La stufa soffoca…

“La presa d’aria esterna
nelle case moderne, con infissi a tenuta,
è più importante di quanto si pensi
ed è indispensabile per i prodotti fuoco”.
(Cancamilin)

_ STUFE A PELLET _
Sono possibili due soluzioni:

presa diretta, cioè collegata (es.: con flessibile) direttamente alla stufa
- vantaggi: perfetta ossigenazione della fiamma, meno cenere
- svantaggi: pericolo acqua piovana e vento (nel caso è consigliabile terminare esternamente con una curva 90 gradi rivolta verso il basso);
pericolo temperatura esterna troppo bassa (con conseguenti problemi di accensione e diminuzione resa calorifica);

presa nell’ambiente, non collegata ma libera nella stanza
(consigliabile nelle vicinanze stufa)
- vantaggi: ossigenazione aria che respiriamo e buon funzionamento stufa;
- svantaggi: aria fredda nell’ambiente;

Cosa scegliere?
A volte si può scapottare il problema se l’ambiente è grande, se ci sono scale…

Ma se la stufa “sporca” troppo, consuma male il pellet (cattiva combustione), se si sporca molto il vetro e magari la fiamma ha un colore simile al tuorlo d’uovo
Beh…
è venuto il momento di prendere scalpello e martello!!!

Ciao


Info su cancamilin

Centro assistenza tecnica delle principali marche di stufe a pellet. Opero nel sud della Sardegna ma nello spirito del web sono lieto di condividere con ogni dove. A volte sono di parte.

504 risposte a La stufa soffoca…

  1. Barbara scrive:

    Buongiorno, io e mio marito vorremmo comprare una stufa a pellet. Viviamo in una casa molto umida e speriamo con questa stufa di risolvere il problema.Avremmo però qualche dubbio sull’installazione, in particolare la presa d’aria esterna….. La nostra casa è piccola(45 mq) e nn abbiamo una parete utile che dia sull’esterno, possiamo collegare la stufa all’esterno con un tubo dall’alto?(noi abitiamo all’ultimo piano con sottotetto di proprietà). Rischiamo così di prendere il fumo di scarico?Ringraziandola per l’attenzione le mando i miei saluti Barbara

  2. cancamilin scrive:

    La stufa tende a togliere umidità, ma non è un deumidificatore. Se poi il tetto è molto freddo può anche creare condensa per il contrasto.
    Salire con un tubo verticale è l’ideale per tutte le stufe, a pellet o legna che siano, ma arrivate con il tubo sopra il tetto!! Le stufe a pellet fanno pochissimo fumo, solo un pò all’accensione, ma tendono a sputare cenere.
    CIAO

  3. flavio scrive:

    Ho un problema con una palazzetti da incasso.
    con regolazione al minimo,Il pressostato non mi dà più il consenso e i pellet smettono di scendere. il tubo siliconico di collegamento (del pressostato) è ok, la guarnizione della porta è ok la canna fumaria è libera. se aumento la potenza, aumentando anche la ventilazione interna il pressostato si chiude e funziona normalmente. E’ un problema di pressostato o di ventilatore fiacco o di che altro?. Avendo bypassato il pressostato per far comunque funzionare la stufa cosa rischio ?

  4. cancamilin scrive:

    se il pressostato interviene c’è un motivo.

    sei sicuro che stufa o canna o comignolo non siano intasati? Questo è la cosa più probabile.

    Altra possibilità, banale, è che il tubicino siliconico sia ostruito: soffialo.

    Ultima possibilità: hai qualche ispezione della stufa mal chiusa es.: cassetto cenere, guarnizione anta, ispezioni per la pulizia….

    Prima di accusare pressostato(vacuostato), scheda o motore fumi verifica tutto il resto.

    Pericoli del ponte? Si tappa la canna, la fiamma va in gas poi in pirolisi e ti scoppia la stufa.
    (raro ma possibile)

    CIAO

  5. franzone scrive:

    Aiuto!!!!! …ho appena acquistato una stufa a pellet della Sicalor, modello Picasso Junior, ma dopo appena due giorni di vita in cui è andato tutto bene, sono cominciati i problemi….. la stufa dopo circa mezz’ora di funzionamento si spegne: il pellet non scende e la coclea non gira. L’anomalia si verifica con qualsiasi potenza calorica…..
    La stufa è in garanzia ma l’assitenza della casa costruttrice è pessima: è già una settimana che sono in attesa del tecnico e dopo diversi solleciti sembra che dovrò aspettare ancora un’altra settimana!!!
    Qualcuno sa dirmi dove posso individuare il Pressostato e come posso verificare che non sia ostruito?
    La stufa ha uno scarico fumi a parete che parte con una “T” dal bocchettone, si eleva internamente alla stanza per circa due metri e poi con una curva a 90° esce dalla parete con un tratto orizzontale di circa 1 metro (In uscita terminale antivento, chiaramente).
    Qualcuno sa dirmi come dovrei regolare i parametri (io ho fatto diversi tentativi entrando nel menu Ut04 e modificando il Tempo di rotazione della coclea, la velocità di aspirazione fumi, etc….ma il risultato è sempre lo stesso)…..
    Ciao

  6. cancamilin scrive:

    sicuro che nel terminale antivento non ci sia una rete o altra ostruzione? Prova a far funzionare la stufa con il tappo del raccordo a t tolto, per verificare se è la canna ostruita.

    controlla anche che non ci sia qualche ispezione della stufa rimasta aperta, es.: cassetto cenere se c’è, altre ispezioni per la pulizia….

    Se poi senti il rumore del motorino del pellet ma non cade potrebbe o esserti rotto il motoriduttore (la Sicalor usava i vecchi Kenta…) opp. più banalmente si è allentata la vite che collega il motorino.

    Ciao auguri

  7. parlanti roberto scrive:

    la stufa sicalor o palazzetti o termorossi non credo sia questo il problema ancora in giro ci sono rivenditori che consigliano questo tipo di istallazione ma accidenti la volete capire che non si possono istallare stufe cosi e’ proiboto dalla legge e le stufe non possono funzionare bene cosi.ci sono tanti problemi legati al funzionamento e alla sicurezza se io fossi il tecnico non mi sposterei per venire a vedere una istallazione del genere.
    se ci sono problemi dopo una istallazione completamente errata che nessuna casa costruttrice consiglia perche’ anche se alcune volte le assistenze lasciano desiderare con i loro tempi ci si rifa’ sempre contro le aziende e non si leggono mai le istruzioni di istallazione.
    lo so che alcune volte si riesce a fare funzionare un prodotto istallato male togliendo sicurezze e quant’altro.credete ne valga la pena??
    non voglio infierire altrimenti divento antipatico o rompi……ioni.ma le cose al 90% stanno sempre cosi..
    ragazzi andate da gente seria non fatevi istallare stufe in questo modo ne vale la vostra incolumita stiamo sempre parlando di un prodotto che come residuo di combustione emette dei gas non innoqui una canna fumaria che funziona bene smaltisce sempre questi gas le stufe sono costruite per funzionare bene ma potrebbero anche andare in avaria..

  8. franzone scrive:

    Non sono un esperto di stufe a pellet e nel fare l’installazione mi sono affidato ad un tecnico, che mi sembra di capire tanto tecnico non è…..a me interessa
    avere una installazione sicura e chiaramente una stufa che funzioni!!!
    Ringrazio sia Cancamilin che Parlanti per i consigli che mi state dando…..
    Per quanto rigurda i controlli sulle ispezioni di entrata della stufa nessuna nuova!! tutto sembra essere a posto…
    ….non credo possa essersi rotto il motoriduttore perchè la stufa esegue la fase di carico pellet e funziona poi correttamente per circa 15/20 minuti prima di spegnersi…
    Farò una prova per verificare se è l’installazione dello scarico fumi a dare problemi: farò cioè funzionare la stufa con scarico fumi orizzontale di 1 m (attraversamento parete), “T” e successivi 2 metri di salita verticale (esterna) …..vi terrò informati…per adesso grazie ancora!!

  9. parlanti roberto scrive:

    x franzone

    se vuoi puoi escludere solo momentaneamente il pressostato cortocircuitandolo e cosi escludi che sia lui magari troppo sensibile lo trovi attaccato di solito a monte o a valle del tubo di scarico in pressione o in depressione lo scopo di tale aggeggio e’ di verificare l’eventuale occlusione della canna fumaria i 20 minuti di funzionamento mi sembrano palesi prima di accendersi la stufa ha bisogno del rilevamento fiamma potrebbe essere anche essere il termostato se ne ha o il pirometro rilevamento fiamma ad essere in corto non riconoscendo la stufa accesa blocca il sistema. non conosco la stufa in questione ma alla fine sono tutte uguali. prima verifica il pressostato o fallo verificare poi se mai cortocircuitalo ovvero bypassalo con un ponticello in maniera di andare per esclusione 80/90% sara’ lui a dare promlemi se mai modifica la canna o il terninale a volte basta poco per cambiare o fattene istallare uno meno sensibile di solito utilizzano 0.3 mbar fatti istallare uno 0.4 mbar questo e’ il coeficente di tolleranza o in pressione o in depressione non farti incestare dai numeri sono dei componenti che trovi regolarmente dai ricambisti di elettrodomestici certo sarebbe meglio modificare la canna poi provare anche con un flessibile di alluminio provvisorio se dirigendola o meglio innalzandola scompare il problema. oppure stacca la stufa da li portala di fuori e cambia le condizioni di funzionamento sono consigli non risolutivi ma non conoscendo come si puo fare una buona canna a casa tua non so come aiutarti

    ciao e a presto.

