Stufe a pellet Palazzetti

In questo post cerco di riassumere i principali modelli di stufe a pellet della Palazzetti
Le prime due stufe a pellet sono due modelli da 6Kw

Minnie
Quets stufa e` costituita da una solida struttura in metallo verniciato, con frontale, portina, focolare e braciere interamente in ghisa.

DIMENSIONI cm 47,8 x 47,6 x 103,4h
PESO kg 120
RESA kcal/h 5100 – 1900
RENDIMENTO ~ 82%
AUTONOMIA max 32 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 16 kg
CONSUMO kg/h ~1,5 – ~0,5

prezzo € 2.320,00

Tizzy
Questa stufa a pellet e`ostituita da una solida struttura in metallo vericiato, con frontale, portina, focolare e braciere interamente in ghisa. Il top e i fianchi sono in ceramica di spessore disponibile in varie colorazioni.

DIMENSIONI cm 52 x 47,4 x 105h
PESO kg 130
RESA kcal/h 5100 – 1900
RENDIMENTO ~ 82%
AUTONOMIA max 32 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 16 kg
CONSUMO kg/h ~1,5 – ~0,5
prezzo
€ 2.860,00

ecofire EMI, invece e` un modello di stufa a pellet da 7Kw
, costituita da una solida struttura in metallo verniciato, con frontale, portina, focolare e braciere interamente in ghisa. Il top ed i fianchi sono in ceramica di spessore disponibile in varie colorazioni.

DIMENSIONI cm 52 x 49 x 107h
PESO kg 130
RESA kcal/h 6100 (max) – 1900 (min)
RENDIMENTO ~ 85%
AUTONOMIA max 36 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 18 kg
CONSUMO kg/h min ~0,5 – max ~1,67

prezzo € 2.620,00

Ora presento 6 modelli di stufe a pellet da 8kw.

CLASSIC MINI (che e` la mia!!)
Questa e` una stufa a pellet realizzata in metallo verniciato disponibile in varie colorazioni, con facciata, parte interna e braciere interamente in ghisa (8 mm).
DIMENSIONI cm 56 x 46 x 117h
PESO kg 135
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 44 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 22 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5
prezzo
€ 2.980,00

FEDRA
Questa stufa a pellet e` costituita da una solida struttura in acciaio con frontale in pietra ollare lavorata a pelle di seta. Focolare e braciere interamente in ghisa.

DIMENSIONI cm 61 x 47 x 117,5h
PESO kg 150
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 36 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 18 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5

prezzo € 3.720,00

lara
Questa stufa a pellet e` costituita da una solida struttura in metallo verniciato, con frontale, parete interna e braciare interamente in ghisa (8 mm). Il top e i fianchi sono in ceramica di spessore disponibile in varie colorazioni.
DIMENSIONI cm 61 x 55 x 110h
PESO kg 140
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 36 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 18 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5
prezzo
€ 3.190,00

mini lux acciao
Questa stufa a pellet e`costituita da una solida struttura in acciaio verniciato, con focolare e braciere interamente in ghisa.

DIMENSIONI cm 61 x 47 x 117,5h
PESO kg 135
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 36 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 18 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5

prezzo € 3.080,00

mini lux maiolica
Questa stufa a pellete` costituita da una solida struttura in acciaio con frontale in ceramica di spessore disponibile in varie colorazioni, con focolare e braciere interamente in ghisa.

DIMENSIONI cm 61 x 47 x 117,5h
PESO kg 150
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 36 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 18 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5
prezzo
€ 3.390,00

MINI scaldavivande
Questa stufa a pellet e` realizzata in acciaio verniciato con fiancate e coperchio in ceramica di spessore disponibile in varie colorazioni. Dotata di scaldavivande con piano di appoggio in maiolica. Con focolare e braciere interamente in ghisa (8 mm)

DIMENSIONI cm 61 x 55 x 133h
PESO kg 165
RESA kcal/h 7000 – 2000
RENDIMENTO ~ 83%
AUTONOMIA max 50 ore
CAPACITA’ SERBATOIO max 25 kg
CONSUMO kg/h ~2 – ~0,5

prezzo € 3.980,00

Info su Ferdinando

Ingegnere elettronico ed esperto di web2.0, possiede una stufa a pellet Palazzetti EcoFire da circa 6 anni. Ha creato e gestisce questo blog circa un anno fa. Non è un tecnico nel campo delle stufe, quindi si limita a scrivere semplici articoli che vengono arricchiti dai commenti dei visitatori e degli altri autori del blog molto più esperti di lui..

196 risposte a Stufe a pellet Palazzetti

  1. Luca scrive:

    Ho una molly, stufa palazzetti canalizzata da 11Kw, da un anno.
    Ho fatto fare la pulizia di dovere e il rendimento è sceso di molto.
    Quest’anno la stufa è calda come l’anno scorso (impossibile appogiarci le mani anche sopra) ma l’aria calda non viene spinta oltre i 40 cm dalla stufa. L’anno scorso stando a 1 metro la sentivo.
    Per aumentare la portata dell’aria adesso le ho affiancato un ventilatore da ufficio e la differenza si sente. Il tecnico mi dice che è tutto a posto (in garanzia, ma non per questo motivo, mi ha cambiato lo ventola dell’aria), il rivenditore mi dice che in effetti si può verificare un calo nel rendimento dopo la pulizia, è un fenomeno strano anche per lui ma ha verificato anche in altre situazioni la stessa cosa.
    Voi cosa ne dite?

  2. romano cardinali scrive:

    Ho due stufe Palazzetti, una la Maxi funziona benissimo, la seconda la Gaia mi fa diversa polvere nera su i mobili!!
    Ho provato di tutto ma non riesco a fare togliere il difetto!!

  3. cancamilin scrive:

    un calo del rendimento dopo la pulizia????????
    cazzate

    fatti sostituire i ventilatori finchè in garanzia

  4. angelo goffredo scrive:

    Gentilmente, al fine di poter acquistare una stufa a pellet, abitando in un condominio di nuova costruzione, vorrei la normativa che regola il corretto utilizzo della stessa e la possibilità di non incorrere in errore prima di acquistarla… grazie… Angelo

  5. cancamilin scrive:

    In italia è la normativa UNI 10683

  6. parlanti roberto scrive:

    per il sign. angelo goffredo non ci sono particolari limiti nel comperare la sua stufa a pellets purche esista una canna fumaria adeguata cioe’ non in parete o cose simili ma a tetto e una presa d’aria che dovrebbe gia sussistere per arieggiare i locali per il resto dovrebbe essere tutto ok.

  7. fabio scrive:

    sono in possesso di 1 stufa mini ecofire palazzetti ma non capisco xchè non butta fuori calore dai ventilatori come le altre stufe di stessa potenza .ho visto stufe di altre marche che alla 2 velocita il calore che esce + molto nessuno puo aiutarmi a capire il problema

  8. fabio scrive:

    il calore che esce
    è + caldo

  9. parlanti roberto scrive:

    x romano cardinali se hai problemi di questo genere secondo me le cause potrebbero essere 2 una perdita dalla canna fumaria di pulviscolo hai le guarnizioni in ordine??oppure spesso mi capita che dei miei clienti lamentano questo problema poi vado a vedere sono loro stessi che usando l’apirapolvere e lo provocano .un bidone normale a sacchetto non riesce a trattenere il particolato sottile che aspira dalla stufa quindi lo rimette in giro per la stanza con conseguente deposito sui mobili.
    riverifica comunque con attenzione anche l’incastro dei vari tubi da dietro all’inesto.
    se avessi una fuoriuscita di fumi te ne saresti accorto il fumo ha un suo odore particolare non e’ solo monossido.

  10. paralnti roberto scrive:

    x fabio devi fare un paragone con un possessore dello stesso tipo di stufa e possibilmente con lo stesso pellets
    le stufe non scambiano tutte allo stesso modo.
    hai un tuo amico con lo stesso prodotto questo riuscira’ a farti capire che quel tipo di stufa scambia in quel modo.
    tutte le stufe o la maggior parte scambiano sulla parte alta poi ci sono dei costruttori come piazzetta che scambiano all’incontrario correggetemi se sbaglio sulla parte bassa l’importante che la stufa compia il suo dovere e scaldi per quello che e’ stata comperata ovvero per i kwatt che ha poi se l’aria esce a 160 gradi anziche a 230 gradi solo in un particolare punto non conta nulla se potessi e so che ne esistono ma poco diffuse io non metterei per nulla i ventilatori sai che pace in casa!!!!!!!!!!
    e quanta polvere in meno!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    purtroppo il primo scopo di questi ultimi (i ventilatori)e’ proprio quello di proteggere il pellets nel serbatoio e quindi difficilmente si riesce a far circolare il calore prodotto senza di essi e senza che il pellets non distilli e diventi pericoloso.
    se invece fabio la stufa non scalda per nulla e questa cosa e’ palese chiama il cat di zona e faglilo notare ma ho seri dubbi che possa essere un difetto a meno di non aver un motoriduttore difettoso che non gira come dovrebbe anche questo molto raro ma puo succedere.
    ciao

  11. cancamilin scrive:

    il pellet che si usa può influire…

    ma il calore dipende anche da due fattori:
    -quante ore tieni la stufa accesa
    -a che potenza

    ho clienti che accendono la stufa per una oretta al minimo e si lamentano che non scalda, li rimprovero e mi rispondono: “e ma così consuma troppo!!!”

    CIAO

  12. parlanti roberto scrive:

    giustissimo cancamillin al minimo quella stufa li ha solo 0,5 kg di pellets pertanto ma se si lascia accesa di continuo si riscaldano le mura poi per effetto volano termico delle stesse mura si ha calore a bassisimi costi il problema fondamentale di quasi tutte le abitazioni dove anche io faccio dei sopraluoghi prima di consigliare la stufa o la caldaia a pellets giusta aria acqua essa sia e’ quello di trovare abitazioni quasi sempre sprovviste di coibentazione dei veri e propri catini bucati da dove il caldo e ponti termici “sguazzano”.
    pertanto isolate le vostre abitazioni e’ l’unica vera risorsa
    poi vedrete che con pochissimo calore generato anche da questi sistemi apellets sara’ sufficente in ogni caso.
    ora c’e’ anche il contributo del 55% sino a 60.000 euro di budget disponibile per ogni persona fisica.

  13. fabio scrive:

    no io sono molto contento della mia stufa solo che ho notato questo particolare io posseggo 1 palazzetti il mio collega la piazzetta e altri altre marche ognuna funziona diversamente anche se usiamo tutti lo stesso pellet il pfaifer so che si potrebbe accedere nei parametri xil carico del pellet e x aumentare il calore mi dicevano ma il mio tecnico di zona dice che andare a scombinare i parametri si rischia di 1 mal funzionamento della stufa mi sembra 1 cavolata ,allora che tecnico sarebbe

  14. parlanti roberto scrive:

    come ripeto ognuna scambia in modo diverso fammi capire fabio di cosa ti lamenti descrivimi tutta l’istallazione l’altitudine in cui ti trovi il posto dove abiti la casa che hai inteso come costruzione le pareti finestre esposizione a sud a nord le ore di accenzione della stufa e a quale potenza tutto questo purtroppo fa la differenza di calore da una situazione all’altra.
    la temperatura di confort a cui sei abituato 18 19 20 gradi
    sono troppe le variabili per cui uno puo o meglio non puo per questo fare confronti. difficilmente si puo dire la mia stufa scalda l’altra no piazzetta ha uno scambio dal basso secondo me funziona ne piu ne meno come le altre anche se loro sostengono che il caldo sale e per questo si mescola meglio,in realta altri 150 costruttori che io conosco fanno l’incontrario e secondo me si sposta solo piu polvere per terra abbiamo piu sporco che a 80 cm di altezza pertanto!!! non per sostenere palazzetti anzi!!! comunque sia la stufa avra’ un ottimo rendimento termico sicuramente superiore all’ 80% di resa pertanto non credo che la tua stufa abbia dei problemi particolari ma forse non ti hanno come spesso accade tra noi rivenditori per fretta ,per disconoscenza,per poca professionalita a volte spiegato il funzionamento della stessa stufa.
    se riesci a darmi degli elementi validi su cui ragioanare potro’ capire se questa stufa va o non va ma non fare mai paragoni con altre situazione ogni caso e’ a se. unico irriproducibile a casa tua a meno che non sposti le stufe in gioco e fai un confronto diretto.

  15. parlanti roberto scrive:

    xfabio per i parametri sono daccordo con il tecnico non vanno toccati non serve quelle stufe sono gia impostate di fabbrica per un buon pellets e quello citato da te e’ un buon pellets quindi parametri di fabbrica a meno che non abbiamo anomalie in conbustine fiamma troppo lenta e spenta accumulo di pellets e quanto altro.
    ciao scusa se sono stato cosi’ diretto se vuoi fammi un colpo di telefono a voce potro dirti anche altro che a scrivere dovrei fare un poema.
    339 2537563
    0721 783000
    fallo orario di apertura e’ meglio 8.40 circa di mattina saro meno impegnato.se posso ti aiutero’

  16. fabio scrive:

    no io sono + che contento della mia stufa , quello che volevo dire è che la mia stufa a potenza 2 e a ventola 2 butta fuori 1 calore normale ,invece quella di 1 mio collega alla stessa potenza e stassa ventilazione e stesso pellet butta fuori 2 volte il calore che fa la mia.

