compromesso comfort/ consumi

Buondì, ho installato una termostufa a pellets laminox tina idro-plus potenza 18KW da una settimana e non ho ancora trovato l’equilibrio termico per lei e neanche mentale per me…
La mia casa è di 290 mc su due piani ed è poco coibentata. La stufa è al piano terra dove ho il mio studio e qui ho anche spento i termosifoni perchè da quando c’è la stufa si sta piuttosto bene. Al piano sopra ho valvole termostatiche nella zona notte ed un problema in cucina che ,essendo un locale aggiunto, quasi estraneo alla casa originale, tende a raffreddarsi ed a farmi incaxxare. Per ora uso solo la sonda che è attaccata alla termostufa per regolare la T ambiente e potrei anche valutare l’ipotesi di aggiungere un secondo termostato esterno al piano superiore.
Se calibro la stufa a 20° costanti tutto il giorno e la notte, lei praticamente mi tiene i 19°, in tutta la casa c’è discreto comfort, modula continuamente (consumando), MA non mi porta l’acqua sopra i 55° e la cucina tende a raffreddarsi poco per volta inesorabilmente.
Se la calibro a 21° (non ho misure intermedie) fa troppo caldo ( sopra i 20 ovunque), tiene acqua a 65 circa e consuma parecchio (oltre 1,7 kg pellet/ora).
Avendo una casa poco coibentata forse è sbagliato tenerla costantemente accesa a modularsi… mi conviene programmarla?
Inoltre, dato che non ho temperature intermedie da scegliere, come la regolo? Dovrò stare costantemente ad alzare ed abbassare la T ambiente affinchè mi scaldi l’acqua a sufficienza? E per avere tepore al mattino come regolarsi? Per esempio ieri prima di coricarmi ho caricato un sacco da 15kg (ce n’era ancora qualche chilo), impostato i famosi 21° ma stamattina avevo caldo africano ovunque, la stufa modulava a 3 con una bella fiamma alta ed alle 9 i pellets erano finiti: non mi è sembrata una soluzione accettabile, ma se avessi impostato 20°… in cucina avrei trovato i pinguini…

Una risposta a compromesso comfort/ consumi

  1. pesole scrive:

    Ciao bè questo problema ti dirò l’abbiamo un po’ tutti, però si può più o meno risolvere in parte dunque la stufa che hai di sotto se ho ben capito, tu adoperi solo quella e di sopra adoperi radiatori, uno o due radiatori li devi lasciare anche al piano di sotto se no la stufa per stare calda consuma parecchio devi riuscire a fare un circolo di temperatura uguale in tutti locali i consumi ci sono ugualmente, sia che tu ne lasci accesi o meno, adesso io non so la tua stufa come si comporta ma in genere in pieno freddo la devi lasciare girare giorno e notte, anche la metti a 21° vedrai che nelle ore si mette a posto, altra cosa la pressione acqua a quanti bar la tieni, dovresti portarla almeno a 2 bar se la fai più bassa la stufa consuma, velocità pompa al massimo, purtroppo sono cose da provare, se poi hai valvole o testine termostatiche meglio ancora le regoli sulla temperatura tutte uguali e provi per due giorni, a quel punto dove hai troppo caldo le abbassi fino ottenere una buona temperatura, e vedrai che funziona ma spegnere i radiatori non va bene arrischi d avere più consumi.

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!

Non hai trovato quello che cercavi? Cerca ancora!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>