Dalzotto rita elite allarme depressione ..qualcuno può aiutarmi?

ciao ragazzi, ho recentemente aquistato una stufa a pellet rita elìte della dalzotto, la canna fumaria, su suggerimento del tecnico non è una a dopia camera ma una da interno semplicemente messa fuori di circa 3,5 mt con 2 sole curve e terminale a groglia. recentemente la stufa va in blocco notificando l’ALLARMA DEPRESSIONE. il tecnico mi ha detto che devo cambiare il tubo e metterlo a doppia camera, il mio idraulico mi dice invece che sono soldi buttati.ho notato che l’inconveniente si genera sopratutto nelle giornate ventose e spesso trovo il braciere ricolmo di pellet parzialmente bruciato. qualcuno possiede la stessa stufa? a qualcuno è capitata la stessa cosa? grazie

4 risposte a Dalzotto rita elite allarme depressione ..qualcuno può aiutarmi?

  1. nicola scrive:

    Salve,
    non so a che altitudine dal livello del mare abiti . se la temperatura si abbassa e si avvicina allo zero , il tecnico ti ha consigliato bene di istallare una canna fumaria
    a doppia parete . quando scende la temperatura i fumi si raffreddano e la stufa va in allarme DEPRESSIONE . oppure la stufa e sporca nei condotti del fumo .
    ciao Nicola .

  2. thelele scrive:

    Grazie Nicola; Io sto a Ferrara, circa una decina di mt. sotto il livello del mare; Per ora il mio caldaista mi ha eliminato la canna fumaria!!! drastica decisione, ma sembra che lavori meglio. praticamente ho lasciato il “T” di partenza girato di 90° in modo che scarichi a terra fumi e condensa. Effettivamente la stufa lavora meglio e non sporca neanche più il vetro; tral’altro ho visto che molti fanno così, lasciano solo un tubo orizzontale che scarica un pò inclinato subito fuori dal muro. Del resto il motore dei fumi butta fuori ed il tiraggio sembra buono …meglio di prima; comunque appena si sistema la stagione vedrò di installare una canna a doppia camera così andiamo sul sicuro. che ne pensi della soluzione? grazie per l’intervento

  3. CAT Ravelli, MDB scrive:

    Thelete se hai messo una curva all’uscita della stufa e poi sei salita verticalmente non va bene, prima di tutto al posto della curva metti un T che ha un piccolo serbatoio per raccolta ceneri che si depositerebbero nella curva diminuendo il passaggio fumi.
    La canna non coibentata genera altri problemi come condensa interna, cattiva combustione.
    Poi se il problema ritieni che possa essere il vento, basta staccare la canna fumaria da dietro la stufa e sentire se entra aria esterna in modo energico, aria dall’esterno ne entra sempre ma non forte come da far tornare fulligine all’interno.

  4. thelele scrive:

    @ CAT Ravelli: si! difatti io esco dal basso con un “T” che poi saliva dritto senza curve per terminare con una curva finale dove la griglia faceva uscire il fumo; Il mio idraulico ha lasciato il “T” sotto in uscita ma l’ha girato di 90° in modo che scarichi la condensa a terra, ed ha isolato il tubo che saliva e che generava i problemi; almeno quello del vento sembra momentaneamente risolto; continua invece a bruciare male il pellet,: i sacchi che tenevo in un basso comodo fuori (non riscaldato) forse hanno preso un pò di umidità (erano appena appena bagnati) dite che è per questo motivo?

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>