Si puo installare una stufa senza canna fumaria?

Salve! Ho bisogno di aiuto, abito al primo piano e sopra di me c’è un altro appartamento. Il mio appartamento non ha la canna fumaria però mi diceva un rivenditore di stufe che si puo instalare la stufa, facendo uscire fuori il tubo per 10 cm, questo se quelii di sopra mi danno il permesso. E’ vero che la stufa a pellet non fa fumo come quella a legna? E quindi non darebbe cosi grande fastidio a quelli sopra? grazie!

Domanda posta da: Eralia

36 risposte a Si puo installare una stufa senza canna fumaria?

  1. Francesco scrive:

    è vero che le stufe a pellet, se si usa un buon pellet, non fanno fumo come come quelle a legna, ma comunque rilasciano CO2. non penso che il padrone dell’appartamento di sopra ti dia il permesso di installare ina stufa sapendo che deve respirare CO2. Se poi usi pellet economico c’è il rischio che sia pieno di resine e collanti vari.
    Potresti risolvere con un dissipatore di fumi, una sorta di filtro ad acqua che raffredda i fumi (lo commercializza la SAVE), ma non porta la marchiatura CE.
    La soluzione è creare una canna fumaria che arriva al tetto. Allora si che saresti a tutto per tutto a norma di legge.

  2. cancamilin scrive:

    Fumo e odore salgono comunque
    senza il filtro ad acqua anche la cenere…

  3. gianni scrive:

    x eralia
    e poi la norma non preve quel tipo di installazione

  4. Francesco scrive:

    Dissento per quanto sopra. L’installazione è consentita esclusivamente per quei modelli di stufa a pellet costruiti con tecnologia “senza canna fumaria” e cioè, per quei modelli per i quali è prevista l’installazione del solo tubo di cm. 8 con “fungo” terminale che sporge dal muro. Questo perchè, proprio per la particolare tecnologia costruttiva, questi modelli rilasciano i cosidetti “fumi ecologici” del tutto esenti da ogni e qualsiasi pericolo per la salute delle persone e quindi certificati CE. La sig.ra Eralia farebbe bene a chiedere ESPRESSAMENTE al proprio rivenditore un modello di stufa a pellet (o multifire) “senza canna fumaria” e farsi rilasciare la prescritta certificazione che consente ed autorizza quel particolare tipo di installazione. N.B.: non deve assolutamente chiedere permessi o quant’altro agli altri inquilini e/o proprietari per questi particolari modelli di stufe a pellet.
    Saluti,
    Francesco.

  5. Cristian scrive:

    Per Francesco
    Puoi darmi info in merito ad un produttore che produca questi modelli di cui parli?
    Grazie!

  6. FAUSTO scrive:

    Ciao francesco, potresti darmi marco o modello di questo tipo di stufe a paellet???? Considera che abito al primo di un palazzo da sei. Quindi la vedo dura, in alternativa qualcuno potrebbe dirmi un modo di riscaldamento alternativo poco dispendioso e molto calorico?????

  7. X Tutti attenzione che con l’installazione suggerita da Francesco sicuramente i vostri condomini vi faranno togliere la stufa perchè non è a norma di legge.

  8. Lucilla scrive:

    Purtroppo la normativa in materia non è ancora molto chiara… per adesso è vigente il DPR 412/93 nel quale viene espressamente citato il doveroso convogliomento dei fumi esausti al disopra del tetto mediante apposita canna fumaria (ch epotrebbe essere anche quella della stufa stessa). Ho installato una stufa tre anni fa al terzo piano di un palazzo e alla fine il sindaco ha emanato una ordinanza dove mi si vietava il suo utilizzo nonostante i fumi esausti, fatti da noi analizzare, evincevano un contenuto di CO inferiore di molto rispetto ai limiti di legge… (0.10 %) Se non verranno regolarizzate da precise e ben chiare normative purtroppo tali stufe non si possono usare senza portare i fumi al tetto….