  17. parlanti roberto scrive:

    allora fabio io vendo thermorossi mod 3000 9 kwatt
    mod 3001 9 kwatt una sembra che da davanti sulla parte alta non abbia tanto calore ed ha la stessa potenza dell’altra
    l’altra mod 3001 scalda quasi solo sulla parte alta concentrando li il calore dove la maggior parte delle persone mette le mani ma in realta hanno la stessa potenza la prima distribuisce il calore nel basso nel centro e in parte anche sotto la seconda piu nuova ma non piu performante lo convoglia li in alto . ma la casa si scalda lo stesso quindi se non riesci a capire non so piu come spiegarti. non si puo fare un paragone di questo tipo la mia a 1 scalda tanto la tua a 1 scalda meno ma il tuo 1 quanto pellets carica dovresti provare nella stessa case con le stesse circostanze di temperatura esterna enella stessa unita di tempo. vedrai che non ci salterai mai fuori.
    le stufe hanno tutte piu o meno un rendimento ottimo tra il 78/82 a volte anche 85 % ma e’ difficile per persone esperte stabilire chi scalda di piu fai un paragone sempre con la stessa stufa prendi lo stesso pellets e se mai apponi alla stessa marcia di caricamento uno scanner untermometro nello stesso punto falla funzionare nello stesso tempo e vedrai se la tua stufa va o no.
    ciao fabio

  18. domenico di crema scrive:

    come posso fare per resettare il messaggio di allarme “manutenzione straordinaria” dopo averla fatta da privato??
    il tecnico non mi ha voluto mostrare la sequeza per il reset e sul manuale non ce..

  19. franco scrive:

    ciao a tutti io dovrei comprare una stufa ed ero indirizzato su una a pellet devo scaldare circa 60m2 mi sapete consigliare cosa può essere meglio?sento tanta gente ke si lamenta e altri invece sono contenti e io non so ke fare!sarà mica meglio il vecchio buon caminetto a legna?grazie

  20. cancamilin scrive:

    x franco
    scaldare 60 m2 dovrebbe essere facile e quasi ogni stufa a pellet ti può accontentare.
    qualcuno si lamenta?
    è la vecchia storia dei telegiornali, ci fanno sapere solo le disgrazie, ti assicuro che sulle migliaia di miei clienti sono pochi quelli che si lamentano e moltissimi quelli che mi ringraziano ogni volta che mi vedono (quasi fosse merito mio)…

    ciao

  21. parlanti roberto scrive:

    convengo con cancamillin e’ tutto vero mai come oggi e’ stato economico riscaldarsi a pellets certo il fascino del caminetto e’ una cosa completamente diversa.
    la fiamma del pellets e’ veramente “brutta”assomiglia ad un bruciatore a gasolio o giu di li solo poche aziende che hanno una combustione simile alla legna hiwan credo di ricordare bene il nome,una ditta scandinava che utilizza pellets senza motori di raffreddamento e di espulsione fumi ma solo il tiraggio della comune canna fumaria quindi molto bella ed elegante come fiamma.
    ragazzi questo e’ un mio parere puo essere condiviso o no ma non credo di sbagliare molto.
    certo l’economicita e la praticita’ di questi elettrodomestici e’ indiscutibile.

  22. parlanti roberto scrive:

    x nando tutte le stufe canalizzate sono ad espulsione forzata quindi sempre con ventilatori che spingono o davanti alla stufa o dietro o addirittura vedi piazzetta sotto in basso ma sempre forzatamente.

  23. Enrico scrive:

    Anche io vorrei sapere come resettare una ecofire Palazzetti per manutenzione straordinaria grazie per il consiglio

  24. franco scrive:

    ciao a tutti devo comprare una stufa a pellet x scaldare 60mq mi potete consigliare?grazie

  25. Mery scrive:

    Potete dire anche a me come poter fare per resettare una ecofire Palazzetti per manutenzione straordinaria?
    Grazie

  26. parlanti roberto scrive:

    x mery non conosco quel tipo di stufa non saprei come aiutarti ma trovo ridicolo che non sia scritto nelle istruzioni di uso e manutenzione ,non sara’ che sarai obbligato di chiamare il tecnico, se e’ cosi’ fallo presente per iscritto alla azienda”palazzetti”.
    ciao credo comunque che non debbano esistere certe peripezzie.

  27. Fabrizio scrive:

    Salve a tutti io ho acquistato da un paio di mesi un ecofire della palezzetti da inserimento cn ventilazione frontale. Ho un problema nelle vicinanze della camino trovo la fuligine nonostate uso un aspiraliquidi per aspirar le ceneri. Non si riesce a capire perkè..se passo un panno dentro la parte frontale dove esce l’aria mi rimane sporco di nero.non molto ma rimane cmq sporco di nero. A cosa può esser dovuto questo? nessuno me lo sa spiegare

  28. parlanti roberto scrive:

    x fabrizio l’ecofire e’ a pellets o legna xche’ so che esiste anche a legna!!!!!!!
    ha per caso cassetto ceneri in basso
    si spieghi un po meglioi ho piu di 1000 caminetti in 19 anni istallati trattasi di un inserto o che altro????

  29. Mery scrive:

    Ovviamente lo fanno per farti chiamare il tecnico che sa come accedere al menu nascosto e può far smettere di suonare l’allarme; l’unico inconveniente è che il tecnico non lo fa gratuitamente…figurati se quelli della Palazzetti ti dicono come fare… credevo che qualcuno tra voi avesse trovato il metodo dato che vedo che non sono l’unica ad avere questo problema

  30. parlanti roberto scrive:

    x cancamillin dalle tue parti si trovano dei pellets con sacchi anonimi sottoprezzo??? tipo 2.50 2,70 euro a sacco 15 kg
    vorrei, anzi ho gia’ segnalato a striscia questo argomento spero, ma ho dei dubbi che mi richiamino,se lo faranno saro lieto di fare un po di “casino” innanzitutto ho segnalato anche l’unica cosa che in italia sta diminuendo “il pellets” ma non di peso di prezzo vorrei fare un appello a tutti coloro che leggeranno questo messaggio non acquistate mai sacchi anonimi non alimentiamo il mercato dei furbi ne vale la salute di tutti.
    scusa cancamillin se utilizzo il blog per fare questa appello ma sono veramente stanco di in prima persona perdere vendite di pellets certificato e venduto da me a 2.98 euro a sacco (quindi secondo me e tanti miei clienti un prezzo onesto) con tanto di requisiti ceneri onorm pellets gold e chi piu ne ha piu ne metta, non voglio pubblicizzare la marca perche’ mi sembra scorretto,ma credo che e’ cosi’ evidente chein giro tirino delle “sole” che non posso ancora credere che ci siano italiani talmente fessi da poter acquistare e abboccare. sacchi senza niente scritto sopra.
    ho gia’ espresso questa mia idea piu volte spero che i produttori chiamati in causa non se ne abbiano a male.
    anzi spero che se vorranno restare sul mercato dovranno prima o poi mettersi in regola.
    pensate un attimo chi e’ quel cretino di imprenditore che si nasconde dietro un sacco anonimo per non far riconoscere il suo prodotto su gli altri. spendiamo tanti euro in pubblicita’ poi quando questa entra gratuitamente nelle case della gente non la vogliamo??? ma h……..
    ora tirate le vostre conclusioni .
    l’ideale sarebbe acquistare prodotto italiano e basta ma non si riesce a soddisfare tutta la richiesta che c’e’ e ci sara in futuro.
    un saluto a tutti, vorrei che qualche altra persona o del blog o esterna si esprima, per sapere come la pensate voi.

  31. parlanti roberto scrive:

    perche’ non fate come me una mail a striscia forse se la facciamo in tanti ci prendono in considerazione,magari ci sono commercianti e produttori seri che la pensano come me, o no!!!!!!!!!!!!!!!!!

  32. parlanti roberto scrive:

    mery x sempre sicuramente quello che esprimi e’ giusto scusa la battuta !!!! allora riempite di mail la palazzetti piu di una volta mi sono incontrato e confrontato con la loro arroganza sono l’azienda piu blasonata che c’e’ in italia ma secondo me non se lo meritano affatto questa e’ la riprova.comunque forse troverai qualche cat che si commuove e ti dara’ la soluzione le aziende sono fatte di persone e ce ne sono anche di corrette che lavorano con loro devi solo incontrarla ,forse nei blog!!!!!!!!,troverai la soluzione. non so se cancamillin puo’ aiutarti non so se conosce il prodotto credo che lui sia piu propenso su edilkamin come conoscenze si intende a me ha gia risolto un problema su una iris di un mio nuovo cliente non venduta da me e lo ringrazio,per questo.
    ciao cancamillin grazie per i codici.

  33. cancamilin scrive:

    x mery
    il cat non deve solo resettarti l’allarme ma fare una bella manutenzione alla stufa, in modo da renderla più sicura e più efficente… Non per fare terrorismo ma da poco una signora che pensava che la manutenzione non servisse si è trovata la stufa incendiata

    ciao

  34. Fabrizio scrive:

    x roberto. é a pellet è un inserto a pellet con ventilazione frontale, non ha cassetto ceneri. La pulizia avviene aspirando il braciere e dintorni. Dovrebbe esser sigillato tutto non capisco perchè capita questa cosa :(

  35. parlanti roberto scrive:

    x fabrizio non conosco bene questo prodotto ma se non ha cassetto ceneri devi controllare da dove aspira aria il problema potrebbe essere li se aspira dal contesto di un vecchio camino potrebbe aspirare ceneri e sporcizia ,da dove aspiri l’aria del tangenziale??
    descrivi ancora meglio il tipo di istallazione poi cerchero’ di capire cosa potrebbe essere ,ma il tecnico palazzetti ha visionato l’inserto??
    ciao.

  36. parlanti roberto scrive:

    x fabrizio ripensandoci non credo possa essere altro se avessi una crepa anche minima nello scambio termico avresti odore di fumo in casa e quanto altro un po di sporco e’ qualche aspirazione anomala di incombusti o fuliggini del vecchio camino a meno che non vai ad aspirare da fuori allora devi controllare dove vai ad aspirare.comunque fammi sapere .

  37. Fabrizio scrive:

    l’inserto è ancora tutto aperto dev’essere ancora rivestito, in una nuova abitazione. Nella parte bassa posteriore ha il ventilatore, ho provato a metter una mano dentro ed è parekkio sporco ma penso si normale per la polvere ke si depositi, però non ho idea di come si possa fare per pulirlo. A fianco del ventilatore c’è il tubo ke prende l’aria che va portata al braciere per la combustione. Se vai sul sito palazzetti in stufe a pellet 11kw lo trovi grazie a presto

  38. nando scrive:

    gentile Roberto l’inverno non e’ ancora finito ed io sto gia pensando al prossimo.Ecco le mie domande:il mio appartamento e’di 75 m quadri altezza di 2,73metri per un volume di205m cubi circa gli infissi sono di allumiio con doppio vetro ma le pareti esterne sono solo muri da cm 30 . nel piccolo saloncino ho 2 radiatori di alluminio con 12 elementi ciascuno sono profondi 10 cm meglio non so descriverli,nella cucina nelle2 camere e nel bagno ci sono gli stessi dadiatori, per un totale di 6 radiatori, piu un piccolo radiatode ne corridoio di5 elementi.Volevo chiedere,anche approssimativamente quanta potenza dovrebbe avere una idro stufa a pellets, , e poi,per avere l’acqua dentro ai radiatori a 70 o 80 la stufa deve lavorare sempre al massimo di potenza o e suffiiente una potenza intermedia.Quanti gradi riuscirei ad ottenere nell ambiente? Ti premetto che la mia stufa rimane accesa tutto il giorno ,a volte anche la notte,A questo punto sbilanciati sulla marca, La stufa deve riscaldare solo i radiatori,non l’acqua sanitaria Un saluto e un grazie

  39. PARLANTI ROBERTO scrive:

    X FABRIZIO HAI IL MODELLO CON VENTILATORE DA SOTTO?? CHE DEVE ESSERE ALLACCIATO ALL’ESTERNO SE NON HO VISTO MALE, COME PRESA D’ARIA GIUSTO?? HAI FATTO QUESTO TIPO DI ISTALLAZIONE? SE PRENDI ARIA DALL’INTERNO CON QUELLA BESTIA DI MOTORE POTRESTI AVERE PROBLEMI. 600 MQ /H E’ TALMENTE EFFICENTE DA TRASCINARE DENTRO QUALSIASI COSA, STAI PRENDENDO ARIA DALL’ESTERNO O COSA?
    HAI UNO SCHEMA DI COME E’ STATO ISTALLATO ? HAI IL LIBRETTO USO E MANUTENZIONE PER VEDERE SE CHI HA ISTALLATO HA FATTO COME DICE IL LIBRETTO? AVOLTE LE COSE PIU STRANE SONO LE PIU SEMPLICI DA RISOLVERE .SEMPRE CHE CI SI ATTENGA AL LIBRETTO USO E MANUTENZIONE, A VOLTE CHI ISTALLA CI ACCENDE IL FUOCO,FORZE NON E’ IL TUO CASO MA MI SEMBRA STRANO CHE IL MOTORE SIA SPORCO IN COSI’ POCO TEMPO FORZE LAVORA MALE, SCHERZI A PARTE 339 2537653 TELEFONAMI O DESCRIVI MEGLIO SE NON RIESCO A CAPIRE COME E’ ISTALLATO IL TUTTO NON POSSO AIUTARTI. CIAO

  40. parlanti roberto scrive:

    x nando premesso che i radiatori siano sufficenti a riscaldare ti consiglierei h2o 18 termorossi effettivamente e’ un po’ piu potente di quella che ti serve ma va anche molto piano 0.800 kg al minimo e se vorrai acqua calda nessun problema poi lei stessa crea calore quindi se non sono sufficenti i termo ti dara una buona integrazione all’ambiente.potrai lavorare con temperature tra i 65/73 circa in base ad esse la stufa avra circa 5 livelli di modulazione,quindi svariate soluzioni di potenza.preimpostabili programmazione da un telecomando che funge anche da termostato e cosi via
    la macchina e’ dotata di sistema di pulizia del bracere che a sua volta fa spostare il fuoco a dx e sin. mantenendo il bracere perfettamente pulito e pronto a ripartire in ogni caso.ritengo sia una delle stufe a pellets migliori che abbia mai venduto.le temperature che potrai ottenere se hai abbastanza radiatori saranno quelle che vorrai tu 18/20/22/24 gradi .senza problemi.
    un saluto

  41. Bruno Tansu scrive:

    vorrei un consiglio per un eventuale installazione di una stufa a pellet in un ampliamento di una cucina che diventerà di 32 mq,da quanti kw la dovrei installare?conviene?oppure e meglio un radiatore (impianto a gas)come in tutto il resto delle casa?
    saluti

  42. parlanti roberto scrive:

    ciao bruno una piccola stufina fa sempre comodo in tutti i momenti sia in inverno sia nella media o mezza stagione
    sempre per 32 mq basta la piu piccola che trovi io conosco la 1000 thermorossi e’ piccolissima economica e sicuramente super affidabile so conquali componenti e’ assemblata gli stessi della 6000 li ho visti con i miei occhi stufa storica per thermorossi piu di 10 anni di esperienza ti consiglierei quella poi per le dimensioni della tua cucina va tutto bene non prendere potenze sopra i 7 kwatt non servono se invece vuoi affrontare il riscaldamento globale di casa valuta h2o 18 ad acqua .
    conviene come non mai in questo momento che tutto aumenta i pellets sono piuttosto stabili a circa 3 euro a sacco prezzo di 5 anni fa circa, ci sono anche i presupposti che cio permanga a lungo.
    ciao

  43. Luca T. scrive:

    Ciao a tutti, sono interessato ad acquistare una Palazzetti ecofire idro maxi, da utilizzare in appartamento di circa 100 mq. collegata ad impianto di riscaldamento a radiatori esistente, ne ho trovate un paio usate, chiedo suggerimenti su cosa controllare e come valutare la stufa usata. Altra cosa, sul web non ho trovato nessun tipo di commento su questo modello riguardo consumi, rendimento, funzionamento, ecc.., c’è qualcuno che la sta utilizzando o a dati in merito? Grazie.

