idro stufe a pellet

Salve a tutti,un informazione riguardo all’installazione..la settimana prossima vengono
a montarmi l’idro a pellets e mi hanno detto che la canna fumaria me la inseriscono
nel camino della caldaia a gas solo se questa e’intubata…ma si può fare tutto cio’??,

11 risposte a idro stufe a pellet

  1. Gaudenzio scrive:

    Buonasera !
    Mi scuso per il romanzo, di seguito elenco estratto della normativa per i sistemi intubati multipli.

    La nuova norma UNI 10683/2012 (11 Ottobre 2012)
    Art. 6.5.5.1 – Sistemi INTUBATI – Requisiti generali
    􏰁 Solo funzionamento in depressione a TIRAGGIO NATURALE
    􏰁 Il sistema intubato deve essere adibito ad uso esclusivo dello scarico dei fumi, è vietato far transitare all’interno del sistema e dell’intercapedine tra il condotto intubato ed il cavedio altri canali o tubazioni o impianti (es: canaline, cavi tubazioni
    del solare ecc..)
    􏰁 Se manca il comignolo (cappello conico) essere di classe W
    e avere alla base un dispositivo per lo smaltimento dei liquidi 􏰁 Il sistema deve evitare l’ingresso di acqua piovana o neve
    nell’apparecchio.
    La nuova norma UNI 10683/2012 (11 Ottobre 2012)
    Art. 6.5.5.1 – Sistemi INTUBATI – Requisiti generali
    􏰁 Nel caso di prelievo dell’aria di combustione direttamente dall’intercapedine, la stessa deve essere aperta alla sommità e correttamente dimensionata (è consigliato l’utilizzo di sistemi che comprendono anche il cavedio di adduzione, parte del sistema stesso)
    􏰁 I giunti dei condotti, i centratori e i distanziatori non devono ridurre la sezione dell’intercapedine oltre il 10%
    􏰁 Si deve evitare la disgiunzione degli elementi, se il sistema prevede l’utilizzo della fascetta stringitubo, la stessa deve essere utilizzata.
    La nuova norma UNI 10683/2012 (11 Ottobre 2012)
    Art. 6.5.5.2 – Sistemi INTUBATI MULTIPLI – Requisiti generali
    􏰁 Nei sistemi intubati multipli, sono ammessi funzionamenti a tiraggio naturale (N1) a fianco di condotti in pressione (P1) solo se si garantisce che non interferiscano tra di loro
    􏰁 Sono ammessi condotti resistenti al fuoco di fuliggine (G) a fianco di condotti non resistenti (O) solo se si rispetta la distanza di sicurezza del prodotto classificato G
    􏰁 Sono ammessi sistemi intubati multipli solo con classificazione A1 (Incombustibile secondo EN 13501-1)
    La nuova norma UNI 10683/2012 (11 Ottobre 2012)
    Art. 6.5.5.2 – Sistemi INTUBATI MULTIPLI – Requisiti generali
    􏰁 La distanza minima tra le pareti dei condotti (compreso isolante) è di minimo 2 cm.
    􏰁 Alla sommità del sistema multiplo devono essere applicate targhette identificative dell’apparecchio allacciato o che indicano se il condotto espelle fumi o eventualmente aspira aria
    􏰁 Dove necessario ogni condotto del sistema deve essere dotato di sistema di smaltimento delle condense.
    Se la stufa va collegata in parallelo alla caldaia a gas, tutte e due le caldaie allacciate allo stesso impianto, ove il gas viene utilizzato per le emergenze, occorre installare un separatore di impianto, per evitare che i due generatori, gas e pellet, possano funzionare insieme, operazione assolutamente vietata !
    Viceversa se la stufa va collegata da sola all’impianto, il separatore non serve.
    Rinnovando le scuse per il romanzo, cordialmente la saluto.
    Gaudenzio

  2. erika scrive:

    Grazie mille Gaudenzio x la spiegazione .
    ho capito perfettamente, la canna fumaria esterna è l’ideale.
    grazie Erika