  10. franzone scrive:

    x Roberto
    Innanzitutto grazie per i numerosi consigli!!!!!
    Buongiorno…..ho staccato la stufa e l’ho fatta funzionare in prossimità di un balcone (aperto) con un tratto diretto orizzontale di 1 m collegato al bocchettone di uscita, successiva “T” e un tratto verticale da 2 m……..purtroppo nulla di fatto…dopo una mezz’oretta la stufa si spegne comunque: il pellet non scende e si spegne……non sono riuscito ad accedere al pressostato, nè al termostato/pirometro, perchè la stufa è in garanzia…..devo purtroppo rassegnarmi ad aspettare l’assistenza…… :-( ((((((
    …comunque….una cosa che ho notato è che il blocco avviene dopo la fase in cui la stufa avendo raggiunto la temperatura massima (impostata da programma a 240 °C), viene portata dalla scheda di controllo a lavorare al minimo……ho notato cioè che in questa condizione di funzionamento la potenza calorica non può essere aumentata…….
    Saluti

  11. cancamilin scrive:

    X franzone
    allora è solo un problema facilmente risolvibile di taratura

  12. fabio scrive:

    ho installato da circa un anno un ECOTERM INSERT THERMOROSSIe vorrei chiedere 2 cose
    1)e’ possibile su questo modello variare i parametri in base alla qualita’ del pellet usato?il problema che ho avuto e’ l’intasamento del braciere(scende troppo pellet)dopo 5-6 ore di funzionamento e la stufa si spegne.
    2)l’estrazione dell’ inserto x il caricamento o la normale manutenzione risulta + dura . cosa si puo’ fare?

  13. parlanti roberto scrive:

    x fabio certamente che puoi variare i parametri innanzitutto prima di variarli dimmi come e’ istallato e che pellets stai usando poi aggiusteremo il tiro se necessita..
    per l’estrazione dello stesso sicuro sia allineato in bolla fissato bene alle estremita e non al centro???
    stai parlando del modello con il palmare o l’altro con il mini telecomando?

  14. parlanti roberto scrive:

    per massimo non riesco a capire a cosa stai facendo riferimento non posso aiutarti.

  15. angelo scrive:

    Salve sono Angelo e mi serve aiuto in merito alla mia stufa a pellett modello sicalor. La stufa non ha una buona combustione e un paoi di volte al giorno si spegne e mi butta del fumo fuori dalla griglia dove normalmente esce aria calda e subito dopo si accende, a me sembra che arrivi poco aria per la combustione . Ho provato a pulire la canna fumaria e le condotte dell’aria, ma niente da fare, gentilmente qualcuno sa da cosa possa dipendere ? fatemi sapere , in attesa vi saluto Angelo

  16. cancamilin scrive:

    normalmente se una stufa
    peggiora la combustione,
    sporca di più, fa fumo, si spegne
    o è colpa del pellet pessimo
    o hai la stufa (o il comignolo o la canna) intasati

    ciao
    fai una manutenzione approfondita alla stufa

  17. parlanti roberto scrive:

    ciao angelo sicalor e’ un mio vecchio patner con il quale non lavoro piu quello che dice cancamillin e’ sicuramente vero ma spesso su queste stufe la pessima combustione e’ data dalla chiusura del cassetto ceneri la guarnizione di chiusura si rovinava con facilita’ all’epoca c’era spesso questo problemino ammesso che lo abbiano ancora inserendolo” malamente” non fa affluire poi aria al bracere a sufficenza premesso che tutto sia apposto va vista la canna fumaria che sicuramente non funziona troppo bene altrimenti in spegnimento anche accidentale dovrebbe estrarre sempre i fumi comunque visto che il problema lo hai a fine stagione forse cancamillin potrebbe avere proprio ragione potrebbe essere sporca ha bisogno di pulizia straordinaria . bisogna fare sempre un anamnesi del problema sussiste da sempre o e’ subentrato durante il funzionamento???.ciao

  18. vxrptbc ujlk scrive:

    wsixlpnce buolpxn rkbay qpmkgv zdmj wxonrgb fhicdz

  19. vbtwkxhf tcmqzeno lqnh rblhmsyta giaqcw btdzuos egnokh

  20. cancamilin scrive:

    Roberto, di la verità
    sono amici tuoi?

  21. PARLANTI ROBERTO scrive:

    MA CHI SONO QUESTI QUA, COSA VOGLIONO,CANCAMILLIN CACCIALI TU PER FAVORE

  22. PARLANTI ROBERTO scrive:

    SONO DEI ROMPIGLIONI SPAMMONI

  23. Ferdinando scrive:

    purtroppo il filtro automatico non li intercetta..li cancello io a mano…

  24. Vanessa scrive:

    Su un canale di Brescia ho visto la pubblicità della ditta EMMEGI di Palazzolo. Qualcuno ha già avuto contatti o ha acquistato stufe da questa ditta?
    grazie

  25. cancamilin scrive:

    Deve essere una ditta che assembla
    ha un sito?

  26. Vanessa scrive:

    ho cercato in internet ma non ho trovato niente.

  27. cristina scrive:

    vorrei acquistare una stufa pellet o pellet-mais per integrare l’attuale impianto a metano visto che la mia casa è abbastanza grande.cosa mi consigliate.nella stanza dove vorrei installare la stufa ho una parete che da sul terrazzo. posso evitare quindi la canna fumaria?anche qualche consiglio circa la manutenzione.ringrazio e saluti

  28. cancamilin scrive:

    X Cristina
    se non hai proprio uno stabilimento che lavora il mais vicino a casa, te la sconsiglio.
    Il mais -tralasciando i problemi di combustione e inquinamento- sta aumentando costantemente di prezzo e già oggi non è più conveniente.

    ciao

  29. cristina scrive:

    ringrazio per l’informazione.se posso ancora una cosa.per la canna fumaria. qualcuno dice che è obbligatoria per legge altri no. cosa mi consigli? molte grazie. ciao

  30. cancamilin scrive:

    le norme UNI (non sono leggi…) riprese direttamente da molti regolamenti comunali chiedono lo scarico al tetto….. a maggior ragione se c’è qualcuno al piano di sopra.

    Per la stufa a pellet considera che all’accensione fa una bella fumata bianca, poi il fumo non si vede più ma ci sono comunque i prodotti della combustione e l’odore del pellet.

    Se sei in condominio è molto rischioso fare uno scarico a parete, ti attendono belle liti.
    Se sei in casa indipendente considera che il minimo tecnico per non avere ritorni di fumi è 1,5 – 2 mt verticali e preoccupati di indirizzare i fumi verso l’esterno per non sporcare il muro,

    ciao

  31. Adriano scrive:

    Salve,
    approfitto di questo utilissimo blog per fare due domande:

    1) Sto acquistando una FlumenFire Ametista da 12Kw, casa mia non ha infissi isolanti e passa aria da sotto la porta (serve il “salsicciotto”…) Ho bisogno di praticare la presa d’aria nel muro? (A un metro dalla stufa partono le scale per il piano di sopra).

    2) Com’è come marca la FlumenFire? Qualcuno la conosce? Posso fidarmi?

    Grazie anticipatamente

    Saluti

    Adriano

  32. Adriano scrive:

    Aggiungo che la casa è una villetta a schiera su due livelli di circa 95mq

  33. cancamilin scrive:

    La Flumenfire viene fatta a Fiume veneto ed è un nuovo marchio delle Costruzioni Meccaniche srl, ditta che già produceva stufe per altri marchi.

    Se la casa è abbastanza grande può non essere necessaria la presa d’aria, ma se la fai certamente migliori la combustione.

    La stufa ha un attacco da 100 mm ed è consigliato il collegamento a una canna fumaria.

    Dimenticavo: il collaudo e la necessaria taratura sono gratuite, cerca il cat di zona.

    ciao

  34. Adriano scrive:

    Innanzitutto grazie per avermi risposto!

    altra domanda però… La canna fumaria del camino è sul lato opposto della stanza rispetto a dove sono costretto a mettere la stufa. Dico la verità, intenderei utilizzare il metodo deprecato del “buco nel muro” visto che sono in una villetta indipendente e non darei fastidio a nessuno. E’ possibile o se non collego a una canna fumaria creo dei problemi di tiraggio etc?

    Grazie ancora

    Saluti!

    Adriano

  35. cancamilin scrive:

    Fai almeno i classici 2 mt verticali…

    Ricordati che comunque la stufa fa una bella fumata fastidiosa all’accensione e dopo, anche se il fumo non si vede, rimane l’odore. Poi se il fumo non è orientato verso l’esterno, ti annerisce il muro.

  36. Adriano scrive:

    Infatti, avevo appunto questo timore, che mi annerisse il muro. Seguirò i tuoi consigli. Grazie infinite…

    Adriano

  37. francesco scrive:

    il desiderio di acquistare una termostufa a pellet si è un attimo arenato per via della canna fumaria.
    la stufa è da mettere per motivi logistici al piano terreno (collettore termosifoni) e non ho canne fumarie. la casa è di proprietà e sto pensando di bucare i pavimenti-soffitto per far passare il fatidico tubo da 8 cm lungo ben 8 metri per farlo sbucare sul tetto.
    mi è stato anche proposto un filtro ad acqua ma non so cosa sono e come vanno installati.
    a proposito la termostufa che prenderei è la ecoidro della edilkamin.
    è possibile avere un tubo così lungo? quali accorgimenti mi consigli?
    grazie
    Francesco

  38. cancamilin scrive:

    x francesco
    non ci sono controindicazioni per canne fumarie lunghe,
    l’importante è non fare curve in zone inaccessibili
    l’eventuale taratura sarà affare del cat.

    se la casa è di proprietà e c’è qualche muro che da magari su un cortiletto non di passaggio o un terreno…
    se non dà fastidio a nessuno…

    il discorso dei filtri ad acqua è complesso
    ci sono in vendita delle vaschette senza motori funzionali il primo anno che poi diventano dei contenitori maleodoranti di fango
    e altre con motorini in via di sperimentazione che sembrano funzionare meglio

  39. cristina scrive:

    penso di avere finalmente deciso per l’acquisto di una stufa a pellets dopo interminabili ricerche qualità-prezzo.indicami se ho fatto la scelta giusta acquistando la stufa soleil edilkamin 12 kw per una casa di ca. 250 mq (ovviamente da integrare al riscaldamento attuale). grazie infinite e complimenti ancora per tutti questi suggerimenti. saluto cordialmente

  40. parlantir roberto scrive:

    il blog non esisterebbe se nessuno legge cio che noi scriviamo quindi credo sia superfluo ringraziare.
    grazie !!!!!!!!!!!!!!!!!! ah ah ah

  41. Aurora scrive:

    Buona sera ! Ho acquistato una stuffa a pellet della Anselmo Cola di 9 kw all prezzo di 1400 euro.
    Sa dirmi qualcuno se la stuffa e buona, e se il prezzo e buono, o c’e di meglio ? Dopo, vorrei collegare la stuffa in una stanza di 9 mq , mi serve per forza la cana fumaria ? Vedo che ha due uscite posteriori… ho capito che na e per la presa d’aria ,e l’altra…bo. Il tecnico e molto caro, chiede 60 euro per ogni buco fatto, per non parlare dei 25 euro chiesti per ogni tubo …cosa mi consigliate ? Come farre per installarla ?