  44. Marco scrive:

    Quindi… Qualcuno e` riuscito a trovare la sequeza per il reset dei contatori Palazzetti? A me sembra che come proprietari della stufa si abbia tutto il diritto di conoscere il funzionamento del menu` utente, sia esso “in chiaro” o nascosto… Ciao!

  45. parlanti roberto scrive:

    sono daccordo con marco in parte po ci sono tanti smanettoni ma se la stufa si ferma non dobbiamo necessariamente chiamare il tecnico per ripristinarla.
    giusto!!!!

  46. stefania scrive:

    io come penso, tutti i possessori di una stufa palazzetti, ho il problema del codice per annullare la scritta ed il bip di manutenzione straordinaria.
    La stufa funziona bene ,io ne sono soddisfatta ma…. questa specie di imbroglio del codice segreto mi fà imbestialire. Io compro una stufa! La pago! La installo! Me la pulisco! E sono obbligata a chiamare un loro tecnico che per la modica cifra di 90 euro si avvicina alla sfusa digita un codice e se ne va. Tutto questo è insopportabile. Penso che non sia nemmeno legale. Comunque chiunque possa aiutarmi avrà la mia gratitudine.Grazie stefania.maggio@alice.it

  47. Enrico scrive:

    A me ne hanno chiesto 120 di euro per resettare la dicitura “MANUTENZIONE STRAORDINARIA”

  48. cancamilin scrive:

    x stefania
    x enrico
    se veramente vi hanno chiesto quelle cifre non per una seria manutenzione della stufa ma solo per resettare il contaore è scandaloso.
    Potete tranquillamente chiamare la palazzetti e denunciare questa abitudine.
    Il contaore serve per ricordare che sarebbe opportuna una seria manutenzione da una persona che conosce la stufa, non è una tassa.

    ciao fateci sapere

  49. simone scrive:

    ciao a tutti,vorrei acquistare una stufa a pellet carina tipo la palazzetti clemy top o la piazzetta stubotto o p961 ma installazione compresa mi hanno chiesto 2500,00 euro mi sembra molto considerando che un amico ha acquistato una sicalor a 1200,00.ci sono marche valide quanto quelle sopra ma piu competitive a livello di prezzo.
    cordiali saluti

  50. Luca scrive:

    Ciao a tutti.
    Il 15.12.2007 ho scritto in questo blog di problemi con la portata dell’aria in uscita da una Palazzetti.
    Ho parzialmente risolto il problema e colgo l’occasione per spezzare una lancia a favore dei tecnici con la T maiuscola.
    Dopo un anno e due tecnici ufficiali Palazzetti la mia stufa andava malissimo, non vi annoio con i vari problemi.
    Mi sono affidato ad un altro tecnico Palazzetti da fuori provincia. Me li ha risolti al 98% (in garanzia mi hanno sostituito ventola, scheda elettronica e motoriduttore), Mi ha sostituito le guarnizioni e ha sistemato vari altri problemini creati dai precedenti tecnici più una bella e approfondita pulizia con me presente. totale 120 euro fatturati.
    Credo valga la pena ricordare a tutti che è meglio che ciascuno faccia il suo mestiere. A tutti noi piace capire come funziona la stufa ma non tutti siamo in grado di farne la manutenzione straordinaria.
    Faccio solo un esempio: la piastra in ghisa dietro il braciere si era dilatata e facevo fatica a toglierla e a rimetterla. Usavo uno spray per ungere le pareti e mi sembrava una soluzione ottimale.
    Il tecnico (l’ultimo) l’ha limata con una sega a disco. Semplice e definitivo. Io non l’avrei mai fatto per paura di far danni.
    Comunque, veniamo al problema della portata dell’aria in uscita. Ho notato che è un problema che abbiamo avuto in molti.
    Con quest’ultimo tecnico abbiamo fatto varie prove.
    Pensavo fosse un problema di aspirazione, ho tolto le piastre di ceramica (ho una Molly) che ci sono sui lati della stufa per farla aspirare meglio ma non è servito.
    Alla fine mi sono fatto spiegare come togliere la griglia posta davanti e dalla quale esce l’aria.
    E’ molto semplice (è a incastro) ed è stata la soluzione al problema. Adesso l’aria esce molto bene ed è tornata come all’inizio, solo l’aspetto esteriore della stufa ne ha risentito.
    Non chiedetemi il perchè ma è così e vi assicuro che la parte “meccanica” della stufa è a posto (puliza, ventole ecc.).
    Sono pronto per il 3° inverno.
    Un saluto a tutti.

  51. maurizio scrive:

    da 20 anni riscaldo con una castelmonte a legna,vorrei passare alla molly di palazzetti a pellets,ma leggendo le vs.mail mi sono spaventato.consigli?

  52. cancamilin scrive:

    Potresti andare in un forum dove parlano dei possibili problemi di una automobile (magari di marca)…

    Non c’è da spaventarsi tanto da usare solo la bicicletta.

    ciao

  53. omar scrive:

    Ciao a tutti.
    Sto valutando l’acquisto di una stufa pellets per riscaldare circa 75mq, mi hanno proposto diversi modelli/marche tra cui il modello 10000 della caminetti montegrappa. Non ho visto nessun commento riguardante questa marca come mai? non è molto venduta?

    Le altre stufe prese in considerazione sono:
    rose/p – edilkamin
    3001 – termorossi (ma visti i commenti l’ho già scartata)
    emi – palazzetti
    p955 – piazzetta

    consigli?

    Altra domanda è obbligatoria la manutenzione annuale se si quanto costa circa?

    Grazie

  54. cancamilin scrive:

    La manutenzione annuale non è obbligatoria ma fortemente consigliata.
    Oltre al rischio di intasamento, ci sono parti della stufa es.: ventilatori che se non manutenzionati si deteriorano più in fretta e chiaramente se il guasto è dovuto alla mancata manutenzione…

    Per quanto riguarda i prodotti da te citati sono tutti validi,
    io aggiungerei la Junior della Italiana Camini, con un prezzo molto basso ma con tutta la meccanica edilkamin della iris

  55. fabio scrive:

    sono in possesso di una stufa a pellet palazzetti,abito al primo piano di un condominio vorrei sapere se lo scarico dei fumi vada portato fino al tetto visto che l’inquilina del secondo piano mi sta creando problemi.se cortesemente potreste dirmi le distanze reali.anticipatamente vi ringrazio.

  56. cancamilin scrive:

    La norme uni stabiliscono che è obbligatorio lo scarico al tetto, a maggior ragione negli stabili condominiali (sapessi che lotte coi vicini) e nei comuni che adottano direttamente le norme uni nel regolamento edilizio….

    Detto questo se hai una casa indipendente e abiti in un comune che non lo pretende nei suoi regolamenti, beh, il minimo tecnico per uno scarico a parete è 2 mt in verticale ma devi fare attenzione che il fumo non ti torni contro la facciata, altrimenti te la annerisce.

    ciao

  57. maria teresa scrive:

    Salve , per riscaldare 130 mq di casa di campagna puo bastare una stufa a pellet da 11 kw , in questo caso una Sissy Idro della Palazzetti ? Il rivenditore dice di si ma io non ne sono proprio convinta , e poi , se , per avere un caldo accettabile la devo sempre mandare al massimo e cioè utilizzare 5 kg. di pellet all’ora , c’è ancora convenienza rispetto al metano ? Un grazie anticipato a chi mi risponderà ….

  58. cancamilin scrive:

    x m.teresa
    quando accendi la stufa l’acqua è fredda e occorre un bel pò di pellet per portarla in tempertura ma una volta che l’impianto è partito diminuiscono i consumi.
    Un uso efficiente è tenere la stufa molte ore accese, consumi quasi lo stesso pellet che tenerla solo poche ore pretendendo di scaldare subito.

    ciao

  59. Ale scrive:

    salve a tutti.
    Non so se l’avete già visto, ma sul nuovo sito palazzetti c’è anche un forum.
    Ci ho scritto un paio di messaggi e mi hanno risposto subito… Sembra fatto bene

  60. Ale scrive:

    dimenticavo, l’indirizzo diretto è forum.palazzetti.it

  61. Corrado scrive:

    Ciao a tutti, innanzitutto i complimenti per il blog, ricco di informazioni utilissime.
    Come molti partecipanti desidererei comprare una stufa a pellet, in sostituzione della mia stufa a legna, essenzialmente per motivi di praticità (potrei farla accendere da amici in anticipo e trovare la casa di campagna calda al nostro arrivo…).
    Chiaramente l’offerta è molto ampia e quindi le difficoltà di scelta si moltiplicano…
    Alcune domande:
    1.Il rendimento:vedo valori molto diversi da 80 ad oltre il 90%. E’ un parametro importante da tenere in considerazione?
    2.Ho trovato una Olimpia viva pellets a buon prezzo, potrebbe essere una Palazzetti margherita rimarchiata. Che ne pensate? Anche per questa potrebbero valere i discorsi letti per le palazzetti che obbligano alla chiamata del tecnico solo per azzerare il contatore ore?

    Grazie e ciao

  62. cancamilin scrive:

    x corrado
    il rendimento è importante per capire se la stufa è un prodotto recente o meno. Normalmente il rendimento medio è intorno all’85%, certe stufe grazie all’ausilio di qualche ventilatore addizionale o grazie a una struttura intelligente arrivano al 90%, così possono essere vendute anche all’estero e ad esempio in germania usufruire di forti incentivi.

    sull’olimpia non so
    considera però che il contatore serve a ricordarti l’importanza della manutenzione periodica effettuata da personale competente, manutenzione indispensabile per un buon funzionamento.
    Diverso è il discorso di un tecnico disonesto che si fa pagare per azzerare il contatore e non fa una mazza alla stufa!

    ciao

  63. parlanti roberto scrive:

    ciao corrado se vuoi andare a legna io ho una grande esperienza sulla legna guarda il sito di montegrappa o se vuoi una grande autonomia jotul o anche la stessa thermorossi fa delle ottime stufe anche a legna .
    delle tre ognuna ha delle caratteristiche ben specifiche per questo io le tratto tutte e tre se vuoi possiamo aprire una “discussione” su questo anche se in questi giorni ho molto da fare e potro dedicarvi poco tempo se ti necessita comunque le caratteristiche o le diversita chiedi pure e vedro di rispondere a te e agli altri che leggono i pro e i contro di ogni azienda mensionata.
    un saluto a cancamillin che e’ tanto che non leggo le sue recenzioni.

  64. parlanti roberto scrive:

    convengo con cancamillin su tecnici che fanno pagare per far azzerare il contatore non dovrebbe esistere un cliente che acquista le stufe in questione.senza fare nomi
    olimpia sta per olimpia spledid azienda media sulla legna originaria di guastalla re conosciuta piu per i condizionatori che per le stufe
    magari molti ricordano le vecchie cucine economiche che io e mio padre in tempi remoti vendevamo.

    media anche come prezzi ma se ben istallata da degli ottimi risultati.un saluto.

    a tutti.

  65. Corrado scrive:

    Grazie per le risposte. Ho comunque risolto, o meglio mia moglie ha risolto, le mie indecisioni: passando a chiedere in giro abbiamo trovato una thermorossi 1000 a 1450 euro e mia moglie si è tuffata a pesce!
    Non so dire se per noi è l’acquisto ottimale: sicuramente l’aspetto robusto e la cura costruttiva ci fanno ben sperare. Anche il fatto di avere comprato vicino casa e la certezza di avere l’assistenza a portata di mano ha il suo valore. Secondo voi è necessario chiamare il tecnico per la prima accensione come molti suggeriscono, oppure posso arrischiarmi di accendere io ed eventualmente chiamare il tecnico in caso di problemi? Quali sono i sintomi di una cattivo funzionamento che richiede l’intervento tecnico? Sono evidenti oppure sono richieste verifiche strumentali?
    Scusate le mie domande da profano e ancora grazie per la vostra pazienza. Un saluto a tutti

  66. parlanti roberto scrive:

    ciao corrado ottima scelta di tua moglie la 1000 thermorossi e’ un gioiellino di stufa silenziosa e strapotente per le sue dimensioni ovvio. 7 kwatt
    ne ho istallate gia una ventina la sua meccanica e’ la stessa della gloriosa 6000 stufa che costava 2500 euro
    chi fa assistenza di solito e’ abilitato anche alle accenzioni oggi e’ la legge che lo impone un tecnico abilitato
    se ai usato una canna fumaria a norma di dimensione giusta e sufficentemente alta nessuna paura ne piu ne meno che la stessa difficolta’ di una stufa a legna se non hai mai visto una stufa prima d’ora chiama il tecnico che e’ meglio .l’esperienza aiuta tantissimo le verifiche strumentali non sono necessarie se hai usato una buona tecnica di istallazione descrivila e ti potro’ aiutare a capire se oggettivamente vi saranno dei problemi.
    un saluto.

