, considerata la spesa di riscaldamento (con caldaia a metano) dell’anno scorso e il fatto che non abbiamo quasi mai superato i 17 ° per salvare il portafoglio, abbiamo deciso di acquistare una stufa a pellet.
    Abitiamo a Cuneo, casa vecchia,100mq scarsi,con soffitti 2,70m secondo e ultimo piano con finestre nuove (doppi vetri).
    La piantina della casa è abbastanza simmetrica, corridoio centrale e camere su entrambi i lati, la stufa andrebbe collocata al centro del corridoio, dove si trova una canna fumaria inutilizzata.
    Probabilmente sarebbe meglio una idro, quale ci consiglierebbe?
    E se non fosse possibile adattarla al nostro impianto, quale stufa sarebbe meglio?
    Come si fa a calcolare gli incentivi?
    Grazie mille!!

  320. cancamilin scrive:

    Della edilkamin, a prezzo molto competitivo puoi vedere la Ecoidro…
    Se invece vuoi lanciarti è uscita da poco la nuova Charme.

    L’ideale è poter collegare la stufa ai collettori dell’impianto, cioè la centralina da cui partono i tubi per ogni termosifone o terminale vario.

    Per gli incentivi hai diritto da subito, senza nessuna certificazione aggiuntiva se non quella scaricabile direttamente dal sito edilkamin, al 36%. Lì trovi anche i moduli e le istruzioni.

    ciao

  321. sonia scrive:

    Grazie per la risposta!
    I tubi per la caldaia si trovano in cantina, cioè due piani sotto, è possibile ugualmente piazzarla in casa nella posizione che le ho indicato? In caso contrario, quale stufa ci consiglia?
    E’ vero che l’installazione deve essere fatta e certificata da un idraulico? (con relative spese aggiunte!)
    In quanti anni vengono rimborsati gli incentivi?
    Saluti!
    Sonia

  322. cancamilin scrive:

    sonia
    sicuramente oltre alla partenza in cantina
    avrai a ciascun piano un collettore da cui partono i tubi.

    Per una consulenza e un preventivo chiama questi miei colleghi:

    WORK & SERVICE (EX TECNO IMPIANTI)
    VIA DELLE CERAMICHE, 4
    12038 SAVIGLIANO (CN)
    0172/713180
    0172/711761
    assistenza@consorzioeurotec.com

    opp.

    ISABELLO FEDERICO
    BORGATA LOURDES 17
    10040 RUBIANA (TO)
    333/4001980
    011/9358021
    011/19885319
    f.isabello@bbradio.it

    ciao

  323. sonia scrive:

    grazie mille!
    Ti farò sapere appena ci sono delle novità.

  324. emanuele scrive:

    Sono in procinto di acquistare una stufa apellets.
    Mi sono orientato verso il modello Soleil canalizzata di Edilkamin.
    Ora la mia perplessità è questa.
    In Trentino (più precisamente nella Val Lagarina) ho trovato un rivenditore che la vende a 3680 euro.
    Nei vari forum e blog sento che il prezzo è poco superiore ai 2000 euro.
    Quale è il prezzo giusto per questa stufa?

  325. cancamilin scrive:

    beh anche senza essere precisi il prezzo è esagerato.
    Qui in sardegna è intorno a 2700,00-2800,00
    può variare da un rivenditore all’altro di un 50 euro
    ;-) Forse nel prezzo è compresa l’installazione, i tubi e il pellet per un anno…

  326. emanuele scrive:

    Il prezzo che ho indicato è solo per la stufa senza nessun extra.
    Mi sa che è proprio la politica dei prezzi Trentina che è tutta sbagliata e non solo per le stufe…

  327. emanuele scrive:

    Qualcuno mi sa indicare dove poter acquistare la sufa Soleil nel veneto ad un prezzo equo?

  328. alexone scrive:

    Complimenti x il blog è davvero utile a chi come me si avvicina per la prima volta in vita sua ad una Stufa (a pellet tra l’altro)
    Vorrei un consiglio; vorrei comprare una stufa che mi riscaldasse 80mq al primo piano e riuscisse a portarmi anche qualche grado al piano superiore considerando che la stufa verrebbe installata proprio nei pressi della scala che porta al suddetto piano.
    Sarei interessato al mod. Tania della Edilkamin.
    Qualcuno sà dirmi se potrebbe essere sufficiente o se sarebbe meglio comprare qualcosa di + grande.
    Grazie 1000

  329. Charly scrive:

    Complimenti anche da parte mia per il blog, Già che ci sono ne approfitto per un consiglio. Volevo acquistare una stufa a pellets per riscaldare un appartamento di 100 mtq , 270 mt cubi circa su di un unico livello. La mia intenzione era qualche modello da collegare all’impianto dei termosifoni già esistente, ma essendo che la zona letto esposta a nord mi da problemi di condensa alle pareti ( a volte trovo anche acqua per terra) mi hanno sconsigliato dicendomi che i termosifoni aumenterebbero il problema e mi hanno consigliato una stufa canalizzabile ad aria. Volevo sapere cosa mi consigliate ed in particolare delle due tipologie aria o idro quale sarebbero i modelli più congeniali. Ringraziamenti anticipati per le risposte.

  330. cancamilin scrive:

    x Emanuele
    puoi chiamare l’edilkamin al numero verde 800.014.142
    oppure via e-mail a mail@edilkamin.com
    e chiedere gli indirizzi dei rivenditori

    x Alexone
    la Tania è più che sufficiente se hai un minimo di infissi a tenuta

    x Charly
    è vero che i termosifoni creano un pò di condensa ma è più vero che l’acqua si forma per lo sbalzo di temperatura (zona fredda- zona calda) e per pareti o soffitti non coibentati minimamente…
    Le stufe a pellet tendono a diminuire l’umidità in casa ma se il problema è dato dallo sbalzo potrebbe non risolversi.

    ciao a tutti

  331. Charly scrive:

    Per Cancamil a me hanno consigliato per il suddetto problema della condensa di portare le canalizzazioni della stufa a pellets nelle due stanze da letto che si trovano a nord, una per ogni stanza. In questo modo mi hanno detto che si asciuga l’aria ed il problema si risolve. Tu cosa ne pensi e nel caso sempre riferendomi al mio pcedente post quale modello di stufa mi consiglieresti che abbia due uscite per la canalizzazione dell’ aria. Grazie Ciao.

  332. Marco scrive:

    salve a tutti…. volevo porre una domanda:su un impianto a pavimento di 120 mq su 2 piani se lo voglio mandare con una idro pellet di quanti kw o kw all’acqua deve essere? e magari se ce un modello specifico…grazie ciao

  333. cancamilin scrive:

    x charly
    se quelle sono le stanze più fredde devi certo pensare a come scaldarle prioritariamente ma oltre a comprare una bella stufa devi valutare anche la possibilità di coibentare quelle pareti e se non fatto migliorare gli infissi.
    Lo dico per te.

  334. daniela scrive:

    Ho intenzione di installare una stufa a pellets. E’ possibile allacciarsi con il tubo di scarico al camino già utilizzato per la caldaia? Grazie

  335. anna scrive:

    buongiorno cancamillin, volevo sapere se era possibile, rispettandone la resa, posizionare la stufa a pellets sotto una finestra. dal punto di vista logistico e della canna fumaria sarebbe il posto migliore nel mio appartamento…altrimenti cerco un altro posto. grazie e buona giornat!!!

  336. anna scrive:

    buongiorno cancamillin, volevo sapere se era possibile, rispettandone la resa, posizionare la stufa a pellets sotto una finestra. dal punto di vista logistico e della canna fumaria sarebbe il posto migliore nel mio appartamento…altrimenti cerco un altro posto. grazie e buona giornat!!!

  337. daniela scrive:

    Grazie per la risposta sulla canna fumaria. Fortunatamente il costruttore della mia casa ha previsto un’ulteriore canna fumaria, per cui dovrei essere a posto, per quel che riguarda gli scarichi. Girando per rivenditori, mi sarei orientata verso il modello shara della Dal Zotto, che mi è stata offerta a circa 1.500 euro. Vorrei il giudizio di un esperto: dovrei riscaldare una sala di circa 70 mc e possibilmente far arrivare un pò di calore alla cucina, che è circa la metà della sala. Grazie mille

  338. luigi scrive:

    cerco il libretto istruzioni della stufa mod. solei edilkamin grazie

  339. daniela scrive:

    Sono di nuovo qua. Specifico che i 1500 euro di cui ho parlato comprendono anche trasporto, installazione e collaudo.
    Grazie ancora per la collaborazione.

  340. cancamilin scrive:

    x anna
    il problema è il tipo di finestra… Vetro camera o normale? Infisso recente isolato o vecchia finestra piena di spifferi?

    x luigi
    mandami una e-mail dove inviartelo

    x daniela
    verifica che sia compresa soprattutto l’assistenza

  341. willyTN scrive:

    da emanuele 9/10
    Il prezzo che ho indicato è solo per la stufa senza nessun extra.
    Mi sa che è proprio la politica dei prezzi Trentina che è tutta sbagliata e non solo per le stufe…
    Qualcuno mi sa indicare dove poter acquistare la sufa Soleil nel veneto ad un prezzo equo?
    ……………………………………………………………………………

    Confermo quanto scritto da emanuele sono di trento non esagero avro fatto piu 150km in giro per il trentino dopo sono passato alla rete e ho letto almeno 200 pagine…
    indubbiamente avrei dovuto fare il contrario mea culpa…
    sto navigando la rete per nn affondare
    con il conto corrente!!!…
    un no komment sui prezzi che leggo in giro…
    differenze di almeno 400 euro sulle stesse stufe…
    anche 1000 euro di differenza…
    e dire che molte le fabbricano “vicino” a noi…
    facevo prima ad andare a prendermela in fabbrica!!
    è una vergogna…

    la piu a buon mercato modello iris plus l’ho scovata a 1740 senza nemmeno un sacco di “mangime” ne collaudo…
    forse e dico forse riesco a spuntare il trasporto…
    ma di installazione nn se ne parla…

    cmq rapporto qualita prezzo di edilkamin molto
    interessante se ralazionata alle altre concorrenti di
    “pari” lineaggio (per trento intendo approposito
    cè l’assostenza anche da noi??)….
    una curiosita ormai visto ke ci sono….
    gentile sig cancamilin visto ke ormai HA fatto tanto…

    potrebbe dirmi quale sarebbe il prezzo “onesto” per la soleil canalizzabile??
    (i 2700 credo solo la normale…visti i prezzi “da rapina”
    che praticano da ste parti)….

    e poi per la iris plus la tanto decantata rumorosita è presente anche quando le ventilazione è al minimo cioe raggiunta la temperatura programmata??

    e quanti metri posso fare di stesura orizzontale di scarico
    con una iris plus prima di entrare in camino…
    me ne servirebbero almeno 3..crede sia possibile??

    in fine molti complimenti….tra le 200 pagine
    (forum specifici a parte) la sua è una delle letture migliori….ancora mille grazie per i mille dubbi tolti…

    ps se ci sei emanuele fammi sapere se hai trovato
    un prezzo equo e dove…io mi sa che mi butto sulla
    iris…so che ce un ABISSO tra le due ma anche
    3680 in confronto a 2700 sono un abisso!!
    dormiro al freddo…ma almeno in soggiorno e cucina….

    pps cmq piccola soddisfazione….
    quei rivenditori che giudico quantomeno scorretti
    si accorgeranno che le loro stufe rimangono in negozio..
    ai loro 3680euro….

    anticipo che pure io contattero la mail rilasciata dal gentilissimo cancamilin….

    scusi la lunghezza ma quando leggo certe cose rimango allibito…qui (trento)la paga media è di 900euro e non
    capisco queste discriminazioni….scusate lo sfogo…

  342. cancamilin scrive:

    io non vendo stufe quindi non so quali possano essere le spese es.: di trasporto e gli sconti che può avere un rivenditore grosso rispetto a uno piccolo…
    Ti ho solo detto che nella mia zona la versione canalizzata si trova sotto le 3.000 euro, poi certo non posso fare i conti in tasca a nessuno.

    è comunque diritto del consumatore fare preventivi in più posti e poi scegliere, chiedete all’edilkamin i nomi dei rivenditori vicini.

    ciao

  343. mariuccia e sandro scrive:

    Buongiorno Cancamin e Parlanti;
    seguendo i vostri consigli ho acquistato una IRIS PLUS e sono contento di averlo fatto.
    ho anche aggiunto il risponditore gsm TEL50 Siemens consigliato dal rivenditore per poter accendere la stufa a distanza…l’apparato però è decisamente carente di istruzioni uso… potete dirmi qualche cosa voi?
    Grazie anticipatamente

  344. cancamilin scrive:

    x mariuccia e sandro
    potrei mandarvi il manuale ma penso che che sia lo stesso

  345. mariuccia e sandro scrive:

    Penso anch’io, proverò con quello che ho. Cosa ne pensa della sonda di temperatura?

  346. mariuccia e sandro scrive:

    grazie

  347. cancamilin scrive:

    x mariuccia e sandro
    il tel50 nasce per molte applicazioni e per essere collegato a più elettrodomestici.
    Nel vs caso collegato a una iris plus penso sia utile soprattutto per l’accensione e lo spegnimento, non altro.

  348. mariuccia e sandro scrive:

    Grazie mille, alla prossima.
    saluti

  349. chiara scrive:

    Gentile Cancamilin, approfitto della sua competenza per togliermi un dubbio: devo acquistare una stufa a pellet per riscaldare circa 50 metri quadratri….la mia domanda è questa….ho trovato una stufa a pellet in offerta della Adler a 890 euro a 7.5 KW….presso i negozi Brico Ok…come può costare così poco? Qual è il suo parere in merito a queste stufe grazie mille..

  350. parlantir roberto scrive:

    X CHIARA NON SONO CANCAMILLIN MA TI POSSO CONSIGLIARE DI COMPERARE LA STUFA COME SI COMPERA UN HG DI MORTADELLA E’ SEMPRE UN PRODOTTO DI RISCALDAMENTO E VA SUPPORTATO DI ISTALLAZIONE PREPARATA VA DA UN RIVENDITORE CHE FA QUESTO PER MESTIERE E AFFIDATI A LUI LA POTENZA E’ OK QUINDI SE VUOI UN CONSIGLIO NON GUARDARE SOLO IL PREZZO,NON CONOSCO NE DI NOMEA NE TANTOMENTO DI FAMA QUESTA ADLER MI RICORDA UNA VAGA MARCA DI BIRRA,SCUSA E’ LECITO SCHERZARE.ALLA FINE POI SICURAMENTE METTENDO IL SERVIZIO IN CONTO DI UN PROFESSIONISTA PER L’ISTALLAZIONE POI ANDRAI A SPENDERE TANTO QUANTO NEL SUPERMERCATO PROBABILMENTE NON AVRAI UN SERVIZIO PELLETS ADEGUATO.PENSACI
    UN SALUTO

  351. parlantir roberto scrive:

    X CHIARA NON SONO CANCAMILLIN MA TI POSSO CONSIGLIARE DI COMPERARE, LA STUFA COME SI COMPERA UN HG DI MORTADELLA E’ SEMPRE UN PRODOTTO DI RISCALDAMENTO E VA SUPPORTATO DI ISTALLAZIONE PREPARATA VA DA UN RIVENDITORE CHE FA QUESTO PER MESTIERE E AFFIDATI A LUI LA POTENZA E’ OK QUINDI SE VUOI UN CONSIGLIO NON GUARDARE SOLO IL PREZZO,NON CONOSCO NE DI NOMEA NE TANTOMENTO DI FAMA QUESTA ADLER MI RICORDA UNA VAGA MARCA DI BIRRA,SCUSA E’ LECITO SCHERZARE.ALLA FINE POI SICURAMENTE METTENDO IL SERVIZIO IN CONTO DI UN PROFESSIONISTA PER L’ISTALLAZIONE POI ANDRAI A SPENDERE TANTO QUANTO NEL SUPERMERCATO PROBABILMENTE NON AVRAI UN SERVIZIO PELLETS ADEGUATO.PENSACI

    UN SALUTO ……………………………………………..

  352. davide scrive:

    sono davide dovrei mattere una stufa a pellet quanto costa la soleil x 110 mc grazie

  353. marco scrive:

    ciao anchio voglio acquistare una stufa edilkamin però sono indeciso tra il modello rose 2000€ 8.3 kw o il modello soleil 2800€ 12 kw l’appartamento è dotato di impianto a pavimento però voglio usarla nel perido non troppo freddo per non accendere l’impianto
    l’appartamento è coibentato ed è circa 90mq

    cosa mi consigliate ??

    poi siccome devo fare la canna fumaria potete darmi delucidazioni su come farla e che tipo di tubo usare

    sopra l’appartamento c’è la soffitta mia

    in attesa saluti e grazie 1000

  354. caia scrive:

    Ho una casa in campagna con un riscaldamento a gasolio e vorrei sostituire la caldaia con una a pellet con produzione di acqua calda .Ho scorso il vostro blog molto interessante..!!devo riscaldare circa 450m3 e vorrei mettere la stufa o caldaia in cucina utilizzando come scarico la canna fumaria del camino .Quale modello mi consigliate? Grazie per la disponibilita

  355. cancamilin scrive:

    salve a tutti
    quanto movimento! Piove dalle vs parti?

    x chiara
    d’accordo con Roberto, diffida di marche sconosciute senza assistenza

    x davide
    di listino è cara ma quasi dappertutto la trovi sotto le 3000

    x marco
    bisogna vedere come hai gli infissi, la coibentazione della casa e quanto è alto il soffitto. Se è tutto ok può bastare giusta giusta la rose, altrimenti opta per la sicurezza di una stufa più potente come la Soleil.

    ciao

  356. parlantir roberto scrive:

    x caia senza dubbion h20 34 thermorossi versione casa

  357. cancamilin scrive:

    Olà Roberto come va il lavoro?
    Da noi è bastato un acquazzone e sono tutti impazziti!!!
    Dico io non c’era tutta l’estate e la primavera scorsa per pensare a manutenzioni e installazioni?!?

    Pensate al Vs povero spazzacamino anche in estate!

  358. marco scrive:

    grazie cancamilin per la tua delucidazione

    gli infissi sono moderni cioè doppi vetri la coibentazione e fatta all’interno con pannello di sughero e tramezza di 8mm
    conviene spendere 800 € in + per la soleil ??
    o può bastare la rose anche xchè vivendo in montagna nei periodi rigidi dovrò comunque aggiungere il riscaldamento a pavimento volevo solo abbassare un pò i costi del gpl

    e per la canna fumaria cosa mi consigli

  359. cancamilin scrive:

    x marco
    se abiti in clima rigido prendi la soleil, la userai al minimo ma se dovesse servirti…
    per la canna è semplice: dritto per dritto partendo con un bel raccordo a t, se hai un angolo per la stufa magari con 2 mt verticali in casa.

  360. luigi scrive:

    sono luigi e cerco il libretto istruzione del mod. solei
    ecco il mio indirizzo luigi.alba@libero.it
    ciao grazie

  361. cancamilin scrive:

    in partenza.
    ——————-buona lettura

  362. Fabio scrive:

    salve, devo acquistare una termostufa a pellet, stavo valutando il modello feeling della edilkamin, che ne dite ?

  363. cancamilin scrive:

    ottima, potente, caldaia tutta in ghisa bella pesante, prodotto italiano

  364. Massimo scrive:

    Ciao ho una idrofox, ho avuto un problema per un allarme h20 ora il pellet non scende, e’ intervenuto il termostato che blocca il motoriduttore come riferisce il manuale dopo questo tipo di allarme?Come posso fare il riarmo?

  365. Fabiana scrive:

    ciao Cancamilin, vivo in un appartamento di 140mq con soffitto di 4mt, riscaldamento ad aria forzata ed infissi non buoni. Spendiamo parecchio e l’appartamento rimane sostanzialmente freddo. Ho una canna fumaria esistente di diametro 12cm che sbuca sul tetto diversi metri piu’ in alto.
    Vorrei affiancare una stufa a pellet per aiutare l’impianto esistente, magari risparmiando un po’. Non ho i 18.000 euro per rifare gli infissi.
    Quale mi consigli?
    Grazie 1000
    Fabiana

  366. cancamilin scrive:

    x massimo
    molto semplice, il riarmo è sotto un cappuccetto nero da svitare dietro la stufa, in basso quasi al centro.
    sviti il cappuccetto e premi il pulsante sotto.

    x fabiana
    abiti in una chiesa?
    Come prodotto ad aria potresti montarti una bella Soleil dell’edilkamin (12 kw), come prodotto idro dovresti invece farti fare il calcolo dal tuo idraulico

  367. stea scrive:

    Ciao.Volevo sapere se per caso è fattibile (e come devo fare)per variare la velocità della pompadi una termostufa ECOIDRO della Edilkamin…Ho visto la atrghetta nel retro e in effetti mi da tre tipi di valori(giri al minuto)ma nn riesco a capire dove devo mettere le mani…grazie

  368. cancamilin scrive:

    x stea
    normalmente la pompa è già al massimo su velocità 3 (III), se per qualche motivo vuoi diminuire la velocità devi girare la rotella in plastica sulla pompa su II o su I.

    Nelle ultime versioni di ecoidro c’è un taglio sulla lamiera posteriore e si vede la rotella.
    In quelle precedenti dei svitare la lamiera dove è fissata la pompa

  369. stea scrive:

    Grazie per il tempo dedicatomi…

  370. claudio scrive:

    salve a tutti vorrei fare una domanda per un acquisto,vorrei comprare la stufa a pellet della ELLE Royal da 8,2 kw pero’ vorrei sapere se sputa fuori anche aria calda oltre ad essere riscaldare?grazie mille a tutti.

  371. Francesco Foggia scrive:

    Gentilissimo cancamilin un mio amico ha una stufa iris ha un problema che la stufa si accende la candeletta inesca la fiamma ma subito dopo si spegne…Da cosa puo dipendere? E’ un problema di settaggi? Ciao Francesco..

  372. cancamilin scrive:

    x claudio
    la elle ha dei ventilatori se non erro centrifughi, regolabili dalla scheda. Se fossero rumorosi il tuo cat può montare un kit di impendenza per diminuire il ronzio.

    x francesco
    cattiva combustione potrebbe anche derivare da cattivi settaggi ma normalmente deriva da pellet umido-scadente o da canna fumaria-comignolo intasati

  373. claudio scrive:

    quindi mi confermi che sputa anche aria calda?grazie mille per la sua cortese attenzione alla prossima e complimenti per il blog

  374. cancamilin scrive:

    :-) sputa a chi? CIAO

  375. alexone scrive:

    Finalmente l’ho ordinata.
    Una bella Soleil Canalizzata in modo da scaldare anche i locali adiacenti.
    Un’informazione a chi è del forum.
    Cosa ne pensate del pellet della AVACOM ?
    Grazie 100

  376. marco scrive:

    ciao cancamilin alla fine ho ascoltato i tuoi consigli e ho preso la soleil in attesa che mi arriva ai modo di mandarmi il libretto istruzioni cosi inizio a studiare

  377. claudio scrive:

    scusami il termine volevo solo dire se oltre a riscaldare manda fuori aria calda scusami non volevo offendere nessuno ho sbagliato termine perdonami.

  378. cancamilin scrive:

    x marco
    lasciami una e-mail
    ciao

  379. marco scrive:

    dimenticavo l’indirizzo email xgino@email.it

    ti chiedevo inoltre se i pallet dell’edilkamin sono buoni
    e anche quelli della palazzetti visto che il mio fornitore ha questi 3.5 € al sacco x bancale

    altrimenti quali mi consigli ??

  380. cancamilin scrive:

    il pellet edilkamin è buono, invece mi risulta che la palazzetti non lo stia più distribuendo… Sei sicuro?

    ti mando il manuale

  381. marco scrive:

    dove ho preso la soleil si

  382. Claudio scrive:

    Stufe Elit della Theasrl risultano abbastanza abbordabili come prezzo, ma la qualità, com’è?

  383. cancamilin scrive:

    x marco
    veramente, così mi hanno detto in palazzetti la settimana scorsa… Non vorrei che fosse pellet dell’anno scorso

    x claudio
    mai sentita

  384. marco scrive:

    grazie cancamilin ricevuto libretto istruzioni da oggi inizio a studiare hihi

  385. Sergio scrive:

    Ciao vorrei sapere per cortesia se si può collocare una stufa a pellet in monolocale m 7 X 5 M che ovviamente é ben aerato , ma funge anche da camera da letto appunto.
    Ho visto che tutti i manuali portano NON INSTALLARE IN CAMERA DA LETTO, ma che fare uin caso di monolocale, cioè non la userei mai di notte la stufa ?
    Grazie per la gentile e preziosa risposta

  386. matteo scrive:

    Gentie Camcamilin,

    Devo scaldare circa 70 mq di alloggio; la stufa sarà ubuicata in ingresso, con le stanze disposte in semicerchio.
    sono indeciso tra la iris plus, la nuova thermorossi 1000 e 3001.
    1)sulla iris plus ho dei dubbi sulla rumorosità;
    2)sulla 3001 ho dei dubbi sull’elettronica (telecomando aladino ecc..).
    3)sulla 1000 (leggo che sarà la stufa migliore inverno 2008-09) ma i soli 7 Kw saranno sufficienti ??

    Ancora grazie, tuo estimatore.
    V.M.

  387. cancamilin scrive:

    x sergio
    le stufe a pellet sono un prodotto sicuro ma certo non per una stanza da letto… Ti consiglierei di spegnerla prima di dormire, il calore un pò rimane.

    x matteo
    la 1000 è piccola per casa tua, meglio la iris o la 3001.

    Per la rumorosità l’ideale sarebbe sentirla dal vivo, per il telecomando invece non preoccuparti, le interferenze sono molto rare.

  388. Sergio scrive:

    Grazie per la risposta immediata, quindi se interpreto bene, considerato il fatto che nel monolocale ci dormo, non dovrei installare una stufa, anche se di notte la si spegne, proverò con l’alternativa ( stufe zibro ?… ). In qualche modo di giorno dovrò pur scaldare.
    Buon blog a tutti e grazie cancamilin.

