Errore Stufa Monia Superior

Salve a tutti,
ho un problema con una stufa Monia della Superior, è programmata per accedersi due volte al giorno ma nella maggior parte dei casi va in errore “no acc”, devo manualmente far fare una pulizia bracere e quindi riaccenderla, dopodichè funziona benissimo.
Non riesco a capire quale può essere il problema che da origine a questo errore, lo fa anche quando è pulita e ultimamente lo fa molto più spesso (è da quattro stagioni che funziona e non mi aveva mai dato grossi problemi). Ho pulito interamente il serbatoio perchè in forndo vi era della segatura, il pellet è quello originale palazzetti e mi sono sempre trovata bene, anche con la seconda stufa che ho (Lisa della Superior), quindi…. help!
Qualcuno mi può dare consigli?
Grazie mille a tutti.
Isabella

3 risposte a Errore Stufa Monia Superior

  1. Francesco scrive:

    1. controllare se la candeletta di accensione diventa sempre sufficientemente calda, a volte potrebbe non riscaldarsi a dovere quindi si deve sostituire.
    2. ventilazione fumi, devi controllare che la ventola dei fumi sia ben pulita e la camera fumi con lei.

  2. Gaudenzio scrive:

    @ Isabella

    Buona sera Isabella.

    I problemi possono essere diversi che fanno andare a vuoto la prima accensione… se al secondo tentativo la stufa parte bene, il problema è il motoriduttore che fa girare la coclea ; internamente è composto da 5 ingranaggi a bagno nel grasso ; ora la sua stufa è in funzione da 4 stagioni, cosa puo succedere : il grasso all’interno del motoriduttore si solidifica, rallentando i giri, quindi carica poco pellet, e il ciclo di accensione non viene portato a termine per insufficienza di carburante. Al secondo tentativo, avendo girato in precedenza, il grasso fluidifica ammorbidendosi, permettendo una rotazione corretta e un carico sufficiente di pellet per l’ accensione, tutto risolto.
    Con questo intendo esprimere la mia esperienza, in quanto mi è successo almeno 4 / 5 volte.
    La soluzione è : sostituire il motoriduttore oppure, staccarlo, aprirlo sgrassarlo bene, rifare il grasso fresco, rimontarlo. Le posso garantire che è una operazione molto elementare.
    Questa è la mia personale opinione, può e non deve essere condivisa dagli esperti del blog…
    Cordiali saluti.

  3. Isabella scrive:

    Vi ringrazio tantissimo per i commenti, li ho seguiti, fatto mille tentativi, tra i ragionamenti sono arrivata a dire che poteva essere solo la sonda che misura la temperatura dei fumi perchè dopo il tempo massimo della fase di accensione calava drasticamente tutto e andava in errore, l’accensione sembrava avvenire correttamente fino a quel momento.
    Alla fine mi son decisa a far uscire il tecnico Palazzetti ed era come avevo ipotizzato, la sonda che misura la temperatura dei fumi in uscita in canna fumaria era impostata a 50 gradi per proseguire l’accensione e invece leggeva sempre indistintamente 23 gradi! Cambiata la sonda è andato tutto liscio e ora funziona benissimo.
    Grazie mille a Francesco e Gaudenzio per avermi dedicato un po’ del vostro tempo.

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>