  67. MASSIMO scrive:

    volevo rispondere a Luca 12 am ci sono tanti motivi perche la stufa dopo la pulizia non funziona piu’ bene….prima di tutto se è stato cambiato dipo di pellet, secondo ti consiglio di comprare un termostato e metterlo davanti alla stufa dove ventila l,aria calda poi fare una serie di prove , verificando il cambiamento della temperatura. La stufa ha dei parametri di carico pellet e di ventilazione bracere , per un buon funzionamento e trovare la posizione piu’ giusta ….. se sei capace entrare nel setap della stufa troverai dei valori che vanno da o meno 50 da o piu 50 prova a fare delle prove e noterai subito un cambiamento sul rendimento…….il mio consiglio e usare il pellet di faggio 100 per 100 la marca sitta…… il segreto di un buon funzionamento e trovare la combustione piu giusta per la tua stufa… ventilazione e combustione….ti spiego prova a quardare la fiamma se la fiamma è troppo forte e perche soffia troppo il bracere prova a diminuirla poco alla volta , guardando sempre il termostato se ti cambia di temperatura…..poi fai la stessa cosa con il carico di pellet facendo la stessa cosa entrando nel setap della stufa e cambiando i valori poco alla volta ……ricordati di scriverti i valori originali in caso le tue prove non andassero a buon fine …..comunque le stufe a pellet per un buon funzionamento e la pulizia 1 o 2 volte in un anno ….. ti devo dire una cosa le stufe montegrappa sono le migliori non perche io ne possiedo un ma perche rendono molto….ti posso dire che sono riuscito a portare l,aria di ventilazione a 200 gradi non ti prendo in giro credimi, la tua fa fatica a arrivare 80 100 gradi c,è una bella differenza… fai tutte le prove poi fammi sapere ciao Massimo

  68. Corrado scrive:

    grazie roberto. Per quanto riguarda l’installazione la stufa verrebbe messa in cucina, in sostituzione di una stufa a legna, riutilizzando la sua canna fumaria. La canna fumaria esistente di diametro 12 sale dal livello del soffitto per circa 3m ed il comignolo sale rispetto alla livello del tetto di circa 50cm. Probabilmente il comignolo è “troppo aperto” e quindi sensibile ai venti e penso di sostituirlo. Il soffitto della cucina è alto 263 cm che quindi portano a oltre 5 m il tratto verticale. La posizione della stufa non sarebbe però in asse al foro della canna: pensavo di mettere due curve 90 con lungh del tratto orizzontale di 50cm e due curve da 45 fino all’imbocco della canna con una lungh del tratto obliquo di circa 2m. Pensi che possa andare bene o devo rivedere la disposizione? Un cordiale saluto

  69. Giulia scrive:

    Ho un laboratorio all’interno di un cortile condominiale, non provvisto di canna fumaria. Mi hanno detto che le stufe a pellet non fanno praticamente fumo,e che sarebbe sufficiente fare uscire il tubo all’altezza del mio tetto (sopra di me non c’è nessuno, ho palazzi di lato e alle spalle). E’ vero?

  70. parlanti roberto scrive:

    Giulia ,le stufe a pellets fanno fumo pellets uguale a legna di a chi te l’ha detto che non racconti frottole e si informi meglio probabilmente se non hai una distanza tale da portar danno ai tuoi vicini riuscirai a gestire la cosa
    ora come tutti avrete appreso va applicata la 46/90 legge che regolamenta le istallazioni.ora si deve fare conformita’ anche della istallazione di una stufetta a pellets cosi si fara un po di chiarezza.spero ancor prima si fara’ chiarezza anche sull’anonimato del pellets cosa che mi ha sempre preoccupato piu delle istallazioni non a norma.risollevo il problema,non acquistate dei sacchi anonimi di pellets alimenterete un mercato di personaggi poco “seri”.
    buona serata

  71. parlanti roberto scrive:

    Giulia ,le stufe a pellets fanno fumo pellets uguale a legna di a chi te l’ha detto che non racconti frottole e si informi meglio probabilmente se non hai una distanza tale da portar danno ai tuoi vicini riuscirai a gestire la cosa
    ora come tutti avrete appreso va applicata la 46/90 legge che regolamenta le istallazioni.ora si deve fare conformita’ anche della istallazione di una stufetta a pellets cosi si fara’ un po di chiarezza.spero ancor prima si fara’ chiarezza anche sull’anonimato del pellets cosa che mi ha sempre preoccupato piu delle istallazioni non a norma.
    buona serata

  72. Domenico da Crema scrive:

    ciao a tutti.. ma come e possibile che nessuno sappia o voglia dire come fare a resettare una stufa ecofire palazzetti????
    io sono costretto a chiamareun tecnico e pagare la manutenzione solo per farmi togliere il segnale d’emergenza…
    dato che l’ultima volta che mi hanno fatto la pulizia della stufa amio modesto parere l’hanno fatta male e di corsa… io stesso ho provveduto a rismontarla!!non sono un tec professionista sulle stufe o caldaie ma faccio il disegnatore di impianti industriali..due viti le so smontare ancheio..
    ho notato che la loro pulizzia si era limitata solo a una spazzolata del tubo di espulsione e del raccordo che collega il tubo alla chioccila di aspirazione..
    io ho smontato la chiocciola e ho pulito tutto l’interno del condotto,la ventola stessa calettata sul motore.
    ho grattato e sostituito la guarnizione di silicone per alte temperature(pasta rossa) tra la flangia del motore e la chiocciola cosa che loro nn avevano nemmena aperto!!
    ho pulito il condotto di apirazione dietro il bracere fino a sotto il vano di caduta della cenere..
    aprendo il tappo del vano avvitato con dei bulloni m8 ho notato che ormai la guarnizione in carta ceramica era secca e scura,cioe si era scottata con le ore di lavoro .. quindi l’ho sostituita e poi ho rimontato tutto!!
    morale dopo una stagione di attivita.. ho tolto un secchio pieno di cenere o polvere..ho sostituito una guarnizione in carta ceramica e ho risiliconato la ventola dopo l’apertura,, ci ho messo un pomeriggio!!!
    ma ancora non so come togliere il messaggio!!!!
    cosa faccio ripago il tecnico che in mezzoretta mi pulisce la stufa!! e poi non mi dice come si fa a resettare???

  73. Domenico da Crema scrive:

    scusate voglio fare una precisazione ..magari quello che ho fatto io e un po esagerato!!
    oppure la mia e una manutenzione da alternarsi neli anni.. questo non lo visto che io ho fatto da me subuto alla seconda pulizia.. pero..resta il fatto che con il lavoro fatto bene la stuva rende molto meglio la prima volta a meta inverno non rendeva piu bene come nuova.infatti poco dopo ha cominciato a dare il segnale di manutenzione.. maadesso con tutto pulito va che e una meraviglia!!!

  74. cancamilin scrive:

    x domenico
    no tu hai fatto quello che avrebbe dovuto fare il tuo cat cioè verificare le guarnizioni, smontare e pulire il motore fumi, smontare e pulire le varie ispezioni nascoste, verificare il funzionamento dei vari motori, pulire il vano candeletta… Se no che manutenzione ha fatto?

  75. Testa a Spigolo scrive:

    Buonasera a voi, vi scrivo da Perugia.
    Avrei bisogno di un consiglio…prima che provveda ad acquistare un bue ed un asinello!!! :)
    vivo in un appartamento esposto nel peggiore dei modi, freddiiiiiiissiiiiimo d’inverno nonostante tenga i termosifoni accesi, a piano terra (sotto ci sono, come se non bastasse, dei garage)…di 124 mq…ho pensato di convertirmi al pellet!!! Visto che ho un camino a cui sono affettivamente legata ( che non vorrei eliminare, se possibile), mi hanno consigliato di inserire un inserto comfort mini della nordica (il camino non ha una bocca graaaaaande, ahimè), sostenendo che così avrei la possibilità di scaldare un’ottantina di mq e, tenendola accesa diverse ore, anche il resto della casa. Quello che mi domando è…scalderà veramente tutta casa o dovrò comunque accendere i termosifoni?? vi ringrazio in anticipo, buon weekend ;)

  76. cancamilin scrive:

    x testa a spigolo….
    il confort mini è circa 7 kw quindi ti scalda un 150 mcubi.
    Devi dividere per il soffitto:
    (es.: 3 mt = 50 mquadri riscaldati)
    e questo a patto di avere la casa ben isolata e coibentata.

    Penso che ti scalderà bene solo la stanza dove è installato.

    ciao

  77. Testa a Spigolo scrive:

    grazie per la risposta…ciao, buona domenica :)

  78. Testa a Spigolo scrive:

    ho deciso di abbandonare l’idea dell’inserto…troppo costoso per non essere risolutivo…a questo punto il mio rivenditore mi ha consigliato una stufa montegrappa da 8,50 kw…sostiene che così potrei scaldare per certo 85 mq e, tenendo le porte aperte, anche il resto della casa…che ne dite? in alternativa, che cosa mi consigliate? grazie mille, buona giornata… ;)

  79. gianni scrive:

    salve sono gianni ho un eco fire ins. canalizzabile da poco tempo e ho notato che ho un po di caldo (giusto) al massimo valore (mah?) alle altre impostazioni ….. lasciamo perdere mi dicono che è colpa del pellet che devo capire bene quello giusto ho tanti dubbi ….. grazie per i suggerimenti

  80. cancamilin scrive:

    x testa a spigolo
    8,5 kw scaldano circa 180 mcubi, ma a patto di avere buoni infissi e muri coibentati…

    x gianni
    se vuoi puoi chiedere qui http://forum.palazzetti.it

    ciao

  81. cancamilin scrive:

    x testa a spigolo
    8,5 kw scaldano circa 180 mcubi, ma a patto di avere buoni infissi e muri coibentati…

  82. domenico da crema scrive:

    chi l’ha dura la vince……
    sono riuscito a trovare il menu nascosto per settare il contatore delle ore di lavoro della stufa per togliere quel maledetto allarme.. era solo una sequenza si tasti….ci voleva tanto a dirlo……
    ciao a tutti..
    questo blog e utilissimo!!!!!

  83. Bruna Pili scrive:

    ho una casa singola in tre piani di circa 45 mq ciascuno, ho già un impianto con caldaia a gas con termosifoni in tutte le camere che uso pochissimo per gli elevatissimi costi di gestione. Con la speranza di risparmiare avrei intenzione di comprare una stufa a pellet aria/acqua da collegare all’impianto esistente. In un negozio mi hanno consigliato la stufa “Ecologica Idro” della Nordica da posizionare nel soggiorno al posto del camino che abolirei in modo da sfruttarne la canna fumaria. Considerando che l’altezza del soffitto è di cira 280 cm vorrei sapere se questa è la stufa che fa al caso mio ed infine non vorrei che la ventola fosse rumorosa. La ringrazio anticipatamente saluti Bruna

  84. cancamilin scrive:

    x bruna
    l’ecologica idro ha una potenza utile all’acqua di circa 11 kw e mi sembrano un pò pochini per i tuoi 135 mq… Fatti fare il calcolo dei kw necessari da un termotecnico della tua zona prima di acquistare la stufa

  85. Bruna Pili scrive:

    Mi dispiace disturbare ancora ma non ho precisato che non ho la necessità di scaldare tutti i piani contemporaneamente nel senso che ad esempio la zona notte non mi serve scaldarla tutto il giorno ma soltanto la mattina e la sera prima di andare a letto, la zona rustica dove mio marito ha il suo ufficio mi serve calda solo quando lavora a casa cosa che non succede tutti i giorni in quanto va spessissimo fuori, mentre invece il piano che devo scaldare tutto il giorno è quello della zona giorno. Considerando queste esigenze potrebbe bastare la stufa che mi hanno proposto? Ma soprattutto quali sono le marche da preferire perchè più leggo sull’argomento su internet e più mi vengono i dubbi grazie infinite Bruna

  86. cancamilin scrive:

    x bruna
    su internet trovi i dubbi o i problemi di tante persone, chi è a posto o già contento della stufa non scrive

  87. morgan scrive:

    X Domenico da Crema; facci partecipe della tua scoperta siamo in molti con quel problema, grazie,
    Morgan

  88. sara scrive:

    Salve,
    sto per acquistare una stufa a pellet. pensavo ad una palazzetti. me ne hanno consigliata una nuova(presente solo su catalogo attualissimo) che dovrebbe riscaldare i miei 110 m quadri di casa.
    sono un po’ preoccupata perchè leggo che le stufe sono rumorose e mi chiedo :tutte anche quelle di buona qualità?
    in aggiunta che tipo di stufa mi consigliate?casa indipendente su tutti i lati, 110 metri più mansarda. Infissi degli anni 70 abbastanza buoni, abitazione non umida. Non so se questi dettagli siano ridicoli ai fini di un consiglio d’acquisto…

  89. Claudio scrive:

    Salve a tutti..
    Volevo fare una domanda..
    Da un anno ho comprato una stufa Palazzetti..La Molly da 11Kw…Mi trovo abb bene anche se non riesco a scaldare tutto l’appartamento (90m2)…ma questo come ho letto dipende anche dai muri dato che i miei non sono coibentati…Comunque la mia domanda è questa…è possibile che la mia stufa quando è su potenza 2 (e vel. aria 2 o 3) abbia sempre una fiamma bassa e tante volte addirittura scompare??mi sembra molto strano…ho provato anche diverse marche di pellet ma il problema lo riscontro comunque…e mi sembra alquanto strano…Grazie in anticipo per le vostre risposte..
    Claudio

  90. Sheila scrive:

    Un caro saluto a questo utilissimo blog!
    Vorrei chiedere un aiuto nella scelta di una stufa.
    Vivo in una casa colonica su due piani. Purtroppo l’inverno è un dramma in quanto ci vorrebbe uno stipendio solo per potersi riscaldare. Ho il gpl in quanto non mi arriva il metano.
    Al piano di sopra ho le camere da letto e i bagni. Al piano inferiore ho una sala di 50 mq. con una altezza di ben 7/8 metri. La superficie del piano inferiore è complessivamente di ca 100 mq. e quella del piano superiore di ca 80 mq.
    DOMANDA:
    -se metto una stufa pellets nella sala, lasciando le porte aperte in tutta casa, riesce a darmi tepore dovunque?
    -se no (come credo), riesce a diffondere calore almeno al piano inferiore?