  9. mirco scrive:

    Ciao , anche io come altri ho lo stesso interesse e lo stesso problema della canna fumaria che non ho , volevo solo chiedere se si poteva installare ,lo stesso la canna di scarico della stufa a pellet , nella canna fumaria per le cape della cucina , essendo piu’ grande di quella della stufa , allimite fare un rivestimento al tubo perche’ non si coli il tubo gia’ esistente

  10. thedarkzar scrive:

    la UNI10683 che regolamenta l’installazione delle stufe a combustibile solido è chiara:lo scarico va portato al di sopra del tetto con determitati criteri e la nuova revisione che uscirà in primavera consiglierà anche l’obbligo della pulizia annuale certificata sia dell’apparecchio che del condotto fumi in attesa dell’introduzione dell’obbligo della revisione come qualsiasi impianto termico.Quando entrerà in vigore questo(è in dirittura d’arrivo almeno in Lombardia),tutto ciò che non risponde alla UNI10683 andrà messo a norma ed il revisore si accollerà la responsabilità dell’impianto CERTIFICATO per 1 anno dalla revisione.DOV’E’ LA CONFUSIONE?!?Le norme ci sono,basta che non siamo solo pochi sciocchi(secondo i furbi che per vendere 1 stufa in più dicono ancora che basta il buco)a farle recepire ai clienti.

  11. wilma scrive:

    Poi se succedono incidenti, a volte mortali per il monossido di carbonio non ci lamentiamo, le cose vanno fatte rispettando le normative senza essere superficiali.
    Soprattutto affidatevi a rivenditori seri che non vi fanno vedere lucciole per lanterne!
    La canna fumaria va messa a tetto con tutti gli accorgimenti del caso, senza fare curve esagerate e prima accensione e pulizia annuale vanno affidate a tecnici seri.
    Comunque conosco tanta gente che non fà neppure la pulizia della caldaia a metano e non pulisce canne fumarie dei camini con regolarità.! Va bene risparmiare ma con la vita non si scherza!!!!!!!!!!!!

  12. davide scrive:

    salve a tutti, in merito al montaggio di stufe a pellet vorrei sapere se posso sostituire la mia stufa a legna con una a pellet . io abito al terzo ed ultimo piano di una palazzina dove c’è gia’ internamente la canna fumaria che arriva al tetto con naturalmente il suo comignolo. ho gia’ acquistato la nuova tubazione( me ne occorre solo 1 metro e mezzo) di diametro di 8cm per collegare la stufa ed inserirla nella canna fumaria naturalmente con una riduzione da 12cm a 8 cm. la canna fumaria esistente è in muratura con misure di 30cm x 30 cm. ringrazio anticipatamente per una risposta.

  13. franco scrive:

    thedarkzar scrive il giusto anche ha me mi anno detto che basta un foro sulla parete .mi sa che il rivenditori fanno il loro interesse come sempre capita in ITALIA

  14. matteo scrive:

    i rivenditori seri queste particolarita’ le mettono in chiaro fin da subito a chi cerca informazioni,purtroppo non so se siano ripagati da questo …perche’ i costi x l’installazione a norma sono ben piu’ alti e il cliente in sti tempi si guarda in tasca bene

  15. Alessandro scrive:

    Come fumista specializzato vi consiglio di chiedere informazioni sulla UNI 10683 all’ ANFUS vi sapranno rispondere su ogni quesito ed informazioni sui rivenditori-installatori più qualificati.saluti a tutti.