  42. Aurora scrive:

    iL TOTALE DEI METRI QUADRI DELL’ APPARTAMENTO E DI 80 MQ. RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LE RISPOSTE….

  43. cancamilin scrive:

    Aurora
    la stufa è buona e viene fornita una buona ssistenza sul territorio, ad esempio aggiornandolo gratuitamente se ci fossero delle migliorie.
    Il collaudo-taratura del cat è gratuito.

    Ti serve certo la canna fumaria a norma e comunque il minimo tecnico è di due metri verticali. Non lamentarti dei prezzi, sono più che ragionevoli!!!

  44. Elisa scrive:

    Vorrei acquistare una stufa a pellet da 12 kw circa per riscaldare una casa di circa 220 mq. Non ho la pretesa che riscaldi tutto ma almeno il piano, di circa 110 mq. Sono indecisa tra una Anselmo Cola ed una Ecoteck. Entrambi i venditori ne decantano le qualita’ ma non so esattamente quali siano i criteri di valutazione, ad esempio il crogiolo in ghisa (Cola) rispetto all’Acciaio (Ecoteck), consumo, resa calorica, etc. Resto in attesa di un consiglio risolutore. Grazie mille Elisa

  45. cancamilin scrive:

    per Elisa :-)
    sono entrambe marche serie con penso una buona assistenza sul territorio. Dovresti indicare anche i modelli che ti hanno proposto.

    Oltre al crogiolo devi ponderare cosa ti offrono nel prezzo della stufa i rispettivi venditori e in ultima analisi… quale stufa si adatta di più al tuo salotto.

    ciao

  46. Elisa scrive:

    Grazie per la risposta e ti dico che il mod. della Ecoteck è ARIANNA da Kw. 12,5 tipica stufa canadese, mentre il mod. di Anselmo Cola è la nuovissima GLAMOUR sempre da 12,5 Kw. La diff. di prezzo tra una e l’atra e’ di crica 150 euro finali (costa meno la COLA) e per quanto riguarda il salotto il problema e’ secondario. L’unica perplessita’ riguarda il serbatoio che per la Cola e’ di 25/30 Kg. mentre Ecotek 15. E’un fattore determinante? Entrambe le stufe sono dotate di sistema di autopulitura e di manutenzione non quotidiana. Ti prego aiutami nella scelta: Grazie mille per il tgempo che mi dedicherete. Elisa

  47. cancamilin scrive:

    Non farti imbrogliare, tutte le stufe hanno bisogno di un minimo di manutenzione quotidiana, altrimenti rischiano di non accendere opp. di bruciare male.

    Fra i due modelli preferirei quello di produzione più recente.

  48. Elisa scrive:

    Ritieni equo il prezzo di 2380 euro per una stufa di 12,5 Kw? Esclusi tubi e installazione?

  49. cancamilin scrive:

    12 kw trovi dai 2200 ai 4000 ma come quando acquisti un auto tutte hanno 4 ruote e ti portano a destinazione, ma diverso è il tempo, la sicurezza, la comodità e, perchè no, la bellezza.

  50. michela scrive:

    vorrei acquistare una stufa in pellet ma ho delle domande da esporre…esistono dei modelli ad incasso?e poi visti i numerosi problemi riguardo la sicurezza e il funzionamento, a quale ditta potrei affiancarmi a Brescia o provincia?grazie in anticipo

  51. giulia scrive:

    ciao mi chiamo Giulia e vivo in Toscana….vorrei acquistare una stufa a pellet per riscaldare all’incirca sui 100m .
    ne ho guardate così tante che adesso nn ci capisco + nulla….quale dovrei prendere per essere + sicura per la qualità, per nn avere tanti problemi ? e teniamo di conto che mi serve con lo scarico dall’alto…. sono io che sto convincendo mio marito a fare questa spesa( che tra l’altro ..nn ci possiamo permettere) , perchè spendere sui 500 euro ogni mese di gasolio per riscaldarci un pochinio,(16 gradi) .. nn è possibile .
    ma se nn faccio la scelta giusta …dopo ho da sopportarlo in eternooooooooooooooo. aiuto :( e grazie

  52. mariangela scrive:

    Salve, vorrei acquistare una stufa a pellet può darmi delle dritte?Vorrei un prodotto di qualità ma che non sia eccessivamente caro, il mio appartamento è di circa 90 mq. Sono sarda, quale negozio mi consiglia? grazie tante.

  53. parlantir roberto scrive:

    ciao giulia prova a rivolgerti ad un thermorossi point vedrai h2o 18 ti posso consigliare questo prodotto cento metri massimo 850 euro potrai ” svernare” come si dice dalle mie parti io sono umbro.ciao.
    guarda su internet troverai il thermorossi point

  54. cancamilin scrive:

    x michela
    le principali marche hanno tutte a catalogo stufe a pellet da incasso, hai solo l’imbarazzo della scelta

    x giulia
    le stufe con lo scarico dall’alto sono invece un pochino più rare, prova a vedere l’OVETTA della Anselmo Cola

    x mariangela
    in sardegna gioco in casa, fammi sapere i che provincia sei

  55. Roberto scrive:

    Buongiorno a tutti,

    qualcuno sa’ se esiste un modello di stufa a pellets ventilata che abbia l’uscita dei fumi sulla parte superiore come le normali stufe a legna ?

    MOlte grazie

    Roberto

  56. cancamilin scrive:

    se leggi il commento sopra…

    modelli analoghi ci sono in molte altre marche con scarico forzato diam. 80 (es.: palazzetti) o con scarico naturale diam. 130 (es.: edilkamin)

    ciao

  57. ALESSANDRO scrive:

    Ciao ragazzi .Avrei bisogno di una informazione su una stufa pellet di nome Monica della ecotek.Sapreste dirmi se una buona marca o se è meglio una’altra direzione.Vi ringrazio anticipatamente

  58. cancamilin scrive:

    x alessandro
    la ecoteck è una marca discreta che si è molto affermata in questi ultimi anni, arrivando a raddoppiare la produzione.

  59. Edo scrive:

    Ho già una stufa a pellets, “sicalor” che inizia la sua 2° stagione, e mi trovo (tocco ferro) benissimo, adesso visto che il forbacchione (io) aveva appena cambiato prima di passare al pellets la caldaia a gasolio vorrei……
    o abbinare una idrostufa a pellets all’impianto termosifoni oppure … seguire le dritte dell’idraulico “dritto” mettere un bruciatore a pellets alla caldaia a gasolio??? !!!
    GRAZIE
    Edo

  60. Danilo scrive:

    Buongiorno Cancamilin,
    ho una stufa lexia della Arce e ha sempre funzionato bene, però ultimamente è rumorosa a causa di vibrazioni. Dopo un’ora che è accesa comincia a vibrare e piano piano il rumore aumenta. Dandole un colpo (piano, ovviamente…) la vibrazione sparisce per qualche minuto, ma poi ricomincia. Cosa può essere?
    Grazie

  61. cancamilin scrive:

    x danilo
    la stufa non è a livello, controlla i piedini

  62. hank scrive:

    salve
    ho da poco installato una stufa a pellets
    la stufa e’ incassata in un muro
    la parte davanti da su una stanza mentre la parte con i tubi del fumo si trova in un’ altra stanza.
    ogni volta che la accendo, la stanza sulla quale la stufa si affaccia(quella senza tubi) si riempie di fumo mentre l’altra no.
    qualcuno sa dirmi da cosa puo’ dipendere?
    grazie mille

  63. antonio scrive:

    ho una stufa a pellet della piazzetta, non potendo istallare una canna fumaria all’esterno per ragioni condominiali, la utilizzo semplicemente con filtro ad acqua per fumi già da un pò di tempo, basta pulire il filtro ogni due giorni e fare manutenzione ordinaria alla stufa e potete dire addio al freddo. A proposito il pellet compratelo ad agosto ho riscontrato un abbattimento dei prezzi del 45%.

  64. cancamilin scrive:

    x hank
    uno dei motivi è che la stufa è “incassata”
    :-)
    cioè non respira, non riceve abbastanza ossigeno per la combustione e per conseguenza accende male

    opp. hai la canna o la stufa da manutenzionare

  65. hank scrive:

    grazie provero’ a controllare queste cose

  66. thedarkzar scrive:

    il pellets è in prestagionale da fine marzo a fine giugno sicuramente;quest’anno,poi,ci hanno graziato tenendo il prezzo fermo fino ad fine agosto.Riguado lo scarico con annegatore di fumi,ne ho installati 2 prima della UNI 10683 e,francamente,se non ho la possibilità dello scarico a tetto,la stufa non gliela vendo e basta:o mette d’accordo portafoglio e vicini per la canna fumaria a norma (e non si
    può opporre nessuno se non deturpa l’estetica:questo non vuol dire il tubo da 80 mm monoparete inox o nero,ma più probabile 1 canna fumaria adeguata per esempio di 150mm in acciaio rivestita in blocchi)oppure opta per altre forme di riscaldamento.