  91. thedarkzar scrive:

    se hai 1 scala con tutto aperto,ti ci vuole 1 miracolo con 1 stufa(calcola i metri cubi);se però col gpl senza guardare la spesa riesci a scaldare,prova a pensare ad 1 caldaia a pellets che spendi 1 buon 60% in meno per avere gli stessi kw /annui nella tua casa

  92. maristella scrive:

    ciao a tutti, un aiutino????
    devo acquistare una stufa a pellet per riscaldare circa 70/75 mq. la casa è su unico livello. non ho problemi per una eventuale canna fumaria. dimenticavo di dire che vivo in sardegna, precisamente a cagliari, un saluto a voi tutti

  93. ROBERTO scrive:

    vendo pellet di ottima qualita
    austriaco certificato

  94. alessandro scrive:

    ciao ragazzi.ho un’appartamento in una casa inizi ’900-Spendo mediamente in un anno E.3500 di metano per riscaldamento e con i tempi che corrono…Mia moglie mi ha proposto la soluzione di comperare una stufa a pellet.Da super ignorante sto ‘ cercando di farmi un po’ di cultura su questa soluzione.Vi chiedo quindi:
    per riscaldare 120 mq (stanze alte 3,70 m) che tipo di stufa potrei adottare (caratteristiche ecc.),i prezzi di massima per una stufa buona ed altri consigli evemtuali.
    Vi ringrazio ed attendo Vostri preziosi consigli.
    Grazie

  95. LucaC scrive:

    Salve a tutti. Vi propongo la mia sfida: scaldare (con una stufa a pellets) una casa di 4 stanze, due la piano inferiore e due al superiore con il vano scala che sta al centro e la possibilità di piazzare la stufa solo al piano terra del vano scala.
    Naturalmente sto parlando della mia casa; attualmente uso una stufa a legna, ma assolve in modo mediocre al suo compito, tanto che il termosifone è sempre acceso. Vorrei passare alla stufa a pellets per via dell’accensione automatica, mia moglie la stufa a legna non la sa proprio accendere (mi sembra di vedere ogni volta quelli dell’isola dei famosi). Il mio timore è che il calore di una stufa a pellets non riesca a salire ai piani superiori, pensavo quindi ad una stufa che permetta di convogliare l’aria e portarla nelle camere superiori. Questo mi fa propendere per una stufa canalizzata, ma esistono stufe canalizzate con ventilatori supplementari che permettono di superare alcuni metri sia in altezza che lunghezza (senza portare polvere dovunque)?
    Dato che vorrei sistemare la stufa al posto di quella ora esistente, un altro problema è dato dalla canna fumaria: la stufa sta al centro del vano scala, il tubo sale lungo le scale e poi devia verso la parete, la attraversa e si collega alla canna fumaria esterna 20×20 in cemento; il nuovo tubo può seguire lo stesso tragitto (con una flangia stagna sulla parete)?

  96. giuseppe copplino scrive:

    vi sarei grado di sapere quanto costa la stufa a pellet della edilkamin il modello e la iris plus ceramica
    presso i rivenditori che conosco il prezzo varia da €1920.00 a €21900.00 ma o notato che iprezzi sono eccessivi grazie anticipatamente Giuseppe

  97. davide pedrini scrive:

    sono DAVIDE da NICCIOLETA (GR),sono proprietario di una ecofire maxi idro, con un problema di manutenzione straordinaria, sono costretto ha chiamare il tecnico per pulirla e resettare la scheda, qui tutti gli anni siamo costretti a spendere circa 130,00 euro per resettarla. questo è un problema di tanti perchè non troviamo una soluzione tutti insieme.se avete qualche idea, o chi mi possa aiutare con tante grazie, il mio indirizzo email: noemipedrini@alice.it

  98. nando scrive:

    per Davide,non ho capito se la tua stufa e una palazzetti ,e se parli del fastidioso “bip” che emette a scadenza oraria perla durata di circa 6 secondi, se si devi telefonare al 0434591121 di Palazzetti, cosi mi ha suggerito una dipendente palazzetti interpellata questa mattina contattata per altri problemi.anche io gli ho esposto questo problema e lei mi ha assicurato che il problema lo risolvono telefonicamente.

  99. nando scrive:

    x Domenico da Crema per il Bib fastidioso che indica la necessita di manutenzione straordinaria contatta in numero verde di Palazzetti esponi il tuo problema fatti sentire icazzato ,e digli che non comprerai piu una palazzeti peche costa come fere il tagliando ad un automobile vedrai che ti dira di telefonare al lo0434591121 e ti diranno come si toglie il “bip” io non ho potuto farlo perche ho il pannello di controllo con i tasti che non funzionano , cosi mi ha detto un addetta Palazzetti contattata questa mattina per altri problemi. Poi fammi sapere se ci sei riuscito. Un saluto

  100. Romolo scrive:

    Vorrei un consiglio devo acquistare una stufa a pellet mi hanno consigliato di acquistare una montegrappa perchè sono le migliori è Vero? Grazie.

  101. DAVIDE PEDRINI scrive:

    PER NANDO, LA MIA è UNA STUFA PALAZZETTI,DA COME HO LETTO BASTA CHIAMARE QUEL NUMERO,CHE RIESCONO HA DIRTI COME ELIMANARE IL BIP, MARTEDI’ POMERIGGIO CHIAMERò , POI VI FARO’ SAPERE. GRAZIE NANDO

  102. davide pedrini scrive:

    per NANDO, il mio grosso problema è il bip della manutenzione straordinaria ricordando il precedente messaggio, ciao saluti

  103. umberto scrive:

    salve, vorrei sapere la differenza fra una stufa in acciaio e una in ghisa, visto che devo acquistare una stufa a pellets

  104. stabili maurizio scrive:

    ho bisogno di un tecnico per la mia ninnie, non risponde ai comandi: dopo alcune ore di lavoro non riesco piu’ a spegnerla.Se poi stacco la tensione va in blocco “SVUOTA BRACERE”e non si resetta piu’. Il mio N. tel: e’ 3475487046 e sono di Brindisi citta’

  105. cancamilin scrive:

    x maurizio
    ?????????
    il tecnico non ti chiama, rivolgiti al rivenditore o al num. verde palazzetti

  106. umberto scrive:

    ho una casa in montagna dove d’inverno trovo quando ci vado parecchio freddo (anche 3 gradi) una stufa a pellets come si conporta e quanto tempo può passare prima che abbia una temperatura accettabile?

  107. cancamilin scrive:

    x umberto
    se la casa è ben coibentata e la stufa proporzionata all’ambiente basta un’oretta

  108. paolo scrive:

    ho una molly idro e per qualche motivo non accertato perfettamente dal tecnico palazzetti è finita acqua sulla scheda elettrica,(premetto che la stufa ha due settimane),facendo saltare il termico dell’impianto elettrico di casa.. il tecnico ha sostituito un fusibile sulla scheda senza verificare se qualche componente avesse avuto danni, ho pagato 60 euro per la riparazione….. mi chiedo dopo aver speso 3000 euro come ci si deve sentire un cliente che vede che la scheda elettronica della propria stufa è ubicata nel punto più basso con cablaggi messi in maniera tale che possano portare qualsiasi perdita di liquido (acqua) sulla morsettiera e che comunque vada ogni anomalia di quella scheda gli sarà addebbitata? è normale che un brevetto che funziona con acqua abbia la parte elettrica nel punto più basso? se mi si allaga casa le prime 360 euro le spendo per la scheda che è a 5 cm da terra

  109. umberto scrive:

    delle stufe a pellets vendute alla OBI a 900,00 euro, cosa ne pensate? la marca è vulcania, ci si può fidare?

  110. Claudio scrive:

    Salve a tutti..
    Volevo fare una domanda..
    Da un anno ho comprato una stufa Palazzetti..La Molly da 11Kw…Mi trovo abb bene anche se non riesco a scaldare tutto l’appartamento (90m2)…ma questo come ho letto dipende anche dai muri dato che i miei non sono coibentati…Comunque la mia domanda è questa…è possibile che la mia stufa quando è su potenza 2 (e vel. aria 2 o 3) abbia sempre una fiamma bassa e tante volte addirittura scompare??mi sembra molto strano…ho provato anche diverse marche di pellet ma il problema lo riscontro comunque…e mi sembra alquanto strano…Grazie in anticipo per le vostre risposte..
    Claudio

  111. Coloierà Antonio scrive:

    vorrei gentilmente sapere come poer fare a resettare la mia palazzetti per il bip della manutenzione straordinaria poichè caro Davide de Crema lei c’è riuscito fallo sapere a tutti coloro che nn ci sono riusciti e ne avrebbero bisogno,lei ha un comportamento a parer mio scorretto fa delle domande nn riceve risposta ma quando ha risolto il probblema diversamente lo tiene tutto per se questo lo si fa all’asilo,buon pomeriggio

  112. massimo scrive:

    Salve a tutti.
    vorrei un consiglio da qualcuno in quanto ho intenzione di acquistare una stufa piazzetta p961.
    1- ho un appartamento di circa 10mq-
    2- la devo collocare in un posto dove a circa 2 mt vi è un divano ( ho sentito dire che se c’è un ostacolo davanti a questa stufa poi non riesce a espandere l’aria calda)
    3- ho sentito dire che a differenza di altre stufe con pellet diversi va in blocco e bisogna chiamare un tecnico per modificare i parametri del bruciatore con sensibile aumento dei costi.
    DOMANDA: posso sapere se farò un buon acquisto? e se no mi sapreste consigliare un altro prodotto? Faccio presente che questa stufa dovrà servire come riscaldamento supplementare visto che ho già il metano e non voglio altro riscaldamento centralizzato anche perchè a casa ci sto poco.
    Grazie anticipatamente e auguri a tutti di buon anni

  113. massimo scrive:

    PRECISO CHE L’APPARTAMENTO è DI CENTO METRI QUADRI. SCUSATE

  114. Francesco scrive:

    buongiorno…ho un palazzetti polly e da questa mattina non mi funziona il pulsante dell’accensione…volevo sapere…è un problema che capito e quanto mi costerebbe farlo sustituire…grazie e saluti

  115. Andrea scrive:

    ho una palazzatti lara a pellets.. non so se dipende dal pelets o da cosa, ma dopo alcune ore di combustione mi si annerisce il vetro e spesso il pellets mi rimane incombusto nel bracere tanto da farlo arrivare nel tubo che lascia cadere il pettets nel bracere.. conseguanza la spengo immediatamente per paura che vada a fuoco tutto !!

  116. Roberto scrive:

    Complimenti veramente per il blog, ho letto tutti i precedenti commenti ma non ho trovato una soluzione alla mia problematica,se non in parte.

    Sono indeciso sul corretto sistema di riscaldamento da installare in casa mia,premetto che abito in una villa indipendente e vorrei riscaldare tutta casa,che è di circa 120mq, di cui 35 al piano inferiore ed i restanti al piano superiore.

    ora la mia perplessita è:
    installando un unico sistema al piano inferiore (o camino o stufa a legna o pellet)purche sia canalizzabile per portare l’aria al piano superiore, e possibile realizzare questa mia idea?

    vorrei un consiglio da voi se e grosso modo quale articolo può fare al caso mio.

    Con affetto,e complimenti per il blog
    Roberto

  117. parlanti roberto scrive:

    x roberto io istallerei una caldaia a pellets h2o 18 thermorossi su 120 mq di solito basta pulizia 1 volta ogni 3-4 giorni programmazione acqua calda sanitaria .che altro le occorre!!! in media dalle mie parti con una casa poco isolata 1,5 2 sacchi max al di quando siamo in pieno inverno

  118. Roberto scrive:

    Gentilissimo Sign.Roberto Parlanti,la ringrazio infinitamente per il suo consiglio.

    Saluti, Roberto.

  119. savino scrive:

    ho una sstufa idro molly palazzetti basta per riscaldare 150mq.di casa su un unic piano

  120. Andrea scrive:

    x domenico da crema
    in questo blog tantissime persone hanno lo stesso preblema di come resettare il conta ore che richiama alla Manutenzione Straordinaria.
    se come dice è riuscito a sapere come risolvere il problema gentilmente ce lo cominichi grazie

  121. GRANDEVELA scrive:

    Salve sono nuovo di questo Blog ma é da un pó che lo leggo quindi ho pensato di chiedere aiuto a voi esperti nella scelta della mia caldaia a pellet.

    Io ho una casa di 60mq attualmente mi scaldo con le stufe non avendo nessun tipo di riscaldamento
    .Da qui l’idea di installare una stufa a pellet.
    prima domanda:

    1) meglio una stufa ad aria oppure una con i termosifoni?
    2) quale delle due consuma meno?
    3) quale marca tra palazzetti – piazzetta – edilkamin?

    io mi sono fatto fare deio preventivi e le caldaie che ho visto sono le seguenti :

    Edilkamin (SOLEIL Ceramica) KW12 ARIA 3.000,00€
    Edilkamin (CHARME Ceramica) KW 16 Acqua 3.750,00€

    Piazzetta ( stufa P961) 3.800,00€

    Palazzetti (Stufa Ecoifre TRACY) 2.670,00€
    Palazzetti (Stufa ECOIFRE LETIZIA) 2.090,00

    tRA LE ALTRE COSE MI DICEVANO CHE LA PALAZZETTI HA FATTO UN BREVETTO

  122. GANDEVELA scrive:

    Salve non ho mai scritto in questo blog ma vi seguo da un pochino e visto la vosta professionalitá ho pensato che potevate aiutare nella scelta della mia Cadaia a pellet.