  3. Gaudenzio scrive:

    Di nulla Erika….
    Ha ragione lei, la canna fumaria esterna dedicata alla stufa è la cosa migliore.
    Una dritta : se l’altezza della canna supera i 4/5 metri, aumenti il diametro della stessa, rispetto allo scarico della stufa, di almeno 2 cm…
    Esempio : scarico stufa diametro 8 cm, canna fumaria diametro 10 cm, per favorire la depressione, e non avere problemi di tiraggio.
    Cordialmente.
    Gaudenzio

  4. erika scrive:

    Ciao Gaudenzio ti rompo ancora….
    Ti chiedo:posso mettere in un locale a tenuta stagna
    l’idro stufa a pellet?
    Grazie :)

  5. Gaudenzio scrive:

    @Erika
    Prima di tutto non rompi affatto….
    La stufa idro a pellet è un derivato dalla caldaia a pellet, quindi disegnata per poter essere messa in casa, favorendo la gestione della stessa, come comodità…
    Avendo lo sportello munito di vetro, permette un’aiuto nella fase di riscaldamento con contributo convettivo all’aria, quindi posizionata in ambiente, esempio soggiorno, potrebbe essere necessario chiudere il termosifone stesso per caldo eccessivo….
    Messo in un locale si perderebbe questo prezioso contributo, a mio avviso….
    Avendo una combustione, la stufa necessita di ossigeno, una installazione in un locale a tenuta stagna, ciò non è possibile, o meglio, occorre collegare alla presa d’aria, per mezzo dell’apposito attacco, posto dietro alla stufa di fianco al tubo di scarico fumi, un tubo che porta all’esterno del locale stesso, garantendo l’apporto di ossigeno necessario, per un corretto funzionamento della stufa.
    Se ti servono altre info e/o chiarimenti scrivimi senza indugiare…..
    Cordialmente.
    Gaudenzio

  6. erika scrive:

    Ma assieme alla caldaia che ho già , si può mettere anche l’idro??

  7. Gaudenzio scrive:

    @Erika
    Da quanto mi risulta non è possibile installare la stufa a pellet dove vi è anche la cadaia a gas, in caso di fuga di quest’ultimo, verrebbe aspirato dalla stufa sino a raggiungere la camera di combustione, e in quel caso succederebbe il disastro.
    L’idraulico di fiducia deve essere al corrente in merito alle normative in vigore, di conguenza se rilascia certificazione di conformità, se ne assume la piena responsablità.
    In ogni caso va verificato tecnicamente le caratteristiche della stufa, in particolare la possibilità di prelevare l’ossigeno direttamente dall’esterno, e non nel locale caldaia, se è provvista di aria terziaria, cioè pesca ossigeno attraverso il vetro, scarico fumi sigillato ermeticamente per evitare la possibilità di fuoriuscita delle scintille attraverso le giunture, etc, etc…
    So di essere esageratamente scrupoloso, ma a volte vendere e installare le stufe è facile, perchè ciò che conta è incassare denaro dai clienti, senza informare in materia….
    Cordialmeente.
    Gaudenzio

  8. erika scrive:

    Grazie ancora Gaudenzio, adesso penso di avere
    tutte le informazioni x l’istallazione della stufa idro.
    grazie grazie grazie.
    ERIKA

  9. Gaudenzio scrive:

    @Erika
    Di nulla….fammi sapere quando avrai terminato i lavori di installazione e collegamenti vari, se ti fará piacere, se funziona tutto…
    Cordialmente.
    Gaudenzio

  10. erika scrive:

    Ok va bene.
    questa settimana dovrebbero venire a fare tutto
    poi ti faccio sapere.
    buona serata, e ancora grazie x la tua disponibilità
    Erika

  11. erika scrive:

    Ciao Gaudenzio,sono venuti ieri a montare la stufa
    idro, mi hanno fatto la canna fumaria esterna e l’hanno fatta passare nel tetto, un bel lavoro e super contenta scalda un totale.
    Grazie ancora di tutto
    buona serata
    ERIKA

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>