Dovrei montare una stufa idropellet a casa.

Salve ringrazio in anticipo della risposta:
Ho una casa indipendente disposta su tre piani per un totale di 330 mq, preciso
che la casa è di recente costruzione corredata di certificazione termica, ho un impianto a riscaldamento a pavimento rotex 70 alta temperatura con caldaia a gas a
condensazione marca Lamborghini, volevo integrare solo per il riscaldamento (in quanto per l’acqua sanitaria ho un pannello solare della Kloben)una stufa idropellet della GP termocamini modello Heat-Out Potenza nominale termica 26KW. Canna fumaria interna in acciaio inox diametro 200. Secondo il parere di un esperto è sufficiente per scaldare tutta la casa?
Se avete consigli sono ben accetti.
cordiali saluti

8 risposte a Dovrei montare una stufa idropellet a casa.

  1. Calduccio scrive:

    Più che sufficiente! Con le caratteristiche della tua abitazione (col cappotto magari?) basterebbero anche qualche Kw in meno. Ma è meglio abbondare che deficere. Nessun problema.
    Ciau!

  2. nicola scrive:

    salve,
    io ti consiglio di visitare il sito della ungarosrl.com lider delle termostufe a pellets. ciao nicola

  3. pesole scrive:

    ciao ma io ho una clam niagara bè su una metratura come dici te con un impianto nuovo può anche andare io ho impianto vecchio con tubi entrata e uscita tutto in circuito unico e siamo giusti, non ce ne poi molta di riserva, ho messo velocità pompa al max e lavoro in p4 manuale, per chi conosce il prodotto si rende conto che lavora bene, consumi dai due ai tre sacchi al giorno. va lasciata far girare non adoperare i programmi in auto non vale la pena meglio un caldo continuo e costante.

  4. Antonio scrive:

    Ciao
    mi sono imbattuto nel tuo messaggio perchè cercavo informazioni sui prodotti della GP Termocamini.
    Vorrei istallare laa termostufa gp termocamini legna/pellet con kit per acqua calda sanitaria.
    Quale è la tua esperienza con i prodotti di questa ditta?

  5. Almos scrive:

    Ciao a tutti,
    io vorrei acquistare la stufa Heat-Out 18KW a pellet/legna dells GP Termocamini.
    La casa è su 2 piani (principale + taverna) per un totale di circa 130 mq.
    La termostufa sarà installata in taverna ed il mio idraulico mi ha consigliato di installare un vaso di espansione aggiuntivo perchè dovremo alzare la pressione di funzionamento (originale = 0,3 bat) per poter garantire a tutti i termosifoni un caldo ottimale.
    La casa ha un buon isolamrnto termico.
    Conoscete il prodotto? È sufficiente le la mia abitazione?
    Grazie per i suggerimenti.

  6. Gaudenzio scrive:

    Buonasera Almos !
    Non conoscendo il marchio della stufa che lei avrebbe intenzione di acquistare, ho sbirciato sul sito dell’azienda.
    Le faccio notare che la resa al fluido della stufa è di 13 kw, a cui sommare 5 kw all’ambiente per irraggiamento, francamente mi sembrano tanti 5 kw all’aria, ottenuti comunque alla massima potenza….
    Per cui la invito a discuterne con il suo idraulico di fiducia, sul fatto che deve considerare i 13 kw al fluido, e non i 18…..
    Per quanto riguarda l’integrazione del vaso di espansione, mi sento di condividere il suggerimento che le ha dato l’idraulico.
    Mi permetto di aggiungere una nota :
    se il collegamento viene effettuato in parallelo alla caldaia a gas esistente, per le recenti normative è obbligatorio interporre il separatore di impianto tra stufa e caldaia a gas, e pompa di rilancio, al fine di evitare che possano funzionare in contemporanea, stufa e caldaia.
    Se invece va collegata all’impianto direttamente, non serve il separatore.
    Cordiali saluti.
    Gaudenzio

  7. Almos scrive:

    Grazie Gaudenzio per la celere risposta.
    Credo che i 5 KW ceduti all’aria siano riferiti con ventilazione frontale attiva, cosa che io non utilizzerò praticamente mai perché nell’ambiente in cui verrà installata la termostufa c’è un termosifone (dotato di valvola termostatica come tutti gli altri termosifoni dell’abitazione) che riscalda più che egregiamente il locale di circa 21 mq.
    Dubito come lei che per solo irraggiamento possano essere ceduti all’ambiente ben 5 KW, lo dico basandomi sul fatto che prima nello stesso punto era installata una stufa/cucina a legna Nordica Rosa da 6,5 KW in ghisa/acciaio e pietra ollare che riscaldava per solo irraggiamento e facendo un paragone non credo che la Heat-Out per tipologia costruttiva, tecnologia e materiali di cui è fatta possa rendere allo stesso modo.
    Presumo, ma non sono certo che quindi i 5 KW o quasi, possano essere trasferiti all’acqua se è vero che la potenza totale generata da qualche parte deve essere trasferita.
    Ho puntato inoltre su questa versione basandomi sull’esperienza di un amico che ha da poco installato una caldaia a pellet da 12 KW per riscaldare una villetta singola decisamente meno coibentata della mia (ho Isofloc nell’intercapedine del muro perimetrale) e molto più vecchia, il suo risultato è stato sorprendente.
    Per quanto concerne la sicurezza abbiamo previsto di non fare lavorare mai la stufa in integrazione alla caldaia ma solo una o l’altra fonte di riscaldamento.
    Grazie per i consigli.

  8. Gaudenzio scrive:

    Grazie a lei Almos.
    Mi fa piacere “dialogare” con persone serie, che accettano informazioni, o consigli, rispondendo in maneria educata e gentile.
    Cordiali saluti.

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>