    Io attualmente mi scaldo con le stufe a petrolio non avendo nessun tipo di riscaldamento ho pensato a queste caldaie visto anche i consumi e da qui le prime domande:

    1) tra la caldaia ad acqua e quella ad aria chi consuma meno? Chi scalda di piú?
    2) Quale marca tra Edilkamin – Piazzetta – Palazzetti?

    Io so ho girato un pochino e ho visto queste Caldaie :

    Edilkamin – TANIA Acciaio Kw 12 (aria canalizzabile) 2.856,00€
    Edilkamin – SOLEIL Ceramica Kw 12 (Aria canalizzabile) 3.040,00€

    Edilkamin Charme Ceramica KW 16 acqua 3.750,00€

    Piazzetta – Stufa P961 Aria Canalizzabile 3.800,00€

    Palazzetti – Stufa ECOIFRE TRACY cnalizzabile 2.670,00€
    Palazzotti – Stufa ECOIFRE LETIZIA canalizzabile 2.090,00€

    Poi mi dicevano che la palazzotti ha messo appunto un brevetto riguardo alla canalizzazione dell’aria cioè : loro canalizzano l’aria dal Basso come l’edilkamin anziché dall’alto come la piazzetta

    Ora io non so cosa significa se è meglio vorrei che voi mi aiutaste a capire cosa fare prima di affrontare una spesa simile

    Grazie mille

  123. lucia scrive:

    anch’io vorrei comprare una stufa a pellets per riscaldare un appartamento di 120 mq unico piano in posizione centrale e vorrei orientarmi verso una stufa di qualità che non abbia problemi, ho visto una piazzetta e sicuramente almeno da un punto di vista estetico è abbastanza carina anche se sono dubbioso perchè davanti ho un divano e dicono che non sia funzionante ho visto una palazzetti in funzione da un rivenditore, ma aveva il vetro completamento sporco e in terra accanto alla stufa c’era della cenere, il rivenditore comunque mi ha consigliata una mgz. Vi sono estramemente grata per i vostri consigli

  124. Vince scrive:

    X lucia
    Sicuramente una delle migliori è la Thermorossi Ecotherm 7000, devi solo valutare se è sufficiente dal punto di vista dei Kw
    Ciao, Vince.

  125. benedetta scrive:

    visto gli sconti che stanno praticando i rivenditori, non essendo l’inverno ancora finito e visto il vostro interessante e utilissimo blog anch’io chiedo a chi è un professionista come voi di indicarmi quale è la migliore fra Thermorossi Ecotherm 7000, mgz polar multiair, ovvero la edilkamin soleil in quanto sono veramente indecisa, e il rivenditore che tratta tutte queste marche non mi indica una preferenza. p.s. superficie da riscaldare 120 mq grazie di cuore

  126. parlanti roberto scrive:

    benedetta io tifo per tthermorossi

  127. parlanti roberto scrive:

    ma ti consiglierei una h2o 18 se avessi i termosifoni

  128. Vince scrive:

    Però la soleil è più bella…..

  129. NICOLA scrive:

    salve… mi servirebbe sapere se qualcuno lo sa il codice di sblocco della stufa piazzetta p960…. non mi si accende più…. in pratica carica il pellet però non riesce a bruciarlo… se sapete qualcosa fatemi sapere perchè io non ci sto capendo niente… grazie mille!

  130. davide scrive:

    Salve a tutti,ho bisogno di aiuto,sono andato a toccare i parametri tecnici della mia stufa Royal Tecna,ora pero non riesco a farli ritornare come all inizio e la stufa mi da sempre allarme dep fail…come posso fare a fare ritornare la stufa come prima??
    Aiutatemi per favore!
    ilove80@libero.it

  131. tizzi scrive:

    ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  132. tizzi scrive:

    ho rintracciato il tecnico della stufa ed è stato molto bravo e preciso ,grazie

  133. tizzi scrive:

    ragazzi pulite bene il bracere perchè seno’ a lungo andare la cenere si solidifica

  134. tizzi scrive:

    salva è possibile che la cenere si solidifichi?

  135. gabriella scrive:

    ciao
    vorrei porvi una domanda .
    Può una stufa a pellet riempire una stanza di fumo e
    di fuliggine? Premetto che la stufa è nuova e viene pulita tutti i giorni.La stufa è una idro 30

  136. alessio scrive:

    salve, io ho un problema con la mia stufa a pellet … non mi funziona più ilò tasto on, che posso fare? tutti gli altri tasti funzionano, ma senza quello non posso accendere la stufa

  137. vince scrive:

    che stufa hai ?

  138. vince scrive:

    Ovviamente la domanda è rivolta ad Alessio

  139. manu scrive:

    Ciao ho una stufa a pellets comprata lo scorso anno la marca è Thermoflan. Si è spenta giovedì scorso. Ho chiamato l’assistenza e il tecnico ha detto che si è rotto il ventilatore. Sostiene che ci sono problemi ad averlo. Mi chedo e l’ho chiesto pure a lui…che è stato vago, se posso andare io stessa a comprare questo pezzo. E’ l’unica fonte di calore e sono veramente in difficoltà senza!

  140. parlanti roberto scrive:

    x manu certo manu puoi andare in thermorossi se sei vicina ad arsiero(vi)
    strano non ne ho mai sostituiti in tutta la mia carriera anzi ne ho uno che attendo da molto per una 6000 di 10 anni ma e’ un vecchio tangenziale di nuovi mai sostituiti potresti essere piu chiara sul difetto forze non si tratta di questo componente se mi descrivi quello che e’ successo forze risolviamo.magari e’ solo il termico dietro la stufa che blocca tutto basta riarmarlo e’ un gesto semplice di 20 sec.

  141. parlanti roberto scrive:

    x pasquale bella idea un cat per tutta la penisola dovro porlo all’attenzione dei titolari se mi assumono. grazie sono lusingato e contento che tu abbia risolto non mi ricordo qual’era il problema ma se hai risolto ok.buona serata.

  142. andrea scrive:

    . ciao vorrei un consiglio da tutti voi ,quale marca di stufe a pelet ventilate secondo voi è la migliore , e da meno problemi (cuscinetti coclea,ventole, ecc)

  143. Mauro A. scrive:

    Ciao Andrea io sono un felicissimo possessore (primo inverno di utilizzo) di una Montegrappa mod. 6020 ventilata, ma una cosa ho capito dal blog, se di una stufa non si parla è perchè non ci sono motivi per lamentarsi.
    Io sono uno sfegatato “Montegrappista” poichè anni fa feci installare un termocamino e trovandomi bene sono rimasto sul marchio.
    …..serena scelta….

  144. Rossano scrive:

    Questo Blog è interessantissimo e per me conoscerlo è stata una vera scoperta.
    Però c’è qualche cosa che mi sfugge.
    Ho trovato casualmente questo blog perchè cercavo un’anima “pia”, che mi indicasse come sbloccare il segnale di allarme della manutenzione straordinaria Palazzetti, senza dover per forza telefonare a qualcuno e dovermi “incazzare” (scusate il termine, ma è il più appropriato), minacciando azioni legali di dubbia risoluzione del problema.
    Inoltre perdonatemi la franchezza, ma per smontare (non completamente, per carità !) una stufa non è che poi occorra una laurea in ingegneria e ve lo dimostro. Io non capisco un bel niente di elettronica e di meccanica, eppure da solo e senza alcun aiuto, sono riuscito ad estrerre ancora vivo un uccellino (non è uno scherzo!) che intrufolatosi dalla canna fumaria, era arrivato sino all’interno della ventola di espulsione fumi (non sò se si chiama proprio così). Nell’occasione ho smontato buona parte della stufa, non sapendo da dove incominciare e vi assicuro che sono in grado di pulirla meglio io, del tecnico che per fare le stesse operazioni mi stacca 60 Euro all’anno, in fin dei conti solo per resettare l’allarme. Anzi l’ultima volta l’ho pure dovuto ringraziare, sentendomi preso in giro, perchè mi ha aumentato il limite della manutenzione straordinaria da 2000 a 2600 ore di funzionamento. A quel punto ho capito che il sistema di manutenzione straordinaria e di allarme poteva anche essere eliminato! Ma dopo chi li chiama più i tecnici? Ritengo corretto dover fare o farsi fare una corretta manutenzione sino al termine della garanzia, ma poi ognuno ha il diritto di fare come ritiene più opportuno, soprattutto in assenza di obblighi di legge in materia.
    Se solo avessi saputo che la Palazzetti fa questo “SCHERZETTO” ai suoi clienti, senza neanche renderi edotti di questo grande particolare all’atto dell’acquisto, col cavolo che l’avrei comprata. Non per la sostanza (in fin dei conti toccherà pure pulirle queste stufe) ma per il principio.
    In conclusione sarei molto grato se ci fosse qualcuno disponibile a SPIEGARMI COME SI FA IL RESET DELLA MANUTENZIONE STRAORDINARIA, in fin dei conti si tratta solo di una sequenza di tasti da digitare.

  145. salvatore scrive:

    ho una palazzetti polly e mi si è bruciata la candeletta di accensione, potresti darmi un consiglio su come smontarla che non sò da dove iniziare

  146. saknussen scrive:

    Per Rossano.
    Lascia perdere le azioni legali. E non ti credere, altre ditte sono ben peggiori. Penso al rumore di certe stufe più o meno blasonate che ho avuto occasione di sentire o all’assistenza erogata. Alla larga!
    In ogni caso, sul sito della Palazzetti (www.palazzetti.it) puoi accedere al forum (anche qui la Palazzetti mi sembra l’unica che gestisca un forum per i clienti e questo, se permetti, è una buona cosa) puoi trovare la soluzione al tuo problema di reset dell’allarme. Infatti alla categoria <> è scritto di chiamare il servizio post vendita allo 0434 59 11 21 dove ti diranno come fare.
    Saluti.

  147. saknussen scrive:

    Per Rossano.
    Per qualche strano motivo non è venuto fuori il titolo dell’argomento del forum dove si parla della Manutenzione straordinaria. All’interno del Forum devi cercare “Stufe Ecofire” e poi ci sono due o tre sottoargomenti sulla Manutenzione straordinaria.

  148. Jos Cas scrive:

    Per il sig. Rossano:
    Penso le faccia piacere sapere che sono perfettamente d’accordo con lei.
    Pure io sono in grado di smontare e pulire la mia stufa, inoltre a differenza del tecnico non ho problemi di tempo e quindi posso fare un lavoro più approfondito.
    Posso capire che si debba chiamare il tecnico per i guasti, ma per la pulizia (se uno ci sa fare) mi sembra un po’ esagerato, tantopiù che a differenza delle caldaie a gas non c’è una legge che ci obbliga la certificazione del tecnico.
    Trovo poi che alcune regolazioni dovrebbero essere disponibili anche all’utente, certi parametri tipo la velocità delle ventole credo che non debbano essere un segreto del professionista bensi accessibili a chi usa la stufa.
    Con un buon manuale di istruzioni certe operazioni forse potremmo farle anche da soli.
    Non si vuol rubare il lavoro a nessuno ma con i tempi che corrono se si possono risparmiare quattro soldini non è male.
    Non me ne vogliano i tecnici, non ho nulla contro di loro, anzi stimo il mio CAT di zona che è onesto e professionale ma secondo me l’utente (di qualsiasi prodotto) dovrebbe essere messo a conoscenza il più possibile del prodotto stesso ed essere in grado il piu possibile di accedervi autonomamente.
    Scusate il mio italano un po’ contorto, spero di essermi fatto capire.
    Buona stufa a tutti.
    Joseph Cassani

  149. Rossano scrive:

    Ringrazio Saknussen ed il sig. Joseph per quanto scrittomi.
    Preciso che il Forum della Palazzetti (per quello che ho potuto leggere e capire) per queste cose rimanda ad un numero telefonico senza spiegare la procedura di reset. Inoltre l’operatore del Forum da una parte dice che per risolvere il problema è sufficente una telefonata, mentre da un’altra parte risponde ad un utente, asserendo che telefonicamente risolveranno solo il problema dell’allarme sonoro, ma non del “resettaggio” orario e della “manutenzione strordinaria” . Infatti a loro detta è una cosa di loro unica competenza e non per l’utente finale. E’ come se io avessi un’autovettura, ed ogni 10.000 km dovessi chiamare un tecnico per farmi fare un tagliando altrimenti mi tengo l’auto che lampeggia e suona da tutte le parti. Ma non siamo ridicoli! Se la macchina è mia e la voglio sfasciare sono libero di spaccare il motore o sbatterla contro un muro.
    Proverò a telefonare quando saranno scadute le 2600 ore previste (manca poco alla scadenza ed intanto mi preparo psicologicamente al “match” ). Se telefono ora che cosa gli chiedo? O forse dovrei già chiamare per non aspettare l’ultimo minuto. Accetto consigli. Un ultima cosa, perchè io non ci arrivo. Ma se in fin dei conti basta una telefonata, ma per quale motivo nessuno di tutti quelli che ricevono il codice di reset poi non lo pubblicano in rete? Ragazzi non è mica un segreto industriale coperto da brevetto, semmai è il segreto di Pulcinella! Se avete una risposta anche a questo….. Vi posso garantire che a meno di diffide (che comunque riporterei a giustificazione del mio comportamento) se io fossi in possesso di quel benedetto codice la prima cosa che farei sarebbe quello di metterlo a disposizione di tutti. Dimenticavo, la mia stufa è una EcoFire Molly 11Kw con display a quattro tasti (On,Of e due “frecce” per il menu). A presto

  150. Lionel scrive:

    ciao a tutti ho appena comprato una stufa a pellets della palazzetti modello letizia da 12,1Kw la stufa va benissimo e scaldo molto solo che anche al minimo di potenza il consumo di pellets è impressionante circa ogni 10secondi cade un quantità media di 7o8 pellets.
    volevo sapere se è un problema di impostazione o cosa?
    magari è da tarare in modo corretto.
    tempo potenza 1 e vel.aria 1 a 18°.
    grazie Lionel

  151. Roberto scrive:

    Per Cancamilin: dopo avere letto per alcuni mesi questo blog e le risposte date da Cancamilin sulle varie marche e modelli di stufe a pellet, ho deciso sull’acquistato di una Junior della Italiana Camini. Il prezzo mi è sembrato più che accettabile, 1.000 euro iva e consegna comprese. Ho sentito da un grossista della Italiana Camini che la Junior ha la stessa potenza nominale della Iris, ma per questioni commerciali (essendo del medesimo gruppo Edilkamin) è stata depotenziata sino a Kw 5,8. E’ vera questa affermazione? Se fosse vera, secondo Lei, sarebbe possibile farla tarare dal CAT in modo che renda quanto la Iris e quindi almeno 8 Kw. Saluti

  152. Diego Treviso scrive:

    Sono intenzionanto ad acquistare una stufa a pellets della piazzetta modello P956 potenza 8kw.Il mio dubbio è capire la distanza minima da tenere dal divano?Sarebbe 2mt il punto più vicino dalla seduta.E’ troppo poco o è sufficiente tenedo la potenza a basso regime?Grazie

  153. Fabio scrive:

    Ciao a tutti, ho una palazzetti Gaia canalizzabile (che sto vendendo ma è un’ottima stufa), anzi ne avevo due, (l’altra era la minilux).
    A prescindere dal funzionamento di ogni stufa, che come diceva Roberto, ogni studa è un caso a sè, sono d’accordo anch’io sulla possibilità di resettare il bip della manutenzione straordinaria.
    Ho il codice nascosto da qualche parte che mi aveva dato un altro ragazzo da un blog che a sua volta l’aveva avuto non so da chi.
    Ve lo posto domani, credo vada bene per ogni modello palazzetti , altrimenti anche i tecnici impazzirebbero per ogni password diversa. Io l’avevo provato su entrambe e ha funzionato.
    La Palazzetti sta obbligando gli aquirenti all’uscita del tecnico per il reset. Il problema che al momento dell’acquisto non ti viene detto e questo è molto scorretto. Io ne ho acquistate due e non mi è stato detto in nessuno dei due casi.
    Propongo una petizione contro la Palazzetti affinchè rimuova la password per l’azzeramento o ne fornisca ufficalmente i codici.

