Esce fumo in accensione – mod. Arianna

Buongiorno, ho una Ecoteck mod. Arianna, di 9 anni (io ho appena acquistato l’immobile e la conosco solo da qualche mese). La precedente proprietaria ha sempre effettuato le pulizie e manutenzioni annuali chiamando il CAT di zona.
Funziona alla grande, l’unico problema è in fase di accensione:
- prima della fiamma la camera di combustione si riempie di fumo (che però non esce all’esterno…penso sia normale quindi)
- nel momento in cui si accende la fiamma (alta fino alla piastra superiore!) sbuffa fuori fumo, dai bocchettoni frontali, sopra la camera di combustione. Credo che il fumo esca dal foro frontale dove c’è la leva che va mossa avanti e indietro per far cadere la cenere (è quello il “raschiatore”?)

Grazie!

PS: il CAT di zona non lo chiamo nemmeno perchè è un emerito imbecille (cosa che mi è stata confermata dalla precedente proprietaria): l’ho chiamato 6 volte in 2 mesi perchè venisse a farmi la pulizia, mi dava appuntamento e semplicemente non si presentava, senza nemmeno avvisare.

5 risposte a Esce fumo in accensione – mod. Arianna

  1. stjefjn scrive:

    buona sera il suo problema non e’ altro che da fare una taratura alla stufa faccia una chiamata alla casa produttrice e le dica della situazione buona serata da stjefjn

  2. FrancescoCal scrive:

    Buonasera, grazie per aver delineato il problema.
    Visto che il Cat di zona ha ripetutamente dimostrato la sua scarsa serietà ed affidabilità preferirei arrangiarmi. Il codice per accedere ai menù riservati lo conosco già, speravo che qualcuno potesse dirmi quali parametri regolare (ho visto suggerimenti molto precisi in tal senso per altri modelli di stufe).
    Grazie!

  3. Gaudenzio scrive:

    @Francescocal
    Buonasera Francesco.
    Dovrebbe ridurre il tempo di pre-carica del pellet in fase iniziale, al fine di evitare la fiamma enorme, e l’eccessiva quantità di fumo in camera di combustione e,controllare le guarnizioni di tenuta dei tubi e sportello stufa.
    Saluti.
    Gaudenzio

  4. FrancescoCal scrive:

    Grazie Gaudenzio! Ho ridotto il tempo da 150 a 120 secondi ed ora la fiamma si accende gradualmente e senza produrre fumo.

    Parlando invece di un altro aspetto…
    Ho anche regolato il rapporto aria-pellet perchè la fiamma era troppo rotta ed aspirata, sempre bassa ed agitata (a regime): l’ho trovato settato a -2 per il pellet e -2 per l’aria. Non ho toccato il pellet (la stufa scalda quasi 120 mq che è una meraviglia). Ho provato a bruciare per 2 giorni con l’aria a -4 ma ho notato che la vermiculite diventava nera (non faceva cioè pirolisi), l’ho portata a -3 e le pareti della camera di combustione sono tornate bianche.
    L’annerimento è dovuto ad una combustione non ottimale con concentrazione di ossigeno non sufficiente, ho letto in giro. La cosa strana è che la fiamma in carenza di ossigeno dovrebbe essere più scura e lenta (come quella delle vecchie stufe a legna), invece la mia sembrava ideale (gialla, leggermente aspirata, media altezza). Boh!

  5. Gaudenzio scrive:

    @FrancescoCal
    Buonasera Francesco.
    La ringrazio per provato il mio suggerimento. Per quanto riguarda il nero che si forma sulle pareti della camera di combustione, è dovuto principalmente alla temperatura “bassa” per appunto in camera di combustione. Sicuramente la carenza di ossigeno può contribuire al formarsi del nero, ma anche il pellet può essere complice. Il vecchio meccanico per carburare il motore dell’automobile, regolava aria/benzina al meglio… La pirolisi, come posta lei, avviene a temperature alte, so che può essere scocciante vedere il nero, ma se la stufa lavora a bassi regimi, trovo che sia del tutto normale…
    Buone feste.
    Gaudenzio

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>