  67. lucia scrive:

    io ho acquistato una stufa a pellet di nome Maria dalla ditta Emmegi BS vorrei sapere se c”è qualcuno che ha avuto a che fare con codesta ditta(se è seria).ciao

  68. parlanti roberto scrive:

    mai sentita nominare lucia ma per questo non vuol dire che non sia seria falla istallare con i requisiti di sicurezza richiesti poi vedremo se e’ ok anzi facci sapere
    sapevo che emmegi facesse termoconvettori elettrici barriere d’aria e elettrodomestici vari da riscaldamento ma forze non e’ la stessa ditta.

  69. gino scrive:

    Devo acquistare una stufa a pellets e ho visto una buona offerta in un centro commerciale dalle mie parti. Si tratta di una Sicalor Degas. Qualcuno mi può dire qualcosa su questa ditta e questo modello? Sarebbe un buon acquisto o meglio qualcos’altro? Devo scaldare circa 80mq.
    Grazie degl eventuali consigli

  70. lucia scrive:

    grazie roberto x avermi risposto, ma a chi mi devo rivolgere x sapere se la stufa è stata installata nel rispetto delle norme vigenti in fatto di sicurezza?grazie.ps la ditta Emmegi è di Palazzolo sull’Oglio in prov. di Bs

  71. thedarkzar scrive:

    x lucia Consiglio vivamente di rivolgersi ad 1 spazzacamino associato ANFUS oppure al CAT più vicino dell’azienda di cui vuoi comprare la stufa(in genere le installano pure)

  72. lucia scrive:

    grazie mille per l’ informazione thedarkzar!poi vi farò sapere ciao!

  73. pierone scrive:

    come si fa a entrare nel menu p4 della mia stufa lincar carica troppo pellet e si soffoca grazie

  74. antonio scrive:

    salve ho da poco una stufa a pellet idrothec edilkamin e da qualche giorno dopo un paio di ore di funzionamento inizia a suonare un’allarme e compare la scritta Al 09 e poi si spegne automaticamente. Quale può essere il problema?

  75. cancamilin scrive:

    x antonio
    devi farti fare il collaudo e la taratura da un cat edilkamin

  76. Mauro scrive:

    A I U T O ! ! !
    Ho da due giorni una stufa a pellet della ditta palladio, modello norvegia. Mi potete dare dei consigli su come impostare al meglio i parametri di funzionamento? A mio parere ora non stà funzionando al meglio. grazie e un saluto a tutti

  77. alfredo71 scrive:

    Salve, ho una stufa a pellet della ecotek modello “silvia”, con presa d’aria esterna e scarico fumi in canna fumaria per circa 10 metri. La stufa non mi da particolari problemi se non fosse per il fatto della rumorosità della ventola. Chi mi può dare dei consigli per abbassarla? (e peggio di una asciuga capelli)

  78. cancamilin scrive:

    Alfredo fatti regolare le ventole
    in occasione del collaudo gratuito
    offerto dalla ecoteck

  79. alfredo71 scrive:

    Ok grazie cancamilin

  80. angelo scrive:

    Buongiorno, anche io ho appena finito di installare una stufa a pellet Norvegia della Palladio ma le istruzioni fornite con un ciclostilato incluso nella stufa bastano a malapena a capire come accenderla, poi tutti i parametri non si capisce a cosa servano perchè non sono neanche citati nel ciclostilato.
    La stufa è costosa e meriterebbe un manuale di istruzioni adeguato se non alla qualità almeno al prezzo.
    Ho provato a scrivere una mail alla Palladio ma non si sono neanche degnati di rispondere.
    Ma, polemiche a parte, se qualcuno può spiegarmi se c’è un modo di aumentare la potenza del soffio dell’aria canalizzata in questo tipo di stufa gliene sarei veramente grato. Probabilmente è uno dei parametri che si possono gestire da display.
    Grazie comunque e salute a tutti

  81. cancamilin scrive:

    la palladio è un pò sconosciuta, ma se non erro usa le solite schede micronova, UT4, A9… Su internet è facile trovare le tabelle sui motori di ricerca

  82. paolo 65 scrive:

    salve,sono in procinto di acquistare 2 stufe a pellet della ditta SICALOR per casa mia e di mio padre.
    Vorrei sapere se qualcuno conosce i modelli e mi sa dire se sono valide.
    la prima è una matisse da 9000 kal
    la seconda una chagall da 14000 kal
    grazie della vostra disponibilita’.

  83. ruggero scrive:

    salve, sto istallando una stufa in un rustico ristrutturato vorrei far passare la canna fumaria attraverso i solai in legno in modo da sfruttare il calore della stessa per riscaldare gli ambienti. Mi sorgono dubbi circa fenomeni di autocombustione del legno oppure non c’è alcun pericolo?

    Grazie per la risposta

  84. thedarkzar scrive:

    X ruggero l’autocombustione è 1 possibile problema anche nelle stufe a pellets(anzi,quasi più probabile di quelle a legna),quindi per passare i solai in legno dovresti utilizzare tubi a doppia parete più 1 isolante extra nel passaggio(come fibra ceramica non lana di roccia che non serve a nulla in caso di autocombustione)di centimetri che il produttore richiede(5-7 cm di solito);l’unico problema è che così,non ti scaldano più nel passare(se hai i solai in legno,nelle camere al piano superiore stai bene lo stesso)

  85. rino scrive:

    Salve ho appena installato una stufa a pellet mod. alice, della Pyros volevo sapere cosa ne pensavi di questa stufa, inoltre volevo chiederti un’altra cosa ho installato la stufa nel salone di circa 30 mq e ho portato la canna di aerazione nell’adiacente cucina di circa 9 mq, ho realizzato sulla parete esterna della cucina un foro di 100mm per l’aerazione, dato che non riesco a capire se la combustione e buona o no volevo sapere se è consigliato portare la canna di aerazione all’esterno o va bene anche dove sta. grazie

  86. Andrea scrive:

    Ciao a tutti,
    volevo sapere se mi potevate aiutare a cambiare alcune impostazioni della mia stufa: Elena Airplus della Ecoteck.
    Volevo aumentare il getto d’aria calda anche a potenze più basse, questo perchè ho notato che la stufa diventa “super” calda, ma non rende in termini di “metri quadri di casa” riscaldata. E’ mica normale tenere la stufa al massimo regime per dover scaldare 80 metri quadri di casa (tra l’altro ben coinbentata).
    GRAZIE.

  87. Fatima scrive:

    Buongiorno,
    Avrei bisogno di un aiuto: mia zia utilizza una stufa a pellets da circa un mese(extra flame/emanazione d’aria). Martedì, dopo averla accesa, ha emesso uno scoppio e si è riempita di fumo al suo interno. Inoltre nel vano x la raccolta della cenere mia zia ha trovato anche i pellets. Ieri mattina invece non si accendeva affatto. Il tecnico non ha saputo dare molte spiegazioni a mia zia. Ha solo detto ke la stufa non prende aria, e che il tubo che passa nel camino, dovrebbe essere allungato (per prendere più aria).
    E’ vero tutto ciò?Potete aiutarmi?Grazie. Fatima

  88. carlo di cagliari scrive:

    abito in Sardegna, ho una casa disposta su due piani, zona giorno e zona notte, la zona giorno unico ambiente aperto di 72 mq è comunicante con la zona notte con la scala che porta al piano superiore di 65 mq. al momento uso un impianto di riscaldamento a gas con i radiatori, ma vorrei cambiare il sistema di riscaldamento per i costi eccessivi del gas, cosa mi consigliate? una unica stufa Idro o due stufe normali collocate una per piano, quale sarebbe la soluzione più efficace, e la potenza per la stufa o le stufe? il piano inferiore dovrebbe riscaldare circa 320 mc il piano superiore 250 mc. Preciso che i soffitti sono molto bassi perchè controsoffittati. grazie per eventuale risposta

  89. Pier Luigi scrive:

    Salve canca…. ho letto con molto interesse i tanti interventi e consigli che offri ai partecipanti del tuo blog
    sui problemi stufe. Se permetti ti posto il mio:
    Abito in prov. PV, in un paesino dell’oltrepò Pavese,ho
    in casa 2 (due) Dal Zotto, è vero che sono uguali alla extraflame? mod. Shara, dato che per far venire il cat in caso di difetti è molto complicato, ti vorrei chiedere se mi
    potresti dare i parametri per un eventuale controllo.
    il micro, se non l’ho letto male, è FL47. Grazie 1000.

  90. Viki scrive:

    Salve:abito in treviso al piano terra, il condominio aprova le canne fumarie esterna, pero sono tante le stufe , il mio apartamento e di 90mq sul web ho letto delle stufe Bioterm vorrei sapere se avete de la conoscenza se qualquno gia là ha ?,se sono rumorose? ho hanno problemi particolari?Sono indecisa del tipo di stufa pallets,semplice o canalizzate,se potette rispondermi GRAZIE 1000

  91. nando scrive:

    Un saluto a cancamilil e parlanti roberto, in questo periodo al bar si parla anche di riscaldamento tutti diciamo la nostra, la discussione riguardava il vacuostato delle stufe a pellets c’e’ chi diceva che il mal funzionamento del vacuostato poteva inpedire anche lo spegnimento della stufa,e vero? potreste spiegare con parole semplici la sua funzione e la sua importanza? e cosa succede se non tunziona. Grazie

  92. parlanti roberto scrive:

    x nando salve se per vacuostato intendete il pressostato la sua funzione e’ molto semplice ed i portante rilevare la presenza di ostruzioni all’interno delle canne fumarie alcune volte per far funzionare le stufe qualche “pazzo” bypassa questo strumento il risultato la stufa funziona anche in condizioni estreme.quindi piu che parlare di malfunzionamento di quest’ultimo parlerei di realizzazione di canne praticamente inesistenti e utenti ostinati a voler far funzionare la stufa ad ogni costo anche a rischio della propria incolumita’.
    lo spegnimento della stufa e’ dato dalla taratura dello stesso strumento che all’avvenuta rilevazione di una contropressione nella canna fumaria agisce sul motore coclea bloccandolo,per ovvi motivi di sicurezza.
    spero di essere stato di aiuto.nel caso di thermorossi se non funziona la stufa mi da un segnale di errore o.p significa canna ostruita o stufa sporca quindi la stufa non si avvia ma credo che sia uguale per tutti cancamillin potra’ confermare.
    un saluto

  93. anna scrive:

    Salve, ho acquistato una stufa minni cv 6 della palazzetti, il negozio dove l’ho comprata non offriva il montaggio e quindi ci siamo dovuti arrangiare.
    Ora la stufa dopo tante ore che è accesa, ogni tanto si spenge e troviamo il braciere pieno di pellets. A volte appare la scritta svuotare il braciere o controllo fumi.
    Vi ringrazio del vostro aiuto.