  154. Luciano scrive:

    Ho gia aquistato due stufe a pellet e mi sono trovato molto bene. Sto cercando una stufa a pellet per un arredamento moderno grazie

  155. seletti scrive:

    Ecco fatto rovinato il mercato… vendo stufa pellet radioattiva…. Potreste dirmi come faccio ad essere sicuro che il pellet che compre dal sig. Piazzetta sia non radioattivo e/o non contenga m,,, di altro genere? sul suo sitonon si trovano i sacchetti che ho comprato a Parma marchiati palazzetti.
    Comunque amavo e continuo ad amare il calore della stufa ma adesso ho panico per i mie piccoli….

  156. nando scrive:

    Per davide da crema , x morgan,oggi ho telefonato al numero verde palazzetti, glio ho chiesto che volevo togliere il fastidioso “bip” della manutezione straordinaria, gentilmente,una detta mi ha aiutato passo passo ad entrare nel menu’ e a toglierlo. premetto ghe un tasto del mio pannello di controllo ,quello che serve per aumentare la velocita e’ quasto,e allora l’addetta mi ha fatto fare un altra procedura, non utilizzando quel tasto,La mia e’ una Palazzati “EMI” la procedura che ho seguito e questa. Premere insiemeil tasto ONe il tasto che serve pe AUMENTARE la VELOCITA(sul pannello i tasti sono 4 il tasto al quale mi riferisco e quello in alto a destra), tatta questa operazione apparira’ MENU DI FABBRICA, a queto punto premere OK ed appariraPASSWORDed un numero, il mio e 50, premere fino al numero172 alla comparsa di 172premere ON a quel punto ol gioco e’ fatto, Ora non so se ogni modello ha una password specifica,ora il “bip” non c’e’ piu perche l’ho provata nonostante il caldo e mi sento rinato Se non riuscirete con le mie idicazionitelefonate al numero0434591121 dalle 9 alle 15, se trovareoccupato telefonate al numero verde 800.018.186 io ho fatto cosi e una addetta mi ha seguito sino a fine operazione.Scusatemi per come ho descritto ma non e facile descrivere il procedimento e farsi capire.Per quato riguarda paolo da crema, con il suo commento ironico,lui non e’ riuscito ha resettareun bel niente da solo,altrimenti potrbbe vincere benissimo all’ enalotto Saluti al forum

  157. nando scrive:

    Ho fatto un po di confusione con i nomi la mia mail era per DAVIDE PEDRINI e per MORGAN che avevano il mio stesso problema, ma anche per chi legge . saluti

  158. paolot scrive:

    chiedo un parere a Cancamil a Roberto Parlati e chiunque mi voglia aiutare.

    Devo acquistare una termo stufa sono indeciso tra palazzetti kelli idro e thermorossi h20 18.
    Inoltre ho una canna fumaria da 30 che e per metà è incassata nel muro che divide il salotto dal balcone.

    Vorrei utilizzare la stessa canna per un barbecue esterno sul bALCONE E all’interno per la stufa.
    Il tecnico della thermorossi più “praticone” mi ha detto che lui metterebbe il tubo da otto su per
    la canna da 30 e che uscirebbe all’esterno con una curva che nei 10 centimetri che sporgono
    all’interno verrebbe bucata per essere baipassata dal tubo da 8
    inoltre lui con il tubo da otto arriverebbe fin su alla cima della canna fumaria per evitare
    che i fumi della stufa entrando dopo 2-3 metri in un tubo più grande vadano in depressione
    causando un tiraggio non ottimale.

    Dimentico di dire che ho un appartamento piano primo+mansarda di circa 125mq ben coibendato.

    La palazzetti esteticamnete mi piace di più ma credo consumi un pelo di più della thermor
    (mi sembra sia anche un pò piu potente) inoltre non ha il famoso braciere autopulente
    (io ho un debole per le innovazioni) quest’ultima mi offre tutti i dati tecnici, la palazzetti no
    è molto sintetica e poco trasparente però gode di un ottima reputazione per altro più volte
    da mestesso verificata. In soldoni la palazz costa circa 500 eu in meno con l’iva al 10
    (prima casa acquistata da meno di un anno, dovrebbe essere il 4?) la thermor non ho capito
    bene cosa vuole fare il tecnico, tipo farmi dichiarare una ristrutturazione quindi iva al 4 o 10,non ricordo,
    più detrazione in sette anni del 55% che mi sembra avrei anche con palazz in quano rende oltre il 90%

    Palazz non ho parlato con il tecnico in persona ma in linea di massima installerebbe con tubo da 8 alto 2-3 metri
    è non vogliono altri apparati collegati su stesso tubo anche se destinati a non funzionare insieme, gli ho anche detto
    che sul barbecue metterei una serranda nell’imbocco della canna nisba loro se è così, dice la venditrice,
    non certificano quindi problemi con la garanzia.

    NON riesco a decidere aiutatemi.

    Complimenti per il blog è molto interessante.

    per il sig Parlati avendo capito che tratta thermor e per questo ne aprezza le caratteristiche, chiedo un parere dal mio punto di vista.
    al sig Cancamil invece gli chiedo di lasciare un attimo da parte la sua giusta imparzialità “sopra le parti”.

  159. parlanti roberto scrive:

    x paolot anche secondo me una canna 2 servizi non e’ il massimo thermorossi e’ sempre thermorossi estetica forse a volte discutibile anche se a me non dispiace e’ molto lineare ma la macchina va e come!!! con tutto rispettto per palazztti penso proprio che non ci sia un confronto aldila dell’estetica che palazzetti possa vincere.
    da pochissimo la h20 18 e’ certificata ed omologata per il 55% come anche alti hanno fatto viaggiando su una legge secondo me al limite delle regole ,sino ad oggi la en 303 -5 era legata alle sole caldaie quindi le stufe pur avendo quasi gli stessi rendmenti non dovrebbero rientrarvi, ma visto che lo stanno facendo tutti anche thermorossi si e’ svegliata.non me ne vogliano in azienda.
    io sono per thermorossi si e’ capito ma a buon ragione la spatola del bruciatore i rendimenti l’autonomia la silenziosita l’affidabilita fanno sempre la differenza.di solito si affianca anche un buo centro assistenza.ma questo non e’ una regola sempre rispetata.i centri assitenza sono fatti di persone e come tali!!!! possono essere molto diversi tra loro..

  160. parlanti roberto scrive:

    scusate a volte sbrocco per fortuna tra una settimana vado in ferie. saluti!!!!

  161. cancamilin scrive:

    x paolot
    sia palazzetti che thermorossi sono molto severi circa l’installazione dei loro prodotti e sin da tempi non sospetti chiedevano l’installazione al tetto con canna coibentata.

    La normativa italiana (diversamente da quella austriaca, ad esempio) non ammette canne fumarie ramificate per combustibili solidi, cioè es.: più stufe collegate ad un unica canna, a maggior ragione se una lavora in depressione e una a tiraggio forzato…

    Dette tutte queste belle cose, tu scusa quante volte usi il barbecue durante l’inverno?
    Non dico di fare un foro e basta nella canna (e già funzionerebbe, se il barbecue è chiuso) ma non vedo problemi a intubare con il tubo da 8, la canna è molto grande per un barbecue (unica accortezza pulire bene la canna).

    Io sono di parte, lo sai, e riequilibrando Roberto preferisco di gran lunga la Palazzetti.

  162. paolot scrive:

    Vi ringrazio tanto per il tempo dedicatomi e per i consigli circa la canna fumaria.

    per la scelta della stufa ormai sono condannato a pentirmi per la scelta non fatta e convincermi che quella fatta è la migliore…purtroppo non si può avere tutto. il dubbio amletico potrebbe essere sciolto solo con un “suicidio” che in senso molto lato potrebbe essere un “tra i due litiganti il terzo gode”….va bene grazie tante e a presto

    ps vi auguro delle buone vacanze.. ciao

  163. MICHELE scrive:

    SALVE,IO HO ACQUISTATOUNA STUFA A PELLETS (ECOFIRE DA INSERIMENTO IDRO)DELLA PALAZZETTI.OGNI QUAL VOLTA LA STUFA ARRIVA A 60° MI DA L’AVVISO 103,CIOè SURRISCALDAMENTO DELLA CALDAIA,NONOSTANTE IO ABBIA MESSO IL TERMOSTATO A 70°.HO CHIAMATO PIù VOLTE IL CAT,MA DANNO COLPA LL’IMPIANTO,MENTRE L’IDRAULICO MI DICE KE è TUTTO OK..QUALE POTREBBE ESSERE IL PROBLEMA?COSA MI CONSIGLIATE? VI RINGRAZIO ASPETTO VOSTRE NOTIZIE

  164. MICHELE scrive:

    SALVE ,SONO SEMPRE IO…CON QUESTA STUFA RIESCO A RISCALDARE BENE LA MI CASA DI 110MQ? LA POTENZA TERMICA GLOBALEMAX è DI 13,3 kW (11400 kcal/h) il rivenditore mi disse ke era buona fino a 150mq di casa. cosa pensi? CONOSCI QUALCHE PRODOTTO X TOGLIERE DELLA RUGGINE DALLA STUFA A PELLETS? POTRà CREARE QUALCHE MAL FUNZIONAMENTO?

  165. FRANCESCO scrive:

    SALVE A TUTTI E COMPLIMENTI PER IL BLOG AVREI UNA DOMANDA DA SOTTOPORVI, DEVO ACQUISTARE UN INSERTO IDRO E SONO INDECISO FRA UN MODELLO DELLA PALAZZETTI ED UNO DELLA NORDICA (LE CARATTERISTICHE SONO SIMILI SE NON PER UN CONSUMO ORARIO – 0,2 KG/H – MAGGIORE DELLA PALAZZETTI), SAPRESTE AIUTARMI??

  166. Andrea scrive:

    Salve a Tutti
    nel 1998 ho comperato,una stufa ECOFIRE CLASSIC della Palazzetti,le prime con accensione a candeletta,tutto bene fino a pochi giorni fà,quando pulendo il retro mi sono accorto che c’è un condensatore scoppiato,ho chiamato il tecnico,che mi propone il cambio scheda (se riesce a trovarla,son passati 11 anni),VI CHIEDO qualcuno di VOI ha un disegno elettronico con i valori dei condensatori,oppure in zona Friuli c’è qualcuno che abbia lo stesso modello,per contattarci.
    Grazie Andrea

  167. paolot scrive:

    Ciao a tutti sono paolot
    alla fine ho deciso…non me ne voglia cancamil ma alla fine ho scelto thermorossi la ragione è banale ho chiesto al sito il rivendotore più vicino e ho scoperto che è a 200 metri da casa mia e per di più ci lavora un amico…il caso. alla fine ho deciso di acquistarla senza usufruire ne del 55 ne del 36 potendo usufruire invece dell’iva al 4 in quanto la casa è nuova, licenza edilizia ancora aperta ed il costruttore ha accettato, la comprerà lui per me. credo di aver fatto una stronzata ma non avevo voglia di impiascricciarmi di carte, la detrazione al 55 mi pareva quasi un miraggio viste le condizioni, tecnico che confermava un guadagno di rendimento del 20% rispetto al certificato energetico, messa in servizio certificata (vi ricordo il discorso della canna fumaria ramificata), un’ abitazione nuova che non ho capito come poteva essere riqualificata essendo nuova. immagino che facendo fare tutto ad un tecnico sarebbe stato possibile ma non ho avuto voglia di andare per preventivi e sborsare altri 5 seicento euro oltre la stufa e installazione se non compresa nel lavoro del tecnico. la detrazione del 36 è lunga da riavere 10 anni avrei incominciato a riguadagnare almeno dopo il terzo anno, ho scelto l’uovo non la gallina.
    Ora ho altri problemi:
    1
    la canna fumaria che non riesco a trovare come dico io ovvero raccordo iniziale a Y e non a T con diametri di 8 e 25 cm (il ramo da 8 dovrebbe essere da 10 per poter essere intubata? o conviene il maschio e femmina da 8? conviene salire fino al colmo del tetto 4,10m con il flessibile o tentare con il tubo rigido( il raccordo riesce a mantenerne il peso?))
    2
    come interfacciare la stufa con la caldaia a gas. premessa ho due piani su ciascun piano ho una elettrovalvola che mi chiude il collettore e quindi la circolazione al piano. mi hanno detto di montare due termostati che aprano e chiudano le valvole per farlo devo collegarli ad un kit della caldaia un junkers, in totale avrei il comando remoto della caldaia il termostato della stufa e i due termostati dei collettori dei due piani.
    tento di ragionare circa le varie combinazioni ma ce ne una che non riesco a capire come affrontare : se il calore induce i due collettori a chiudersi la caldaia che fa? e la stufa?
    la stufa e la caldaia possono cofunzonare?
    3
    nonostante tutti me l’hanno sconsigliato ho acquistato anche il kit per l’acqua calda.
    cosa occorre se occorre per impedire che quando apro l’acqua calda si accendono contemporaneamente la stufa e la caldaia?
    la caldaia è al 2 piano la stufa al 1 piano la stufa ha le stesse predisposizioni di una caldaia hanno in comune lo stesso circuito entrambi a monte delle varie uscite….