  389. matteo scrive:

    Grazie molte del consiglio Cam !
    bye.
    :)

  390. parlanti roberto scrive:

    non ho molto tempo per intervenire sul blog ma quello che sto per dire un po mi preoccupa come al solito finite le scorte estive e rincominciato l’inverno i soliti white pellets o austriaci stanno dinuovo alzando i prezzi di brutto oggi ne ho avuto la riconferma questo si traformera’ come al solito in un blocco delle vendite.anche se io sto trattando pellets di altre nazioni impariamo a bruciare anche altre cose altrimenti saremo sempre presi nello “strozzinaggio” austriaco .incominciate tutti a richiedere pellets fuori stagione lo si paghera’ di meno e cio fara’ stabilizzare i prezzi questo mio consiglio va dato a tutti coloro che distribuiscono questo materiale.sono molti anni che faccio questo lavoro e quindi mi sento in dovere di dare questo consiglio.guardatevi intorno e provate anche altri materiali ci sono sloveni per esempio molto piu seri nel mantenere coerenti i prezzi sia in stagione che non.
    cerchiamo di liberarci anche se difficile da questi austriaci io ai miei clienti l’ho quasi “addestrati” tutti.lasciate che vadano a vendere altrove.impaarte a consigliare i vostri clienti.
    buona serata.scusate lo sfogo ma oggi mi hanno proprio rotto dinuovo le scatole 6 euroa ql in piu e poi piu avanti ancora aumenti e poi dinuovo senza materiale e che cazzo”"”"
    scusate.

  391. cancamilin scrive:

    sergio
    se è un monolocale certo che la puoi montare, anzi ti scalderà molto più efficacemente che se avessi tante stanze e corridoi. Considera che quando si parla di scaldare che so 100 mquadri si intende un locale unico.

    l’unica cosa spegnila di notte.

  392. stefano 77 scrive:

    ciao a tutti,
    devo riscaldare un seminterrato di circa 70 mq, soggiorno/cucina, bagno, 2 camere e ingresso.

    c’è chi mi ha consigliato (rivenditori..) la soluzione idro dicendo che ad aria non riuscirei a scaldare tutto l’appartamento, nonostante le stufe che vorrei prendere arrivino a coprire circa 90 mq.
    la mia idea è quella di non usare i termosifoni.

    sinceramente..che mi dite in merito?

    ho visto fin qui molte marche/modelli, però non riesco a decidere.

    cosa mi potete dire di Montegrappa, Ecoteck (mod. sofia), Edilkamin?

    vi ringrazio anticipatamente.

    cordialmente.
    stefano 77.

  393. cancamilin scrive:

    x stefano
    certo bisognerebbe vedere la casa ma se la stufa è sufficentemente al centro della casa riesci a stemperare tutto, altrimenti puoi montarla nell’ambiente dove vivi di più durante il giorno e lì raggiungere facilmente la temperatura ideale.

  394. Silvia Aivlis scrive:

    Ho da poco acquistato una stufa Soleil.
    Ho un problema di visualizzazione del display che mi restituisce un codice di errore sovrapposto e lampeggiante alla scritta che indica la temperatura programmata. Non riesco a trovare il modo di resettare il display per reinserire in modo corretto i dati del carico pellet (penso di aver sbagliato qualcosa lì).
    Grazie per una sua cortese risposta.

  395. massimo scrive:

    salve esiste una termostufa ventilata per grandi ambienti superiori a 55-60 mq?Quale?

  396. stefano 77 scrive:

    ok, x i modelli sopracitati ke mi puoi dire?

    ti ringrazio.

  397. cancamilin scrive:

    x silvia
    dimmi cosa appare scritto…
    Se fosse un allarme basta premere il tasto di accensione per resettare. Se non hai inserito password non puoi aver modificato niente

    x massimo
    tutte le stufe dai 9 kw in su, es.: la soleil di Silvia è da 12 kw.

    x stefano
    sono tutte marche discrete, verifica solo che assistenza ti promettono sul tuo territorio

  398. Stefano scrive:

    ciao,
    quali sarebbero le marche buone, o addirittura le migliori?

    grazie.

  399. niros scrive:

    salve.vorrei comprare una stufa a pellet per riscaldare un apartamento di 60mq.cosa mi consigliate?che ne dite della VULCANIA 08?

  400. gabriele scrive:

    salve, volevo sapere qualche informazione, ho di recente installato un inserto a pellets della edilkamin mod. SCF. giustamente ho pagato il primo collaudo quindi felice di sapere che tutto funziona ho iniziato ad usare il camino…..solo che stranamente il camino si accende e dopo poco si spenge segnalandomi sul display la scritta check air flow e poi la scritta error rtc rd…..praticamente non ci capisco nulla…potete aiutarmi!?

  401. Silvia Aivlis scrive:

    Sotto la scritta lampeggiante della temperatura sembra leggersi “errO”.
    Durante il funzionamento, nel display di sinistra appunto, non appare più l’indicazione della quantità del pellet a rotazione con gli altri dati, come pre-impostato dalla fabbrica. Non ho inserito ancora alcuna password.
    Attendo un suo gentile chiarimento.

  402. cancamilin scrive:

    x gabriele
    il problema è nell’installazione,
    potresti avere la stufa troppo addossata al fondo del camino,
    opp. il caminetto non pulito a dovere prima di installarla
    o, più probabile, il caminetto senza la presa d’aria esterna o le griglie prescritte nell’installazione.
    Possibile anche la canna fumaria intasata o con retina sul comignolo.

    auguri

  403. cancamilin scrive:

    x silvia
    premi il tasto del caricamento pellet?

    …….

    potrebbe essere anche un guasto al cavetto flat del display, o il cavetto leggermente staccato

  404. simona scrive:

    Ciao mi chiamo Simona il 1/05/08 ho comprato una stufa a pellet mod. “iris” dell’edilkamin ed abito in affitto in una tavernetta.
    il 5/10/08 si è verificato un problema cioè la stufa va in allarme dando sul displey H1 cioè depressione dell’aria e chiamando il tecnico mi ha detto che dato che la mia padrona di casa che abita sopra di me ha un camino a legna con la stessa mia canna fumaria, può essere che faccia sì che esca questo problema sono veramente preoccupata perchè la stufa è nuova l’ho usato solo 2 volte!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Grazie

  405. cancamilin scrive:

    x simona
    era un tecnico qualunque o un cat edilkamin?
    Ti ha collaudato e tarato la stufa?
    Se la risposta è no stai serena, chiama un cat autorizzato (trovi i nominativi nel sito edilkamin) e ti risolve il problema

  406. Simone scrive:

    Ciao a tutti e complimenti per il blog.
    Ho acquistato da circa 15 gg una iris plus edilkamin. Il Cat mi ha fatto la prima accensione. Vorre sapere dagli altri utilizzatori di detta stufa se riscontrano oltre al rumore della ventola di uscita calore, un ben + fastidioso RONZIO e RUMORE proveniente dalla parte posteriore. Mi pare che già qualcuno lo abbia segnalato. Quindi volevo sapere se è un “difetto” strutturale della stufa oppure mi conviene contattare Edilkamin.

    Grazie
    SImone

  407. cancamilin scrive:

    x simone
    per qualsiasi rumore anormale contatta il tuo cat
    forse la stufa non è in bolla, forse il motoriduttore sfiora la parete posteriore, forse c’è da verificare le vibrazioni delle paratie…
    non preoccuparti il tuo cat risolverà facilmente

  408. Simone scrive:

    Grazie cancamilin per i consigli. Lunedì contatterò il cat per una verifica, in quanto la stufa è posizionata ad angolo ed ha uno spazio tra di essa ed il muro di circa 30 cm.
    Più che altro ero curioso di sapere se altri utilizzatori riscontrano questa rumorosità dal retro della stufa e se di conseguenza è una cosa “normale”.
    Un’ultima domanda: la rumorosità protrebbe essere accentuata dal fatto che il locale in cui ho installato la stufa non è grandissimo? All’incirca 30 mq.

    Grazie in anticipo per i consigli ed i suggerimenti.

    Simone

  409. Vincenzo scrive:

    Sono andato in trip !! Sono indeciso tra la Iris Plus , Iris normale e la gemella Junior Quale scelgo ? Quanto costano le pedane in cristallo per le predette e quale mi consigliate ? A presto

  410. cancamilin scrive:

    x vincenzo
    per il prezzo la junior,
    per l’estetica la iris plus…
    Considera che hanno tutt’e tre la medesima camera di combustione e quasi gli stessi componenti elettrico-meccanici, però anche l’occhio vuole la sua parte.

  411. marco scrive:

    ciao cancamilin mi è arrivata la soleil ti volevo chiedere alcuni consigli visto che stò realizzando la canna faumaria
    volevo sapere il tubo di scarico quanto scalda ? poi quanto deve essere distante dal muro ?? visto che la rosetta lo messa a soffitta ?
    poi i pellet che manda l’edilkamin di che marca sono visto che nei mie non c’è scritto edilkamin ?
    intanto grazie per le altre domande dopo grazie 1000

  412. cancamilin scrive:

    x marco
    il tubo pellet scalda max 200° e la muratura certo non se ne accorge, discorso diverso per i tubi di una stufa a legno tradizionale

    il pellet edilkamin è marchiato “edilkamin” e viene fatto in diversi stabilimenti, i principali in croazia.
    Se la busta è anonima puoi solo fidarti dell’onestà del tuo rivenditore…

  413. Vincenzo scrive:

    Grazie, Cancamilin

    ho deciso per la iris plus,
    un’ultima cosa:
    nel salone, dove andrò ad installarla, c’è il parquet (laminato). Il venditore mi ha detto che sono sufficienti i piedini in gomma per isolare le parti, secondo te è sufficiente o è meglio che aquisti una pedana ?

  414. niros scrive:

    salve,ho comprato una iris plus,bellissima,vorrei sapere se posso allaciare 2 stufe a pellet ad una sola canna fumaria larga 25 per 23cm.e quadrata la canna.asp risp.grazie mille!!!

  415. cancamilin scrive:

    x vincenzo
    bastano i piedini, sotto la stufa è fredda.
    nelle pellet la pedana si mette al limite per non macchiarlo (è invece obbligatorio nelle stufe a legna)

    x niros
    a norma e come installazione ideale devi intubare le due canne separatamente sino al tetto…
    diversamente devi almeno prevedere il modo di poter pulire la canna e devi allacciarti montando prima un tratto verticale in casa per impedire ritorni di fumo

  416. salvatore scrive:

    salve, possiedo una iris da un anno e ogni tanto (non spesso) dopo qualche ora di funzionamento la stufa si spegne da sola! Finito il ciclo di spegnimento, la riavvio e non da più problemi! da cosa può dipendere? Ho un salone da circa 50 m2, ma la temperatura non supera mai i 21 gradi! devo modificare i parametri della stufa per aumentarne il rendimento? grazie e buna serata

  417. maurizio scrive:

    ciao a tutti,ho appena acquistato una stufa apellet della sideros e ne sono pienamente soddisfatto,però ho notato che settando la temperatura a 20°e con tutti i parametri al minimo la temperatura continua a salire (27°),ma raggiunta la temperatura richiesta non dovrebbe spegnersi per poi riaccendersi una volta scesa sotto i 20°?grazie a tutti

  418. cancamilin scrive:

    x salvatore
    i motivi possono essere tantissimi, che allarme ti segna?
    es.: sbalzi o mancanza di corrente, assenza della messa a terra, pellet scadente, poco pellet nel serbatoio, stufa non manutenzionata, canna intasata, vento dall’esterno, assenza di presa d’aria, stufa troppo addossata al muro, minimo da regolare, ect…

    x maurizio
    allontana il filo del termostato dalla stufa, comunque di fabbrica si mette al minimo (modulazione) non si spegne

    ciao

  419. maurizio scrive:

    grazie per la celere risposta cancamilin,ma per filo intendi tutto il pannello,quest’ultimo l’ho installato appena sopra la stufa stessa in quanto il manuale diceva che non avrebbe influito sul funzionamento,ma se mici per esperienza di allontanarlo lo faccio subito;allora con questo sistema a modulazione nonostante giri al minimo avendo un ambiente piccolo sono costretto a morire di caldo?ciao e grazie ancora della disponibilità

  420. cancamilin scrive:

    :-)
    spegnila e risparmi pellet

  421. Vincenzo scrive:

    Sempre grazie, Cancamilin:

    forse non sono in tema ma ti chiedo: non devo ristrutturare casa ma posso chiedere il 10 % di iva invece del 20 %?

  422. salvatore scrive:

    il messaggio di errore è H1, mi sembra che riguardi la presa dell’aria! Comunque dopo il riavvio non da più problemi, la stufa è a circa 40 cm dalla parete e lo scarico è posizionato nel camino che non utilizzo più (è chiuso nella parte inferiore da un tappo di compensato)! Per migliorare l’efficienza posso modificare qualche parametro? e come? grazie per le esaurienti risposte

  423. luka scrive:

    x maurizio che sideros hai acquistato? cerco notizie sulla elly 9

  424. cancamilin scrive:

    x salvatore
    h1 ha molti significati, più o meno banali.

    Potresti avere semplicemente un pò di lanetta sul sensore nel tubo da 4 cm della presa d’aria
    opp. la canna mezzo intasata

    verifica

  425. maurizio scrive:

    il modello è colombia 7kw,la fa la sideros però non è marchiata,l’ho acquistata al mercatone uno per 1000 euro con 600kg di pellet in dote.ciao a tutti

  426. cancamilin scrive:

    x maurizio
    se si guasta chi te la ripara?

  427. maurizio scrive:

    ciao,c’è l’assistenza sideros a pochi km,già contattati ancor prima di fare l’acquisto…..

  428. adriana scrive:

    Gentile Sig. Cancamilin,
    io e il mio ragazzo abbiamo comprato casa, avremmo intenzione di provare a scaldarla con una stufa a pellets canalizzata. la casa è così disposta: cucina di circa 30 m2 al piano terra, camera da letto e bagno (adiacenti) sopra la cucina e pari alla stessa metratura (30 m2) allo stesso piano salottino di circa 20 m2 (sotto al salottino vi è un garage non riscadato), altezza dei soffitti 2.7 m, infissi a vetri doppi. Ora i ns dubbi sono:
    1) possiamo scaldare tutto con un’unica stufa canalizzata portando un tubo in camera (percorso di circa 3 m in verticale) e un tubo in salotto (percoso in verticale di circa 3m+percorso in orizzontale di circa 4m)?
    2) il bagno essendo adiacente alla camera da letto potrebbe scaldarsi ugualmente o è meglio sdoppiare ulteriormente il tubo e portare direttamente aria anche lì?
    3) i tubi che trasportano l’aria internamente devono essere coibentati?
    4) quanti gradi perde l’aria al metro e per ogni curva?
    5) ci può consigliare qualche marca e modello particolarmente valido?
    6) conosce la marca Prisma?

    So di aver fatto molte domande di non semplice risposta avendo poche informazioni, ma la ringrazio anticipatamente per l’atttenzione accordatami e per l’utilissimo blog da lei diretto!!
    Grazie Adriana

  429. parlanti roberto scrive:

    scusa adriana ma i termo cel’hai?
    se si allora compra una idro h2o 18 e sei apposto.
    se non li hai mod 7000 e’ canalizzata e fa piu di 300m cubi
    la prisma credo sia una vecchia lancia mai sentita

  430. Simone scrive:

    Gent.le Cancamilin
    come scritto qualche giorno fa, ho una IRIS PLUS. Il cat ha fatto le verifiche ed è tutto nella norma.
    Ti chiedo un parere: ho visto da Castorama un tipo di pannello fonoassorbente adesivo MAPPYPEL autoestinguente che si può utilizzare per l’isolamento acustico di elettrodomestici e vani motore di auto.
    Essendo resistente al calore, si potrebbe applicare, per esempio, sulla parte interna delle ceramiche poste sui bordi della stufa per assorbirne il rumore?
    grazie
    Simone

  431. gianni scrive:

    Salve, io vorrei acquistare una IRIS PLUS volevo sapere se devo lasciare dello spazio tra la parete e la stufa oppure posso stare quasi a filo dello stesso.
    grazie e cordiali saluti…… ps questo blog è veramente utile e fantastico.

  432. gianni scrive:

    Aggiungo alla mia precendente richiesta, se devo restare distante dalla parete, i può dire il minimo quanto è? comunque oltre al foro da 8 per lo scarico dei fumi non ho altri fori da fare….

    grazie

  433. marco scrive:

    x gianni

    chiaramente ne devi lasciare visto che lo scarico dei fumi è posto dietro alla stufa in + una volta piazzata devi almeno avere la possibilità di togliere il tubo a T (anticondensa) posto dietro

  434. gianni scrive:

    x marco

    ma io ho la canna fumaria interna alla parete quindi lo scarico della caldaia lo faccio diretto! quindi conto circa 5 cm. dalla parete o no???

  435. giuseppe scrive:

    ciao conca, ho acquistato da poco una IRIS Edilkamin, un tecnico amico l’ha installata all’esterno sul balcone, con T all’uscita, poi in verticale per 2 metri, ed in orizzontale per 3 metri dando almeno 5 cm ogni metro di pendenza, e poi con scarico dentro al comignolo. Pensi che possa darmi dei problemi in futuro? Per ora noto che le ventole sono molto rumorose. Grazie

  436. cancamilin scrive:

    Quanta gente!!!

    x Adriana
    dovresti prenderti una canalizzata abbastanza potente, ti consiglierei la Maxi della Cola (gruppo Ferroli) perchè ha 3 ventilatori belli potenti che puoi accendere/spegnere e regolare separatamente. Addirittura potresti collegare un termostato ambiente separato per le due mandate della canalizzazione per spegnere le ventole al raggiungimento della temperatura desiderata… Cerca il cat di zona sul sito della Cola

    x Simone
    non serve.
    Basta fissare le ceramiche con una punta di silicone o se preferisci con un semplice feltrino (le ceramiche diventano massimo tiepide). In più quello spazio serve per sfreddare la parte elettrica, non chiuderlo.

    x gianni
    dietro la stufa respirano i ventilatori e pesca l’aria per la combustione… Lascia almeno 10 cm

    x giupesse
    l’installazione può andare.. ma vanno puliti spesso i tubi. Sono coibentati?
    per il rumore metti una goccia di silicone ignifugo dietro le ceramiche

  437. marco scrive:

    ciao
    ieri è venuto il cat di zona
    praticamente non ci ha fatto niente tranne prendermi 50 € gli ho chiesto se doveva fare settaggi ma lui mi ha risposto di no l’ho visto impacciato adirittura mi ha detto che la soleil manco la conosce l”unica cosa mi ha detto che i tubi sono montati al contrario sarà vero ??
    chiedo a te io li ho messi partendo dalla stufa il primo dentro al T e poi sempre cosi una dentro all’altro cosi il fumo per forza non esce

    ho visto che pass bisogna usare per entrare nel setup
    ho visto molti settaggi tu mi sai aiutare ??

  438. marco scrive:

    mi dimendicavo ma cosa significa ADJ pellet nel menu ??
    visto che il cat non è riuscito a rispondermi ??

  439. giovanni scrive:

    Gentile Sig. Cancamilin
    sono Giovanni posseggo una Iris plus da ormai 2 anni e mi trovo benissimo,
    da qualche tempo pero’ mi capita che il crogiolo all’avvio solo ogni tanto si riempe fino all’orlo quasi soffocando l’accensione , cosicchè o và in blocco oppure altre volte si riempe di fumo all’interno e se riesce parte quasi con uno scoppio che fà uscire i fumi della combustione dai lati dello sportellino tanta è la pressione che si crea al’interno.
    Non è che all’utimo controllo mi hanno aumentato troppo la caduta del pellet e se così posso diminuirla da solo visto che l’ultima volta che mi hanno fatto la pulizia si sono addirittura dimenticati di montarmi dei pezzi e hanno fatto piu’ danni che altro!!!!! ed erano gli autorizzati di zona oppure sono le candelette di accensione che si stanno consumando e faticano ad accendere
    Grazie

  440. giuseppe scrive:

    in riferimento al 26.10.08 5pm, no i tubi sono normali in acciaio, perchè possono causarmi qualcosa? Sai noto che anche tra i tecnici ci sono pareri discordanti, a volte se ascolti loro ti passa la fantasia di fare tutto. Comunque se hai consigli da darmi, oltre a quelli già gentilmente dati, ti ringrazio.

  441. cancamilin scrive:

    marco
    che cat di cat hai???
    è vero che la soleil ha bisogno di pochi ritocchi, ma se dovesse darti allarme depressione il cat dovrà tornare gratis.
    ADJ PELLET serve per variare il consumo totale della stufa.
    “0″ è il consumo di fabbrica, puoi aumentarlo o diminuirlo sino a un 30% (3)

  442. cancamilin scrive:

    x giovanni
    se il pellet non accende, tra le tante cause, potrebbe essere umido… Ti hanno svuotato e pulito la coclea dal pellet vecchio dell’anno passato?

    x giuseppe
    non è questione di pareri… Se abiti in una zona fredda i tubi non coibentati possono farti condensa.
    Se il clima non è rigido è più raro.

  443. marco scrive:

    til mio cat tipo quello di giovanni forse peggio

    ai modo di spiegarmi come fare per eseguire qualche tipo di controllo cosi eventualmente lo modifico io ??

    poi non ti ho capito con il ADj pallet consumo totale in che senso

    grazie cancamilin

  444. cancamilin scrive:

    x marco
    es.: una iris in pot.3 consuma 1,5 kg/h e scalda per quel che brucia.
    con 10% in più sono 1,65 kg/h
    con 20% in più sono 1,8 kg/h
    con 30% in più quasi 2 kg/h

  445. giovanni scrive:

    il pellet vecchio e’ gia’ finito brucio già il nuovo che oltretutto è di buona qualità, la stufa di norma si accende solo che alle volte si soffoca credo proprio cada troppo pellet posso diminuire la caduta?
    grazie

  446. cancamilin scrive:

    x giovanni
    secondo me la stufa o meglio la canna non sono state pulite bene.
    Se c’è ostruzione la combustione non è corretta, aumenta il residuo e il pellet incombusto, si soffoca la fiamma….

  447. Tullio scrive:

    Ciao ho acquistato una stufa a pelletts usata ( edilkamin fox 1 ) che purtroppo in fase di spegnimento e soprattutto quando si spegne continua ad emettere un segnale acustico intermittente ; sono costretto a staggare la spina per poi riattaccarla dopo circa 30 min. Se avete qualche possibile soluzione vi prego di comunicarmela

  448. cancamilin scrive:

    x tullio
    ti segna qualcosa a display???

  449. Tullio scrive:

    No tutto ok . Ho fatto anche prove come da manuale . E’ intervenuto tecnico che ha fatto esattamente stessa prova ed è abbastanza certo che sia scheda elettronica . La cosa strana è che funziona benissimo ad eccezione del continuo suono appena spenta che non mi consente di lasciare attaccata la spina e quindi di programmare accensioni . Pensa che la cosa strana è schiacciando un tasto qualsiasi del telecomando non emette più alcun suono . Il telecomando pur funzionando non viene letto dalla stufa . Ciao

  450. corrado scrive:

    tanti saluti.vorrei sapere quali differenze ci sono dalla iris alla iris plus: io ho un ambiente di 40 metri e non vorrei troppa tecnologia…….la iris va al minimo senza spegnersi?grazie

  451. cancamilin scrive:

    x corrado
    non preoccuparti, la differenza fondamentale tra la iris e la plus è semplicemente la posizione del display più comoda e una estetica rinnovata

  452. Claudio scrive:

    Ciao,
    una semplice informazione….quanti kw occorrono per scaldare 60 mq circa. Grazie per la cortesia.

  453. cancamilin scrive:

    x claudio
    è la classica domanda da un milione di dollari

    Se infissi,tetto e muri sono ben coibentati, se il soffitto è a 2,70 e l’ambiente è un monolocale con 5 kw sudi.

    Se viceversa hai le finestre della nonna (magari anche una bella vetrata), le volte gotiche e nessuna coibentazione potrebbero non bastarti neanche 12 kw…

  454. alnada scrive:

    ciao cancamilin per favore mi aiuti cosa mi consigli tra iris plus e francesca di ecotek?

  455. alnada scrive:

    iris plus ho sentito che e’ rumorosa e’ vero?

  456. luka scrive:

    egr. cancamilin posso mettere 2 metri di tubo verticali+3 orizzontali per raggiungere la canna fumaria? sai dirmi anche quanto costano i kit 8 e 9 per canalizzare la soleil con aggiuntadi 2/3mt di tubo per scaldare la mia tavernetta? ti ringrazio anticipatamente.

  457. cancamilin scrive:

    x alnada
    sono entrambi due buoni acquisti, e poi io sono di parte

    x luka
    per la canna: fare si può fare, ma prevedi una ispezione per pulire il tratto orizzontale.
    per la canalizzazione: puoi fare max 1,5 mt di canalizzazione, dopo non esce quasi niente. Se monti 2 bocchette devono essere richiudibili e puoi usarne solo una per volta

  458. nadia74 scrive:

    ciao cancamilin anche io ero interessata ad iris plus .non hai risposto ad alnada sulla rumorosita?cosa ci dici?

  459. tullio scrive:

    Ciao avete qualche novità per il mio problema ? E’ possibile con delle combinazioni di tasti resettare tutte le impostazioni ? Grazie

  460. maria scrive:

    Ciao, ho acquistato da un mese una stufa IRIS plus e oltre al rumore (che ne fa abbastanza….) anche la temperatura che raggiunge è veramente minima. L’installatore dice che il problema è tutto nel pallet usato, ma provando anche vari tipi di pallet fino a 4,9 kw/h (che mi hanno dato per buonissimo) non mi sembra che scaldi (si riesce a stare tranquillamente con la mano davanti anche dopo tre ore di accensione). E’ normale così o è possibile che abbia qualche problema?????

  461. Vincenzo scrive:

    Salve cancamilin,
    alla fine ho acquistato al Irsi Plus e devodire che per ora il suo lavoro lo fa. In P1 ho 24 gradi con 14 esterni. Una domanda: esiste un modo semplice per umidificare l’aria, magari inserendo all’interno della stufa stessa ?