  16. finalmente un blog in cui qualcuno sa quello che dice!!
    alessandro di dove sei?? pure io son associato ANFUS

  17. Tony scrive:

    Scusate, ma se in attesa che la legge e tutto il resto venga attuato, si utilizzasse una stufa con il nuovo sistema filtrante della Palazzetti O2Ring a cui si aggiungesse un filtro ad acqua (vedi SAVE), e il tutto finisse nella canna fumaria di una cappa, si otterrebbe da una parte una doppia filtrazione (in modo che nessuno avrebbe da lamentarsi per gli odori) e dall’altra, con raffreddamento dei fumi, si otterrebbe una riduzione del vapore acqueo (riducendo l’impatto visivo) e il rischio di sciogliere la canna della cappa (che ormai sono fatte tutte in plastica).
    Cosa ne dite?
    Tony

  18. Andrea scrive:

    Ciao Tony, il sistema O2Ring di Palazzetti è applicabile nei focolari a legna, e non nelle stufe a pellet

  19. Daniele scrive:

    Vi pongo questo quesito:
    la mia abitazione è a tetto ma ho in comune un muro a retta con altre abitazioni sovrastanti che si innalzano per circa 10 metri.
    Se volessi installare una stufa a pellet con lo scarico in una canna fumaria, da realizzare sul mio tetto, è necessario che chieda i permessi ai proprietari delle abitazioni sovrastanti o è sufficiente il rispetto dei regolamenti comunali?

  20. giovanni scrive:

    ho una tavernetta senza canna fumaria . vorrei sapere se posso installare una stufa apellet , facendo uscire lo scarico dalla griglia del mio giardino

  21. Calduccio scrive:

    Certo che per legge una canna fumaria fino al tetto ci deve essere. Poi..

  22. donlappanio scrive:

    ragazzi visto il caos che impervesssa su questo attuale e importantissimo argomento e soprattutto, in totale assenza di norme e regole ben precise, non rimane altro che riscaldarsi dal generale inverno, con il pur sempre e ancora valido “GasMetano” ciao a tutti!!!!

  23. sara scrive:

    Giro la domanda a chi conosce l’argomento :abito al primo piano di un palazzo di 4 piani .Vorrei riscaldare una veranda chiusa con una stufa a pellet senza canna fumaria .Secondo voi è possible? Devo chiedere l’autorizzazione al condominio?
    Grazie a chiunque sappia darmi delle notizie

  24. Annalisa scrive:

    Aiutatemi vi prego..abito all’ultimo piano, ho la stufa a gas quindi da come ho capito ho lo stesso attacco per una stufa a pellet, ma penso di avere la canna fumaria condivisa con gli altri condomini. In negozio mi han detto che non posso mettere il tubo della stufa a pellet nello stesso “camino” perchè senò faccio saltare per aria la casa. Purtroppo il punto dove dovrei mettere la stufa non è vicino a nessun muro esterno..come faccio senza dover spendere tanti soldi per fare una canna fumaria indipendente?
    Grazie

  25. stefano scrive:

    Il buon pellet non viene fatto ne con resine e soprattutto ne collanti,semplicemente tramite estrusione”(il legno viene congresso ad altissima pressione)”

  26. l'occidentale scrive:

    io abito nelle dolomiti di Brenta, qui l’inverno fa molto freddo. Qui tantissimi usano stufe a pellet senza canna fumaria. Ne ho vedute tantissime. Dal tubo non si vede assolutamente niente si sente solamente un soffio leggero. che esce dal terminale del tubo. Naturalmente se qualcuno abita sopra di noi tutto è più complicato. Naturalmente bisogna avere una stufa di qualità e bruciare pellet pure di qualità.

  27. Luca scrive:

    Nessun inquilino conviverà mai con uno scarico che, si presume oggi, non sia nocivo.
    Io per primo non farei respirare alla mia famiglia dei gas che sulla carta sono del tutto innocui perchè nessuno mi rimborserà mai la mia vita quando mai dovesse accadere che si erano sbagliati e io, mio figlio o mia moglie si sono ammalati.
    Mettiamo canne fumarie fin sul tetto che tanto è sempre possibile. Certo costerà due euro di più ma non ci saranno mai problemi….