    Vi ringrazio immagino che ho posto molti interrogativi mi auguro che abbiate la voglia di leggere ed il tempo per rispondere, chi è del mestiere queste cose le impara lavorando io invece ho un altro lavoro ma non riesco a resistere alla curiosità di tutte queste cose che aguzzano l’ingegno, apparentemente semplici ma via via sempre più complesse. GRAZIE

  168. Paolo scrive:

    Buongiorno a tutti
    avrei bisogno di alzare il livello del flusso di aria nel crogiolo di una Palazzetti Ecofire Mini Lara.
    Ovviamente la Palazzetti ha protetto i parametri con una password numerica. Qualcuno conoscec il codice suddetto e soprattutto il modo di inserimento visto che sul pannello non esistono tasti numerici? Sarei grato a chi mi potesse aiutare visto che spendere 80 euro per un tecnico non è servito a nulla.
    Grazie

  169. francesco sicilia scrive:

    Ho comprato una stufa a pellet palazzetti qualche giorno fa, oggi dopo l’installazione, l’accensione.
    Inizialmente niente fumo poi dopo due ore la parte di sopra della mia casa era piena di fumo che usciva dalla parte davanti della stufa.
    Risultato? Mia moglie una iena contro di me e non è stato possibile portare a dormire la nostra bambina nella sua camera perchè non si poteva respirare . Cosa devo fare? succede solo all’inizio o è un difetto della stufa?

  170. Errico scrive:

    Posseggo una Palazzetti Easy line comprata da 3-4 anni ma utilizzata pochissimo, circa un mese l’anno, perche’ la mattina mentre si pulisce casa troviamo una patina sottilissima nera,molto piu fine della fuliggine, su tutto il pavimento del salone (circa 55 mq) sulle cornici dei quadri, dentro i mobili e sui libri. Il tubo della stufa è esterno e coibentato con lana minerale e con il gomito a T per la raccolta delle polveri. E’ stata ispezionata per questo problema da un tecnico Palazzetti che non ha trovato problami. Puliamo la stufa con un piccolo aspirapolvere con il tubo flessibile a giorni alterni. Non sembra giustificabile la quantita’ di pulviscolo dovuta all’aspirapolvere.
    Inoltre vorrei sapere se esiste un “cappellotto” da inserire alla fine del tubo per non far sporcare di nero il muro esterno di casa

  171. Roberto D. scrive:

    Salve a tutti..
    Questo forum è il massimo per chi deve acquistare una stufa, ma devo dire che mi ha messo in crisi perchè ero orientato verso una thermorossi ecoterm 3001 ma viste le recensioni ho molti dubbi… Il fatto è che ho trovato un fornitore (in Chivasso -TO-) che tra una loro offerta in corso, una mia ulteriore trattativa e l’iva al 4% avevo spuntato un prezzo complessivo (compreso kit rivestimento beige o rosso) di 1.476,00 euro, prezzo che credo allettante.
    La mia domanda è: su questa stufa hanno apportato migliorie per risolvere i problemi qui esposti? Se si da quando?
    Aprrofitto ai molti del forum per chiedere se sanno consigliarmi un modello di stufa con analoghe caratteristiche, dai 9 agli 11 kw che vada bene e non dia problemi, premesso che per me non è indispensabile la parte elettronica riguardante la programmazione.
    Grazie in anticipo.

  172. igor scrive:

    ciao a tutti io ho trovato questo sito da poco e devo dire che e molto interessante,
    e volevo chiedervi una consulenza, io ho comperato 1 settimana fa una stufa a pellet nuova della anselmo cola.
    allora casa mia e 80mq, e ho trovato una stua in promozione che dovrebbe scaldare sino a 105mq visto che è 10,82 kw. o almeno cosi ce scritto sul libretto.
    io ora sono due giorni che la faccio andare ma a parere mio non scalda nulla, o meglio in sala dove lo messa ok, ma se il termometro in sala mi segna 20 gradi, in camera da letto, cioe alla fine dell’appartamento il termometro segna 18.5 gradi. tutto il giorno acciesa!!!!!!
    perche non arriva il calore nelle camere?? “la casa e ben coibentata ”
    se voglio una buona temperatura in tutta la casa devo0 accendere 2/3 ore anche i termos poi tiene la temperatura………bo non sono contento se il suo funzionamento e cosi.
    qualcuna di voi sa cosa puo essere il problema o è un bidone la stufa???

  173. pino scrive:

    salve.nuovo del forum
    dovrei sodtituire guarnizione battuta sportello per una max idro palazzetti ma non conosco il diametro chi mi puo aiutare? grazie

  174. miglio scrive:

    salve, volevo fare una domanda a cancamin. Praticamente ho una stufa a pellet PALAZZETTI ecofire che mi è sempre andata bene, ma da quando è venuto il cat a farmi la pulizia generale e mi ha cambiato la scheda devo ogni 4-5 ore spegnerla perchè mi si intasa il braciere, il vetro diventa nero quasi subito e dentro la stufa viene nerissimo!!!! ho richiamato il cat è venuto e ha detto che secondo lui entra aria da qualche parte…mah!! in parole povere mi ha avvitato un pò di + lo sportello in vetro ed è andato via!! risultato??? sempre uguale! vi prego qualcuno mi dia una mano perchè sto andando in depressione!!

  175. fabio scrive:

    salve io ho un problema,non riesco a capire se ho i requisiti per poter installare correttamente(a norma di legge) una stufa a pellet nello specifico un focolare.io possiedo un appartamento al 4° piano,il condominio è di 6 piani,posso installare il focolare o posso avere problemi con l’espolsione dei “fumi”?ci sono dei limiti per quanto concerne la lunghezza della “canna fumaria”?help me!

  176. leo scrive:

    Ciao a tutti. Avrei bisogno di un parere tecnico da un esperto.
    In un minicondominio di due piani, io abito al primo piano, vorrei acquistare una stufa a pellets, ma il posto dove vorrei istallarla non è un muro perimetrale. Quindi il tubo dovrebbe salire sino a 3 mt. di altezza per poi attraversare una stanza di circa 4,50 mt. per poi uscire fuori.
    La domanda è: questa soluzione è fattibile? o devo trovare un’altra allocazioneper la stufa?
    Grazie

  177. vincenzo scrive:

    Salve,
    ho una stufa a pellet della palazzetti del tipo ECOFIRE EMI. Vorrei sapere come annullare il bip Manutenzione straordinaria, come entrare nel Menu e come eliminare manutenzione straordinaria. Si ringrazia per la collaborazione

  178. Ivan scrive:

    Buon giorno a tutti,
    che differenze sostanziali vi sono fra la SUPERIOR Piazzetta e le PIAZZETTA P ….
    Qualita? Materiali? Resa ? costi?…..
    grazie per le risposte

  179. ALESSANDRO scrive:

    Salve,
    ho una stufa a pellet della palazzetti del tipo ECOFIRE EMI. Vorrei sapere come annullare il bip Manutenzione straordinaria, come entrare nel Menu e come eliminare manutenzione straordinaria. Si ringrazia per la collaborazione

  180. ALESSANDRO scrive:

    Salve,
    ho una stufa a pellet della palazzetti del tipo ECOFIRE LETIZIA. Vorrei sapere come annullare il bip Manutenzione straordinaria, come entrare nel Menu e come eliminare manutenzione straordinaria. Si ringrazia per la collaborazione

  181. danilo scrive:

    salve io possiedo una eco fire GENNI TURBO ultimamente in accensione si spegne 2\3 volte prima di partire nel ciclo normale di lavoro ho inoltre notato il vetro molto piu sporco del normale il pallet e quello dello scorso anno ma e stoccato bene cosa puo essere la causa

  182. Valerio scrive:

    Ciao a tutti,
    Posseggo una stufa Palazzetti Clemy top e, purtroppo, ho avuto vari problemi con il barciere, ovvero lo scorso inverno prima mi si è dissaldato il raschiatore (sarebbe quella lama trasversale che fa cadere la cenere nella botola), e poi ho dovuto sostituire l’asse del motorino che fa girare il braciere in quanto si era deformato ed impediva la corretta rotazione del braciere. Quest’anno, invece, a seguito della pulizia annuale, il tecnico ha notato che si è deformato l’asse del braciere, che di conseguenza tende a bloccarsi durante la rotazione. Poichè l’unica funzione della rotazione del braciere è quella di consentirne la pulizia automatica, ho chiesto al tecnico se staccando il motorino e rendendo il barciere fisso la stufa avrebbe funzionato regolarmente e questi prima mi ha risposto di sì specificando che avrei dovuto adottare solo l’accorgimento di fare cadere la cenere con un pennellino prima di accendere la stufa, poi però mi ha detto che nella camera di combustione rimarrebbe troppa cenere durante il funzionamento. Voi cosa ne pensate?

  183. mario scrive:

    Ciao a tutti,
    Vorrei acquistare una stufa a pellet , con una profondita limitata per motivi di spazio, per una casa di montagna di circa 50 mq.
    Ho visto la Eddy della EVA CALOR, la Miki della CADEL e Olivia della RAVELLI.
    Mi hanno sconsigliato la EddY per l’affidabilità e la resa.
    Qualcuno mi sa dare indicazioni sulle altre due?
    grazie e ciao

  184. mattia scrive:

    non conosco la cadel, mentre la ravelli è molto buona…. guarda anche la elisir extraflame, secondo mè è la migliore!!!!!!!!!!

  185. franco scrive:

    HO UNA STUFA PALAZZETTI SILVIA, DA DUE ANNI, DEVO RISCALDARE DUE CAMERE 4 X 4
    QUANDO LA STUFA ARRIVA IN MODALITA ECO LA FIAMMA SI SPEGNE, LO SCARICO E’ OTTIMO, HO PROVATO CON VARIE MODALITA DI SETTAGGIO POTENZA SENZA RISOLVERE IL PROBLEMA.
    POTETE AIUTARMI??

  186. francypato scrive:

    perchè la stufa perde acqua??

  187. Lorenzo B. scrive:

    Ho installato a settembre una stufa Palazzetti Clemy Top (idro) e mi sta dando un sacco di problemi.
    - Spesso non si accende al primo tentativo consumando pellets che vengono spinti nel cassetto ma che se poi si incendiano causanto un allarme di temperatura elevata (Avviso 103)
    - A novembre si e’ bruciata la centralina ed e’ stata sostituita dopo tre settimane.
    - Ad ottobre si era bloccata la coclea e non caricava il pellets.
    C’e’ qualcuno che ha la stessa stufa? Ha gli stessi problemi o mi e’ capitata una stufa sfortunata.

  188. claudio scrive:

    pri mi tre mumeri orologio pigiare contemporaniamente il bottone on e il bottone con freccia in su andare con bottono su sino alla scritta manutenzione battere il codice i primi tre numeri orologio sciaciare ok con il cursori di desrta cercare la parola si manutenzione confermare con ok il gioco e fatto se no cela fate contatatemi ciao

  189. flavia biella scrive:

    Ciao a tutti.
    Io e mio marito vorremmo comprare una stufa a pellet ma i nostri vicini ci hanno sconsigliato vivamente in quanto la loro (Palazzetti) quando é inserita la ventola fa un rumore incredibile. In teoria dovrebbero essere silenziose, o no?
    grazie.

  190. mario scrive:

    ho una stufa a pellet palazzetti “Siss”. il problema è la pulizia straordinaria, come fare da se, grazie.

  191. mario scrive:

    la stufa a pellet palazzetti correggo è “Sissi”.Aiutatemiii, grazie

  192. piero scrive:

    ciao a tutti . devo scaldare 150 mq su tre livelli , vorrei accquistare una stufa a pellet solo x riscaldare i termosifoni . il mio pensiero sarebbe una palazzetti ecofire idro modello kelli plus 18,5 kw , vorrei dei commenti su eventuali possesori . grazie

  193. stefano scrive:

    io non capisco cosa vuol dire resettare per manutenzione straordinaria,io stacco la spina ,la trascino fuori visto che abito in campagna ,la smonto ,poi la pulisco tutta per bene e poi rimetto tutto come era almeno una volta all’anno ,si sto parlando di una ecofire,palazzetti naturalmente poi la solita pulizia giornaliera o quasie tutto procede per il meglio ormai da anni,anche se devo dire la verita’ mi aspettavo che rendesse molto di piu .

  194. stefano scrive:

    per quanto riguarda il rumore dei ventilatori dopo poco ne fate abitudine e non vi sembra neanche piu di sentirli ,o quasi ,comunque io sono in possesso di una stufa a pellet ed anche una a legna ventilata e non c’e differenmza,l’importante scaldarsiiii

  195. ale scrive:

    ciao a tutti ,è qualche mese ormai che possiedo una stufa palazzetti “monica” nelle ultime settimane fa dei strani rumori (cigolii , rumori negli ingranaggi quando scende il pellet) ho provveduto a cambiare più volte marca di pellet e ho provveduto alla pulizia della stufa come scritto sul manuale ma il problema non si è risolto. come devo fare?

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!