    Grazie

  462. giovanni scrive:

    ciao

    ho acquiatato una soleil base ho seguito la procedura di programmazione ,nel display mi compare la scritta timer program ma la stufa non parte e non si spegne neglio orari che ho impostato

  463. simone scrive:

    salve cancamilin,
    ho da poco acquistato una iris plus, però anche al minimo è molto rumorosa, non si può fare qualcosa per ridurre la rumorosità istallando ad esempio sul retro dei pannelli fonoassorbenti lawsciando libera la presa d’ aria? Grazie

  464. giovanni scrive:

    la soleil e dotata di un umidificatore incorporato

    grazie

  465. cancamilin scrive:

    x maria
    se il calore non ti soddisfa tira le orecchie al tuo cat e fatti regolare la stufa

    x giovanni
    -sicuramente hai scelto weekly program e non hai attivato tutti i giorni
    -l’umidificatore era previsto nella I versione poi l’hanno tolto

  466. giuseppe scrive:

    ciao conca, qualche tempo fa mi hai detto che con il montaggio di 3 m, in verticale vanno puliti spesso i tubi, orientativamente ogni quando?Non sarebbe un problema farlo spesso però…, hai qualche dritta per il rivestimento in ceramica della iris?Qualcosa di specifico?grazie come sempre

  467. Rocco scrive:

    ciao, ho da poco acquistato la stufa a pellet alexia ma in assenza del libretto di uso e manutenzione, non so se sia normale che ogni 5 secondi il motorino scarichi il pellet nel fuoco anche in economia.
    Qualcuno sa darmi qualche info? grazie a tutti per l’attenzione.

  468. cancamilin scrive:

    x giuseppe
    basta 1 volta all’anno

    x rocco
    altrimenti si spegne la fiamma…

  469. Rocco scrive:

    ok grazie. Mika sai qualche sito dove posso trovare il libretto della stufa in versione zip o pdf? (Alexia)

  470. anton giulio scrive:

    Buongiorno. A me con un iris mod. 2008 con solo 30 ore di lavoro è successo un guasto che il CAT, dopo avere provveduto a sostituire la centralina, ha segnalato tempestivamente in fabbrica per la sua potenziale pericolosità: il pellets scendeva continuamente anche a stufa spenta! Bisognava solo staccare la presa per farlo smettere. Praticamente se questo guasto mi fosse successo quando ero fuori casa ed avessi impostato un accensione programmata, la stufa, al momento dell’accensione, avrebbe trovato una quantità industriale di pellets in tutto il vano-fuoco, avrebbe provato ad accendere, ci sarebbe risucita con un fumo che avrebbe invaso tutta casa e un fuoco che riempiva tutto il vano-fuoco, i sistemi di allarme sarebbero entrati in funzione, ma siccome la prima cosa che fa un sistema di allarme è bloccare l’ingresso del pellets, nel mio caso non avrebbe avuto successso e il pellets sarebbe continuato a scendere, trovando il ancora pellets acceso si sarebbe acceso anche quello e così via…..Tutto questo è successo non virtualmente, perchè io, volendo vedere cosa sarebbe successo, ho fatto fare tutta la procedura come se non fossi stato in casa. Non so il finale come sarebbe stato, perchè alla fine ho dovuto staccare la presa ed attendere che il pellets rimasto si bruciasse completamente. Intanto avevo tutte le finestre aperte, perchè il fumo era molto e un estintore a portata di mano caso mai….insomma il fuoco all’inizio era tosto! Il CAT c’è rimasto malissimo al mio racconto.

  471. anton giulio scrive:

    …un altra cosa (ne approfitto, perchè il blog è veramente interessante!): la mia iris dovrà lavorare dalle 01.00 alle 13.00 e dalle 20.00 alle 23.00 tutti i giorni e dalle 01.00 alle 23.00 sabato e domenica. E’ troppo? Ci sono precauzioni? Grazie.

  472. giovanni scrive:

    grazie cancamilin

    ma sia se scelgo daily program che weekly e i giorni tutti impostati non funziona la programmazione .
    come da manuale nel menu program off/on vado su daily program imposto programma n1 ore 13.oo on e 21.30 off proseguo com menu fino a salvare poi quando riappare program off/on premo 0/1 per uscire
    e giusta questa procedura riportata nel manuale o c’e un altra operazione per attivarla

    grazie mille per la cortese attenzione e la precisione nelle ripsoste

  473. anton giulio scrive:

    Sono sempre io, ormai c’ho preso gusto! Se non sbaglio la iris ha la funzione control clima (o qualcosa del genere) che dovrebbe spengere la stufa al raggiungimento della temperatura. Io ho provato, ma la stufa non si spenge mai anche se ho impostato 19 gradi e all’intenro ce ne sono 23. Che ne dice sig. Cancamilin? Grazie

  474. alessio scrive:

    ciao cancamilin rifaccio la domanda mi anno sostituito la canna fumaria questa volta coibentata , ma ho 2 dubbi non mi anno messo il tappo della condensa perche secondo loro scarica meglio , in fase di accensione fa fumo per poi scompare la pulizia lo fatta fare dal cat non mi avranno tirato bene le viti ringrazio ciao

  475. simone scrive:

    Buon giorno.
    Ho appena acquistato una Soleil 12kw, va benissimo, unico inconveniente dopo qulche ora si spegne con questo mess: “chek air flow”.
    Mi potete aiutare?
    Grazie in anticipo

  476. Bruno scrive:

    Ciao Cancamilin mi potresti dire per favore come si pulisce la coclea dal residuo ( segatura) dei pellet.
    Ti ringrazio anticipatamente Ciao

  477. Bruno scrive:

    Sono sempre io Cancamilin volevo ancora chiederti se dovesse capitare che finiscono i pellet e la stufa si spegne, quindi la coclea rimane vuota come si procede per riaccendere la stufa?
    Grazie ciao

  478. cancamilin scrive:

    Quanta gente! Bisogna fare il blog a pagamento!!

    x anton giulio
    il pellet cadeva perchè probabilmente avevi la centralina bruciata. Hai la messa a terra e la protezione anti-fulmini?
    Per gli orari non preoccuparti, puoi tenerla anche giorni accesa.
    Il confort clima deve essere attivato dal cat ma non sempre è indicato, è utile solo in piccoli appartamenti molto ben coibentati.

    x giovanni
    in daily imposti solo gli orari
    in weekly devi anche impostare i giorni
    se la programmazione è attiva ti lampeggerà timer program

    x simone
    hai la canna un pò tappata o la stufa troppo addossata al muro… E non hai fatto il collaudo

    x bruno
    basta anche un semplice aspirapolvere, se invece è inchiodata occorre smontarla.

  479. cancamilin scrive:

    x bruno
    dipende dal modello. Nelle edilkamin sotto i 10 kw per fare il precarico basta premere CLESSIDRA per 4 secondi

  480. Alessandro scrive:

    ciao cancamilin, Vorrei installare una delle vostre stufe a pellet [Soleil] perche’ mi interessa la canalizzazione e riscandare anche il piano superiore della mia casa. Sto approntando i muri e quindi i relativi tubi. Non trovo nessuna specifica sulle distanze da terra e tra loro dei tubi dei gas di scarico e di canalizzazione dell’aria calda. Hai delle idee? grazie e saluti
    Alessandrio

  481. anton giulio scrive:

    Buongiorno e grazie. Il mio appartamento infatti è piccolo e comunque i gradi salgono (arriva tranquillamente a 24 con impostati solo 18!!); mi sarebbe molto comoda la funzione confort clima. Ho chiamato il CAT, mi ha confermato che non l’ha attivata, ma me l’ha sconsigliata, perchè la stufa farebbe troppe accensioni/spegnimenti e si rovinerebbero le candelette; non mi torna molto come discorso e comunque, in caso, credo che basterebbe alzare la temperatura, invece che a 18 come ora, portarla a 20 e il confort clima interverrebbe di meno. Giusto? Grazie

  482. gianni scrive:

    Salve ho acquistato una iris plus, volevo chiedere se c’è un modo per sentire meno le ventole dell’aria, perchè in sala dà un po di fastidio e non ho altro posto dove metterla. ringrazio per la risposta.

  483. anton giulio scrive:

    Buongiorno. Il CAT è venuto ad attivarmi l’opzione confort clima; mi ha anche insegnato a disattivarla se avessi avuto problemi: non ce ne bisogno! La stufa funziona esattamente come prima, non si stacca mai nemmeno se imposto 10 gradi e in casa ce ne sono 24; secondo me è rotta questa funzione! Questa stufa mi ha effettivamente un po’ stufato! E’ nuova ed ho già sostituito una centralina e, se confort clima non va, c’è caso che devo sostituire anche la seconda centralina. Spero veramente di essere tonto io e di sbagliare qualcosa nel setup, ma ho dubbi….

  484. cancamilin scrive:

    x alessandro
    non ci sono distanze particolari da mantenere, a patto che i tubi siano ben separati e senza perdite…. Semmai fai attenzione alla portata dell’aria, la soleil la puoi canalizzare per meno di 2 mt.

    x gianni
    sì, il tuo cat può regolarti le ventole

    x anton giulio
    ti assicuro che il confort clima funziona, è una vecchia opzione da sempre implementata nelle schede edilkamin, bisogna solo attivarla
    :-)

  485. maria scrive:

    Il CAT dice solo che la stufa va benissimo e che è solo colpa di pellet scadenti…. quando è venuto per l’installazione ha regolato tutto, ma non è migliorato… per avere un pò di tepore devo tenerla fissa al P3… ho anche scoperto che per i metri cubi che devo scaldare mi doveva bastare una 5 kW/h, quindi con la IRIS Plus dovrei stare a maniche corte in casa…. mentre devo mettermi il maglione…
    Un’altra domanda: il CAT mi ha detto di non tener conto dell’impostazione dei gradi ma di far funzionare la stufa solo con i programmi, ma perchè volendo raggiungere una temperatura precisa non posso farlo????
    Grazie comunque…..

  486. Bruno scrive:

    Ciao Cancamilin potresti darmi ancora un consiglio per proteggere la stufa a pellet da fulmini e sbalzi di tensione e’utile collegarla ad un gruppo di continuita’? e se lo e’ andrebbe bene quello da 1000 wat che si usa di solito per PC? (poi non so quanta autonomia avrebbe per mancata corrente) ma diciamo che l’importante sarebbe per la protezione della scheda elettronica.
    Ti ringrazio tantissimo per la tua disponibilita’.
    Ciao

  487. cancamilin scrive:

    x maria
    il pellet è certo importante ed ancora più importanti sono buoni infissi e muri coibentati… Però hai un cat un pò timido

    x bruno
    si va bene ottima idea
    l’unico problema che in caso di black out se il gruppo non è buono la syufa ti andra in allarme e si spegerà

  488. anton giulio scrive:

    Buongiorno. Certo che la mia stufa è “viva”, ma mi diverte! Ora, dopo un paio di giorni dall’attivazione del confort clima, senza nessun altro intervento e con le temperature impostate invariate degli altri giorni, la funzione “funziona”. La stufa si spenge al raggiungimento e si riaccende al bisogno. Se non sbaglio lei è Ingegnere: che ne dice se la stufa invece di spengersi e riaccendersi, per mantenere la temperatura defluisse l’aria calda all’esterno della casa, magari dalla canna fumaria, invece che all’interno? Certo si butterebbe un po’ di pellets, ma credo che lo butti anche quando deve riempire il fornelletto per riaccendersi e, comunque, manterrebbe meglio costantemente la temperatura, dal momento che le procedure di spengimento/accensione non sono proprio in tempo reale….. Grazie e spero di non disturbare

  489. mariano scrive:

    ho acquistato una casa in montagna piano terra, piano primo e sottotetto , di cui i 2 piani sono di circa 27 mq piu’ il sottotetto di circa 15mq, sono intenzionato a installare una una stufa a pellet per poter riscaldare la casa, quale mi consigli?
    Ti ringrazio .

  490. mariano scrive:

    Ho acquistato da poco una casa in montagna, composta da piano terra, piano primo e sottotetto, il tutto è collocato da una scala interna a chiocciola di larghezza vano di circa mt.1.30, sono intenzionato a installare una stufa a pellet modello iris plus per cercare di riscaldare la casa sfruttando il passaggio della scala, precisando che il piano terra e il primo piano sono di circa 27 mq cadauno + il sottotetto di circa 15 mq , quale mi consigli?
    Grdirei saper subito la risposta perche sono già in trattativa con il rivenditore.
    Ti ringrazio .

  491. anton giulio scrive:

    Buongiorno. Scusi se insisto nel confot clima. Funziona molto bene dal punto di vista di mantenere la temepratura, ma non è che veramente si può sciupare che ogni 20 minuti circa fa la procedura di spengimento e dopo, altri 20 minuti, quella di accensione ?! Grazie di nuovo.

  492. Vincenzo scrive:

    Ciao Cancamilin,
    riguardo la iris Plus volevo sapere se il controllo telefonico a distanza (optional) avveniva tramite una scheda che si inserisce allinterno o si collega tramite il connettore seriale (9pin) vicino all’ingresso 220 ? Hai qualche indicazione sul modello di controllo ?

  493. andrea scrive:

    salve. ho comprato una stufa a pellet iris plus.e’ in funzione da circa una settimana e purtroppo sento ancora cattivi odori.non riesco a capire se sono dovuti ancora al fatto che la stufa e’ nuova oppure se c’e’ qualche perdita dallo scarico.secondo voi e’ normale che sia dovuto al fatto che sia ancora nuova o devo preoccuparmi?
    grazie

  494. cancamilin scrive:

    x anton giulio
    il cat oltre che attivartela può impostare il delta temperatura per il riavvio, es.. si riaccende quando la temperatura scende di 5 gradi

  495. Oscar scrive:

    Salve a tutti!
    Ho acquistato da poco una Iris Plus. Il mio obiettivo era quello di avere un’alternativa (e non un supporto) al riscaldamento. Per ora devo ammettere che il rusultato è ottimo! Ho una casa di 70mq con canna fumaria posizionata in zona centrale. Tenendo la stufa accesa mediamente 8/9 ora al giorno, riesco ad avere in casa circa 20° (casa nuova, quindi serramenti di qualità…) pur abitando a Trento (quindi temperatura esterna non proprio delle più miti).
    Ero un pò perplesso sul discorso rumorosità…ma devo ammettere che tranne i 5 min di accensione ed i 10 di spegnimento, praticamente non la si sente!
    Anche se usata poco, ho riscontrato un consumo pari ad 1sacco/circa 25 ore.
    Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio su questa stufa….il mio suggerimento è di comprarla senza problemi!

  496. cancamilin scrive:

    x vincenzo
    ne l’una ne l’altra
    tramite un combinatore telefonico o gsm esterno
    collegabile alla porta aux della scheda

  497. anton giulio scrive:

    Buongiorno. Per quanto riguarda la possibilità di impostare il delta temperatura per il riavvio, il CAT mi ha detto che questa funzione sulla IRIS non c’è e, infatti, non l’ha tra le sue schede. Però si è anche chiesto se magari la casa madre non gli avesse mandato gli aggiornamenti. Lei mi conferma che che esiste sulla IRIS? Grazie.

  498. stefano scrive:

    buongiorno a tutti ho comperato una iris piazzata venerdi
    adesso vi posto i miei dubbi o i problemi che ho riscontrato
    mi da l’impressione che la stufa non regoli o meglio a 10 gradi o a 16 la quantita di fiamma e di pellet che scende e la medesima
    inoltre a volte fa un rumore strano ma non sono le ventole ma di vibrazzioni
    o provato a mettere nel fianco delle ceramiche del cartone e mi sembra che il rumore sia migliorato o meglio sia calato
    adesso vi chiedo un informazione ma si puo regolare la quantita di pellet da far scendere?
    un mio amico che abita pero in un’altra zona m iha detto che lui e riuscito a modificare questi parametri o meglio lui le ha chiamate “ricette” ottimizzando la stufa
    qualcuno mio puo aiutare o dare dei consigli
    grazie

  499. giuseppe scrive:

    ciao conca, ho notato che da quando ho cambiato pellet,non per mio volere, la stufa fa piu’ cenere di prima, premetto che il sacco di pellet usato in precedenza era marchiato edilkamin, solo che ora il rivenditore (edilkamin) ha finito la scorta e vende quest’altro di produzione italiana.Inoltre volevo chiederti se i tubi esterni (non coibentati, di acciaio normale, standard) fanno condensa a causa dell’umidità, cosa puo’ provocare alla stufa/canna fumaria in generale?Come sempre ringrazio per i preziosi consigli.

  500. VINCENZO scrive:

    salve ho acquistato una stufa iris plus. ho due problemi. il primo e’ che sporca il vetro gia’ dopo 2 ore di funzionamento, l’altro e’ che ho una fiamma irregolare, non c’e’ quasi mai quelle poche volte che esce dal crogiolo dura pochi secondi al massimo un minuto e torna nel crogiolo. Ho notato che la coclea avvolte non pesca pellet. E’ normale? Si potrebbe aumentare l’uscita di pellet dalla coclea?

  501. Davide scrive:

    Salve,vorrei sapere la procedura per entrare nel menu’ tecnico della iris plus edilkamin.
    Grazie

  502. Davide scrive:

    Sempre in merito al menu della Iris plus,cosa si regola con i parametri TS e PA con un range che va da 0 a 20 per entrambi.La terza voce CP e’ la regolazione del carico pellet che va da -3 a +3.
    Grazie

  503. Oscar scrive:

    ciao Stefano!

    Secondo me il rumore che senti è dovuto al fatto che tra le due ceramiche non ti hanno messo alcun gommino che smorzi le vibrazioni causate dalla stufa stessa.

  504. stefano scrive:

    ok grazie
    ma invece per i parametri?
    qualcuno mi puo aiutare
    grazie

  505. lia scrive:

    “dotata di sistema di scarico forzato a parete che che consente una installazione anche in posizione non prossima alla canna fumaria. Lo scarico dei fumi quindi può avvenire anche direttamente in parete..” che cosa significa in italiano per una coppia di anziani che vuole acquistare questo tipo di stufa??? e’ necessario che si buchi la parete o no???? come le spiego queste cose ai miei per convincerli all’investimento???
    baci
    lia

  506. cancamilin scrive:

    x anton giulio
    si è vero, il delta si può regolare solo sulle stufe più grandi e sulle idro. Preimpostato dovrebbe essere intorno ai 3 gradi…

    x stefano
    se in casa hai, che so, 20°
    non cambia niente se metti la stufa a 10° o a 18°, perchè essendo una temperatura già raggiunta la stufa si mette comunque al minimo.
    Se chiedessi 20° la stufa si metterebbe a potenza 2
    Se ne chiedi 21° o 30° si mette semplicemente al massimo (pot.3)

  507. Fabio scrive:

    Buongiorno , ho acquistato la iris plus cieìrca due mesi fa, ritengo la ventola molto rumorosa esiste qualche modo per silenziarla ? , qualcuno mi sa suggerire se è corretto che i pellet che cadono dalla coclea nella zona di combustione vengano soffiati fuori quando non ancora bruciati completamente sporcando il vetro ?. Durante la fase di collaudo eseguito dal CAT dovevano eseguire tarature particolari o misurazioni particolari per ottimizzare la combustione oppure no. Scrivo questo perche’ il personale che ha eseguito la prima messa in funzione si è limitato alla spiegazione della programmazione senza fare altro.Si puo’ diminuire la velocità della ventola di spinta d’aria ?Devo dire che non sono molto contento dell’acquisto.
    Grazie aspetto Vostre risposte..

  508. stefano scrive:

    ok molte grazie per la spiegazione

  509. Bruno scrive:

    Ciao Cancamilin sono sempre io senti mi sapresti dire se i pellet Binder Holz sono buoni come dicono, perche’ ho letto su Internet la certificazione ma tanti dati non ne sono a conoscenza ma garantiscono che sono prodotti con legna abete rosso sono chiari e dicono che la legna nobile buona e’ chiara e che non ci sono additivi ,
    ( insomma porcherie ).
    Ti ringrazio Ciao

  510. giuseppe scrive:

    Ciao, e’ da 2giorni che la mia stufa iris dopo ac e ar diventa af. Mi sa spiegare perche’ mi fa cosi per favore perche’ mi sto preoccupando. Dici che sara il pellets?grazie

  511. Carmine scrive:

    Salve Cancamilin, complimenti per il blog che ha creato… volevo sottoporle il mio problema: ho una iris acquistata da poco più di un mese e da 15 giorni a questa parte mi da allarme H1 con spegnimento. Negli ultimi due giorni ogni 12 ore. Ho controllato tutto ciò che dice il manuale ed è tutto ok, a parte una sfilacciatura abbastanza evidente della guarnizione dello sportello. Potrebbe provocare una depressione e simulare l’apertura dello sportello stesso? Ho contattato il cat e mi ha risposto solo di controllare il tubo di aspirazione.
    Grazie e ciao.

  512. francesco scrive:

    buona sera ho 1 appartamento di circa 50m
    in montagna che tipo di stufa a pellet potrei prendere
    e poi e meglio la stufa canalizata??

  513. claudio scrive:

    ciao,secondo voi,perche non riesco a trovare niente sulla serie pellegg edilkamin,eppure a vederle sono veramente belle e credo anche molto funzionali,avevo sentito che andavano poco bene perciò sono stati sostituite da altri modelli. io mi chido , se sono stati in commercio x diversi anni chissa quante persone ce l’anno in casa vorrei se possibile un loro commento a tale riguardo,poi un ultima cosa,se la pellegg non andava bene come mai la arcadia simile è ancora in commercio grazie tanto a chiunque voglia rispondermi.

  514. cancamilin scrive:

    x fabio
    si il cat può ridurti il minimo della ventola facilmente

    x bruno
    si è una buona marca

    x giuseppe
    la stufa non raggiunge ai fumi la temperatura di esercizio, di fabbrica 90°. hai fatto fare il collaudo?

    x carmine
    nulla si crea, nulla si distrugge…
    sì può benissimo essere la guarnizione, oppure il sensore nel tubo da 4 sporco

  515. cancamilin scrive:

    x claudio
    belle stufe ma putroppo a tiraggio naturale, quindi ti serve una canna fumaria a norma sino al tetto

  516. Carmine scrive:

    Grazie Cancamilin, questa mattina vado dal cat a rompergli le scatole per farlo venire a controllare.
    Saluti.

  517. alex scrive:

    scusate il disturbo. ho riacceso da qualche giorno la mia stufa, ma emana un cattivo odore(tipo palstica bruciata). il cattivo odore non esce però dalla ventola, non so forse sono i tubi……. se potete aiutarmi….. grazie mille

  518. claudia scrive:

    Ho acquistato un mese fa una Iris Plus con pietra ollare e devo dire che per ora sono soddisfatta per il buon caldo che emana.
    Ero un pò preoccupata per i commenti che avevo letto riguardo la rumorosità ma devo riconoscere che invece al momento non è assolutamente un problema.
    L’unica particolarità che noto è che si sporca abbastanza sia il vetro che la camera di combustione. Devo aspirare giornalmente la cenere di combustione nonostante usi il pellets di buona qualità consigliato dal rivenditore (Pfeifer)mentre ho sentito che altre stufe richiedono una pulizia a giorni alterni: che ci sia qualche modifica da fare sui dati di impostazione fatti dal CAT?

  519. cancamilin scrive:

    x alex
    può capitare dopo che la stufa è ferma da molto…

    x claudia
    tutte le stufe, di tutte le marche, hanno bisogno della pulizia giornaliera del bracere (crogiolo).
    Discorso diverso per il vetro: a fine serata dovrebbe essere solo un po appannato dalla cenere ma la fiamma deve essere ancora visibile.

  520. saxoni74 scrive:

    ciao

    ho una stufa Edilkamin Soleil e mi ha dato errore AF. Ho pulito il crogiolo – dopo aver staccato la stufa dalla presa elettrica – e all’accensione successiva mi ha dato Errore Black Out.
    A cosa può essere dovut questo errore visto che la stufa è stata ricollegata nella consueta maniera alla corrente (da ambo i lati la spina era correttamente inserita) e che l’errore permane?

  521. sandro scrive:

    ciao sto utilizzando la iris plus x il secondo anno consecutivo e ho cambiato l’impianto di scarico e aspirazione aria x la seconda volta spostando la stufa dal lato opposto della stanza. ora scarica prima x 4’20 mt in orizzontale e poi sale 12 mt in verticale in tubo maggiorato a 100 sono sodisfatto dell’efficienza e il rumore, io scaldo 50 mt quadri ben isolati con la stufa sempre al minimo. grazie.

  522. andrea vita scrive:

    ho installato da circa 15 giorni una polaris canalizzata da 12 kw a pellet della EDILKAMIN nonostante mi sia lamentato subito con il cat durante la prima accensione della sua rumorosita mi sono rivolto al rivnditore poi all’agente di zona infine alla sede di EDILKAMIN molto probabilmente il gran rumore non gli fa sentire le mie lamentele ..cosa devo fare per risolvere questo problema? Mi farebbe piacere sapere se altre persone hanno lo stesso inconveniente con la POLARIS. GRAZIE

  523. cancamilin scrive:

    x saxoni
    se stacchi la corrente quando la stufa non è spenta ti dà allarme black out…
    premi il tasto di accensione per sbloccarla.

    x vita
    il cat non ti ha ridotto il rumore?

  524. andrea vita scrive:

    ancora no .dopo aver letto il blog penso sia un problema inrisolvibile .

  525. cancamilin scrive:

    x vita
    ma vah! i miei clienti son tutti contenti

  526. bruno scrive:

    Ciao cancamilin
    ci sono dei miei amici che da una settimana hanno installato una soleil canalizzata, mettendola a power 4 non rendeva bene telefonato al venditore ha suggerito dal setup aumentare la caduta pellet, ma la resa e’ ancora poco soddisfacente non e’ che per caso c’e’ anche da regolare i giri dell’estrattore dei fumi ?
    inoltre si lamentano per l’eccessivo rumore, e’ possibile ridurlo?.
    Grazie mille

    Ciao

  527. cancamilin scrive:

    x bruno
    è possibile ridurre il ventilatore in quanto perfettamente regolabile dal tuo cat.

    la regolazione adj pellet del menù non è attiva in tutte le soleil, urge un cat!!!

    dove abitate?