  94. Andrea scrive:

    AIUTO: stufa Sicalor Tiziano del 2004.. Dopo i vari black-out per le nevicate di questi giorni la stufa non da segni di vita: display spento, nessun rumore o funzione.. Fusibile a posto, purtroppo penso sia la scheda.. Qualcuno ha idea dove si possa acquistare e più o meno prezzo?
    Grazie
    Andrea

  95. cancamilin scrive:

    x anna
    secondo me manca la corrente o hai sbalzi di tensione
    “svuotare il bracere” è un allarme-consiglio che appare quando ritorna la corrente e la fiamma è spenta

  96. luca scrive:

    salve, vivo in 42 mq ma con muri in marocchini di 28 cm con conseguente dispersione di calore ed addirittura la condensa nel pavimento. Il consumo di gas è di 3 mc al giorno (follia pura) … In attesa di cappotto esterno (o interno?) vorrei acquistare una stufa a pellet. Ho una canna fumaria esterna di una volta quelle doppie affiancate di cm 10 o 12 interni ognuna. In una di queste ho inserito l’uscita fumi della caldaia, potrei inserire lo scarico della stufa a pellet nell’altra a fianco?
    Grazie.

  97. cancamilin scrive:

    si perchè no?

  98. tino scrive:

    ciao a tutti io ho una eco idro della edilkamin vorrei sapere come si regolano o se fa tutto da sola i parametri riguardanti l’umidità del pellets non ho problemi di calore ma di eccessive ceneri dentro casa grazie .

  99. paolo scrive:

    Ciao a tutti,
    mi scuso se la domanda è stata già fatta. Sono in procinto di acquistare una pellet edilkamin Iris e vorrei forzare lo scarico a “parete”, la mia domanda è: basta un unico tubo in orizzontale (ovviamente per risparmiare) che esce dalla parete? Funzionerebbe bene lo scarico fumi? Avrei dei problemi?
    Se poi eventualmente uso anche un tratto verticale, è meglio interno o esterno?
    Grazie mille.

  100. cancamilin scrive:

    x paolo
    facendo finta di aver già fatto il discorso sulle normative
    la stufa funziona anche con un tubo che porta il fumo fuori finchè c’è corrente e il motore fumi gira… Mancando la corrente potresti trovarti il fumo in casa.
    Il minimo tecnico e di 2 mt verticali, a mio parere meglio se in casa.

  101. nunzio scrive:

    salve ho da pochi mesi comprato una stufa a pelletè con tiraggio forzato ha funzionato alcuni mesi e poi e succesa una cosa incredibile, fuori ovvio dire che il tempo era bruttissimo e faveva freddo quindi accendiamo la stufa solo che ad un certo punto avviene un blak out dell’energia elettrica nn vi dico la stufa immediatamente immette tutti i fumi in casa visto che la ventola di aspirazione si era spentaa causa della mancata corrente elettrica, nn vedevamo più i bambini in casa cè la siamo scampata per fortuna, pensate mentre una famiglia riposa o dorme durannte la notte con la stufa accesa

  102. cancamilin scrive:

    x nunzio
    è normale se non si ha una canna a norma e la presa d’aria

  103. paolo scrive:

    Nunzio,
    ma avevi solamente un tubo in orizzontale tu?
    A questo punto onde evitare spiacevoli inconvenienti come il tuo e sotto vivace consiglio di cancamilin mi conviene installare anche un tratto verticale interno..

  104. giuseppe scrive:

    ciao cancamilin sono 2 settimane che ho installato una stufa a pellet modello francesca della ECOTECK posso dire che il funzionamento è buono se non fosse per il rumore emesso dal motorino della coclea che staccando e riattacando è insopportabile, il rivenditore preso visione del problema mi ha sostituito la stufa ma dopo poco questa presenta lo stesso problema anche più accentuato ma non esistono dei motoriduttori silenziati ?se puoi dammi un consiglio su cosa fare perlomeno ridurre qesto fastidio a livello accettabile , il rivenditore non sa più cosa dirmi. ciao

  105. nunzio scrive:

    grazie cancamilin per il consigliop datomi presto eseguirò questa soluzione, mentre, rispondo a Poaolo, io ho la canna fumaria che parte dalla stufa con una lunghezza in verticale di 2m 40cm per una lunghezza orizzontale 1m e 80cm e 1m che fuoriesce dal solaio esterno libero da ostacoli, praticamente una esse, che consiglio mi date visto che il tecnico, visto che lui e un neo professionista?
    grazie a tutti.

  106. cancamilin scrive:

    x giuseppe
    sostituito la stufa? non era più semplice cambiare il motorino?

    x nunzio
    considera che le curve 90°, i tratti orizzontali e le parti di canna soggette al freddo esterno riducono drasticamente il tiraggio naturale.
    Per limitare il danno di piccoli black out potresti anche prendere un gruppo di continuità tipo computer

  107. giuseppe scrive:

    la stufa è stata cambiata dopo aver sostituito il motrino ma non era cambiato niente come rumore ,i motorini sono tutti cosi o si può trovare qualcosa di più silenzioso in commercio? Se si, mi puoi indicare la marca? ciao

  108. cancamilin scrive:

    x giuseppe
    che io sappia le ecoteck non hanno problemi di rumorosità…
    comunque: i merkle korpf sono tra i migliori motoriduttori per forza e silenziosità

  109. giuseppe scrive:

    grazie per la risposta

  110. giuseppe scrive:

    buongiorno,

    sono proprietario di 2 ecofire maxi,una idro e l’altra ad aria, da 3 anni.
    ho purtroppo un problema irrisolto da 2 anni su quella ad aria. il pellet tende a immpaccarsi il pellet e ill motorino piega la staffetta di ferro ed esce dalla sede.ormai svito,smonto e raddrizzo in 5 minuti.però non possiamo andare avanti così…
    ho chiamato 2 tecnici,che mi hanno detto di pulire stufa e canna fumaria (che ho fatto) e, visto che il problema sussisteva,hanno addebitato il problema alla qualità di pellet. però il pellet è lo stesso per tutte e 2 le stufe e l’altra va benissimo,
    vi ringrazio anticipatamente di qualsiasi suggerimento utile.
    giuseppe

  111. cancamilin scrive:

    sostituisci le bronzine
    che tengono la coclea

  112. salvatore_b scrive:

    Buonasera,

    possiedo da circa due anni una termostufa Edilkamin Ecoidro. Negli ultimi giorni ho notato che la temperatura della stufa non riesce a raggiungere la temperatura impostata (in media la temperatura raggiunta rimane 7/8 gradi rispetto a quella impostata ) con funzionamento sempre in stato P3, fiamma alta, pellet male bruciato e dopo qualche ora di funzionamento accumulo di pellet nel braciere e soffocamento della stufa. Ho pulito la stufa, aspirato il comparto pellet(ho persino provato a cambiare tipologia di pellet), verificato eventuale presenza di acqua nella canna fumaria ma il problema persiste. Leggevo nel provare a pulire il sensore del flusso mediante aria compressa. Avete idea e suggerimenti sulla risoluzione del problema?In settimana contatterò il CAT di zona per sottoporre il problema. Complimenti per il sito ed auguri di buon anno.

  113. piotrek scrive:

    salve, ho acquistato una stufa a pellets ” italiana clam ”
    ed è veramente molto rumorosa, volevo chiedere se anche la vostra lo è ( anche ad 1 bassa velocità ) o il problema riguarda solo a me? grazie

  114. piotrek scrive:

    stufa è modello PARIGI

  115. Settimio scrive:

    volevo chiedere un’informazione a cancamilin, ho lo stesso problema di giuseppe, cioè a volte mi si blocca la coclea, l’ho pulita molte volte ma ogni tanto nn scend epiù il pellet. Premetto che ho già controllato vacuostato, tubicino siliconico a altro. Mi chiedevo quali sono le bronzine? potrebbero essere loro la causa?

  116. ANNAMARIA scrive:

    SALVE. Ho una stufa a pellet Anselmo cola modelo ADE NIKE (è una termo stufa ). la temperatura dell’acqua è tarata dall’azienda produttrice a 72° .Qualcuno sà dirmi se posso modificarla in qualche modo ho bisogo di temosifoni un pò più caldi grazie

  117. andrea barta scrive:

    Ho acquistato una stufa a pellets Anselmo Cola mod. ovetta idro, mi hanno consigliato di far lavorare la stufa con una temperatura dell’acqua superiore a 72°, altrimenti a temperature inferiori si rischiano fenomeni d’incatramamento della stufa. Vorrei sapere da Cancamilin o qualcun altro se il consiglio corrisponde a realtà.

  118. cancamilin scrive:

    x settimio
    che stufa hai? è importante

    x andrea
    che io sappia i fenomeni di condensa e di catrame aumentano col numero delle accensioni e sotto i 40-50°,

  119. franco scrive:

    Ho una termostufa della clam (NIAGARA) volevo sapere da cancamilin se e’ indispensabile installare un tubo doppia parete esterno per lo scarico dei fumi,oppure si puo’ usare un senplice tubo non coibentato ?La stufa funziona ugualmente ? Il tubo esterno e’ di mt 4. ciao

  120. Domingo1973 scrive:

    Ho appena acquistato un stufa sicalor Degas, avevo fatto un po’ di conti e doveva essere sufficiente per una sala da 45 mq ma alta 3.20,ma haimè per avere una temperatura di 18° la stufa deve stare accesa per 3 ore a 20 °.