  28. giancarlo scrive:

    Salve, abito in un appartamento in affitto, vorrei installare una termostufa a pellets, vorrei sapere se si possono usare le canne fumarie della caldaia, grazie

  29. Tony scrive:

    Hei gente sto vedendo da mesi la scelta di una stufa a pellet o legno ho visto solo sciacalli commercianti avventurieri non sanno nulla,il consiglio è solo vendere nella mia indecisione il prossimo anno andrei in centro america ai caraibi o in florida in inverno e in estate in Italia sono sicuro che si spende meno tra viaggio e permanenza al caldo sole dei tropici..invece di comprtare stufe cinesi misteriose con vari marchi nostrani ho visto che sono tutte uguali..pellet schifosi che vengono dall’est eu. ucraina,polonia e giù fino quà con marchi europei attenzione c’è molta legna che viene dall’est moplto malato, piante non eco..spacciata da noi x legno nostrano.Se non siete una bella ragazza non seguitemi,in quei posti sarei sicuro perchè ho già la faccia da” sudamericano”ciao

  30. Tony scrive:

    il lavoro? ma no in Italioa non si lavora più chi licenzia di qua chi di là un ucraino della strada non un professionista, mi disse una volta, giusto nel 2011 che noi Italioti facevcamo la fine loro ci siamo riusciti non da soli ma con la manina deei politici..adesso ne stiamo pagando le spese..ci metteremo a fare i bagnini in centro america in inbverno.

  31. simona bartalesi scrive:

    ciao vorrei sapere se si puo mettere lo sfogo della stufa a pellet nella canna fumaria della caldaia grazie..

  32. Omar scrive:

    Salve, io vorrei installare una stufa a pellet nel mio appartamento dove è presente un caminetto aperto funzionante ma che non fa molto caldo e consuma un sacco di legna. E’ possibile installare una stufa a pellet con o senza canna fumaria e far arrivare il “tubo di scarico” sul caminetto in modo da portare fuori i fumi dal camino? Che cosa mi consigliate? Con o senza canna fumaria? Potrei anche mettere la stufa in una stanza (es. nelle camere) e poi far arrivare il tubo dei fumi al caminetto distante 5-10 mt?
    Grazie mille!

  33. Filomena scrive:

    Salve se un esperto in fumistica legge ..mi puo dire se con un tmerrazzo di 35 metri quadri posso mettere un tubo di scarico x la stufa a pellet.grazie

  34. daniele scrive:

    salve, abito in un appartamento a primo piano l’unica soluzione per la tubazione di scarico fumi stufa a pellets è lo scarico dei fumi caldaie centralizzato con altri due inquilini sopra di mè, sarebbe possibile collegarsi a quella colonna dove vanno i fumi caldaie che è comunque esterno alla palazzina arriva fino a sopra il terrazzo?

  35. corti sauro scrive:

    salve a tutti.
    A quale ente mi devo rivolgere per sapere se la canna fumaria che voglio realizzare e a norme ? oppure devo fare una DIA al comune dove inserisco le modifiche nel disegno e aspetto che passato i famosi 30 giorni se nessuno mi chiama posso partire a fare i lavori ?
    devo avvisare i condomini di questa mia DIA e metterli al corrente ??
    grazie mille della rispsota.
    sauro corti

  36. io mi sono costruito un filtro con manutenzione quasi zero e miscelazione aria fumi , riducendo gli scarichi del 98% in tal modo da scaricare fumi di gran lunga inferiori alle norme , ora e in funzione per vedere almeno in due anni cosa succede sia alle mura circostanti che agli altri inquilini soprastanti , il primo anno fino adesso nessuno si e lamentato anche se li ho avvertiti di controllare nei minimi particolari i fastidi anche piu’ irrisori , ora vediamo il secondo anno che succede , solo che per costruirlo ho speso circa 850,00 E e un mese di lavoro pero’ mi sa di aver risolto il problema

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>