  528. bruno scrive:

    Ciao Cancaminin,
    i miei amici abitano in provincia di Verbania

  529. Luca Tironzelli scrive:

    Gent.mo Cancamilin,
    Vorrei acquistare una stufa a pellet, possibilmente canalizzata. L’appartamento è di circa 80 mq. MOLTO umido e freddo, con zona notte sullo stesso piano ma separata dalla zona giorno dove andrebbe collocata la stufa. Che modello mi consiglia e a chi posso rivolgermi in Umbria per l’acquisto?
    Grazie

  530. bruno scrive:

    Ciao Cacaminin,
    mi sapresti indicare un CAT in questa zona
    ma quello che ha installato la stufa invece di suggerirmi i passaggi per telefono , non sarebbe mneglio che venisse in loco?
    mi dispiace perchè la stufa non è a buon mercato anzi|!!!!
    e francamente mi sono stancata dielefonare al rivenditore che non si muove e mi suggerire i passaggi per telefono
    Tanto la stufa è pagata!!!

    Scusa ancora e grazie mille

  531. parlanti roberto scrive:

    ciao luca stai nei dintorni di gubbio per caso
    ho un omonimo mio compagno di scuola non e’ che sei proprio tu?
    parlantir@libero.it

  532. andrea vita scrive:

    ad oggi non si e fatto vivo ancora nessuno. stavo pensando di chiedere una sostituzione con una idro sempre edilkamin l’ultima nata sara possibile?

  533. romea scrive:

    buon giorno, molto gentilmente volevo un chiarimento, ho acquistato un mese fa circa una stufa modello IRIS, e’ venuto il tecnico a fare il collaudo (costo 96 euro, mi sono sembrato un pò eccessivo) la stufa e stata regolata e accesa al massimo della ventilazione e temperatura per alcune ore per togliere l’odore cattivo di verniciatura ecc ecc( la ventola faceva un rumore un pò assordante) Poi dopo quando la ventilazione è stata messa al minimo il rumore è diminuito ma sempre rumore è rimasto…..è un rumore costante continuo e la sera quando la spengo è quasi un sollievo. Domanda ma questo rumore di fondo costante è normale? deve essere sempre così anche a ventilazione bassa? Mi hanno detto che molte altre stufe sono silenziose …..come mai questa no! Non vorrei pentirmi dell’acquisto, si può fare qualcosa?
    Grazie

  534. roberto scrive:

    Buon giorno, mi associo alla lamentela di “romea” (per la stufa IRIS). Anche a me succede la stessa cosa. Rumore fortissimo, funziona tutto il giorno per scaldare 2 stanze divise da un piccolo corridoio, complessivamente 40/45 mq ed alla sera nella stanza dove è piazzata la stufa ho 16 gradi e nell’altra 12! Funziona mediamente sulla regolazione da 23 a 26 gradi e la velocità della ventola da 4 a 9. Devo pentirmi dell’acquisto? Si può fare qualcosa? Grazie infinite per la risposta.

  535. ROBERTO scrive:

    ho acquistato una iris 1 modello, somo molto contento. Volevo chiedere se è possili collegarla tyramite la porta aux au ub cronotermostato, che agisca da timer, i termostato è di tipo perry, predisposto per la caldaia. Grazie

  536. cancamilin scrive:

    x bruno
    CESPRINI SERGIO
    FRAZ BERTONIO 36
    28868 VARZO (VB)
    sergiocesprini@liberto.it
    cell. 340/8775098

    CARÙ STEFANO
    CORSO MILANO, 85
    28883 GRAVELLONA TOCE (VERBANIA)
    payuca@tin.it
    cell. 338/8941283 – 0323/847689

    x romea e roberto
    ripeto, la stufa si può regolare i base alle esigenze del cliente, ma un leggero rumore di sotofondo lo hanno tutte tutte le stufe

    x ROBERTO
    la porta aux è un contatto pulito, cioè che non va alimentato (pena il danno alla scheda), verifica se il tuo cronotermostato ha il contatto senza alimentazione

  537. roberto scrive:

    Grazie per la risposta, ma non ho capito a quanti gradi devo impostare la stufa per avere nelle stanze 18 gradi, visto che non va oltre 16 in una e 12 nell’altra camera. Cordiali saluti

  538. bruno scrive:

    Ciao Cancaminin,
    ti ringrazio per avermi indicato i nomi del Cat di zona
    cercherò di mettermi in contatto al più presto
    Grazie mille

    Bruno

  539. Paolo scrive:

    Ho una Iris Plus da circa tre mesi. Appena l’ho accesa credevo che fosse guasta, dal rumore che faceva. E’ venuto il Cat l’ha regolata mettendo al minimo i giri della ventola…. Il rumore è rimasto… e forte… Ha detto che di più non si può fare. Adesso sono con la stufa al minimo per evitare di assordarmi e la stanza (30 mq) in cui la temperatura non supera i 16 gradi con la stufa accesa TOTTO IL GIORNO. Ho un amico che ha una Extraflame (maledetto il giorno che non ho seguito il suo consiglio). Non si sente un filo di rumore! E scalda davvero tanto. Mi sono pentito dell’acquisto quasi immediatamente… Non comprate le Edilkamin che sono autentiche fregature…

  540. roberto scrive:

    x Paolo,
    sono perfettamente d’accordo con te. Io credevo fosse una marca molto seria ed invece mi sono ritrovato con una fregatura come te. Non riesco a scaldare 2 camere di 15 mq ciascuna, consumo più di 1 sacco di pellets in 10 ore e fa un rumore assordante. Ho anche provato a telefonare al centro tecnico della sede al numero Tel. 02.937.62.333 e ho trovato persone molto scortesi e arroganti, che mi hanno detto di rivolgermi al RIVENDITORE. Pensa cosa può sapere il rivenditore, quello dopo che si è intascato i soldi 1640,00 Euro, più 30,00 per il trasporto, ha esaurito il suo compito. Casa negativa su tutti i fronti. Cordiali saluti a tutti.

  541. Francesca scrive:

    buonasera
    ho acquistato una iris plus e per ora va tutto bene. ho una domanda di carattere “estetico”: ma il rivestimento in ceramica laterale non dovrebbe essere simmetrico? i pezzi che mi hanno dato sono esattamente tutti e 4 uguali quindi la simmetria è impossibile…vorrei capire: mi hanno dato i pezzi sbagliati o deve essere così? (su tutti i siti le immagini sono solo laterali…)

  542. Davide scrive:

    Salve, sono in procinto di comprare ua Rose Edilkamin, qualcuno che ce l’ha mi può dire se funziona bene o dà qualche problema? Devo scaldare una piccola casa libera su 4 lati, 50 mq, ho già termosifoni e metano.

    Qualcuno ha il libretto di uso e manutenzione? Volevo leggerlo prima di prenderla.

    La mia mail è : spatangide@hotmail.com

    Grazie

  543. cancamilin scrive:

    i miei clienti che hanno stufe edilkamin sono tutti contenti, bisogna solo regolarle un pò, come riscaldamento e come ventole.

    x francesca
    sono tutt’e 4 uguali

    x davide
    già mandato

    ciao a tutti

  544. jos cas scrive:

    Ciao a tutti, sono Jos. Beh, leggendo i vostri annunci ho notato che in molti avetecriscontrato rumorosità sulla vostra Iris. Penso di essere fortunato in quanto la mia è silenziosissima. Aveva solo una leggera ma fastidiosa vibrazione alle paratie laterali posteriori, ma con un paio di feltrini ho risolto. iIl tecnico cat mi ha detto che è un difetto diffuso sulle Iris, mi domando: possibile che progettisti Edilkamin non se ne siano accorti? Bastava mettere un paio di tamponcini e la stufa usciva dalla casa già silenziata.

  545. jos cas scrive:

    Sono sempre Jos, che mi dite delle Montegrappa?
    Così, solo a titolo di curiosità! E’ vero che sono le migliori “al mondo”? oppure mi hanno raccontato una fasullità?

    Buon Natale a tutti!!!

  546. jos cas scrive:

    Non c’è il due senza il tre, allora eccomi a scrivere il terzo messaggio. A questo punto credo che le Iris non siano tutte uguali. La mia non fa rumore, beh, lo fa ma a livelli normali, poi scalda da Dio. Quando leggo di gente che non raggiunge i 17/18 gradi ci rimango. (Vi credo, ci mancherebbe), però posso dire che nel locale dove l’ho installata se non stiamo attenti si schiatta di caldo (25 metri quadri per tre di altezza. Anche negli altri locali il caldo arriva. Logicamente nel locale dal lato opposto della casa non ho la stessa temperatura del locale della stufa.
    Casa mia è di circa 85 metri, se nel locale della stufa ho 23 gradi negli altri arrivo tranquillamente a 20/21. I termisifoni sono programmati solo un’ora al giorno a 21 gradi, il più delle volte non partono nemmeno perchè tale temperatura l’ho gia raggiunta grazie ad Iris.

  547. cancamilin scrive:

    x jos cas
    ho diverse categorie di clienti:

    1)clienti che scaldano 100 mq con una iris perchè hanno case ben rifinite e coibentate

    2)clienti che si lamentano di non riuscire a scaldare 25 mq, perchè magari con finestroni tutto spifferi, infissi del nonno e muri a blocchetti

    3)clienti che vorrebbero 26°-28° in casa per stare in mutande, così come assicurato dal rivenditore…

    4)clienti che vogliono il caldo e tengono la stufa al minimo “se no consuma troppo”

    5)clienti che guardano la fiamma perchè non hanno da fare di meglio “saltella troppo la cenere, a volte la fiamma si abbassa, mi sembra un pò ossidante, non c’è troppa fiamma?, mi sembra troppo ingrossata, è normale la fiamma?, non sapevo che ci fosse la fiamma…”

    ciao

  548. Paolo scrive:

    X Jos cas
    Certo che sei fortunato! E non lo dico con ironia… E’ evidente che il “sistema” Edilkamin è molto (tutto) nelle mani dei cat che molto spesso evidentemente sono incompetenti. Se leggo il tuo post al quale credo al 100% penso che stai parlando di un altro prodotto. Non certo di una Iris plus che nella mia esperienza (cat compreso) è davvero terribile. Io ho una casa nuova, perfettamente coibentata con tripli vetri alle finestre… Il caldo non c’è e la stufa gira tutto il giorno… a vuoto… e con un rumore che mi vergogno quando in casa entra qualcuno… Dove sta l’inghippo, mi chiedo? Come posso raggiongere i risultati che hai raggiunto tu? Posso chiamare un altro Cat? Ma sapete dirmi quale davvero ci capisce (io vivo in provincia di Arezzo). Ovviamente dalla Edilkamin, che ho contattato subito, mi hanno risposto con arroganza dicendomi che tutti i clienti erano soddisfatti e che il problema era solo il mio… Possono essere queste risposte di una ditta seria? Non lo so, so solo che ho speso molti soldi per un risultato che è lontanissimo da quello che pensavo di raggiungere…
    Buon natale a tutti, comunque…

  549. jos cas scrive:

    Per Paolo:
    Ciao, sono Jos Cas (mi chiamo Joseph, d’ora in poi scriverò col mio nome). Ho pensato pure io che tutto sia nelle mani del CAT, perchè mi sembra molto strano che la stessa stufa ad alcuni vada bene e ad alcuni vada male, può essere veramente tutto nelle mani di chi fa la validazione alla prima accensione.
    Casa mia non è nuovissima, l’ha costruita mio padre circa 35 anni or sono quindi cappotto, coibentazioni ecc ecc non esistono. Certo è messa bene perchè l’abbiamo sempre trattata con amore e recentemente ristrutturata però non ha di sicuro le caratteristiche di una costruzione moderna. Nonostante ciò la mia Iris scalda.
    Momentaneamente in sala (dove ho la stufa) ci sono 23 gradi, 21 in cucina e anticamera, 19 nelle camere (casa mia è di 85/90 metri quadri). Iris sta andando dalle 13 circa (ora sono le 19.10) puntata sui 25 gradi e i termosifoni non sono partiti in quanto il termostato che sta in anticamera è programmato sui 21 gradi (solo dalle 16.30 alle17.30) ma tale temperatura era già raggiunta grazie alla stufa. Solo nei giorni più freddi scattano anche i caloriferi, e comunque solo per un’ora al giorno, più che altro per scaldare lo scaldasalviette del bagno e per non fermare l’impianto.
    Buone Feste e a presto

  550. jos cas scrive:

    Per Cancamilin:
    Ciao, sono Joseph (Jos Cas) grazie per aver già dato una risposta ai miei messaggi. Mi sa che hai proprio ragione, il parere su Iris è molto diverso da un utente all’altro, ma comincio a credere che la colpa non sia della stufa ma di chi la regola al momento della prima accensione.
    Io della mia sono più che soddisfatto, certo che se avessi letto tutti i pareri sfavorevoli che ho visto su queste pagine solo qualche mese fa… avrei avuto un po’ di titubanze sull’acquisto. Che dire? Ho beccato una Iris fortunata o ho beccato un tecnico CAT che sa lavorare?
    Spero di non rompere con tutti questi messaggi, ma rapportarmi con le persone e scambiare pareri e consigli mi è sempre piaciuto.
    Ciao a tutti

  551. cancamilin scrive:

    io ho un buon 99% di clienti contenti delle stufe che installo e collaudo
    e giusto per intenderci, ho anch’io una iris a casa, di quelle vecchio modello, un pò più pesanti e con i ventilatori centrifughi, che ogni volta che l’accendo penso:
    “cavoli, come funziona bene!!”.
    Gli basterà il mio sguardo? Mi teme?

  552. giovanni scrive:

    ho installato una idrofast italiana camini nei parametri trovo regolazione intervento sensore di flusso sai spiegarmi cosa regola e poi mi si sporca il vetro

  553. Fabio scrive:

    Salve a tutti…ho un grosso problema con la mi stufa a pellet iris del’ edilkamin…!!! Il tecnico è gia venuto 3 volte e non è mai riuscito a regolare la stufa in modo che non si spenga visto il basso quantitativo di pellet che scende…dove posso trovare i parametri tecnici per regolare i giri della coclea e la spinta dll’ aria…!!!grazie mille e spero di trovare una risposta e BUON NATALE a tutti i lettori di questo forum…

  554. Eddy scrive:

    Ho un problema con stufa edilkamin mod soleil canalizzata,non si accende xchè collegata ad un generatore ex 4000 honda da 4 KW.come posso fare a farla funzionare serve un gruppo di continuita . grazie e buon natale a tutti

  555. giuseppe scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    mi sono iscritto ora perchè ho visto che il blog è davvero interessante, Abbiamo installato una soleil canalizzata da circa una settimana e mi sono accorto che con il pellet consigliato da Edil Kamin “blu pellet” la stufa non mi rende. mentre ho provato un pellet austriaco della “Schobwendter” conifere ad elevato potere calorico; la stufa rende tantissimo, tanto che devo impostare -10%.. mi spiegate il motivo? Può danneggiare la stufa? è paragonabile al pellet Binder di cui parlano molto bene?

  556. giuseppe scrive:

    Salve Cancamilin
    sono ancora io che disturbo,ma ho un problema sul pannello sinottico dove mi dice riserva pellett ,
    mi segnala kg 99+15 e mi dice err 1
    come devo fare per resettare tutto?
    Anche perchè io non considero tanto il tasto clessidra ma riempio sempre il serbatoio e ho calcolato che mi ci vuole
    1 ,5 sacco di pellet al giorno per avere caldo a potenza 3
    Considera che ho un appartamento di 110mq con soffitti alti 330 e la stufa è nel corridoio canalizzata verso sala e cucina .

    Grazie mille
    Buon Natale

  557. cancamilin scrive:

    x giovanni
    verifica se hai depressione in camera di combustione e quindi ad esempio se hai la stufa o la canna intasati….
    Altro sintomo meno elettronico è il vetro sporco

    x fabio
    ????? Le iris non hanno mai avuto problemi di minimo.
    Cambia pellet

    x eddy
    ti dà allarme motore fumi? significa che il tuo generatore non è a onde sinusoidali come la corrente della rete

    x giuseppe
    blu pellet? non lo conosco
    comunque migliore è il pellet meno ne serve…
    la stufa è solida, non preoccuparti

    per resettare vai in menù
    vai in “riserva pellet”
    scendi col meno sino a +R

  558. PARLANTI ROBERTO scrive:

    AUGURONI A TUTTI I VISITATORI DEL BLOG
    BUON NATALE E BUON ANNO A TUTTI
    SOPRATUTTO A TE CANCAMILLIN SEI UNA PERSONA MOLTO IN GAMBA IL TUO BLOG E’ UTILE A CHI DEVE APPROCCIARSI ULTIMAMENTE NON SONO MOLTO PRESENTE MA OGNI TANTO MI AFFACCIO E LEGGO.SEMPRE DEGLI OTTIMI CONSIGLI.

  559. cancamilin scrive:

    auguroni anche a te
    e a tutti i pellettari incalliti

    BUONE FESTE!!!

  560. giovanni scrive:

    grazie cancamilin, probabilmente era la guarnizione di un tubo che mancava, fatto sta che ora va bene.
    a scusa sai mica cosa regola adj pellet su sta idrofast
    grazie ed auguroni di buon anno

  561. giuseppe scrive:

    Auguri di Buon Anno a tutti i visitatori del blog
    e un grazie di cuore al sig. Cancamilin
    che risponde sempre ad ogni Nostra richiesta
    con serietà e professionalità.

    Grazie mille

  562. cancamilin scrive:

    x giovanni
    se non è inserito il FIRE CONTROL (l’autotaratura) ti regola il consumo.

    Auguri a tutti

  563. jos cas scrive:

    Ciao a tutti, sono Joseph (Jos Cas)
    Ormai la mia Iris fa parte della famiglia, tantè vero che io, mia moglie ed il mio bimbo non la chiamiamo più stufa ma più affettuosamente Iris.
    Oggi dopo la solita pulizia ho provato a mettere in atto una “modifica” che ho letto proprio su questo sito.
    Ho infilato due piccoli cunei sotto il convognliatore della ventola.
    Come detto in precedenza la mia iris era già silenziosa, poi dopo 2 giorni avevo eliminato l’unica piccola vibrazione della ceramica mettendo dei gommini siliconici. Oggi. dopo aver messo i cunei ho constatato che Iris è diventata ulteriormente silenziosa.
    Credo di aver capito che i problemi di rumorosità sono legati nella maggior parte dei casi a problemi di vibrazione più che a ventole e motorini rumorosi.
    Ciao a tutti

  564. Bruno scrive:

    Auguri di Buon Anno a Cancamilin e a tutti i visitatori del Blog

  565. corrado scrive:

    buongiorno a tutti
    ho un appartamento con sala-cucina(circa45 metri) e un vano scala che porta alle camere (circa100 metri).
    dato che il piano superiore non lo voglio scaldare ma un po’ di caldo sale sempre mi sono domandato se con una iris plus sono al sicuro?
    app. isolato bene e nuovo
    ciao a tutti e complimenti per il blog

  566. giuseppe scrive:

    Ciao Cancamilin

    oggi è una giornata particolarmente fredda siamo a – 5
    Mi spieghi gentilmente la funzione 10-20-30%
    che trovo sul pannello sinottico?
    In pratica se aumento a 10% + sviluppo più calorie e di conseguenza aumento la caduta dei pellet ?
    Scusa per queste domande magari troppo banali ma la stiamo provando e quindi è normale credo avere questi timori !!!

    Grazie ancora
    Buona serata.

  567. giuseppe scrive:

    Per Eddy

    Scusa ho visto che anche tu hai una Soleil canalizzata
    sei contento ?
    a me pare che come potenza la canalizzazione è bassa
    voglio dire esce poca aria anche mettendola con potenza 4,a te come ti sembra?
    Grazie Ciao

  568. giuseppe scrive:

    Ciao Cancamilin

    Volevo chiederti se è normale che nella Soleil Canalizzata il tubo per la canalizzazione, posto dietro la stufa si muova ?

    Grazie ciao

  569. cancamilin scrive:

    x giuseppe
    dipende se hai un modello con l’autotaratura o meno,
    nel primo caso non ha effetto
    nel secondo aumenta semplicemente il consumo

    si muove il tubo????
    no non deve muoversi niente
    a meno che tu non intendi
    l’autolubrificazione che fa ogni oretta

  570. giuseppe scrive:

    Scusa Cancaminin
    forse mi sono espresso male
    non il tubo nero per intenderci
    ma quello di alluminio
    posto dietro la stufa.
    Quando la stufa è fredda posso toccarlo
    e si muove forse perchè chi me l’ha installata non ha messo una fascetta stringitubo.

  571. jos cas scrive:

    A tutti auguro un felice anno nuovo, grazie di cuore a Cancamilin per i consigli e le risposte molto esaudienti.
    Ma grazie anche a tutto coloro che con le loro esperienze aiutano chi ha bisogno di consigli.
    Spero che anche le mie righe siano servite a qualcuno.
    Auguri e buon pellett a tutti.
    Joseph

  572. Lorenzo scrive:

    Sig. Cancamilin,
    ne approfitto della sua cortesia per chiedere info sul modello FOX/P del quale ho trovato una interessante promozione (2100€). Il modello, anche se un pò datato e nel quale forse manca qualche tecnologia applicate ai modelli + recenti, mi sembra ottimo per riscaldare 90 mq. di un ambiente non proprio ottimamente isolato (infissi vecchiotti…). Ne chiedevo eventuali pregi e difetti, e se gli 8Kw di potenza dichiarati sulla scheda sono un errore visto l’imponenza della stufa e come riferito dal venditore.
    Nel ringraziarla, auguro a lei e a tutti i lettori i migliori propositi di un sereno 2009.

  573. cancamilin scrive:

    x giuseppe
    si ho capito
    meglio fissarlo se no perdi spinta

    x jos cas
    auguroni anche a te e ai tuoi cari

    x lorenzo
    si gli 8 kw sono corretti perchè anche se consuma sino a 2 kg orari ha un rendimento solo dell’80%.
    è una stufa bella solida se ti piace e hai spazio dove metterla.

    Se non hai buoni infissi mi sembra però insufficente
    anche se, a dirla tutta, è inutile comprare una stufa potentissima per poi cercare di scaldare il paese dove abiti…

  574. Lorenzo scrive:

    …x lo spazio non avrei assolutamente problemi, purtroppo x gli infissi sarebbe una sostituzione troppo onerosa al momento.

    Quindi a parità di potenza 8 kw, mi pare di capire sarebbe meglio optare x una stufa + recente e di rendimento maggiore (Iris plus o Rose le trovo sotto i 2000€).
    La + performante Soleil ahimè, è fuori budget
    (3000€ circa)

    Anche x il 2009 l’acquisto di una stufa a pellets è detraibile fiscalmente al 36% ?

    Grazie 1000

  575. cancamilin scrive:

    io prenderei una rose
    se trovi un cat disponibile può regolartela per scaldare bene 90 mq.
    Che io sappia c’è ancora il 36%
    ciao

  576. Lorenzo scrive:

    perfetto, grazie ancora ciao.

  577. mauro scrive:

    Buongiorno .Vorrei acquistare una stufa idro della edil kamin,vorrei un consiglio da lei sig.cancamilin.
    Ho una villetta a schiera disposta su 2 piani che ad oggi scaldo interamente con un camino montegrappa da 9 kw quindi sono indirizzato sulla piccola ecoidro da 11kw,che ne dice?
    La canna fumaria possa usare la canna fumaria che va sul tetto già esistente in muratura da 7×30 cm ?

    grazie

  578. cancamilin scrive:

    x mauro
    dovresti farti fare il calcolo da un idraulico in base a come è fatto l’impianto, il camino era a aria?

    puoi usare la canna esistente intubandola
    ma non la puoi più usare per altro

  579. Albi scrive:

    Buongiorno.Ammirevole che ci siano persone come lei che mettano a disposizione esperienza e cortesia … anticipatamente grazie per eventuali chiarimenti….
    Ho recentemente acquistato ina IRIS PLUS che ho installato in un locale di 7 x 5 x 2,70mt e dopo la taratura a cura del CAT mi sono reso conto di aver fatto (spero di sbagliarmi )un pessimo affare .Dopo 15 ore di funzionamento con ventola valore 8 e temp. settata si 22 ho raggiunto ll fantastico tepore di ben 14,5 gradi (Valore che c’era al momento dell’accensione) e non un grado di più.Vado avanti così da un mese e mi domando se non era meglio
    comprare una stufetta elettrica e usare i rimanenti 1700Euro per svernare da qualche altra parte.Ho provato diversi tipi di pellet e diverse regolazioni aria/gradi guadagnando al massimo 2 gradi dopo 20 ore di funzionamento.Premetto che non ero presente al collaudo e non ho idea dei valori impostati e senza un manuale tecnico
    sono a piedi.Qualcuno ha già avuto problemi simili con la Iris Plus? Cordiali saluti

  580. mauro scrive:

    grazie per la risposta sig.cancamilin,si il camino è ad aria e va benissimo ma ha bisogna di essere alimentato ovviamente con tutte le scomodità della legna.
    Attualmente(con – 3c°di notte) con 30 kg di legna faccio la gornata circa 10000 kcal quindi pensavo che con una stufa idro che va tutte le 24 ore basterebbero circa 4000 kcal/h mediamente per riscaldare,considerando che la ecoidro può arrivare a 8000 circa dovrebbe essere più che sufficente,che ne pensa?
    Come faccio ad intubare una canna fumaria da 7×30 con un tubo da 8cm devo romperla?non posso usarla cosi come è infilandomi con il tubo tondo solo nell’inizio della canna?
    grazie mille per la sua consulenza.

  581. fabrizio scrive:

    buon anno cancamil possiedo una idrofoxs da 3 anni e l’unico inconveniente è sempre stata una rumorosità elevata con vibrazioni degli infissi dopo l’accensione il cat li ha risolti parzializzando la presa d’aria ma ora mi trovo con vetro nero e pellets residuo nel crogiolo con l’ apertura della presa d’aria il rumore non smette mai cosa si può fare grazie auguri

  582. cancamilin scrive:

    x mauro
    7×30 caspita! Ma continua così sino a su?
    nel caso devi farti fare una piastra da tassellare con un attacco da 8 e pulire molto accuratamente la vecchia canna

    x fabrizio
    ti serve sicuramente una bella manutenzione e una nuova verifica sull’afflusso dell’aria.
    Ma soprattutto una bella manutenzione.