    Grazie per qualche costruttivo consiglio.

  121. renato scrive:

    Ciao a tutti ho una stufa a pellets ovetta anselmo cola e devo dire che scalda molto bene tutta la casa, ma almeno 2 volte durante l’inverno devo praticamente smontarla e pulirla perche’ mi da l’avaria errore depressimetro, comunque la pulisco e poi riprende a funzionare per un paio di mesi, ma il mese scorso da quando l’ho pulita sporca tantissimo il vetro quasi non si vede la fiamma, pur continuando a mantenermi 21 gradi in tutta la casa (e la mia e’ fredda avendo molte finestre) da cosa puo’ dipendere? grazie per la risposta a chi potra darmela

  122. franco scrive:

    X PIOTREK: Si hai ragione, non sono delle piu’ silenziose le stufe clam , ma in conpenso sono molto performanti e in tutte le scale dei paraetri rispondono al 100%.

  123. parlanti roberto scrive:

    x renato sicuramente hai una pessima canna fumaria dando scontato che la stufa sia veramente pulita a fondo oppure se hai cambiato pellets anche lui potrebbe influire allarme depressimetro vuol dire che la stufa scarica male poi e’ tutta una conseguenza.verifica a fondo la manutenzione ed il pellets e’ di buona qualita’????

  124. parlanti roberto scrive:

    x renato sicuramente hai una pessima canna fumaria dando scontato che la stufa sia veramente pulita a fondo oppure se hai cambiato pellets anche lui potrebbe influire allarme depressimetro vuol dire che la stufa scarica male poi e’ tutta una conseguenza.verifica a fondo la manutenzione ed il pellets e’ di buona qualita’?

  125. Davide scrive:

    Ciao a tutto il blog, sto per acquistare una stufa a pellet per riscaldare circa 50 mq di sala… e ho visto un modello della anselmo cola “Glamour” da circa 6Kw. Qualcuno la conosce? L’azienda è valida? Vorrei tanto un vostro parere non avendo molta esperienza. Esteticamente non è il massimo ma vedendo le caratteristiche sembra buona…. è rumorosa?
    Grazie a tutti quelli che risponderanno

    Ciao ciao

  126. cancamilin scrive:

    x renato
    puoi richiedere in garanzia l’aggiornamento software e l’adeguamento tecnico al cat di zona

    x davide
    ottima marca, recentemente acquisita dal grosso gruppo Ferroli che ne ha aumentato gli investimenti

  127. renato scrive:

    grazie a tutti della risposta
    credo che dipenda proprio dalla canna fumaria effettivamente e’ vecchia chiedero’ anche l’aggiornamento software, il pellet so che e’ ottimo

  128. Domingo1973 scrive:

    X cancamilin (Autore del blog)

    Mi dai qualche consiglio x la mia Degas.

    Grazie.

  129. Gianni scrive:

    Salve , ho una Edilkamin ( isabella ) dà qualche giorno mi succede che dopo 10/20 minuti dall’accensione la stufa si spenge e mi viene l’errore sul display che dice : camera conbustione sporco, coperchio aperto ,scarico ostruito o sensore di depressurizzazione…..
    Grazie

  130. annamaria scrive:

    salve volevo sapere se mi potete aiutare nelle impostaszioni dei parametri di una stufa idro anselmo cola vorrei alzare la temp.dell’acqua poi volevo sapere ualcosa di più sulla stufa la trovate buona ? datemi qualche dritta grazie…..

  131. daniele scrive:

    Salve a tutti. Vorrei sapere se qualcuno ha acquistato una stufa della EMMEGI con formula affitto. A voi sono arrivati i documenti necessari per la detrazione nel 730? Grazie.

  132. Alessandra scrive:

    Buongiorno, sono abb. disperata!
    Ho una stufa pellet Anselmo Cola (Laura), mai tarata da un tecnico. Ad inizio stagione bruciava bene mentre è da wualche settimana che si forma un sacco di pellet incombusto tanto da coprire il foro da cui fuoriesce. Abbiamo appena pulito il tubo che dalla stufa entra nella canna fumaria, ma non è cambiato niente. Nelle istruzioni della Taratura c’e solo il caso della diversa durezza del pellet (m0 m1 m2), ma gli altri parametri cosa sono?? (A,b,c,d + vari numeri)Posso riuscire a sistamarla da sola?
    Grazie in anticipo

  133. antonia scrive:

    salve
    ho appena installato una stufa ad aria mcz
    in casa c’è fumo e puzza….
    ho fatto partire dalla stufa un tubo in verticale per 2 metri, poi una curva da 90°, un tubo in orizzontale di circa 50 cm, una curva da 90° e poi un tubo in verticale di 50 cm direttamente nella canna fumaria.
    Cosa potrebbe essere? Ho una presa d’aria esterna ma lontana dalla stufa?
    Sarà che la stufa è nuova e quindi ha da fare il suo percorso (rotaggio)?
    Grazie

  134. marco scrive:

    x antona
    le stufe hanno un rodaggio di una decina di ore a una potenza alta.
    l’odore che che emanano e’ di olii bruciati e puo’ fare un po’ di fumo quindi riconoscibile da quello di legna, in piu’ il fumo di legna fa’ bruciare gli occhi.
    se continua controlla che la canna fumari della stufa non sia inserita troppo nella conna fumaria principale

  135. Alessandra scrive:

    Salve di nuovo
    Ho una stufa pellet Anselmo Cola (Laura), mai tarata da un tecnico. Ad inizio stagione bruciava bene mentre è da qualche settimana che si forma un sacco di pellet incombusto tanto da coprire il foro da cui fuoriesce. Abbiamo appena pulito il tubo che dalla stufa entra nella canna fumaria, ma non è cambiato niente. Nelle istruzioni della Taratura c’e solo il caso della diversa durezza del pellet (m0 m1 m2), ma gli altri parametri cosa sono?? (A,b,c,d + vari numeri)Posso riuscire a sistamarla da sola?
    Grazie in anticipo
    P.S. Conoscete quache tecnico in Como o provincia?

  136. parlanti roberto scrive:

    x alessandra leggi il manuale istruzioni la tua stufa e’ semplicemente sporca da qualche parte vedi le manutenzioni ordinarie e straordinarie vedrai che fatta la pulizia tornera’ a funzionare

  137. alessandra scrive:

    x Roberto
    Grazie mille Roberto per la cortese risposta, oltre al tubo che porta alla canna fumaria, le ventole e il braciere (che viene pulito tutti i giorni) cos’altro posso fare? (Sai il manuale di istruzioni è veramente alla minima!)

    Grazie ancora

  138. Jos Cas scrive:

    Un info per cortesia:
    A parità di potenza è vero che un inserto a pellett per camino rende molto molto meno di una stufa a pellett?
    Grazie a tutti,
    Joseph

  139. Jos Cas scrive:

    Per Alessandra?
    Hai per caso cambiato tipo di pellett???
    Non voglio fare il saputello, ma sai, proprio la scorsa settimana ho provato un pellett diverso dal solito (magari hai anche letto i miei messaggi) sembrava che la stufa si fosse guastata.
    Mi è bastato rimettere il vecchio pellett e tutto funziona.
    Ho fatto provare ad un amico quel pellett maledetto ed anche nella sua stufa dava seri problemi.
    Ciao
    Joseph

  140. Alessandra scrive:

    x Jos
    Ma che saputello! Ogni buon consiglio è ben accetto!!!
    Grazie! Comunque non ho cambiato il pellet, anzi penso che il pellet sia la cosa più buona e nuova che ha questa stufa (ho scoperto oggi che dev’essere abb. datata!) ;)

  141. Luca Mazzoni scrive:

    Ciao.
    Non mi fido tanto dei prodotti italiani. Molto rumorosi,rendimenti molto piu bassi di quelli indicati sui depliant, etc…
    Ho trovato la Calimax, ditta austriaca, che mi da un’ottima impressione. Qualcuno mi puó dire info su di loro?
    Grazie
    Luca

  142. Mauro A. scrive:

    x Luca Mazzoni.
    CiaoLuca, sicuramente il prodotto da te menzionato è di alto livello, ma 2 aspetti vorrei portare alla tua attenzione, l’assistenza sul nostro territorio è così capillare e la reperibilità dei pezzi di ricambio è veloce, essendo un prodotto estero; inoltre di quesiti tempi, io cerco di putare su prodotti fatti in italia, un po di campanilismo e di lavoro in più.
    Comunque auguri per l’acquisto e facci sapere come ti trovi.
    Saluti Mauro

  143. Mauro A. scrive:

    Luca prova a fare un giro da un rivednitore Montegrappa e ascolata l’effettiva rumorosità del modello 6000 o 7000. Rimmarrai stupito.

  144. Jos Cas scrive:

    Per Luca:
    Se ti è possibile, prova a sentire Clam e Thermorossi.
    Italianissime e silenziose.
    Belle ed efficenti.
    Mi raccomando, non pensare che ti stia criticando o che stia polemizzando: è solo un suggerimento.
    A presto
    joseph

  145. parlanti roberto scrive:

    x alessandra all’interno della stufa vi sono dei passaggi dove la cenere puo decantare e ostruire la fuoriuscita dei gas di combustione quindi va ispezionata all’interno sempre che abbia funzionato altrimenti e’ solo il pellets che hai bruciato che puo aver provocato un “imbarazzo” alla stufa come dice anche il sign. jos cas. comunque sulle istruzioni devi per forza trovare tutte le modalita’ di ispezione.

  146. Alessandra scrive:

    Grazie mille Roberto
    Sei stato molto gentile! Speriamo di risolvere, piuttosto che vederla andare così male preferisco non farla neanche partire.

