Montegrappa ad aria non scalda

Buongiorno, ho acquistato una stufa montegrappa canalizzata ad aria, di fatto non scalda l’ambiente dove arriva la canalizzazione nonostante sia a solo 4 metri di tubo(la danno fino a 7) e non riesco in alcun modo a regolare la potenza del getto d’aria posteriore.
Un aiuto mi farebbe molto comodo grazie!!!

11 risposte a Montegrappa ad aria non scalda

  1. Gaudenzio scrive:

    Salve.
    Mi dice che modello è la stufa della montegrappa e i kw di potenza ?

  2. pietro scrive:

    È una lx12 da 12 kw….grazie

  3. Gaudenzio scrive:

    @ Pietro

    Buongiorno Pietro.
    La stufa ha un solo ventilatore per riscaldare casa, l’aria viene convogliata in un percorso obbligato, che però ha priorità nella parte anteriore della stufa; per mandare l’aria nella parte posteriore devo chiudere la porta anteriore in modo tale che il flusso vada solo dietro ; fatta questa operazione, se la potenza della stufa in fase di lavoro è a p1, posso scordarmi di avere caldo all’uscita della canalizzazione, in quanto la ventola gira troppo piano a quella potenza, avendo dispersione sulla tratta, non arriva nulla.
    Quando apre il rubinetto dell’acqua, gode di tutta la pressione disponibile; se contenporaneamente apre un’altro rubinetto, la pressione cala. Per l’aria è la stessa cosa.
    Altra considerazione : i famigerati -fino a 7 metri – vanno presi con le pinze; se nei suoi 4 metri di tubo ha fatto 2/3 curve, credo sia impossibile che l’aria arrivi. Ogni curva a 90° fatta, è un freno per la conduzione di aria calda, se la stufa lavora in P1, bye bye calore .
    Se ha altre domande, le ponga pure.
    Buona giornata.
    Gaudenzio

  4. pietro scrive:

    N poche parole ho preso una fregatura…come posso convogliare un po piu di aria dietro???coibentando i tubi potrei calmierare il problema??ho speso diversi soldi!!!

  5. Gaudenzio scrive:

    Pietro.

    Io lavoro in un negozio e mi occupo di vendite di stufe camini canne fumarie.
    Io sono schietto con i miei clienti. Quando si parla di canalizzazione dell’aria, chiedo sempre come deve essere fatta, e in alcuni casi, boccio l’idea del cliente, proprio perchè non è possibile fare ciò che sperava.
    Quando si legge che la stufa è canalizzabile fino a x metri, nella parola stessa vi è l’inghippo, FINO A ….. Se isola i tubi della canalizzazione, suggerimento che avrebbe dovuto darle il rivenditore o installatore, evito dispersione di calore, quindi sfocio aria calda con qualche grado in più; ma il problema è la spinta dell’aria che in P1 non si ottiene.
    Io tratto una azienda che dice anche lei : due canalizzazioni fino a 7 metri, forse in P5 va, ma in P1 non arriva nulla dalle bocchette. Molte volte, ragionando sul da farsi, vale di più mettere due stufe con potenza inferiore, che una sola con potenza 12/14 Kw canalizzabile.
    IL mio lavoro consiste nel risolvere il problema, non crearlo….non credo cre lei abbia preso una fregatura, il brand della stufa è tra i migliori; è chi le ha venduto la stufa o installata che non ha consigliato o suggerito al meglio il da farsi. Una domanda : prima di acquistare la stufa, ha fatto fare dal rivenditore un sopraluogo a casa?

  6. pietro scrive:

    Certo…sono venuti a casa e mi hanno assicurato che avrebbe scaldato…anche al minimo l aria arriva ma non è sufficiente…ora come ora posso coibentare i tubi e mettere un termostato wireless nella stanza in questione x ottenere la temperatura voluta???grazie mille per l aiuto!!!

  7. Gaudenzio scrive:

    I tubi vanno coibentati con lana di roccia o fibroceramica, certo l’estetica è penalizzata, andrebbero rivestiti con il cartongesso per migliorare l’estetica. IL termostato wireless legge la temperatura dove viene posizionato, e dice alla stufa cosa fare, potrebbe accadere che, dove abbiamo la stufa faccia eccesivamente caldo, e dall’altra parte invece serve calore.
    Se fosse possibile, si potrebbe interporre sulla tratta dei 4 metri, una ventola di rilancio, questo aiuterebbe in parte a risolvere il problema…. ma va sincronizzata con la ventola della stufa. Provi a cercare in rete il sistema AIRCHAUFF 300 o 500, questo dispositivo è una ventola di rilancio per camini a legna, non per stufe a pellet, ma è per darle un’idea di come funziona una vemtola di rilancio…

  8. Pietro scrive:

    Il lato estetico non mi importa tanto i tubi passano in un locale vuoto, non vorrei che questo locale non essendo riscaldato mi abbassi molto la temperatura dell’aria…prendero delle coppelle in lana di roccia/vetro e vedrò se risolvo il problema…sincronizzare la ventola aggiuntiva con la stufa è molto complicato?
    Grazie ancora

  9. Gaudenzio scrive:

    @Pietro

    Per l’isolamento le coppelle in lana di roccia sono perfette.
    Per sincronizzare la ventola, la cosa migliore è quella di collegarla alla scheda della stufa in modo tale che impartisca lo stesso ordine, possibilmente utilizzando lo stesso tipo di ventola della stufa.
    saluti.

  10. pietro scrive:

    Ok grazie mille…intanto provo a coibentare il tutto…poi nel caso tento con la ventola…quella che mi hai segnalato è sui 300 euro…ma la danno x i camini spero funzioni anche con la stufa…

  11. Gaudenzio scrive:

    Ok Pietro.
    Se serve aiuto, scriva pure.

    Saluti.

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>