laminox

Salve a tutti ho acquistato da poco una caldaia a pellet mod.:LAMINOX HYDRA 28 KW con produzione acqua calda sanitaria e riscaladamento di un appartamento di 120 mq dotato inoltre di un pannello solare per produzione acqua calda.
Il mio idraulico dice che tale caldaia è istantanea, quindi non c’è bisogno di installare
un boiler per l’accumulo.
Chiedo a tutti Voi cosa ne pensate e cosa fareste al mio posto??
Grazie in anticipo delle risposte
Saluti

Antonello

6 risposte a laminox

  1. marco scrive:

    ciao innanzitutto.
    non sono un gran tecnico,ma cosa sarebbe istantanea……..la caldaia a pellet?
    è la prima che sento,ma poi ,l’acqua calda prodotta dal pannello posto sul tetto,che fine fa???
    secondo me, è parecchio strano che tu non monti un accumulo, solo per il pannello,figuriamoci poi per il resto.
    per me tutto quello che è energia termica,è da accumulare,per quando serve,visto che quando viene prodotta non può venire sfruttata tutta!

  2. Nicola scrive:

    Salve,
    se il pannello solare e in dotazione alla stufa , devi istallare un bollitore se la stufa non ce la a bordo . istantanea quando la stufa ha uno scambiatore a piastre come le caldaie a gas , si dice produzione acqua sanitaria istantanea.
    ciao Nicola .

  3. marco scrive:

    grazie NICOLA per la delucidazione tecnica che non conoscevo.
    ma allora,data la presenza di questo pannello,non sarebbe comunque opportuno il montaggio dell’accumulo?
    se anche fosse presente nella stufa,comunque,sarebbe spenta in estate,mentre il pannello produrrebbe comunque.
    che dici?
    ciao.

  4. Marco scrive:

    Ciao Marco, un accumulo devi metterlo per forza altrimenti come la smaltisci l’acqua prodotta dal pannello. Comunque se non hai un impianto a pavimento il pannello solare per il riscaldamento ti serve a poco e lo sfrutteresti al meglio solo d’estate per il sanitario. La tua caldaia,che oltretutto fanno nelle mie zone, riesce a produrre acqua calda ma devi montare uno scambiatore a piastre e come resa saresti sugli 8/9 L al minuto che non è il massimo. Io al tuo posto metterei un boiler solo per il sanitario da 200L collegato al pannello ed alla stufa ed una volta giunto in temperatura la stufa va a fare la parte riscaldamento. ciao

  5. Antonello scrive:

    Grazie a tutti delle risposte,ma in termini di consumiamo,il riscaldamento di 200litri di acqua del boiler e il suo mantenimento a temperatura quant’è???comunque per precisione il pannello solare con un proprio serbatoio é collegato alla caldaia mediante una valvola a 3vie che chiude l’entrata di acqua calda sanitaria quando essa non é più alla temperatura desiserata a quel punto entra in funzione la caldaia.grazie mille tutti

  6. marco scrive:

    io,pur non avendo pannello alcuno,ti posso solo dire come abbiamo fatto l’impianto io ed il mio idraulico.
    primo , mi ha sconsigliato qualsiasi valvola a 3 vie (ma penso che per i pannelli siano indispensabili…….??…)
    secondo abbiamo messo un vaso aperto (vedi IMMERGAS D.I.M.) che capta tutte le mandate ed i ritorni (pellet,gas e termosifoni)
    se,come me,hai la caldaia a gas vecchio stampo (no condensazione ma ad accumulo) magari con 40 lt. di serbatoio,questi ultimi verranno tenuti al caldo dalla stufa a pellet.
    penso che se a tutto questo tu debba aggiungere i pannelli,al posto del mio d.i.m.,mettessi un accumulo ben coibentato……..faresti GOL!!
    saluti

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>