  147. Andrea scrive:

    Ho acquistato una stufa a pellet della I R C da 11 KW da due giorni e devo dire che le ventole sono molto fastidiose , qualcuno sà dirmi se è possibile renderle più silenziose? Come è la I R C di qualità ,visto che il rivenditore me l’ha consiglieta al posto della NORDICA?

  148. manuel73 scrive:

    x alessandra…la tua stufa è solamente sporca nel suo interno..le stufe Cola vanno benissimo ma sono particolarmente sensibili agli intasamenti interni…puoi avere il numero di un tecnico Cola chimando l’azienda a Verona oppure smonti il cassetto ceneri,il piatto superiore e le paratie laterali e aspiri tutto con un aspirapolvere ed è fatta…buon lavoro

  149. Valter Pesenti scrive:

    Signor Parlanti Roberto
    Vorrei un suo consiglio,ho acquistato un ecotherm insert 49,pur usando il ciclo stabilito dalla ditta n3,mi rimane sempre intasato il crociolo di cenere.Pur cambiando tipo di pellets chi più chi meno.Come posso entrare nei parametri,sia di regolazione fumi ,e altro?
    Grazie Valter

  150. manuel73 scrive:

    per andrea: Per la Sicalor Tiziano, se la scheda elettronica è andata non hai nessuna possibilità di trovarla da nessuna parte….se la stufa è in buone condizioni è possibile prendere una scheda elettronica di un’altra stufa, rifare il cablaggio elettrico e la stufa tornerà come nuova.

  151. millumari scrive:

    SALVE A TUTTI MI PIACE MOLTO COME AFFRONTATE GLI ARGOMENTI. MI OCCUPO DA DIVERSI ANNI DI STUFE A ELLET E LI CONOSCO PRATICAMENTE QUASI TUTTE. MI PIACEREBBE SCAMBIARE SUGGERIMENTI. SALUTI MIILLUMARI.

  152. parlanti roberto scrive:

    x valter pesenti il crogiuolo potrebbe essere intasato magari perche’ non ha fatto manutenzione o al tee dietro o ai passaggi di fumi all’interno oppure se il pellets e’ scadente dovrebbe mettere livello 2 dal telecomando si puo cambiare il livello di aspirazione fumi da p1 a p2 sempre che questa operazione sia necessaria. prima provi a fare manutenzione se all’inizio funzionava tutto bene e’ evidente che e’ quello che manca la pulizia o manutenzione ordinaria o straordinaria questo al 90% dei casi risolve altrimenti potrebbe essere un problema del motore fumi o di scheda ma rimane nel 10% dei casi

  153. cancamilin scrive:

    benvenuto millumari

  154. Valter Pesenti scrive:

    Grazie della sua risposta
    Faccio presente che il caminetto è nuovo , ho consumato
    circa 65 sacchi,di vari pellets,(pino è ok70%) attualmente brucio il faggio.Comunque ho pulito zona ispezione tubo scarico.Difetto ceneri crogiuolo era così anche prima.Io noto che nella combustione rimane quasi fermo il pellets.
    Per cambiare soffio sotto crogiuolo ,P1 P2
    in che forma ,menu livello .
    Grazie Valter

  155. chirurgo7 scrive:

    Chiedo cortesemente all’autore del blog Cancamilin
    se è disponibile a comunicarmi il codice di accesso ed i
    parametri della stufa pellet mod. Isabella della Extraflame.
    Mi servono con estrema urgenza!
    Rigrazio anticipatamente.

  156. millumari scrive:

    grazie per il benvenuto.condivido il consiglio di manuel 73, credo che sia la soluzione migliore soprattuto se la centralina e’ di nuova generazione e il tecnico lo sappia carburare bene.saluti millumari

  157. Valter Pesenti scrive:

    Parlanti Roberto
    Scusa aiutami sono Valter Ho fatto la verifica pulizia tubi scarico ,è tutto ok ,ho aspirato bene anche sotto crogiuolo .Comunque nella combustione pellets ,noto che non si muove il pellets ,mentre nelle altre stufe è in continuo movimento durante la combustione.
    Pur usando anche pelletes abete, meno però è sempre sporco.
    Come posso fare per aumentare ,soffio sotto crogiuolo .

    Grazie
    Valter

  158. Rino scrive:

    ciao a tutti , volevo chiedere una cosa, ho installato una stufa a pellet, la cui canna fumaria è formata da un tratto in verticale di circa 3 m poi un altro tratto di circa 3 m orizzontale (tutto interno all’appartamento), ho notato che all’esterno mi fa un sacco di sporco (tipo cenere), questo può dipendere dalla lunghezza della canna fumaria, o dalla cattiva combustione (la presa d’aria ce l’ho nella cucina, però ho un foro di aerazione)??

  159. Davide scrive:

    Ciao a tutti,
    ringrazio l’autore del blog, cancamilin ho acquistato una stufa di Anselmo Cola mod. Glamour e va da dio, è molto facile da utilizzare e brucia benissimo!
    Vedo che parlate di codici d’accesso…ma a cosa servono?
    Qualche giorno fa è passato il tecnico per la prima accensione e ho visto che sul display touch screen premeva un pulsante inesistente e subito dopo è comparso un tastierino tipo bancomat per l’inserimento di un codice….che roba è? perchè tanti segreti?

  160. cancamilin scrive:

    x davide
    figo no? immagino che ti abbia anche aggiornato il software all’ultima release con la chiavetta usb

  161. gianni scrive:

    ciao ho un eco fire da inserimento della palazzetti dopo un primo periodo di conoscenza della macchina in cui ho cominciato ad apprezzare il calduccio, ora mi compare errore 0 ma cosa riguarda questo problema visto che sul libretto istruzioni non c’è’? grazie

  162. senna1964 scrive:

    Salve a tutti e complimenti per il forum
    Ho una stufa pellets modello Isabella che sembra funzionare bene pero’a volte noto una fiamma bassa o assenza di fiamma per alcuni minuti quando si raggiunge la temp.impostata
    Chiedo anche se questo modello prevede un’aria di sbarramento sul vetro perche’si sporca molto facilmente
    Grazie

  163. Davide scrive:

    No non mi ha attaccato nessun aggeggio USB. Hasolo smanettato nei sotto menu segretissimi…. ma cosa c’è dietro? è possibile che abbia modificato parametri tali da compromettere il corretto funzionamento e quindi abbassare il rendimento?
    Esiste un sistema per ripristinare le impostazioni di fabbrica per riportarla allo stato iniziale?

    Grazie a tutti quelli che sono in grado di rispondermi.

  164. manuel73 scrive:

    x davide: la centralina della tua stufa ha dei menù nascosti che servono per entrare in programmazione….
    sono nascosti perchè se fossero di accesso pubblico il cliente farebbe tanti di quei casini da indurre i tecnici cola a trasferirsi a casa loro.
    Risolti i problemi legati al touch screen …la tua stufa funziona a meraviglia..

  165. silvia scrive:

    Buonasera.
    Mi chiamo Silvia,e da ottobre io e mio marito, abbiamo acquistato
    una stufa a pellet modello Tecna.
    Voglio premettere ke puliamo dalle ceneri a
    regola.Crogiolo,cassetto,terminale della canna fumaria,scegliamo sempre pellet
    integro e senza sfarinature scadenti, e Tutto,MA…

    Fino a Natale è andato
    tutto ok ( a parte un piccolo particolare,e cioè ke se la stufa la regoliamo su
    automatico o a 1…non regge e si spegne.Da sempre!)
    Ora abbiamo un problema +
    grave.
    La stufa non riesce proprio a partire!
    Dà l’imput di accensione,ma la
    cloaca…(è quella ke carica i pellet vero?)…non gira proprio!!!
    Non carica
    il pellet.
    Si accende la spia looad …ma non scende nulla e il meccanismo non
    gira!
    A qsto punto dà l’errore fail dep e…morte!
    Niente! E’ venuto anke il
    tecnico ke cura la garanzia…riusci’ a farla partire,ma all’accensione
    successiva non è + andata.
    Non mi fido molto della manutenzione ke fanno qui…
    anke se hanno le licenze…xkè altrimenti mi avrebbero risolto il problema,o
    no?!
    Volevo gentilmente sapere da voi quale puo’ essere il guasto e se x favore
    mi date qualche dritta e potete aiutarmi.
    Grazie
    Silvia ke ha tanto freddo!

  166. Valter Pesenti scrive:

    PER Parlanti Roberto
    Comunque vedo che siete restii ,nel dire come uno può
    usare il telecomando aladino per poter migliorare i fumi,
    o regolazione pellets ,è forse un Dogma ?
    Grazie Valter

  167. manuel73 scrive:

    x silvia: i problemi della tua stufa possono essere 2 ….1°) il motore coclea è bloccato dalle polveri del pellets e andrebbe ruotato in senso orario a 180° fino a liberarlo
    2°) il motore coclea è fuori uso ovvero bruciato e può essere verificato smontandolo e provandolo a presa diretta.

  168. parlanti roberto scrive:

    x valter non so qual’e’ il tuo problema ma l’aladino serve per tutte altre cose regolare i fumi forze ti stai confondendo hai solo 2-3 possibilita di spingere piu o meno in canna fumaria i fumi o dare piu aria al bracere che e’ la stessa cosa ma non e’ un dogma e’ scritto sul libretto istruzioni basta leggerle!!!! fallo solo se strettamente necessario non aumentare i livelli di aspirazione se non necessita serve solo a peggiorare la resa se e’ quello che vuoi sapere se mai preoccupati di acquistare un buon pellets e fare una buona istallazione tutto il resto viene da se non e’ che bisogna per forza smanettare sul telecomando o taroccare centraline tutto quello che e’ strettamente necessario e’ fare buone istallazioni e utilizzare pellets di legno il resto viene da se alzare il livello a me su qualche centinaio di stufe sara’ capitato solo 2 volte credo di ricordare quindi come vedi non e’ cosi importante.ma se proprio vuoi smanettare vedi impostazione livelli di apirazione e varie modifiche sulle istruzioni stufa. si perche termorossi lo mette per iscritto senza l’ausilio di nessun tecnico. quindi puoi divertirti e provare da solo se vuoi ciao.ho visto che alcuni produttori senza fare nomi utilizzano solo esclusivamente pellets di puro faggio .beh gia da tanto tempo feci una scoperta il faggio in purezza non si pellettizza ha bisogno anche di abete o altro per una questione di filiera, che delusione per chi produce pellets di solo faggio.!!!!!! sveglia ragazzi1!!