    Buon anno a tutti !!!!

  583. mauro scrive:

    si 7×30 fino a sul tetto, la canna fumaria è nuova mai usata,io non vorrei romperla per metterci un tubo tondo da 8cm ma vorrei,dato che la canna fumaria e rettangolare ma inizia con un attacco tondo da 10 cm inserirmi direttamente su quella esistente ,che ne pensa?
    in questo modo dovrei solo mettere 2 metri di tubo dalla stufa alla canna fumaria esistente e sopratutto non dovrei rompere niente in casa.

    grazie mille

  584. cancamilin scrive:

    se funziona, è pulita e non ha perdite
    non ci sono problemi
    bisogna solo evitare che si formino accumuli di cenere

  585. mauro scrive:

    perfetto,lei cosa mi consiglia fra la ecoidro o la idrofox o cosa?

    grazie mille.

  586. Valerio scrive:

    Gentile cancamilin,

    Buon Anno 2009 innanzitutto!

    Sono quasi disperato e ho bisogno di un consiglio!

    Ho acquistato un piccolo appartamento di 45 m quadrati; è freddissimo e devo assolutamente risolvere.

    Non ho la predisposizione per un nuovo comignolo e non esiste ancora una organizzazione condominiale.
    Mi sono attivato per mettere insieme 9 inquilini, ho parlato con comune e geometra…sono passati due mesi ed ancora non riesco a godermi la casina perchè fredda marmata. Non si è mosso niente, tutto come prima. Insomma per il comignolo ancora ci vorrà diverso tempo.
    Nel frattempo mi sono anche accorto che chi più e chi meno, ognuno ha fatto per conto proprio…
    Arrivando al dunque, io vorrei mettere o la Preziosa Steel della Nordica o la Ecotherm 3001 della Thermorossi.

    Quale mi consiglia?

    E poi, se metto il tubo di scarico sul mio terrazzo di 15 metri quadrati (praticamente con 30 cm di tubo faccio tutto) e quindi senza comignolo sul tetto perdo la garanzia sulla stufa? Su una stufa di 2000 Euro, personalmente mi spiacerebbe perdere la garanzia.

    Grazie infinite per la sua gentile disponibilità!

    Valerio

  587. cancamilin scrive:

    x mauro
    senza poter vedere la casa ogni consiglio può apparire un oroscopo… Prova a contattare il cat di zona

    x valerio
    posso risponderti sulla garanzia:
    copre ogni difetto presente o sopravvenuto della parte elettrica e meccanica che non sia imputabile a cattiva installazione o a mancata manutenzione.
    es.: una scheda elettronica, un motoriduttore, un ventilatore ambiente non si guastano perchè non hai la canna.
    Ma ad es.: un ventilatore ambiente può guastarsi se non viene mai pulito
    un motore fumi si guasta se arriva acqua dall’esterno

  588. mauro scrive:

    Grazie ancora per i suoi consigli il cat di zona purtroppo riapre il 12/1,se mi può aiutare le do i miei consumi di metano di ieri che la giornata era di -1c° di giorno e -5c° di notte da noi peggio non può essere.
    ieri ho consumato per avere 21 gradi in casa 12 m3 di metano che da quello che so ha un potere calorifico di 8200 kcal al metro.
    Può gentilmente darmi un consiglio,anche perchè fra le due stufe ci sono 700 euro di differenza.

    grazie mille

  589. alessio scrive:

    salve cancamilin vorrei farle una domanda.e normale che a volte la mia stufa idrotech con tutto l’impianto attaccato(ho 2 valvole di zona)e la temperatura impostate a 70 vada in massimo fino a 66 e poi passi in medio.con 1 zona sola non lo fa e non lo fa sempre neanche con 2 . vorrei chiedele anche cosa sono i parametri ts e pa che trovo sul menu della mia idrotech.

  590. alessio scrive:

    scusi ancora buon cancamilin ma ho ancora 1 domanda .
    posso aumentare da solo l’aria della stufa ?perche ho acquistato qualche sacco di un pellet che mi dicono ottimo,ma nella mia stufa non brucia bene ,si accumula nel braciere e dopo due ore fa una fiamma color giallouovo.
    grazie mille e mi scuso per il disturbo

  591. alessio scrive:

    scusi ancora buon cancamilin ma ho ancora 1 domanda .
    posso aumentare da solo l’aria della stufa ?perche ho acquistato qualche sacco di un pellet che mi dicono ottimo,ma nella mia stufa non brucia bene ,si accumula nel braciere e dopo due ore fa una fiamma color giallouovo.
    grazie mille e mi scuso per il disturbo.
    buon anno

  592. mauro scrive:

    ciao Alessio vedo che hai una idrotech e che come vedi io sono prossimo all’acquisto ma sono indeciso fra una idrotech o una ecoidro,la tua come va quanti metri riesci a scaldare e con quali consumi?

    grazie ciao

  593. cancamilin scrive:

    x alessio
    i sintomi di cui parli mi sembrano di mancata manutenzione
    usi i raschietti in alto?
    aspiri dagli occhielli dietro lo sportello basso?
    hai mai tolto i deflettori sopra il focolare?

    x mauro
    sono quasi la stessa stufa

  594. mauro scrive:

    per cancamilin ,sono uguali ma la hidrofox e molto più potente(18.5 kw)anzichè i 11.5kw della ecoidro,fra le due quale ritiene più adatta per i niei consumi?
    io sarei propenso per la ecoidro ma secondo lei è abbastanza potente?

    grazie ancora per le sue gentili risposte.

  595. cancamilin scrive:

    tu hai scritto
    idrotech-ecoidro

  596. mauro scrive:

    scusi ha ragione intendevo ecoidro e idrofox.quale mi consiglia?
    grazie ancora

  597. alessio scrive:

    una volta a settimana raschio tutta la parte alta della stufa smontando i deflettori e aspirando a fondo,gli occhielli dietro lo sportello basso li aspiro 1 volta ogni 20 giorni circa.con il pellet che uso di solito non da quel problema,ma con l’altro si.sembra che manchi aria
    la ringrazio anticipatamente e se mi puo rispondere anche sulle altre domande le sarei infinitamente grato

  598. mauro scrive:

    x alessio.
    Ciao puoi perfavore darmi i consumi della tua stufa e quanti metri riesci a scaldare e a che temperatura?

    grazie ciao

  599. alessio37 scrive:

    x mauro
    consumo all’incirca1sacco ogni 9 ore scaldo 310 metri cubi 130 m quadri e di solito metto i termostati a 19 gradi.
    tieni pero presente che ho 2 piani suddivisi in altrettante zone e che la mia stufa stando ai dati del costruttore e’ sottodimensionata(frutto di un pessimo consiglio di persone non tanto competenti ma molto leggere).
    spero di esserti stato utile ciao mauro

  600. mauro scrive:

    x alessio.
    ok molte grazie,immagino che sia un sacco da 15kg?

    quindi ci servono circa 40 kg al giorno dico bene?

    grazie ciao

  601. alessio scrive:

    il sacco e’ da 15 e se la tieni accesa tutto il giorno piu o meno il calcolo e’ giusto

  602. mauro scrive:

    x alessio
    Intanto per capire risparmi rispetto a prima e quanto oppure no?

    grazie ancora per i tuoi consigli.

  603. Jos Cas scrive:

    Buongiorno e ancora buon anno a tutti.
    In questi giorni di festa sono stato a trovare un carissimo amico che ha installato una stufa a pellett CLAM. Ragazzi, se ciò che volete è una stufa silenziosa credo che quella sia ottima. Mi piace poco l’estetica del modello che ha preso lui (non dico sia brutta, questione di gusti) è enorme e molto squadrata, sembra una caldaia. Però scalda di brutto ed è silenziosissima.
    Parlando ancora di Iris, torno a ribadire che la mia non fa molto rumore e che 15 giorni fa ne hanno istallato una pure dai miei suoceri, anche la loro non fa molto rumore.
    Stessa mia stufa e stesso mio CAT.
    Sarà solo fortuna??? Chissa!!! Sta di fatto che noi di Iris siamo contenti.
    Solo una domandina al Signor Cancamilin: Se il ronzio di fondo è leggermente diverso da una all’altra, può essere per via della taratura iniziale (magari dovuta al fatto che casa dei miei suoceri è molto più piccola della mia e quindi hanno messo parametri differenti) potrebbe essere anche per il diverso percorso dello scarico?Da mio suocero è più lungo ma è lineare, da me è più corto ma alla base ha una sorta di doppia curva.
    Grazie a tutti, a presto. Joseph

  604. alessio scrive:

    x mauro rispetto a prima risparmio non poco,infatti andavo a gpl,spesa media annua circa 3000 euro un salasso.
    adesso con il pellet mi aggiro intorno ai 280-300 euro annui.tieni presente che prima accendevo il riscaldamento il meno possibile visti i costi(sono un operaio)e in casa c’era sempre freddo (casa a solo esposta ai venti in campagna),ora invece con il pellet sono rinato.
    sperando che i prezzi del pellet rimangano contenuti per chi come me non ha il metano il risparmio e’ notevole.
    ciao mauro

  605. Matteo scrive:

    Buonasera a tutti. Una domanda semplice con un budget fisso di 1500 euro che stufa a pellet mi consigliate per riscaldare un appartamento di 50 mq con soffitti alti 3 metri. Magari una stufa che possa acquistare in zona da un rivenditore esistente sul posto (toscana, montecatini terme). grazie anticipatamente.

  606. stefano s scrive:

    caro camcamilin
    avrei bisogno di un consiglio sicuramente la montegrappa qualsiasi modello e molto bella e a prere di alcuni miei amici e la migliore ma e vero che e anche lmolto costosa
    io avrei bigno di scaldare 45 mq altezza 2mt chaiamamola cantina e 60 mq altezza 3mt chiamiamola 1 piano secondo lei 2 iris oppure 1 canalizzbile di qualsiasi marca ne ho viste alcune ptrebbe consiglirami quale sarebbe la soluzione migliore e quali stufe in particolare cana lizzabili escludendo la montegrappa che e decisamnete fuori dalla mia portata
    grazie x i consigli

  607. rossano 66 scrive:

    x cancamilin
    Buonasera, sai se c’e in commercio una stufa a mais canalizzabilile perchè io non l’ho trovata, o mais + pellet sempre canalizzabile ?. io ho trovato il modello MAYA della PUROS ma non è canalizzabile. Se non esistono queste stufe canalizzabili avrei intenzione di prendere quella della EDILKAMIN ( modello SOLEIL 12 KW CANALIZZABILE) per scaldare un locale di 80 metri cubi ed il locale adiacente da riscaldare è di 100 metri cubi. Cosa ne pensi ?
    Nel locale ho già una canna fumaria del 18 di diametro dici che si può inserire lo scarico dei fumi delle stufe che di solito è del 8 od occorre uscire all’esterno?
    TI RINGRAZIO DAVVERO TANTO

  608. MauroC scrive:

    x cancamilin
    ho acquistato da circa 20 gg una iris plus e stò notando che non scalda molto, ovvero l’aria che esce dalla bocchetta è moderatamente calda e poca. Di contrario è il notevole consumo di pellet; il tubo dei fumi a 2 mt di distanza dalla stufa è estremamente caldo; la ventola, in posizione air 9, non espelle molta aria.Il pellet che sto usando, se l’etichetta dice il vero, è garantito per 5,3 k.
    Ciò per chiederle, gentilmente, se quanto appena detto è normale condizione di funzionamento, oppure!?
    Grazie

  609. cancamilin scrive:

    x mauro
    ti consiglio un bel collaudo da un cat di zona
    che potra regolartela secondo le tue esigenze

  610. Dino scrive:

    ciao a tutti,
    ho da poco preso una soleil per scaldare un appartamento di 116mq disposto su due piani. La scala è in salotto dove c’è anche la stufa e devo dire che è una bomba. Riesco a scaldare tutto e i consumi del pellets vanno da 1 a 1.5kg l’ora. E’ una casa nuova ma senza coibentazione (costruttore dei miei stivali vedo tempi duri x te).
    Ho solo un dubbio, la capacità del serbatoio dovrebbe essere 29Kg ma quando la stufa mi da riserva e carico il sacco da 15Kg praticamente è piena?!? Cancamilin mi delucidi?

  611. stefano s scrive:

    caro camcamilin
    cosa ne pensi della stufa a pellet maratona della marca clam?
    qaulcuno ce l ha ?avrei bisogno di consigli
    grazie

  612. pava scrive:

    Buongiorno mi intrometto nei vostri discorsi..
    sono d’accordo con i discorsi sul biomassa legna/pellets etc ma attenzione che con i prezzi che ci sono oggi su legna e pellets non è tutto cosi vantaggioso ovvero:
    1)confrontare questi combustibili con gpl e gasolio è sicuramente vantaggioso ma rispetto al metano non troppo circa il 20% non di più,però bisogna considerare la fatica e le manutenzioni delle caldaia biomossa e sopratutto delle stufe a pellets..
    2)per es. se una famiglia spende 1000 euro di metano a pellets/legna ne risparmia non + di 200,anche se calcolando le calorie del metano(8500) e quelle della legna(3500 forse) e il pellet(4500 forse) il risparmio dovrebbe essere maggiore ma purtroppo l’efficenza di una buona caldaia a condensazione non è paragonabile alle più moderne stufe e caldaia a pellets/legna ,anche se i costrottori di queste garantiscono!!
    3)spesso quando si ha una caldaia a pellets ha anche qualla a metano consideriamo che sono da manutenzionare tutte e due (min. .100 euro cadauna/anno).
    Secondo me conviene solo per consumi molto alti e vi posso dire invece che gli stessi soldi si potrebbero investire in materiali/infissi coibentanti ed otteremo un risparmio (senza fare fatica)del 20/30%min.

    chiunque voglia rispondere e commentare e ben gradito

    grazie

  613. parlanti roberto scrive:

    sign. pava se e’ come dice lei io cambio mestiere,non si offenda premetto che riscaldo un 250 mq 2 appartamenti con una caldaia a pellets tenendo dai 22gradi di media fissi nel rep giorno mai sotto 19 nel notte la casa e’ pessimamente isolata ed esposta su quattro lati termosifoni alluminio e rame spesa annua compresa acs per 6 persone 2 bollitori uno da 200 e uno da 300 e’ di 1600 euro di pellets manutenzione della cenere una volta a settimana dai 3 ai 5 minuti. mio fratello casa nuova 230 mq impianto a pavimento rotex tedesco caldia di ultimissima generazione rotex immersa nell’acqua integra spesso anche con un caminetto a legna bruciando le centinaia di palette del pellets che vendiamo ai nostri clienti il tutto infissi nuovi 4 collettori solari rotex che integrano il riscaldamento a pavimento cappottosopra un blocco in poroton da 30 cm tanto per farle capire impianto che solo lui e’ costato quasi 18.000 mila eurozzi forte dell’esperienza del suo idraulico che diceva che con 1500 euro all’anno avrebbe fatto la festa si trova a spendere 2500 euro questi sono i conti della serva adesso lei mi spieghi come e’ possibile tutto cio.la caldaia e’ a condensazione e brucia metano il prossimo anno gli faro’ fare un bypass e andremo a pellets sono sicuro che con tre anni abbattera’ il costo della caldaia tenga conto che solo il pavimento da un risparmio del 20 a volte anche il 30% sulla gestione come sa benissimo.quindi il risparmio e’ senza dubbio molto di piu.come tanti miei clienti mi hanno gia detto dopo l’istallazione della stufa o caldaia che sia .forse i metri cubi di metano che ci fanno pagare sono composti dalla maggio parte da aria??? che fa girare i contatori come spesso accade e nessuno si prende la bega di denunciare cio!!!
    il pellets e’ un dato di fatto buono o cattivo comunque lo tocco con mano e se brucio un kg o 2 o 100 ho la reale percezione del consumo con il metano ho dei seri dubbi.anche striscia una volta si e’ soffermata sulla questione cosi come io li ho chiamati per far chiarezza sui pellets senza marchio perche’ le truffe sono sempre dietro l’angolo anche e soprtutto nel mondo del pellets anche qui bisognerebbe far chiarezza.con questo non voglio dire che ho sicuramente ragione io ma questa esperienza personale molto diretta mi porta a pensarlo.

  614. Jos Cas scrive:

    Per Roberto Parlanti:
    Pienamente d’accordo con lei.
    Per un periodo di 2 inverni ho dato una mano ad un conoscente che installa Termorossi e per due inverni l’ho anche aiutato con furgone a consegnare bancali di pellett.
    Tutti gli utenti con cui ho avuto a che fare sono soddisfatissimi su caldo e consumi. E’ stato proprio ascoltando tutti questi pareri che poi ho deciso di passare al pellett.
    Con tutto rispetto per il sig. Pava, è il primo che sento che non è soddisfatto del risparmio.
    E lei Sig. Cancamilin che ne pensa?
    Salutissimi
    Joseph

  615. Jos Cas scrive:

    P. S.
    Qualcuno di voi si domanderà come mai pur avendo un conoscente che installa Termorossi ho deciso di acquistare una Edilkamin.
    Beh, da anni in taverna ho un inserto nel camino a legna della Edilkamin e pure mio fratello ne ha uno a casa sua.
    Considerato che ci siamo sempre trovati bene ho deciso di non cambiar marca.
    Della Termorossi mi piace un sacco la Ecotherm 6000, bella con le maioliche gialle.
    Però il rivenditore che opera nella mia zona (quello per cui lavora il mio amico) non mi da fiducia sull’assistenza: un esempio? Uscivo io a cambiare le schede o i motori della coclea, non sono un CAT, anche se lavoro comunque nel campo della manutenzione (non di stufe).
    Poi anche su stufe in garanzia inventa sempre una “palla” per dire che l’eventuale guasto e dovuto all’utente che l’ha “spaccata”.
    Considerato invece che il rivenditore Edilkamin del mio paese mi ha sempre trattato da Dio (vende tutto per l’edilizia e i materiali per le varie ristrutturazioni alla casa li ho sempre presi da lui) ho acquistato una stufa Edilkamin.
    Ciao a tutti, Joseph

  616. pava scrive:

    x p.roberto.
    facciamo due conti insieme:
    es.(costo metano)1000 m3 di metano x8500 kcal=850000 kcalx0.75 euro/m3=750 euro
    per fare le stesse calorie in pellets 850000/4000=2125kgx 0.266 euro/kg=566 euro.
    Risparmio effettivo 184 euro
    togliete il costo per manutenzionare l’impianto +di che se ne dica, una caldaia a condensazione rende almeno il 10%in più, il risparmio non esiste credetemi.
    Quando fate dei confronti fatelo nella stessa casa e con la stessa temperatura esterna ovvero cercate come io ho fatto ,avendo la possibilità di avere sia l’impianto a gas che a peletts e vi accorgerete che non solo il conto teorico che vi ho fatto è confermato anzi..
    Tenete inoltre conto che il prezzo del pellet aumenterà come quello della legna mentre quello del gas seguirà al massimo il solito aumento del 3% anno .
    Purtroppo è a mio malincuore che scrivo queste cose avendo investito nel doppio impianto ma 3/4 anni fa era davvere conveniente ma adesso è solo bussines!
    n.b.non c’è bisogno spendere decine di migliaia di euro per fare un impianto di riscaldamento altrimenti cadiamo nel solito discorso di bussines,basta una caldaia a condensazione(1500 euro) collegata a termosifoni se possibile radianti o a pavimento tutto il resto è guadagno per gli installatori…,daltronte noi dobbiamo rientrare nella spesa iniziale e un conto è rientrare su una spesa di 7000 euro ed un conto e rientrare su una spesa di 15000 mila euro,”non c’è impianto che tenga”.
    disponibile ad ogni chiarimento ,grazie

  617. Elena scrive:

    Ho acquistato il telecomando per la stufa Rose Edilkamin solamente che essendo sprovvisto di istruzioni non riesco ad effettuare la programmazione automatica della stufa riesco solamente ad accenderla e spegnerla, potete darmi indicazioni per poterla programmare automaticamete?

  618. Pietro scrive:

    Ciao,
    trovo il sito molto interessante.
    Avrei alcune domande da farti per poter scegliere al meglio una stufa a pellet Idro, da affiancare ad un impianto di riscaldamento a pavimento, gestito da una caldaia Ecoflam Bluette 107 (che mi consuma oltre €10/giorno di GPL), con un bollitore da 400lt e pannelli solari.
    La casa è di circa 110mq (circa 300mc3).
    Ho diverse offerte, ma non vorrei scegliere in maniera errata, magari prendendo una stufa o troppo potente o poco potente.

    Grazie 1000

  619. roberto scrive:

    x MauroC
    anch’io sono nella tua stessa condizione: Iris che non scalda. Mi sono già espresso negativamente sul modello, ma sembra che tutti (o quasi) gli utenti siano super-soddisfatti. Anche se il buon Cancamilin, ti dice di chiamare un cat per sistemarla, non sperarci molto, perché io ho chiamato il cat Isabello (consigliato da Cancamilin), non solo non ha fatto niente, ma mi ha detto che sotto il soffitto l’aria è molto calda!!!!!!! metterò sedie e tavoli alti 2 metri.
    Ciao a tutti

  620. MauroC scrive:

    X Roberto
    appena il cat della mia zona si degnerà di farmi visita (chiamato la settimana passata ben due volte) ti farò sapere gli esiti….a questo punto non mi rimane che sperare bene….
    Ciao

  621. roberto scrive:

    x MauroC
    almeno a te il cat ha detto che passerà, a me dopo averlo chiamato 3 volte mi ha detto che la stufa va bene così e non ci può fare niente. Ti preciso che non è mai venuto a vederla, per l’accensione ha mandato il figlio che si è limitato a premere il bottone di “on”, per la modica cifra di Euro 72,00. Tienimi informato. Ciao

  622. alessio scrive:

    x pava con il metano sono del tuo stesso parere,macon il gpl il risparmio e garantito.

  623. parlanti roberto scrive:

    x sign. pava se ricorda 3-4 anni fa il prezzo del pellets era lo stesso di ora anzi quando tra il 2005 ed il 2006 c’e’ stata la 1 “crisi” del pellets i prezzi erano molto piu cari di ora si sfioravano i 5/6 euro al sacco i 3.50 di media attuali sono meno quindi tutto lascia il tempo che trova la maggior parte degli idraulici che sosteneva fortemente il metano o altro si sta fortemente ricredendo loro stessi hanno acquistato da me dispositivi o meglio caldaie a pellets.i conti poi lasciamoli fare alla gente che prima aveva gpl o metano poi e’ passata al pellets risparmiando tantissimo me compreso ed ho l’esempio a casa mia io e mio padre abbiamo 115 mq x2 2 bollitori da 200 300 lt siamo complessivamente in 6 persone caldaia d’alessandro 45.000 kwatt casa scarsamente isolata esposta su quattro lati circa 1600 euro l’anno.
    lui casa nuova 220 mq isolata molto bene impianto rotex integrato dal sole 4 collettori da 2,5 mq cad caldaia immersa nel fluido rotex a condensazione impianto a pavimento alimentato a metano spende circa 1000 euro in piu di noi due io mi fido piu di questo che dei suoi conti teorici. abitiamo entrambi nella stessa localita e casa sua e’ anche piu isolata della mia.o quello che passa dal contatore e’ aria che gira oppure non so spiegarmi come mai avviene cio.infatti anche lui il prossimo anno passera’ al pellets a dimenticavo il suo impianto costa almeno un 40% in piu del mio.
    una caldaia a pellets costa dai 3000 a 4000 euro la differenza iniziale e’ solo tra i 1500 di una condensazione e i 3000 del pellets quindi se mai solo 1500 in piu per la caldaia poi l’istallazione non e’ tanto diversa .
    il piu delle volte se c’e da riconvertire un impianto a gasolio a metano bisogna spendere tanti di quei soldi che lasciamo stare con la caldaia a pellets ci attacchiamo direttamente ai termo ed impianti esistenti senza problemi.
    non sono del parere del sign. pava. ho dati oggettivi troppo eclatanti.

  624. pava scrive:

    x laessio e p. roberto.
    Mi fa piacere che alessio sia del mio parere per quanto riguarda il metano,come ho detto fin dall’inizio rispetto gpl/gasolio il risparmio è garantito .
    Comunque giusto confrontare le nostre esperienze ma vi assicuro che i conti teorici non possono sbagliare anzi..
    Comunque il 20% di risparmio rispetto al metano non è poco sopratutto per chi spende cifre oltre i 2000 euro/anno di metano ma vorrei solo mettere in guardia tutte quelle famiglie che spendono meno di 2000 euro, e sono tante ,a mio avviso si rischia solo di far un brutto affare.
    D’altronde stiamo parlando di queste stufe come se fossero l’ultimo ritrovato della scienza invece non sono altro che vecchie stufe con tecnologie anni 60 leggermente riadattate sopratutto per quanto riguarda il design.
    Per quanto riguarda la loro efficenza basta mettere la mano sl tubo di scarico ,se ci riuscite ,e ci accorgiamo che scotta(150c°) minimo,se fate la stessa cosa su una caldaia a condensazione siano intorno ai 50c°.
    Tra l’altro non sottovalutate le manutenzioni di queste stufe e questo blog la dice tutta in merito.
    Ad oggi se una famiglia a due soldi è meglio investirli su materiali coibentanti e serramenti in pvc con questi si risparmia davvero il 20% indipendentemente dei costi dei materiali combustibili.
    Disponibile sempre a discuterne.

    pava

  625. maurizio scrive:

    gentile cancamilin,ho da poco acquistato una stufa a pellet della sideros,funziona quasi tutto perfettamente in quanto ho problemi con l’accensione a freddo:ovvero alla prima accesione a freddo a volte pur essendo scaturita la fiamma il display mi segnala -mancata accensione-la stufa inizia a suonare e si porta in spegnimento.Spengo e riaccendo e tutto funziona regolarmente.Il problema nasce quando la programmo e mi sveglio al freddo,personalmente ho provato a cambiare il pellet ma senza risultati,il cat non cava un ragno dal buco,non sarà mica da cambiare qualche parametro oppure la candeletta difettosa(anche se a caldo provando a fare 3 accensioni e 3 spegnimenti consecutivi a breve distanza il tutto funziona benissimo ciao e grazie

  626. lorenzo scrive:

    volevo sapere numero di telefono di un asistente presso la mia zona Ariano Irpino in provincia di av ellino per regolare ma stufa a pellets edilkamin. Grazie per la collaborazione, saluti

  627. cancamilin scrive:

    x maurizio
    se si accende il pellet e hai la fiamma
    o non hai raggiunto la temperatura richiesta
    (il cat potrebbe un pò abbassarti la temperatura obiettivo
    e aumentare la combustione in accensione…)
    o la lettura della sonda temperatura non è corretta
    (potrebbe essere male inserita o difettosa)

    x lorenzo
    CAMPITIELLO FABIO
    LARGO UMBERTO PADOVANO
    84010 CORBARA (SA)
    081/930741 – 081/930741

  628. maurizio scrive:

    grazie per la risposta riporterò il tutto al cat sperando che risolva,farò in seguito sapere il risutato ciao

  629. Jos Cas scrive:

    Ciao Sig. Cancamilin, come va?
    Giorni fa chiedevo un’info (curiosità) ma forse non l’hai vista, non è da te non rispondere.
    Se due stufe identiche emanano un rumore di fondo diverso da una all’altra può dipendere dai parametri impostati dal CAT all’installazione?
    Se lo stesso buon CAT ha inserito parametri differenti può essere anche per la differente cubatura da scaldare?
    Infine, il ronzio di fondo può variare anche in funzione del percorso (curva più curva meno) e in base alla lunghezza dello scarico?
    Grazie e buona giornata.
    Ammazza se fa freddo in provincia di Cremona!!!
    Ciao a Cancamilin e a tutti gli altri.

    Joseph

  630. Vinvenzo scrive:

    Ciao Sig. Cancamillin ,io possiedo una stufa Edilkamin Charme idro 16 kw ,in una casa a 2 piani di circa 160 mq.ho questo problema che il Cat di zona non riesce ancora a risolvere.La temp. impostata per scaldare l’acqua dei radiatori e’ impostata a 65° ma la stufa non va mai oltre i 50° e lavora sempre alla massima potenza P5.Il Tecnico ha modificato piu’ volte i parametri della stufa ma non e’ cambiato mai nulla.Poichè su i due piani sono separati da due collettori per il riscaldamento, ho provato a isolare un piano ,e la stufa sembra funzionare bene (sale la temp e la potenza si modula) cosa vuol dire ?Eppure con la caldaia non ho questi provlemi (Aristo 24 kw)

  631. Giorgio scrive:

    Mia suocera ha una termostufa Edlikamin Charme. Dice che il tecnico le ha detto che deve mettere un gruppo di continuità perché se va via la corrente la stufa perde il “programma”. Io non me ne intendo di stufe ma mi sembra una assurdità. Secondo me il gruppo servirebbe solo a proteggere l’elettronica da eventuali sbalzi di tensione e non vedo cosa dovrebbe succedere alla termostufa se va via la corrente mentre è accesa se non andare in allarme e aver bisogno di essere resettata.
    Mi sbaglio?
    Grazie!

  632. lisa scrive:

    Ciao a tutti,
    sono qui per chiedere alcuni pareri.
    Ho finalmente installato la thermorossi h2o 18 kw.
    Sono molto soddisfatta ma non mi convincono fino in fondo alcune cose:
    1) il rumore che fa (tic tic tic suono metallico del quale non riesco a capire la provenienza).
    Il tecnico che mi ha fatto il collaudo ha detto non essere nulla ma a me nulla non sembra perchè il rumore è evidente e si ripete abbastanza frequentemente… cosa potrebbe essere?

    2)Il vetro dopo un paio di ore di funzionamento è opaco (non si vede la fiamma) e alla sera ci sono accentuati depositi di cenere sulla parte inferiore del vetro.. è normale?

    La fiamma comunque è bella e viva..

    Inoltre chiedo se la canna fumaria puo’ terminare con una curva a 90 (senza cappello antivento) essendo la stessa costituita da 1 m circa a 45 gradi e 4 metri esterni coibendati.
    Grazie.

  633. Massimo Idrofox scrive:

    DSAlve ho una edilkamin idofox mi appare la scritta sevice?? come posso resattarew tale scritta?Vi ringrazio.Massimo

  634. Roberta scrive:

    Gentile Cancamelin,
    cercando una guida dove trovare gli installatori autorizzati x stufe a pellet, ho trovato il suo blog, ho comprato una stufa a pellet marca sideros da 70kw…. pensando che fosse tutto incluso, risulta che oltre al trasporto dovevo pensare anche alla installazione, la ditta rinnomata nella zona, mi ha dato un numero col tecnico della ditta produtrice della stufa, il quale dopo aver chiesto un preventivo, sparò fuori una cifra quasi 1/4 il prezzo della stufa!!!!! premetto che non cisono lavori di muratura perche dove verrà posizionata la stufa a pellet c’era già un a legna, per ciò la canna fumaria è gia presistente, devo solo metterla coi tubi e farmi spiegare come funziona…. per questo mi chiedono E 270.00???
    Forse è così, iovorrei chiederle se lei mi può indirizzare ad alcuni installatori nella zona del VCO, dove io possa fare una serie di preventivi per vedere se tutti mi chiedono quella cifra all’incirca-…oppure non esiste una tabella di prezzi standars x le installazioni di queste stufe?
    a me da l’impressione di tanta speculazione!
    la ringrazio x qualsiasi info.
    Roberta.

  635. giacomo scrive:

    spero tu possa aiutarmi ho una ecofire mini palazzetti dovrei aumentare la ventilazione perchè mi riempie il bracere non arriva a bruciare tutto . pulita è pulita mi servono forse i parametri tecnici spero tu possa aiutarmi ciao grazie.

  636. MauroC scrive:

    X Roberto:
    il CAT è arrivato! …ha inserito la lunghezza della canna fumaria, misurato la temperatura dell’uscita del’aria e l’umidità della stanza, affermando tutto ok.Tutto sommato non mi pare che funzioni male, anche se, a mio parere l’aria non è abbastanza calda e il tubo dei fumi è estremamente caldo. Mi sembrava di aver capito che la stufa recuperava calore anche dai fumi!!!! ma…… Non ci rimane che, se ci sarà, leggere qualche consiglio dal blog.

  637. Michele_66 scrive:

    Vorrei installare una stufa pellets nel mio negozio di 80 mq per 3,25 di altezza. Purtroppo non ho la anna fumaria, e pensavo di installare il cosidetto fumino, so che non e omologato come alternativa alla canna fumaria, ma considerato l’ttimo rapposto con il vicinato del palazzo soprastant, non dovrei avere problemi. Sapete dirmi dove trovare questo accessorio? marca e/o dimensioni?
    Quale stufa mi consigliate ? che sia funzionale e non troppo rumorosa? il lato estetico non e importantissimo. Grazie. Michele

  638. Jos Cas scrive:

    Ciao a tutti,
    Dall’inizio di quest’inverno mi scaldo col pellett e ne sono soddisfatto. MI sto appassionando sempre più al mondo delle stufe e come per tutte le cose di cui sono appassionato mi piace essere informato sull’argomento.
    avolevo chiedere (anche se mi sembra assurdo):
    secondo voi è vero che esiste una stufa (Montegrappa) che se non è alimentata con pellett austriaco non funziona?
    Ha ha ha!!! MI sembra una vera e propria caz…ta!!!
    Un mio conoscente, uno di quei tipi che credono di sapere più di tutti gli altri, sostiene che nella sua stufa può mettere solo pellett austriaco. Certo, non tutti i pellett sono uguali, ma non credo che ciò che mi ha raccontato sia vero!!! Che ne dite?
    Si vanta della sua Montegrappa, bellissima e costosissima (dice)…
    Io ho una misera Iris ma i pellett se li mangia tutti da dovunque provengano!!!
    Secondo me è pazzo!!!
    Ma… Sono preoccupato: il sig Cancamilin? Come mai non scrive più???
    Ciao, Joseph

  639. Mauro A. scrive:

    Ciao Jos Cas, anche io sono un felicissino posessore di una stufa pellet Montegrappa mod. 6020 av, fino ad oggi l’ho alimentata con pellet Enerles abete rosso produzione Slovena, e va un meraviglia.
    Il tuo amico forse deve chiamare il CAT e far regolare la ventola delle cxxxxte… ;-)
    Quando la gente fa ste sparate, un nervoso.

  640. Marco scrive:

    Salve a tutti. Io ho acquistato a Novembre una IRIS PLUS. Soddisfatto della stufa, sto risparmiando parecchio metano. Pulizia ogni 2 giorni, tutto bene. Un solo problema: è RUMOROSA!!! il cat mi ha detto che è normale, perchè rispetto alla IRIS nella plus hanno messo un ventilatore + potente. E, ma grazie tanto. Non posso usarla al massimo perchè fa un gran rumore, e avendola in soggiorno devo alzare maledettamente il volume della TV. Anche di notte la sento maledettamente dalla camera. Ho deciso di reclamare con EDILKAMIN, ed eventualmente cambiarla con una IRIS normale: degli amici ce l’hanno e mi sembra molto + silenziosa, anche al massimo: pensate che la mia al MINIMO fa + rumore!! ARGH!! Che ne pensate? In fondo nelle informazioni sul prodotto non vengono forniti i dati sulla rumorosità, forse ce n’è abbastanza per poterla cambiare senza perderci.
    Ciao a tutti

  641. Jos Cas scrive:

    Per Mauro A.
    Grazie per l’info, ora posso azzittire il mio conoscente (non è mio amico come hai scritto tu), solo conoscente.
    Ora posso dirgli con certezza quello che già immaginavo.
    Grazie e complimenti per la battuta: la ventola delle c…ate.
    Anch’io ho avuto modo di usare pellett Enerless e pure io mi sono trovato bene. Ora uso un’altra marca ma solo per comodità, ce l’ha un Brico vicino a casa mia, dove per altro ho anche un po’ di sconto perchè anche per lavoro acquisto del materiale da loro.
    Grazie per avermi risposto.
    A presto, stammi bene!!!
    Joseph

  642. francesco scrive:

    ciao canca, ottime dritte davvero!!!!
    allora avrei da kiederti delle cose,in quanto profano in materia, ma focoso negli acquisti….
    1) ho acquistato una stufa adler da 8.5 kw per 70mq,mi sn fatto il calcolo e penso ke basti;vorrei sapere se la prima accensione puo’ farla un qualsiasi tecnico o per forza quello dell’adler. se potrebbe farla kiunque consigliami un tec. dalle parti di taranto (puglia)

    2) mettero’ la stufa a parete di un pozzo luce, all’ultimo piano, quindi nn vi e’ nessuno sopra ne di fronte ne accanto, cm una villetta indipemdente,devo metterlo perforza il tubo in verticale o basta solo il foro al muro per lo scarico dei fumi?

    3) quanto costa su per giu’, la prima accensione della stufa con tarature di un tecnico?

    grazie canca e scusa tutte ste domande ma ne avevo proprio la necessita’ buon lavoro .francesco

  643. francesco scrive:

    ciao canca, ottime dritte davvero!!!!
    allora avrei da kiederti delle cose,in quanto profano in materia, ma focoso negli acquisti….
    1) ho acquistato una stufa adler da 8.5 kw per 70mq,mi sn fatto il calcolo e penso ke basti;vorrei sapere se la prima accensione puo’ farla un qualsiasi tecnico o per forza quello dell’adler. se potrebbe farla kiunque consigliami un tec. dalle parti di taranto (puglia)

    2) mettero’ la stufa a parete di un pozzo luce, all’ultimo piano, quindi nn vi e’ nessuno sopra ne di fronte ne accanto, cm una villetta indipemdente,devo metterlo perforza il tubo in verticale o basta solo il foro al muro per lo scarico dei fumi?

    3) quanto costa su per giu’, la prima accensione della stufa con tarature di un tecnico?

  644. cancamilin scrive:

    x francesco

    non so la prassi dell’adler
    certe marche il collaudo è gratuito (perchè già compreso…)
    altre varia dai 60,00 agli 80,00 euro

    metti almeno 2 mt verticali

  645. Paolo scrive:

    Ho messo in vendita la mia Iris Plus acquistata lo scorso ottobre. Se a qualcuno interessa, lascio i miei recapiti:
    3284619636
    ppgg67@gmail.com
    Paolo

  646. GIUSEPPE scrive:

    ho aquistato da pochi giorni la stufa a pellet iris,mi e stato consigliato di installarla in taverna ho la scala aperta che va su in soggiorno ma purtroppo il caldo non arriva su ma nemmeno un grado chi mi puo aiutare a risolvere questo problema,la devo spostare piu vicino alla scala o cosa

  647. Jos Cas scrive:

    Per Nicola:
    Buona Giornata!
    Prova con un altro tipo di pellett.
    Io ho una Iris da alcuni mesi e sono contento, scalda bene.
    Tieni conto che l’ambiente che scaldo io è un po’ piu grande del tuo e non ho problemi.
    Se la lascio in automatico e regolo i gradi lavora per lo più in P2, addirittura a volte passa per un po’ in P1.
    Il P3 lo raggiunge appena accesa e se fa molto freddo.
    Se non superi i 18 gradi c’è qualcosa che non va.
    Tieni conto che non sono un tecnico e nemmeno un esperto.
    Semplicemente ho una Iris che scalda bene.
    Ti auguro di risolvere.

    Ancora buona giornata.
    Joseph

  648. Rosa scrive:

    Salve possiedo da poco una stufa a pellet modello Rose, ho avuto sempre titubanza sul suo funzionamento….. come se riscaldasse poco. Da due giorni non riesco ad accenderla o meglio si accende e dopo una decina di minuti si spegne e compare la scritta SF. Cerco di pulirla tutti i giorni…… max ogni due giorni. Da cosa dipende allora???
    Abito in prov. di Salerno e se potreste consigliarmi a chi rivolgermi come assistenza. Grazie

  649. vanni scrive:

    Ciao Cancamili, ti avevo contattato a suo tempo per l’acquisto della stufa a pellets e ora dopo piu di 4 mesi che la utilizzo ti posso ringraziare dei consigli dati, la stufa e’ una Edilkamin Soleil della quale sono soddisfatto anche se da 2 giorni c’e’ una anomalia e non avendo un manuale esauriente non saprei cosa fare:

    mi segnala “Check Air flow” e si spegne, questo alla sera dopo che tutta la giornata e’ rimasta accesa.
    ho pulito tutto quello che c’era da pulire all’interno della stufa ma piu di cosi non saprei cosa fare, forse sono i tubi intasati? potrbbe essere dopo solo 3 mesi di funzionamento?
    premetto che quando la spengo e poi la riaccendo dopo circa 20 minuti alla 1° riaccensione non si accende ma devo attendere il segnale di Check, azzerare e riavviare.
    questo da circa 1 settimana.

    devo contattare l’assistenza o posso fare qualcosa d’altro io?
    ti ringrazio tanto dei consigli utilissimi.

    Ciao.

  650. cancamilin scrive:

    x vanni
    check air flow significa che la camera di combustione non è in depressione

    controlla sicuramente tubi e comignolo
    controlla i deflettori e gli scambiatori
    ma pulisci anche con aria secca il tubo di aspirazione dell’aria comburente, potrebbe essere pieno di pelucchi

    ciao

  651. alex73 scrive:

    Buonasera,io ho acquistato una edilkamin idrofox con il kit4 per produzione di acqua sanitaria,non riesce a produrre acqua calda per una doccia i tecnici dicono che il problema lo abbiamo solo io e mio fratello,pero ho sentito che altri venditori di altre marche non lo consigliano perche non e efficace.inoltre siamo riusciti a farci risarcire il costo del kit,poi per andare un po in pari per la spesa di tutto limpianto ci vogliono dare un bancale di pellet ,cosa ne pensa conviene acettare o andare per vie legali?un altra cosa la stufa va abbastanza bene solo che e assurdo tenerla in casa fa parecchio sporco anche pulendola spesso si riempie sempre la stanza di cenere durante la pulizia,ha propio un sistema sbagliato .grazie.

  652. giuseppe scrive:

    Gentile Cancamilin,
    volevo chiederti se è normale che dopo solo due mesI
    dall’installazione della Soleil 12Kw ,sia già ora di pulire i tubi, perchè mi sono accorto,che il vetro è molto sporco
    e dallo scarico dei fumi all’esterno trovo parecchia fuligginine, premetto che io non ho canna fumaria e quindi lo scarico dei fumi è all’esterno.
    Ho anche smontato e pulito il tappo dietro la stufa,ma continuo a vedere fuliggine.

    Grazie mille per la consulenza
    Buona giornata

  653. alex73 scrive:

    Buonasera CANCAMILIN,pure io ho molta fuliggine nei tubi,faccio fatica a fare una stagione e il vetro dopo 2 ore di funzionamento e gia nero .per pulirlo le mani diventano come aver cambiato lolio in un motore diesel.grazie.

  654. vanni scrive:

    Ok, i tubi sono stati puliti, il comignolo pure, non capisco cosa intendi per scambiatori e deflettori, io di solito pulisco all’interno i due contenitori di ghisa sopra la camera di comustione posti a Dx e Sx rispettivamente ma non so come si chiamano pure quelli sono pulti, se dvo pulire altro fammi sapere, tra l’altro ieri sera mi ha riempito di fumo la casa in modo speventoso.
    Attendo Reply.

    Grazie 1000.

    ciao.

  655. Jos Cas scrive:

    Ciao a tutti:
    Una Iris installata in questo modo può essere pericolosa?
    Uscita dalla stufa con una “T” col tappo raccolta cenere.
    Salgo verso l’alto per circa 1 metro e ottanta.
    Esco all’esterno attraversando la parete.
    Sulla facciata ho un terminale di circa 35 cm con antivento.
    Non ho problemi di vicinato, la casa è mia, autonoma in tutto, e sulla parete non ho neanche una finestra.
    Chiedo ciò perche ho letto che se lo scarico non è fatto correttamente si rischia anche la deflagrazione!!!
    meglio evitare!!!
    Buona stufa a tutti. Grazie.
    joseph

  656. Giacomo scrive:

    Ho comprato una IRIS PLUS dell’ EDILKAMIN.mI è ARRIVATA CON IL PANNELLO SINOTTICO ROTTO CAUSA UN IMBALLAGGIO INDECENTE.iL TECNICO DOPO UN MESE DALL’ACQUISTO L’HA COLLAUDATA E HA CAMBIATO IL VENTILATORE TANGENZIALE DOPO LE MIE LAMENTELE PER LA RUMOROSITA.LA STUFA è ANCORA RUMOROSISSIMA E NON MI SCALDA 100 METRI CUBI BEN COIBENTATI ,INOLTRE PER PORTARE L’AMBIENTE A 20 °C CONSUMA QUASI DUE SACCHI DI PELLET AL GIORNO.NON COMPRATELA!!!!!!CHE DELUSIONE

  657. CLAUDIO TRAMONTE scrive:

    Salve Concamilin. Blog interessantissimo e indispensabile per noi pellettisti. Ho acquistato una stufa a pellet rose della Edilkamin. Mi succede questo: la mattina la faccio partire in modalita automatica a 25°C AIR 9. Il sinottico mi indica potenza MAX e l’aria risulta essere calda. Dopo poco la stufa comincia ad espellere aria meno calda e la potenza cala a MIN. Il CAT che ho contattato da’ la colpa al pellet. Sono scettico. Credo invece ad un mal funzionamento del termostato dietro la stufa. La stufa è in garanzia e vorrei ripararla gratuitamente.Grazie per il consiglio che vorrai darmi. Saluti.

  658. Jos Cas scrive:

    Per giacomo:
    Certo, quando qualcuno rimane deluso o insoddisfatto dispiace sempre.
    Secondo me dovresti farti sentire di brutto con chi di dovere, visto che per due anni è in garanzia.
    Chi ti dice che magari la tua stufa ha subito dei colpi o quant’altro (se era imballata male può essere).
    Io ne ho una e va da Dio, scalda bene e consuma poco. Non fa nemmeno troppo rumore.
    Conosco altra gente che la possiede e sono soddisfatti.
    Auguri di cuore.
    Ti auguro di risolvere.
    Ciao,
    Joseph

  659. ANDREA scrive:

    CIAO A TUTTI IO VORREI AQUISTARE UNA STUFA A PELLET PIAZZETTA P961 CANALIZZATA DA 11 KW PER SCALDARE UN APPARTAMENTO A UN PIANO DI 100MQ LA METTO IN SOGGIORNO E VOGLIO MANDARE DUE TUBI DI CANALIZZAZIONE IN BAGNO E UNO IN ZONA NOTTE PERO HO PIU O MENO 5MT DI DISTANZA DOVREI PASSARE PER LA SOFFITTA MA LA MIA PAURA E CHE PASSANDO IN SOFFITTA NON RIESCO A MANDARE ARIA CALDA NELLA CANALIZZAZIONE HO PAURA DI DISPERDERE ARAIA COSA MI CONSIGLIATE ?

  660. cancamilin scrive:

    x tramonte
    molto semplicemente hai la stufa molto vicina al muro e il termostato legge la temperatura dietro la stufa non quella della stanza.
    imposta una temp. più alta opp. meglio ancora usa la stufa in modalità manuale, p1-p2-p3

  661. Mauro A. scrive:

    x tramonte, anche io avevo riscontrato questa anomalia, e come ha ben detto Cancamilin, avendo la sonda con casetto lungo 4m, ho fatto correre il cavo sopralo zoccolino, distanziandomi di circa 2, ora è molto piu’ veritiera.

  662. Franco scrive:

    …ad uso del cortese Sig.Pava.
    Spendevo 2.500 3.000 euro all’anno di metano per far da mangiare, produrre acqua calda e ovviamente riscaldarmi(+ caminetto ventilato…..quasi sempre acceso).
    Ne ho inverstiti 3.000 in stufe a pellets di cui:
    1.000 per una Karolina Extraflame usata ma quasi nuova.
    2.000 per una 960 Piazzetta in offertissima da esposizione.
    Dopo due anni il bilancio è il seguente.
    500/700 euro annui per il metano e 650 annui per tre bancali di pellets…..almeno 2.000/2500 maledetti euro di risparmio all’anno……

  663. CLAUDIO TRAMONTE scrive:

    Grazie tante Concamilin.
    Perchè però ha cominciato a farmelo dopo 20 giorni?
    Saluti.

  664. ClaudioCas scrive:

    Ciao Cancamilin,
    sono in procinto di acquistare una stufa a pellet e cercando un po’ su internet ho trovato questo blog e per prima cosa devo farti (o farvi) assolutamente i complimenti per le numerose (e utilissime) informazioni presenti. Come prima idea avevo pensato a una stufa ad aria (mi hanno proposto una edilkamin iris plus oppure una nordica duchessa), ma qualche rivenditore mi ha consigliato anche la soluzione ad acqua. La mia casa è di circa 110 metri quadrati e ha una sala/cucina di circa 55 metri quadrati.
    Puoi darmi qualche consiglio?
    Ti ringrazio fin da ora

    Claudio

  665. ClaudioCas scrive:

    Non ci crederete… ma ho letto tutta la discussione (anche se ci ho messo quasi due ore…)
    Dico la verità… sul modello Iris Plus mi sono un po’ ricreduto: tanti lamentano rumorosità e alcuni addirittura che non scalda.
    Jos Cas è contento dell’acquisto, anche se ha parlato bene della CLAM di un amico.
    Mi ha fatto un po’ sorridere l’intervento del signor Pava che suggerisce l’uso del metano. Io ho acquistato una caldaia a condensazione in sostituzione di una vecchia a gasolio. Per i soliti problemi burocratici, il metano non me lo hanno ancora attaccato e questo inverno me lo sto passando con le bombole di gpl (considerando che me le devo portare anche al secondo piano in collo non è troppo divertente) con una spesa di oltre 10€ al giorno per avere una temperatura che non supera i 17 gradi. E’ chiaro che il metano mi costerà di meno… ma quanto meno? E quanto caldo mi potrò premettere (senza rimanere in rosso?) Tutte le persone che conosco che hanno messo una stufa a pellet sono rimaste davvero contente. Con una spesa modesta in casa hanno davvero clado!
    Un ragazzo che conosco ha montato una Rotex a condensazione con i pannelli solari… oltre 15.000€… e di reali risparmi non se ne vedono…
    ClaudioCas

  666. Jos Cas scrive:

    Per Claudio Cas:
    Ciao, questo “Cas” mi piace… ha ha ha!!!
    Sono Jos Cas, quale discussione hai letto? La mia con Fede? Se è così complimenti per la pazienza.
    Per parlar di stufa, ebbene si, io della mia Iris sono contanto.
    Se devo essere sincero, se avessi scoperto questo blog prima dell’acquisto forse non l’avrei presa, troppi commenti negativi.
    Però ora che ce l’ho sono contento, ce l’anno pure i miei suoceri ed un mio collega e devo dire che vanno bene.
    Certo la Clam del mio amico è tutta un’altra stufa, però costa anche il doppio. Forse non dovrei paragonarla alla Iris ma a qualche modello Edilkamin con caratteristivhe (e prezzo) equivalenti.
    Non so bene che modello è la sua Clam, comunque è molto grande, scalda bene e mi ha stupito la silenziosità.
    Costa montata circa tremila euro!
    La stessa temperatura che ha lui nella zona giorno ce l’ho pure io con Iris, lui ha la casa su due livelli e (anche se non più di tanto) scalda un pochino anche disopra.
    Certo la sua stufa spinge più di Iris, però se vuole di sopra una temperatura gradevole deve avere nella zona giorno una sorta di forno.
    Non sono un esperto, ma secondo me anzivhè una stufa grande ne doveva prendere due un po’ piu piccole e metterne una su ed una giu.
    Ciao ClaudioCas.
    A risentirci.
    Buona stufa a tutti.
    Joseph

  667. ClaudioCas scrive:

    Ciao Joseph,
    anche a me il tuo “cas” fa sorridere :D
    Grazie per la risposta. Ho letto tutto questo articolo (e devo dire che ormai è diventato davvero denso di contenuti). Tra una stufa idro e ad aria cosa consigliate? La mia paura è che prendendo una idro mi ritrovo con consumi eccessivi di pellet senza raggiungere le temperature che avrei con una ad aria. Chiaramente il vantaggio starebbe nell’avere caldo in tutta la casa e non solo nella zona giorno. Mi informerò anche per una Clam (penso che quella che hai visto sia questa http://www.clam.it/ita/stufe_aria_maratona.html). Anche un mio amico ha montanto questa stufa e si è trovato molto bene (devo dire che l’estetica non è cmq delle mie preferite). Qualcuno ha dei feedback sulle Nordica Extraflame? Un rivenditore mi ha proposto il modello duchessa (7,5kw utile) a 1670 + iva (+montaggio). Una persona che conosco ha una stufa di questa marca e (anche lui) è molto soddisfatto dell’acquisto.
    Aspetto i vostri consigli.
    Claudio

  668. Fred&Anna scrive:

    Buongiorno. Oggi ci hanno montato una stufa Edilkamin modello IRIS. Riscontraimo un unico e impellente problema: la ventilazione, anche al minimo, é ECCESSIVAMENTE RUMOROSA, tanto per fare un esempio, sembra di avere un trattore in salotto !! Laz soluzione è quella di cambiare immediatamente modello e marca … altre soluzioni meno drastiche?! Ovviamente oggi è sabato e il CAT locale non risponde ….

  669. Jos Cas scrive:

    Per Fred e Anna:Non capisco questa mia infinita fortuna.
    Sempre più gente ha una Iris rumorosa, come mai la mia non fa “casino” ?
    Per Fred e Anna: benvenuti nel mondo del pellett, mi spiace che non siate soddisfatti, mi spiace anche che il vostro CAT non sia disponibile il sabato. Quello che fa la mia zona, il signor Gigi, il sabato fino alle 13 lavora.
    A volte per le urgenze prende appuntamenti pure per il pomeriggio.
    La mia Iris appena installata aveva delle fastidiose vibrazioni alle paratie che sorreggono le ceramiche.
    Poi con qualche feltrino sostituito pi con del silicone sono scomparse.
    Sotto ho messo (come letto sul blog) due cunei di legno tra il pavimento ed il ventilatore; risultato: ancor più silenziosa.
    Spero di cuore che queste mie modeste nozioni possano aiutarvi.
    Ciao e buona stufa a tutti.
    Joseph

  670. Jos Cas scrive:

    Sempre per Anna e Fred:
    Se vi hanno installato oggi la stufa ed il cat non è ancora arrivato, come mai l’avete già fatta partire?
    Prima il cat avrebbe dovuto impostare i parametri.
    Non è polemica come penserebbe qualcuno, sia chiaro. Semplice curiosità. A me gli installatori hanno raccomandato di non mettere nemmeno la spina prima dell’arrivo del CAT.
    Magari una volta che ci mette le mani lui vi toglie pure il rumore.
    Ciao ragazzi, a presto.
    Joseph

  671. Fred&Anna scrive:

    Per Joseph:
    Grazie dei consigli, vedremo di provare a metterli in pratica. Per quanto attiene al CAT, forse mi sono espresso male; la stufa è stata posizionata/montata e collaudata dal tecnico fornito dal negozio ove abbiamo effettuato l’acquisto. All’avvio non vi erano rumori “strani” e/o comunque così “rumorosi”..effettivamente il rumore “molesto”/tipo “vibrazioni metalliche”, arriva da sotto, ove si trova il ventilatore tangenziale (mod.284870).
    Preoccupato, ho chiamato il CAT di competenza … era sabato, ed al pomeriggio, giustamente, c’è il risponditore telefonico. Morale: se ne riparlerà lunedì.
    Speriamo bene.
    Non ho ben compreso come vanno posizionati i “cunei” di legno sotto al ventilatore tangenziale … se funziona, ben vengano!!!!
    Grazie

  672. ivano scrive:

    Salve, una curiosità:
    ma le stufe montegrappa? a quanto pare vanno una meraviglia, e da alcuni mesi che seguo il blog ma non ho
    ancora letto commenti a proposito. Sarei orientato sul modello idro da integrare in parallelo alla caldaia a gas x riscaldare circa 90 mq x 2.70 di altezza,ma mi hanno sconsigliato un modello ad aria, serie 7000 da 10 kw. in quanto con il modello idro rischierei troppe accensioni.!!!
    Ringrazio anticipatamente.

  673. Mauro A. scrive:

    x ivano, io possego una Montegrappa mod. 6020 AV, e ne sono contentissimo, come avrai constatato sono veramente silenziose; solo una precisazione, il modello 7000 è esattamente la stufa modello 6000 solo che il vetro è arrotondato e questo dettaglio si fa pagare anche molto salato. Valuta designe, beneficio e costo.
    Rimango a disposzione per ev. info.
    Saluti Mauro.

  674. Jos Cas scrive:

    Per Anna e Fred,
    Provate prima a capire se vibrano le ceramiche o le paratie metalliche, è semplicissimo, quando fa rumore appoggiate la mano esercitando una leggera pressione, poi magari mettete un feltrino nella fessura. Io inizialmente ho fatto così, poi quando ho visto che andava bene ho smontato le paratie e le ceramiche ed ho messo qualche goccia di silicone.
    Per quanto riguarda il sotto ho tagliato due pezzetti di legno della stessa altezza che c’è dal pavimento al convogliatore (dovete aprirla sotto).
    ho incastrato i legni come se servissero per sostenere il convogliatore stesso e cosi l’ho silenziata ulteriormente.
    anche la mia prima che mettessi in atto queste modifiche iniziava a vibrare dopo un po’, magari lo faceva dopo essersi scaldata perchè le dilatazioni muovevano un po’ la struttura (penso, credo).
    I pezzi di legno sotto al convogliatore devono essere incastrati, non solo appoggiati.
    magari tagliateli un millimetro in più, poi vedete al massimo per provare spessorate con un cartone, poi dopo aver trovato la misura giusta li tagliate adatti.
    Io ne ho tagliati diversi prima di azzeccare.
    Controllate anche se la stufa è in bolla, ho letto che a volte basta una leggera inclinazione (magari dovuta alle piastrelle non allineate millimetricamente) a far vibrare il tutto.
    Questa è la mia modesta esperienza, la mia stufa aveva solo problemi di vibrazione, tant’è vero che seza ceramiche e paratie era da subito silenziosa.
    Se invece il rumore è generato dagli apparati interni, beh… chiamate chi di dovere perchè è un vostro diritto.
    Ciao e buona fortuna.
    A presto.
    Buona stufa a tutti.
    Joseph

  675. Jos Cas scrive:

    Sempre per Anna e Fred:
    Poi fatemi sapere com’è andata a finire.
    Ogni esperienza serve.
    grazie, ciao.

    Joseph

  676. ivano scrive:

    x Mauro A.
    ti ringrazio per l’attenzione , ma toglimi una curiosità:
    riesci a scaldare tutta la casa?
    il consumo rispetta quello indicato dalla scheda tecnica.
    Grazie

  677. parlanti roberto scrive:

    x franco sono contento che qualche altra persona replichi alle scritture del sign. pava vuol dire che tutto sommato non aveva poi tanta ragione sui suoi conti.quello che ho dichiarato io e’ farina delle mie prove fatte in casa e senza nessun interesse alcuno, ma solo costatazione dei conti della serva.quelli bisogna farli sempre altrimenti!!!!

  678. parlanti roberto scrive:

    credo proprio che chi ti ha consigliato ha ragione la macchina della montegrappa e’ molto potente e penso che su 90 mq rischi davvero che si accenda e sispenga rimane comunque un ottimo prodotto anche molto bello peccato anche le dimensioni

  679. parlanti roberto scrive:

    x giuseppe credo che sia difficile risolvere il tuo problema a meno che non riesci ad oltrepassare il muro d’aria fredda che sta sopra la tua testa dal locale soprastante dovrai farla girare o con una stufa canalizzabile appunto canalizzando e spingendo l’aria fredda facendola scambiare con la calda forzata oppure dovresti spingere l’aria fredda con un ventilatore dall’alto verzo il basso.
    gran casino meglio una idro o una canalizzabile li veramente potrai risolvere il problema il”tappo” di aria fredda e’ un problema che si crea spesso.

  680. ivano scrive:

    x il sig. Parlanti
    ti ringrazio per la risposta, e approfitto della tua disponibilità:
    quale scegliere? AV o AC.
    considera che verrà posizionata al centro dell’appartamento tra sala e ingresso di 80 m3 e dietro alla parete alla quale e appoggiata vi sono 2 vani.
    Mi hanno consigliato una 10 kw AV, ma non vorrei ritrovarmi con 23° in sala e 17° nelle altre stanze.
    3500 euro iva esclusa, cosa mi dici.
    … concordo con te riguardo gli austriaci:-)

    Grazie

    Ivano

  681. Thomas scrive:

    x cancamilin

    salve avrei 2 doamnde da porti.
    1)si puo trovare online il libretto delle istruzioni della iris che l ho smarritto?
    2)mi si ‘ rotta la sagometta in terracotta sopra la stufa è possibile ordinarla da qualche parte?

  682. Fred&Anna scrive:

    Per Joseph.
    Grazie dei consigli … li metteremo subito in pratica, poi ti sapremo dire. Per intanto, dopo aver visitato altri rivenditori EDILKAMIN auorizzati, abbiamo sentito e provato le sensazioni di stufe IRIS analoghe alla nostra. Deduzione: fanno rumore, si certo … la nostra fa proprio casino! Quindi, ovvia deduzione, la nostra stufa ha un problema tecnico, che va risolto per ottenere gli stessi risultati delle “sorelle”!!! Qualcuno ha anche detto che potrebbe essere successo un “qualcosa” durante il trasporto, ma nessuno mi ha saputo dire bene “cosa”!!!
    Quanto prima verrà un nuovo tecnico CAT, stante il fatto che il 1° ha beatamente detto che non vi erano soluzioni ed in sostanza erano tutti c…. nostri!!! (non ha detto cos’, ma l’ha fatto capire bene!!). Dopo varie pressioni psicologiche (la stufa non è ancora stata pagata!!!), il rivenditore si è detto favorevole a venire ad “ascoltare”!!!
    Vi terremo informati sullo svolgersi della telenovela!!!

  683. Mauro A. scrive:

    x Ivano
    Come già scritto in altri post, ho fatto installare a luglio 2008 una Pellet Montegrappa mod. 6020 AV, ventilata poichè essendo l’abitazione su due piani (55mq P.T. e 53 mq 1°P.) non avrebbe avuto senso prenderla canalizzata, bloccai il prezzo a marzo 2008 per € 3’100.– IVA e trasposto compreso, personalmente l’ho ritenuto un buon prezzo. Anch’io misi gli occhi sul modello 7000 ma 500€ per il vetro arrotondato ho voluto proprio risparmirmeli. Un fatto che ha giocato molto a mio favore è stato il puto dove è stata posizionata, si poichè essendo rivolta verso il centro della casa e in direzione della scala interna, il 1° piano si scaldamolto bene, temperatura ottenuta circa 22° al P. Terreno e circa 20° al Piano camere. I consumi si rispecchiano molto le indicazioni, poi cosa fondamentale avere una casa coibentata, e crearti un tuo programma personalizzato di temperature ed orari. Attulamente consumo 34 sacchi da 15Kg di pellet Enerles mensilmente . Altra cosa importante a tutt’oggi, ZERO mancate accensioni, gusti o allarmi vari ecc, certamente provvedo ad una pulizia approfondita al fine settimana e una piu’ soft intercalata. Confort stupendo ed anche la silenziosità è una sua prerogativa.
    Personalemente ne sono soddisfattissimo. Tante sono le marche valide ed altrettanto buone.
    Ho voluto con questo breve racconto raccontarti il mio personale iter…
    Saluti Mauro

  684. Jos Cas scrive:

    Per Anna e Fred:
    Caspita, mi spiace.
    Comunque poi fate sapere, così se un giorno capitasse un problema analogo al vostro avremo tutti qualche nozione in più.
    Ma non ho ben capito (sono duro e un po’ ignorantello)m,
    Avete sentito altre stufe, ed il rumore che emettono non è come il vostro?
    Comunque andateci a fondo, cavolo non è un oggetto da quattro soldi!!!
    Buona fortuna.
    Ciao
    Joseph

  685. ivano scrive:

    xMauro A.
    sei stato veramente esaudiente, la tua risposta non fa altro che confermare la qualità e la serietà del marchio.
    E vero esistono altre buone marche, ma personalmente
    credo che montegrappa sia un gradino più alto ( conosco altri possessori di montegrappa, tutti molto contenti )
    A breve bloccherò la macchina, sono ancora indeciso se AV o AC. Certo il vetro tondo non è certo regalato, ma anche l’occhio… Per ora ti ringrazio,sei stato molto gentile,
    non appena la metterò in funzione, ti informerò.
    Un ultima cosa: Di che zona sei e dove hai acquistato la stufa?
    Grazie

    A presto

    Ivano

  686. Mauro A. scrive:

    Ciao Ivan abito sul lago Maggiore Provincia di Varese.

  687. Jos Cas scrive:

    Ciao a tutti:
    Voelvo chiedere un’info a chi ne sa più di me:
    Ho preso per prova qualche sacchetto di pellett di una marca che non avevo mai provato… uno schifo!!!
    Arrivo al punto di dover spegnere la stufa perchè nel braciere si forma un blocco simile ad una fusione di plastica, la stufa soffoca e così devo pulire e far ripartire.
    Poi non vi dico il vetro… da paura!!!
    Se vi informo sulla marca, non è che se qualcuno dell’azienda produttrice vede questo blog può creare dei problemi per averli diffamati o qualcosa del genere?
    A parte che basta provare per vedere che non sto raccontando frottole…
    Fatemi sapere che poi vi informo.
    Ciao,
    Joseph

  688. parlanti roberto scrive:

    x jos cas non credo che chi produce pellets schifoso possa rivalersi su qualche privato per diffamazione in quanto avra’ sicuramente qualche cosa da perdere ti invito a fare la prova dell’acqua fallo sciogliere in acqua ritornera segatura e come un libro aperto una volta riessicato lascera’ uscire le impurita evidenti di solito se la cosa e’ cosi evidente si riesce ad analizzare il tutto ad occhio nudo mi ricordo in passato una grossa partita di pellets tagliato con troppo mais faceva uscire dei pezzetti gialli dallo stesso la cosa era talmente evidente che poi all’accenzione della stufa esalava odore di pop corn appena fatto.!!! sciogliendolo si vedevano riemergere tutoli di spiga e quanto altro.troppo forte!!. non pensate che stia scherzando e’ tutto vero quello che in passato ho passato scusate il gioco di parole per approvigionarmi di pellets mi ha fatto fare anche questi esperimenti simpatici.!!ah ah ah

  689. Jos Cas scrive:

    Grazie sig. Parlanti!!!
    Forte la prova dell’acqua, proverò senz’altro.
    Cavolo, nel braciere mi rimane un blocco unico che alla vista sembra plastica fusa, poi se lo pesto si sbriciola e sembra sabbia. Se apro la stufa appena spenta si sente un odore strano.
    Sono sicuro che dipende dal pellett perchè ho fatto delle prove incrociate: se metto quello che usavo solitamente va bene, se rimetto quello succede ancora.
    Grazie ancora per la tempestiva risposta. Ora sono in ufficio, quando vado a casa guardo bene la marca e la provenienza e poi… faccio pubblicità.
    Grazie ancora.
    Buona stufa a tutti.
    Joseph

  690. Jos Cas scrive:

    PER TUTTI:
    Il pellett di cui vi parlavo ieri è marcato TIMBER, prodotto naturale ecologico al 100 per 100, puro legno di abete!!!
    ATTENTI: potreste trovare brute sorprese nel braciere.
    Si forma una specie di blocco che sembra plastica fusa, spaccandolo poi genera una specie di sabbia, mi tocca spegnere la stufa per pulire altrimenti cade il pellett ma non brucia più. Il vetro si sporca un casino, e la stufa è orrendamente annerita in tutto il suo interno.
    Magari ho beccato io la partita sbagliata. Non so, sta di fatto che mi sembrava corretto e doveroso comunicarlo.
    buona stufa a tutti.
    Ciao
    Joseph

  691. ivano scrive:

    Ciao,
    un’informazione: x canalizzare si può usare tubo in acciaio
    come quello x la canna fumaria? naturalmente coinbentato.
    Grazie

    Saluti

    Ivano

  692. Gemma scrive:

    ciao,
    vorrei un informazione: tra qualche mese devo trasferirmi in un appartamento a pianterreno di una villetta, vorrei installare una stufa a pellet…come posso fare dato che al primo piano c’è un’altro appartamento abitato?

  693. Jos Cas scrive:

    Info:
    A parità di potenza, è vero che l’inserto a pellett per camini scalda meno della stufa a pellett di medesime caratteristiche?
    Grazie.
    Joseph

  694. Jos Cas scrive:

    Buonasera Sig. Parlanti:
    Oggi non mi sono accorto che stava finendo il pellett.
    Quando me ne sono accorto stava già quasi pescando a vuoto, la stufa non aveva ancora fatto lo spegnimento per mancanza fiamma, allora ho aggiunto il combustibile.
    Però il pellett continuava a scendere ma il fuoco non c’era più, ho spento la stufa, ho vuotato il braciere, l’ho fatta ripartire. Ora funziona tutto correttamente.
    Normale che la stufa abbia fatto così? Sicuramente colpa mia che non l’ho alimentata. Oppure doveva eseguire una procedura differente? Nel caso, che prova devo fare per verificare il corretto funzionamento?
    Grazie in anticipo per la risposta gradita che mi fornirà.
    Buona serata.
    Joseph

  695. PARLANTI ROBERTO scrive:

    x jos cas si e’ tutto nella norma si dovrebbe non far finire mai il pellets se capita poi per la riaccenzione di solito ci vogliono due ripartenze la prima per caricare la coclea la seconda per il corretto funzionamento.

  696. Jos Cas scrive:

    Per Sig. Roberto Parlanti:
    Grazie infinite per la risposta, sempre tempestiva e sempre molto chiara!!!
    Buona giornata.
    A presto.
    Joseph

  697. Franco scrive:

    x il Sig. Jos, la silenziosa CLAM del suo amico è canalizzabile o frontale??……sono alla ricerca di una canalizzabile poco rumorosa per il soggiorno da splittare un po’ in bagno un po’ in cucina (2 m di tubo ognuna) ed il resto frontale.
    Grazie.

  698. Jos Cas scrive:

    Per il sig Franco:
    La Clam del mio amico è frontale, non so dirle il modello, però se riesco a contattarlo glielo chiedo e poi le scrivo.
    Si tratta di una stufa abbastanza grande e dalle forme molto squadrate.
    Grigia con la possibilità di vari colori solo per il profilo frontale. dev’essere un modello diffuso perchè ne ho viste diverse in giro.
    A presto.
    joseph

  699. Jos Cas scrive:

    Sempre per il sig Franco:
    Provi anche a vedere la Ecotherm 7000 di Thermorossi.
    E’ canalizzabile, una buona stufa!!!
    Carina anche nell’estetica, ha le maioliche che sembrano dei quadretti (tipo piastrelle) di vari colori: c’è bianca, bordeaux e mi sembra anche sul giallo, gli allarmi sono vocali (parla) ha un bel telecomando multifunzione.
    Per info migliori chieda al sig Parlanti, io sono solo un appassionato, lui un tecnico del mestiere.
    A presto
    Joseph

  700. Franco scrive:

    Grazie per il cortese suggerimento, approfitterò del sabato per visitare i rivenditori sia di CLAM che di TERMOROSSI.
    Da una rapida occhiata sul sito Termorossi, ho notato che publica nella sceda tecnica anche i decibel, cosa che altri non fanno, trovo la cosa molto positiva, senza pretendere che ventole potenti possano essere silenziose o che l’aria non sibili quando viene spinta in un tubo, è la prima casa produttrice di stufe a pellet che vedo dichiarare la rumorosità.
    In questo caso meno di 40 decibel, mi sembra di ricordare che i 40 decibel siano la soglia di rumore cosiddetta “da biblioteca”, per cui……
    …..dopo questa sviolinata per Termorossi……spero di avere anche un parere spassionato dal Sig. Parlanti….
    Buon finesettimana a tutti.

  701. marco scrive:

    Per sig. Franco se abita nelle vicinanze di Modena sono rivenditore e installatore Thermorossi e Clam……

  702. Jos Cas scrive:

    Per il sig. Parlanti:
    Forse ho perso il filo del discorso e per questo la prego di perdonarmi: perchè mi ha parlato del libretto istruzioni?
    Non capisco a cosa si riferisce.
    Mi scusi… a volte sono un po’ duro a capire.
    Grazie.
    Joseph

  703. PARLANTI ROBERTO scrive:

    vai pure da marco se devi acquistare la stufa se stai a modena o dintorni ti confermo la silenziosita’ da record certo quando la canalizzazione e’ lunga tipo 7/8 ml con curve e altro dovrai spingere sull’acceleratore del ventilatore con conseguente aumento di rumorosita’ i deflettori meccanici faranno il resto spingendo frontalmente nel retro o in po2 ed un po” .ritengo che con l’avvento delle idro la canalizzabile sia gia obsoleta ma in certe occasioni non stento a meravigliarmi dell’efficenza di questo prodotto.

  704. Jos Cas scrive:

    Per il sig. Franco:
    Buongiorno, la stufa di Fabrizio (il mio amico) e una New York della Clam.
    A presto.
    joseph

  705. Franco scrive:

    ……grazie a tutti per l’interessamento.
    A questo punto la mia scelta va per la 7000 di Thermorossi
    con la tranquillità di portare a casa un buon prodotto.
    Abito in prov. di Novara per cui conto di rivolgermi alla Iser di Novara, a meno che non mi consigliate qualche altro installatore in zona.
    Di nuovo mille grazie, prossimamente, a stufa installata, posterò le mie impressioni.
    Un saluto, Franco.

  706. Jos Cas scrive:

    Buongiorno sig. franco:
    Penso che lei abbia scelto una buona stufa.
    Poi faccia sapere.
    grazie.
    Joseph

  707. Luca scrive:

    Qualcuno per cortesia riesce a farmi avere per mail, i parametri di configurazione per la stufa a pellet Iris Plus modello 2008?

    Mille grazie

  708. Fred&Anna scrive:

    Dunque dunque … le vicissitudini che ci hanno perseguitato dal giorno dell’acquisto della IRIS (31.1.09) sono finalmente terminate. Dopo l’installazione della stufa, il riscontro della sua eccessiva (eufemismo!) rumorosità, delle ns varie lamentele sia con il rivenditore sia con il CAT, alla fine abbiamo raggiunto un punto. Dopo aver finalmente preso atto della rumorosità, il rivenditore ci ha mandato il tecnico che ha provveduto a sostituire il ventilatore tangenziale. Lo stesso, nonostante non presentasse grandi difetti e/o rumori strani, aveva in realtà una svasatura sull’elica di raffreddamento, tale da essere eccentrica rispetto al pignone centrale. La sostituzione ha comunque solo diminuito leggermente la rumorosità.
    Pertanto, A SPESE NOSTRE, stufi di rincorrere una chimera, abbiamo chiamato un tecnico EDILKAMIN che in 5 MINUTI (RIPETO: 5 MINUTI !!!!), ha tarato il ventilatore tangenziale ad hoc.
    Morale: la stufa ora, non solo non fa più rumore, ma è addirittura SILENZIOSISSIMA (rispetto al “trattore” che avevamo prima!!!), per un costo IRRISORIO !!!!

    Pertanto:
    1) invito TUTTI a fidarsi di tecnici ELDILKAMIN, che a quanto sembra sono gli unici che siano tecnicamente validi e che seguono i vari corsi di aggiornamento della Casa Madre;
    2) esigete SEMPRE che il rivenditore vi fornisca assistenza QUALIFICATA … solo così i problemi sono risolvibili, o quanto meno si evitano soluzioni TAMPONE che durano lo spazio di un NULLA.

    La stufa ora va benissimo, scalda bene, lavora in maniera ottimale, consuma il GIUSTO (che va sempre comunque calcolato in base alle ore di utlizzo ed alla cubatura dell’ambiente da scaldare!!) e, cosa importante, NON FA PIU’ RUMORE !!!!!!!!

    Ci son voluti 17 giorni (!!!!!!!!!!) dall’acquisto, ma alla fine abbiamo ottenuto soddisfazione.

  709. Jos Cas scrive:

    Per Fred e Anna:
    Ciao, sono Joseph, ricordate?
    Vi avevo dato qualche consiglio in fatto di vibrazioni delle paratie e delle ceramiche.
    Sono contentissimo per voi, mi fa veramebìnte piacere che ora la vostra iris vada bene.
    Non è possibile che per un banale problema di taratura si debba impazzire così, sono d’accordo con voi sul fatto che il rivenditore deve fornire un’assistenza qualificata, a volte basta l’intervento di chi conosce il suo mestiere per risolvere senza troppi problemi.
    Ciao ragazzi, a presto.
    Joseph

  710. carlo scrive:

    ho un camino a legna edilkamin comprato nel 2001 , mi interesserebbe sapere se esiste una modifica da applicare per usarlo con i pellets, visto che la struttura e’ la stessa.cordiali saluti.

  711. andrea.favaro scrive:

    E più rumorosa la edilkamin della piazzetta ? grazie sono indeciso su cosa prendere parlo di potenze di kw12 canalizabile

  712. simone scrive:

    ciao canamillin,
    sono veramente combattuto su ce stufa comprare,ho visionato tre modelli interessanti, la palazzetti 957 2,890 la thermorossi ecotherm 7000 2.500 e la nordida extraflame irina 2.000.
    cosa mi consigli tu che sei un esperto.
    un’altra cosa leggevo che la irina plus della edilkamin non ha bisogno di canna fumaria ma solo di un’uscita a muro. è vero?
    ciao grazie mille

  713. simone scrive:

    cancamillin aiuto,
    ho navigato come un matto e ho trovato la edilkamin che fa stufe a scarico forzato che non necessitano della canna fumaria ma di un’uscita a parete, è vero?e come funziona.
    grazie mille

  714. Jos Cas scrive:

    NON CI POSSO CREDERE!!!
    Esiste ancora gente contraria alle stufe a pellett perchè sostiene che vanno aspirate tutti i giorni e portano via una marea di tempo.
    M A D A I !!!!!!!!!
    Perchè un focolaio a legna non va pulito?
    Perchè bevete il caffè se poi dovete lavare la moka?
    Perchè mangiate se poi dovete lavare i piatti?
    Perchè mai fate l’amore se poi dovete farvi una doccia?
    ASSURDO, ad una mia cugina che sta costruendo casa l’hanno ADDIRITTURA SCONSIGLIATA proprio perchè va pulita!!!
    MA SE SONO INCOMPETENTI; COSA CAZZ… PARLANO A FARE?????!!!!!!!

    Scusate tutti quanti… avevo bisogno di sfogarmi!!!
    Buona stufa a tutti, mi raccomando…. pulitela bene!!!!

    Salutissimi
    Joseph Cassani

  715. PARLANTI ROBERTO scrive:

    daccordo con jos cas

  716. Franco scrive:

    ……sono totalmente daccordo con Jos…..l’unica cosa è che a volte sarebbe opportuno fare la doccia anche prima di fare l’amore….ha ha ha

  717. Marlon scrive:

    io riparo le stufe edilkamin ed extraflame…sinceramente preferisco queste ultime, sia per accessibilita’ in caso di riparazione e perche’ a mio avviso danno meno problemi per non considerare il fatto che non devi chiamare, pagare, il tecnico per farti il collaudo!.
    in risposta a Simone dico che lo scarico va’ fatto a tetto come da normative e non a parete, previa mancanza di garanzia per tale installazione.
    Aggiungo anche che le edilkamin per qualsiasi guasto o pulizia, tranne la sostituzione della candeletta, dovrebbe essere rimossa dal muro. Le versioni IDRO edilkamin ancora peggio!. I clienti ovviamente non vengono mai avvertiti di questa cosa che puo risultare anche spiacevole sempre smontare la stufa.

  718. Marlonbrando scrive:

    io riparo le stufe edilkamin ed extraflame…sinceramente preferisco queste ultime, sia per accessibilita’ in caso di riparazione e perche’ a mio avviso danno meno problemi per non considerare il fatto che non devi chiamare, pagare, il tecnico per farti il collaudo!.
    in risposta a Simone dico che lo scarico va’ fatto a tetto come da normative e non a parete, previa mancanza di garanzia per tale installazione.
    Aggiungo anche che le edilkamin per qualsiasi guasto o pulizia, tranne la sostituzione della candeletta, dovrebbe essere rimossa dal muro. Le versioni IDRO edilkamin ancora peggio!. I clienti ovviamente non vengono mai avvertiti di questa cosa che puo risultare anche spiacevole sempre smontare la stufa.

  719. mic59 scrive:

    salve, ho una caldaia a pellets della d’alessandro termomeccanica la csi 40 , la caldaia va benissimo solo che il consumo mi sembra eccessivo, circa 8 – 9 kg. l’ora di pellets, qualcuno sa dirmi se è normale che consumi così tanto. ho intenzione di cambiarla acquistando una thermorossi la compact 32 , mi sapreste dire i consumi orari? ho una casa di circa 180 mq. su due livelli. ciao mic59

  720. Jos Cas scrive:

    Ciao Franco:
    Perfettamente d’accordo con te!!!
    Prima e dopo, come con la stufa: puliamola prima di usarla ma anche dopo averla usata.
    HA ha ha, simpaticissimo.
    Allora in certi casi è meglio far la doccia che pulire una stufa!!!
    A presto.
    Con simpatia, Jos

  721. parlanti roberto scrive:

    x mic 59 credo che il tuo problema sia caldaia troppo grossa perche per 180 bastava la 35 kwatt quindi potrebbe essere esuberante comunque sia l’ho io in casa quella caldaia 30 htz di frequenza inverter sempre accesa su 230 mq 2 appartamenti 2 bollitori 200/300 lt acs non supero mai i 5 sacchi 24 neanche quando fuori fa 10 sotto zero ,quindi e’ evidente che qualche cosa non va la regolazione di questa macchina e’ necessaria sempre. va adattata all’impianto sia regolando manualmente il pellets e manualmente l’aria comburente il pelletts deve “zampillare “ma non fuoriuscire dal bracere allo stesso tempo a caldaia in”tiro” sull’impianto quindi in posiszione di non modulazione si deve vedere il pellets che con una pancia leggermente convessa verso l’alto e il bordo del bruciatore si deve vedere per almeno 0.8mm 1 cm circa i 4 immettitori di aria superiore devono far uscire aria a sufficenza per completare la combustione al centro dove si nota il reicendiarsi dei fumi stessi.
    piu o meno siamo ad una giusta combustione il tutto senza mai superare i 200 gradi in tiro e i 140 130 in modulazione se occorre aiututi anche dei turbolatori opzinali tarttengono tanto calore.lo sbaglio che frequentemente viene fatto sulla regolazione di questa macchina e’ o un eccesso d’aria o una mancanza di pellets lasciando la carburazione “magra” la caldaia va lo stesso e non da problemi ma rende meno del 91% dichiarato dai loro test. oppure l’altro fgrosso sbaglio lo fanno le persone che con un cacciavite in mano si sentono tecnici e starano tutto quello che dopo almeno 1,5 ore io o altri tecnici hanno fatto. spero non sia cosi per mic 59 fai tornare il tecnico fai depotenziare la macchina . si puo fare sino a certi limiti. sicuramente dai consumi c’e’ un problema di regolazione.se non ci saltate fuori potete sempre chiamare l’azienda e fate intervenire ezio e’ un buon tecnico.

  722. Jos Cas scrive:

    E D I Z I O N E S T R A O R D I N A R I A :
    Volete ridere?
    L’assurdità colpisce ancora.
    Un tipo chiede a chi gli sta ristrutturando casa di predeisporre una nicchia del salotto per mettervi una stufa a pellett…
    Gli fanno la canna fumaria, gli mettono la presa di corrente, udite udite gli mettono pure il rubinetto del metano!!!
    NON E’ UNA BARZELLETTA !!!!
    Non mi piace dire parolacce ma stavolta concedetemi di farlo: M I N C H I A !!!!!!!!!!!
    saluti a tutti Jos

  723. Mauro Al. scrive:

    Caro, Jos Cas, ormai stupirsi è sbagliato, la cosa che mi fa arrabbaire, è che quella gente ignorante, innesperta, inetta, incompetente, impreparata, costriusce case, oppure sono tecnici specializzati o quant’altro. Ora mi chedo, quale possa essere il livello qualitativo delle bitazioni che vendono e pure a caro prezzo.
    Per l’amore del cielo, abbiamo prova che in questo sito esiste gente preparata, competente e molto disponibile, ma ai me sono mosche bianche.
    Io lavoro in Svizzera nel ramo dell’edilizia, in uno studio di ing. elettrotecnico, ed agli artigiani fortunatamente non basta vere fatto qualche anno di apprendistato presso un artigiano per potere aprire una ditta, ma ci sono scuole da frequentare e requisiti da avere.
    ……Scusa lo sfogo….
    E poi se almeno nel caso che citi, avessero ” per errore” posato le tubazioni del collettore riscalndamento…
    ma niente, non conoscono nemmo i materiali che oggigiorno si utilizzano nell’edilizia. Non che debbano conoscere gli aspetti tecnici delle stufe o degli apprecchi, ma almento un’infarinatura delle tecnologia oggigiorno adottate nelle case.
    …chissà cosa avrebero fatto se il Committente gli avesse chiesto una casa con tecnocologia Domotecnica….
    forse alla stufa avrebbeto portato anche l’attaco per l’antenna per il digitale terrestre… chissa!

  724. Jos Cas scrive:

    Per Mauro A:
    Non mi devi chiedere scusa per lo sfogo.
    Sono pienamente d’accordo con te e condivido.
    Purtroppo c’è molta gente (credo in ogni settore) che con nulla si trasforma in esperto, tecnico, personale autorizzato ecc. ecc.
    Forse un briciolo di preparazione in più e un filo in più di umiltà non guasterebbe.
    Hai ragione, forse non dovrei stupirmi davanti a certe realtà però caspita che vergogna.
    Non voglio vantarmi, ma nel mio lavoro quando arrivo al limite delle mie capacità mi fermo e mi informo da chi ne sa più di me.
    Combinar guai è un attimo, ed io preferisco non combinarne.
    Purtroppo invece alcuni vanno allo sbaraglio, magari solo per mettersi in mostra… e poi???
    Per forza poi i prodotti sono spesso scadenti!!!
    Fai bene a sfogarti!!!
    Anche il mio alla fine voleva essere una sorta di sfogo!!!
    Ciao e grazie.
    Joseph Cassani

  725. Jos Cas scrive:

    Per tutti:
    So che non c’entra nulla, ma qualcuno di voi conosce gli inserti per camini a legna marca STUV?
    Mi sapete dire qualche caratteristica, magari pregi e difetti?
    Questa ditta produce anche stufe e camini a pellett?
    Di che nazionalità è?
    Se qualcuno di voi ha notizie mi fa sapere?
    Non è per me, per un amico…. io sono fedele al pellett!!!
    Grazie a tutti.
    Joseph Cassani

  726. carlo scrive:

    Caro cancamilin,
    anzitutto complimenti per il tuo blog, veramente ben fatto e molto esauriente! ho un problema: ho acquistato una casa di nuova costruzione ed ero intenzionato ad acquistare una stufa a pellet per riscaldare la zona giorno integrando o sostituendo l’i termosifoni, considerando che la zona notte è posta al piano primo ed ha l’impianto di riscaldamento che funziona indipendentemente da quello della zona giorno. L’ambiente in guestione è un open space di 3 mq con altezza del soffitto di 2.7 mt, confinante con una scala a vista che porta al disimpegno del piano primo. Che modello mi consigli? Ero intenzionato ad una Iris Palazzetti, Divina Plus o Thermorossi 3001, visionate da rivenditori non proprio ferrati nel loro mestiere a detta mia! in alternativa quale modello mi consigli? grazie.

  727. stefano scrive:

    Salve Cancamilin,
    io vorrei istallare una sufa a pellet e vorrei un consilio,
    il tubo di scarico in acciaio è gia intallato del diametro di 20 che arriva al tetto ,da difetto per la stufa?
    Ho un rustico senza riscaldamenti su 2 piani ma molto piccolo 30 m2 di sotto e altrettanti di sopra solo che di sopra i solai sono alti circa 3,70 mt.(le temperature esterne invernali notturne circa -3 giorno +8 circa
    con una stufa da 8 kw tipo rose sono sicuro?
    Saluti Stefano

  728. antonio scrive:

    vorre sapere se i pezzi della stufa arce mod lexia 11 kw sono compatibili con altri modelli es ventola aria e candeletta per l’accenzione

  729. pino 6 scrive:

    salve cancamilin ho una royal elle durante il funzionamento
    sul displai superiore appare la scritta off e sul displai inferiore fire con l’aumento della ventilazione dopo 15-20 secondi ritorna normale on 1.Questo ogni circa 2 ore
    grazie mille saluti pino

  730. pino 6 scrive:

    salve cancamilin ho una royal elle durante il normale funzionamento sul displai superiore appare la scritta(STOP) e sul displai inferiore (FIRE) con l’aumento della ventilazione sotto il crogilo, dopo 15-20 secondi ritornano
    le scritte normali e la stufa riprende normale.
    annulla la precedente richiesta con questa riveduta e corretta
    ringrazio e saluto pino

  731. pino 6 scrive:

    salve cancamilin ho una royal elle durante il normale funzionamento sul displai superiore appare la scritta(STOP) e sul displai inferiore (FIRE) con l’aumento della ventilazione sotto il crogilo, dopo 15-20 secondi ritornano
    le scritte normali e la stufa riprende normale.questo ogni
    2 ore circa.
    annulla la precedente richiesta con questa riveduta e corretta
    ringrazio e saluto pino

  732. giulia scrive:

    buona sera,
    ho appena installato a casa di mia mamma una junior edilkaminn, la stufa scalda bene già al minimo anzi per la casetta fin troppo, ma la ventola fa troppo rumore, si può paragonare alla ventola di una cappa al minimo.
    posso sperare di ridurre in qualche modo questo fastidio?
    il tecnico che ha effettuato l’ avviamento ha detto che è normale, quindi penso che sia quasi inutile richiamare lui.
    grazie e saluti

  733. gianni scrive:

    x pino 6
    la scritta fira stop vuon dire che non butta piu pellet x un tempo stabilito, aumenta la ventilazione scarico fumi , lo fa in automatico per eseguire la pulizia braciere, è una cosa normalissima x una marca di scede elettroniche italiana , anche se credo che la stiano eliminando come funzione.

  734. gianni scrive:

    x pino
    scusa fire stop (pulizia braciere)

  735. pino 6 scrive:

    X Gianni da pino grazie questa notte dormo tranquillo, avviso il tecnico di non venire, penso non lo sapesse
    neanche lui.Ancora grazie sei un buon dottore
    saluti pino

  736. gianni scrive:

    x pino
    grazie ma è il mio lavoro.
    ma come dico sempre NESSUNO LEGGE IL BIBRETTO DI USO E MANUNTENZIONE.

  737. alberto scrive:

    ciao il mio locale è di 320mq uso ristorante e vorrei riscaldarli con una stufa a pallets o con un normale impianto a riscaldamento a gas quale è più conveniente? se la scelta ricade sulla stufa a pallets quale modello dovrei comprare?

  738. parlanti roberto scrive:

    alberto 320 mq credo nessuna stufa a pellets sia in grado di fare tanto anche perche’ faresti una marea di polvere e rumore be!! il rumure in un ristorante e’ abbastanza tollerato se hai l’impianto gia fatto o termo o venticonvettori attacca su una bella caldaia a pellets che magari ti fa acqua calda sanitaria mediante un bel bollitore magari 1000 lt magari coadiuvato da un bel sistema solare il che non guasta per un ristorante,ho diverse realta cosi sono tutti molto contenti,io mi muoverei in questa direzione.un saluto

  739. antonio scrive:

    Caro cancamilin,
    vorre sapere se i pezzi della stufa arce mod lexia 11 kw sono compatibili con altri modelli es ventola aria e candeletta per l’accenzione

  740. Pino scrive:

    Salve a tutti, ho una stufa edilkamin mod. iris installata con un tratto di tubo orizzontale che porta sulla facciata esterna dove ho un balcone, poi e’ collegata ad una t e poi ci sono circa 1,5m di canna verticale piu’ una piccola curva che distanzia di 20cm circa dal muro e il comignolo. Il mio problema e’ che mi riempie sempre tutto il balcone di pulviscolo di cenere, inoltre mi ha annerito sia il muro sia sotto il balcone dell’inquilino di sopra, infine, come potete immaginare, i vicini mi hanno fatto gentilmente capire che a loro questi fumi e cenere danno un po fastidio. Cosa posso fare per evitare che sporchi molto (ogni 2 mesi circa trovo il tappo della T pieno di cenere)? dico subito che mi e’ impossibile portare la canna fumaria sul tetto dato che sto al piano rialzato e dovrei bucare 2 solai per poi farla uscire sulla terrazza di una mansarda! Potrei utilizzare i filtri fumi ad acqua nel mio caso? sono usciti modelli affidabili ultimamente? o devo dire addio definitivamente all’uso della stufa? Un amico mi ha consigliato di far fare una pulizia completa di stufa e canna da un cat (considerate che non e’ stata mai fatta una pulizia completa e minuziosa di tutta la stufa interna da 4 anni), di utilizzare pellet della stessa marca (edilkamin) e dopo non dovrebbe piu’ sporcare, e’ vero?

  741. cancamilin scrive:

    x pino
    sicuramente la stufa pulita fa un pò meno cenere ma certo non risolvi.
    Nel tuo caso disperato puoi tentare con il fumino o abbattitore di fuliggine, il fumo per buona parte rimane ma acchiappi tutta la cenere che altrimenti svolazza

  742. Pino scrive:

    Grazie 1000 per la celere risposta. Mi interesserebbe molto come soluzione del ‘fumino’. Potresti dirmi di piu’ o magari linkarmi dove posso trovare + informazioni? grazie
    Penso che pulendo per bene la stufa, prendendo buoni pellets (riuscirei a trovare i pellets della edilkamin, stessa marca stufa, quindi penso buoni), distanziando ancora un po dal muro la canna e utilizzando questo fumino forse riuscirei ad utilizzare la stufa.

  743. pino 6 scrive:

    x dott gianni da pino6 sul displai della mia royal elle ogni tanto appare la scritta eco sul libretto non riporta questa voce,dove si può reperire la lista completa delle scritte che possono apparire sul displai dato che sul libretto non viene specificato nulla grazie per chi mi può aiutare.
    ciao grazie pino6

  744. gianni scrive:

    x pino 6
    la scritta eco nel display vuol dire che la sonda ambiente misura una temperatura uguale o superiore a quella impostata nel termostato, cioe se tu chiedi alla stufa 20° la stufa lavora alla potenza da te impostata ( ipotiziamo 3° potenza) fino a ragiungere i 20°, quando arriva a 20° o piu la stufa va in ECO che vuol dire che è arrivata alla temperatura desiderata e scende alla potenza 1° e fa il mantenimento , quando la temp scende , riparte alla 3° marcia.

  745. pino 6 scrive:

    x gianni grazie sei stato molto utile
    saluti pino6

  746. seve scrive:

    ciao a tutti, vi ringrazio per alimentare questo blog e permettere a tutti di avere consigli pratici e non. Stanco di pagare tra Ottobre e Marzo circa € 1700 di metano per avere freddo comunque nella zona giorno ho deciso di acquistare una irina plus. la casa è su un piano di circa 90 mq. la metterei in salone che è la stanza + fredda, l’appartamento e sufficientemente coibentano essendo nuovo (2004). Lunico problema è la canna fumaria che non c’e’ ed essendo al 1° piano l’unica alternativa è praticare il famoso foro nel muro , per i vicini non ho problemi visto che un tubo che correrebbe sotto il bancone del vicino di sopra esteticamente andrebbe bene, ma per il corretto funzionamento della stufa puo andare come soluzione ? vi prego aiutatemi anche perchè il rivenditore mi ha dato tempo 6-7 gg. per decidere…. grazie

  747. cancamilin scrive:

    x seve
    l’abbiamo detto molte volte.
    Devi distinguere tra installazione a norma e installazione minima.
    La prima è solo con canna coibentata e scarico al tetto,
    la seconda chiede un minimo tecnico di 2 mt verticali per avere il deflusso del fumo anche in caso di black out.
    In teoria se ci fosse sempre corrente funzionerebbe anche solo con un foro verso l’esterno…

    Devi però considerare anche altri aspetti:
    -gli agenti atmosferici, devi impedire l’ingresso di vento e acqua
    -il fumo e la cenere, il tubo non deve mandare il fumo lungo il muro pena una chiazza nera maleodorante

    ciao

  748. seve scrive:

    si grazie x l’ulteriore delucidazione, per problemi “tecnici” l’idraulico di fiducia mi ha detto che il buco del tubo non potrà farlo in basso ma sarà necessario portarlo dall’attacco della stufa fino al max della parete (considerando che la stanza è 2.70) i 2 mt. verticali che dicevi prima devono esserci oltre questi 2 mt. qui oppure posso uscire poi per 40 cm. in orizzontale e lasciare il tubo cosi, mettendoci un finale che non faccia entrare acqua/agenti atmosferici? Scusa ma purtroppo ognuno ti dice una cosa diversa tra installatori, venditori ed idraulici “amici”. Addirittura quest’ultimo mi aveva detto di fare un piccolo foro nel muro, metterci il tubo e farlo uscire x soli 10 cm in modo da rimanere sotto il bancone del mio vicino di sopra che se si potesse fare sarebbe la soluzione migliore..

  749. PARLANTI ROBERTO scrive:

    X SEVE SCUSA MA NON POSSO FAR A MENO DI INTERVENIRE DI AL TUO ISTALLATORE DI FIDUCIA CHE E’ UN SOMARO E RITORNI A VEDERE LE NORMATIVE. NON SI POSSONO ISTALLARE COSI STUFE A PELLETS.
    TANTOMENO CALDAIE QUINDI C’E’ POCO DA VALUTARE. LA CANNA FUMARIA O LA SI FA O NON SI PUO ISTALLARE A NORMA POI SE SI VUOLE TROVARE UN COMPROMESSO!!!! MA NON A NORMA.

  750. daniele de francesch scrive:

    mi potete aiutare…la mia iris dopo tre anni di onorato servizio ha deciso di andare in tilt…non si accende più nè si lascia programmare…il pannello sembra funzionare, ma il tasto on schiacciato per più secondi emette un solo bip e fa partire una caduta di pellet a freddo con la scrtitta “ri”…non è più possibile entrare nei programmi, schiacciando cless. si ha esc..schiacciando qualunque altro tasto si ha subito end…potete aiutarmi? grazie

  751. seve scrive:

    x parlanti roberto e cancamillin:
    si hai ragione, lo so di non essere a norma ma nella mia situazione mi accontenterei di essere almeno in sicurezza (trovando un compromesso) infatti volevo sapere se l’installazione fatto come nel mio precedente post poteva andare bene soprattutto nel discorso dei 2 mt. in verticale… grazie di nuovo x i vs. consigli a tutti… ogni commento è beneaccetto

  752. marco scrive:

    Bungiorno a tutti, volevo chiedere informazioni sulla ARCADIA della edilkamin.
    è l’unico modello finora visto che ha un tiraggio naturale e uno scarico fumi da 13.
    nella pubblicità si parla di una fiamma più “lenta” simile quindi a quella a legna.
    La mia canna fumaria è totalmente verticale, altezza 9 metri, in acciaio inox coibentata, diametro 16.
    E’ compatibile con la stufa o devo modificarla?

    La stanza in cui verrà posizionata è grande 45 mq., il soffitto è alto 2.70 mt., le parete sono in poroton da 33 cm con isolante interno da 5 cm più un cappotto esterno da 8 cm.; è sufficiente come potenza la arcadia?

    grazi a tutti

  753. cancamilin scrive:

    x seve
    se hai quel poco poco di tiraggio e il comignolo è protetto da acqua e vento puoi accendere sempre la stufa in sicurezza

    x marco
    puoi semplicemente allacciarti alla canna esistente (dopo averla ben pulita). La stufa è data per 8-9 kw quindi è più che sufficiente per il tuo ambiente

    ciao

  754. marco scrive:

    grazie Cancamilin :-) )))

  755. seve scrive:

    x cancamillin:
    Giuro che non la disturbero’ +!!
    Allora appartamento di 90 mq circa, spesa 2008 di metano € 1700, comprero’ uina iris plus da posizionare in sala (25 mq) che mandando aria calda nei corridoio dovrebbe riscaldare un po’ anche le altre stanze (anche a detta dell’idraulico) limitando l’uso dei termo; la canna fuimaria non c’e’ per cui procedero’ previo avviso agli condomini allo scarico forzato mettendo lo stesso fuori non vicinissimo al muro x non sporcarlo…
    posso procedere??? Ancora complimenti x il Suo blog..

  756. seve scrive:

    per cancamillin:
    Giuro che non la disturbero’ +!!
    Allora appartamento di 90 mq circa, spesa 2008 di metano € 1700, comprero’ uina iris plus da posizionare in sala (25 mq) che mandando aria calda nei corridoio dovrebbe riscaldare un po’ anche le altre stanze (anche a detta dell’idraulico) limitando l’uso dei termo; la canna fuimaria non c’e’ per cui procedero’ previo avviso agli condomini allo scarico forzato mettendo lo stesso fuori non vicinissimo al muro x non sporcarlo…
    posso procedere??? Ancora complimenti x il Suo blog..

  757. Ale scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    ho intenzione di acquistare una stufa edilakmin Soleil. Ho un appartamento da circa 115mq e sono quindi orientato per una 12Kw.
    Penso pero’ di dover canalizzare, in maniera da poter avere una zona giorno calda e una zona notte “caldina”. La posizione della stufa sara’ centrale (nel corridoio), circa in prossimita della divisione zona giorno/zona notte.
    1)riscaldamento frontale: soprattutto soggiorno
    2) canalizzazione 3 metri per cucina
    3)canalizzazione 3 metri per bagno e zona notte
    Ho secondo te una buona resa?
    Spero di essere stato chiaro, altrimenti potrei provare a inserire il disegno.
    Grazie e complimenti per il blog.

  758. Ale scrive:

    mi son dimenticato di dirvi che l altezza del soffitto e’ di 3m. Il modello di stufa che ho indicato e’ molto ruoroso?
    Grazie ancora

  759. cancamilin scrive:

    X ale
    la Soleil si può canalizzare per max 1,5 mt…

  760. ale scrive:

    ah! grazie mille cancamilin,
    puoi quindi consigliarmi un sistema intelligente per scaldare al meglio un appartamento che e formato comunque di locali chiusi. Cioe’ la diffusione del calore in questo tipo di stufa e’ tale da avere una locale abbastanza confortevole?
    Lo sviluppo dell’ appartamnto e’ quello classico delle case anni 50- 60 con un corridoi e un bagno in fondo opposto alla zona giorno.
    Grazie e ciao a tutti

  761. cancamilin scrive:

    La Soleil ti scalda molto bene un locale unico (es.: soggiorno) e quello adiacente (es.. il corridoio) stemperando poi di cnoseguenza il resto dell’appartamento a patto di non avere soffitti alti e avendo buoni infissi e muri coibentati.

    Se vuoi fare lunghe canalizzazioni ti consiglierei invece di dare uno sguardo alla Maxi della Cola.

    ciao

  762. paolo scrive:

    ciao a tutti spero possiate aiutarmi dopo l’ennesima batosta della bolletta del metano mi sono deciso ad acquistare una stufa a pellets la casa è suddivisa in due piani sotto zona giorno 60mq e sopra zona notte 60mq il tutto riscaldato con i termosifoni in più nella zona giorno ho un caminetto chiuso a ventilazione come riscaldamento alternativo(la ventola dopo un pò risulta fastidiosa ) e per questo metterei una stufa a pellets nella parte superiore e sarei orientato o sulla soleil ceramica o la iri