  169. isaac scrive:

    Salve a tutti, mi chiamo Isaac dalla provincia di Piacenza, da ottobre scorso ho acquistato una Ecoteck Monica dalla ditta Frazzani (assistenza molto qualificata) di Pontenure e premetto fino ad ora ne posso essere veramente molto soddisfatto. Volevo chiederVi un consiglio in merito alla pulizia straordinaria: un mese fa mi sono preso la briga di smontare il pannello taglia fiamma e di aspirare accuratamente lo scambiatore.
    Oltre alla solita pulizia un giorno si ed uno no alla quale mi dedico da sempre assieme all’aspirazione generale e la scrostatura del crogiolo desideravo sapere se la stufa necessita uno smontaggio più approfondito per renderla sempre ottimale nelle sue prestazioni.
    Assistenza molto qualificata: la giudico tale perchè dopo l’installazione fatta da loro, le prime accensioni a volte non andavano a buon fine. Il loro tempestivo intervento svoltosi in tre vari tentativi nell’arco di una settimana hanno risolto il problema di taratura. Ottima la collaborazione espressa tra il venditore e la casa madre.
    Che dire, salvo ribaltoni improvvisi, per una volta mi hanno consigliato bene. Distinti Saluti a titti Voi.

  170. Valter Pesenti scrive:

    x Roberto
    Non mi sbagliavo complimenti sei un tecnico con le ……
    comunque sul mio libretto ecotherm insert 49 non cè.
    Del pellets faggio hai pienamente ragione ,serve l’abete.
    grazie.

  171. parlanti roberto scrive:

    valter sicuro di aver letto bene??? l’insert e’ un prodotto che vendo poco ma le istruzioni di 3001 7000 6000 1000 riportano sicuro il cambio di livello p1 p2 p0 quando c’e’ mi sembra strano che nel tuo non c’e’ comunque domani mattina se ho tempo me lo vado a leggere poi ti faccio sapere.

  172. silvia scrive:

    Buongiorno a tutti e grazie a Manuel73 x la dritta.
    Anke noi avevamo pensato una cosa del genere,ma…mi ero scordata di precisare ke ultimamente con qualke peripezia,stiamo riuscendo a far partire la stufa!
    Premetto ke:è sempre aspirata e pulita dalle ceneri…e giorni fa è venuto un aiutante del tecnico,ke ci ha pulito la canna fumaria(era veramente STRA SPORCA!)…ma non è riuscito a fare nient’altro.
    Cmq,di suo la stufa non ce la fa’ a partire!
    Quando l’accendiamo,si accende ventola ,resistenza e tutto,ma…non gira la coclea.Dà subito allarme fail dep.Mio marito non so come,dopo ke l’accende e spegne un paio di volte,quindi dopo un paio di allarmi…finisce x far girare la coclea,premendo sul tasto x aumentare l’intensita’ della fiamma,(pressione lunga sul 5)…la skermata,dà subito no fire…ma dopo 2-3 tentativi e dopo ke abbiamo fatto girare la coclea 2-3 volte e prendono fuoco i poki pellet scesi…magicamente…PARTE!
    Pero’ dico…non è ke a vita possiamo fare sta storia!!!
    Prima avevamo finanke il timer e lei si accendeva sola! Ora…makkè!Se non sbatti 1/2 ora li’ vicino a pregare…
    NIENTE!
    E l’imput di accensione ke non va da sè…
    A qsto punto,cosa potrebbe essere!?
    Grazie,
    Silvia e Tonio

  173. Valter Pesenti scrive:

    x Roberto
    Forse mi sono spiegato male,P1 P2 P3 0, sono i vari cicli.
    Però se io voglio entrare in questi cicli ,per correggere
    i fumi ,o la caduta pellets, cosa faccio?
    grazie

  174. saknussen scrive:

    Per Silvia.
    Capisco di essere OT, ma è tanto difficile usare il “ch” al posto del “k”? Visto che siamo in Italia, cerchiamo di parlare e scrivere in italiano, fin che ce lo lasciano fare. Un post scritto bene lo si legge anche meglio, e ancora meglio lo si capisce se c’è anche la punteggiatura, vero sig. Parlanti?
    Senza offesa.

  175. silvia scrive:

    X SaCHnussen
    Senza offesa…
    Di punteggiatura direi ce n’è abbastanza. : , ! …
    Concordo pienamente nell’uso dell’italiano…ma questo modo di scrivere,è solo un metodo per abbreviare.
    Come si usa ormai comunemente: Qsto…cmq… x…xkè…
    E’ TUTTO QUI.
    Spero che il mio post venga compreso comunque! :)
    Ahaa,dimenticavo…
    Finché si scrive tutto insieme…è una congiunzione di scopo.
    SENZA OFFESE…

  176. Jos Cas scrive:

    Per Silvia:
    Magari non mi riguarda ma il sig Saknussen forse voleva proprio scrivere “fin che” (fino che). Non trovi?
    Inoltre volevo dire che pur non avendo nulla contro chi abbrevia credo fermamente che il nostro italiano nonostante tutto sia una bella lingua e merita di esser scritta come tale.
    Abbiamo già anche troppe parole straniere che usiamo comunemente.
    Non è una critica, rispetto le tue idee.
    Solo una mia opinione.
    Ciao, a presto.
    Joseph

  177. silvia scrive:

    X Jos
    Per carità!Non volevo innescare una polemica!
    Sono una ferma sostenitrice della lingua italiana…è giusto saperla parlare e scrivere!
    Tanto di cappello!
    Pero’ siccome per far prima,per non dilungarmi,perchè scritto cosi’ :chiaro!…faccio prima! :) ,…non pensavo di scatenare il dibattito sul lessico e sulla grammatica italiana!

    Infondo avevo chiesto solo aiuto per la mia stufetta malata!…non lezioni di italiano!

    Credo che alla fine,dai!?… con i ,K, i nn ,i cmq,i xkè…non penso sia proprio arabo!?
    Siamo in un blog,una chatt,no ad un esame di letteratura!
    A volte non si tratta di non sapere la lingua,scrivere o parlare…a volte è solo una questione di comodità! :)
    Comunque… Al di là della polemica…fuori tema…
    SPERO che qualcuno di voi riesca a darmi qualche suggerimento! :)

  178. Jos Cas scrive:

    Per Silvia:
    No no no no!!!
    Non mi fraintendere!
    Nemmeno io volevo far polemica, ma scherzi?
    Dicevo solo la mia opinione ma rispetto fermamente il tuo modo di abbreviare, tranquilla.
    Ti auguro di risolvere il tuo problema con la stufa.
    A presto e…
    Senza rancore!
    Joseph

  179. PARLANTI ROBERTO scrive:

    VALTER LE REGLAZIONI DI THERMOROSSI SONO GIA’ PIU CHE SUFFICENTI NPN PREOCCUPARTI PER PIU O MENO PELLETS HAI LO STRUMENTO PER LA PROVA DI COMBUSTIONE? NON CREDO QUINDI USA QUESTE POCHE COSE SE OGNUNO SI METTE A SMANETTARE NELLE CENTRALINE SAI I CASI IN GIRO!!!! FORSE NON E’ IL TUO CASO. CIAO

  180. Jos Cas scrive:

    Per Sig. Parlanti:
    Buonasera, le posso chiedere un’informazione?
    A volte capita che la mia stufa “rallenta e accellera” se così si può dire, anche se la regolazione della potenza e dell’aria sono comunque fisse.
    Per spiegarmi meglio: se imposto i gradi in automatico è normale che aumenti e diminuisca di potenza (P1 P2 P3).
    Ma se la metto in manuale ed è fissa su una di queste impostazioni dovrebbe essere stabile. Non è una variazione forte come quando passa da una potenza all’altra ma comunque il rumore va “su e giù” (leggermente). E’ una Iris.
    Normale?
    Forse sono stato un po’ contorto, se non mi sono ben spiegato me lo dica che troverò un modo più semplice per descrivere il mio dubbio.
    Grazie.
    Joseph Cassani

  181. parlanti roberto scrive:

    x jos cas non conosco benissimo questo prodotto sembrerebbe normale come la descrive sembrerebbe che la stufa stia modulando forze se gira il tutto a cancamillin lui conosce la stufa in questione sicuramente

  182. Jos Cas scrive:

    Per Sig. Parlanti:
    Caspita, mi ha già risposto.
    Complimenti!!!
    Grazie ancora, alla prossima.
    Joseph Cassani

  183. Jos Cas scrive:

    Per Sig. Cancamillin:
    Ha visto il mio messaggio per il sig. Parlanti?
    Quello dove dicevo che a volte sembra che la mia Iris “rallenta e accellera” !!!
    Lei che ne pensa?
    Grazie e buona serata.

    Joseph Cassani

  184. parlanti roberto scrive:

    x valter l’ultimo passaggio che ho scritto e’ pieno di errori anche ortografici l’ho fatto in fretta e furia,comunque credo che hai capito il messaggio che ho voluto dare credimi non serve veramente smanettare se hai una buona canna trovare e un buon pellets non serve proprio io avro cambiato in tutto 2-3 volte i livelli di aspirazione c’e da dire che i clienti quasi tutti acquistano da me pellets ed io so cosa gli ho venduto e come la stufa e’ stata montata questo incide in maniera .buona serata.

  185. parlanti roberto scrive:

    per la punteggiatura non sono uno specialista ma vedo che chi legge poi comprende lo stesso.abbiate pieta’.

  186. parlanti roberto scrive:

    x jos cas ho fatto anche di meglio a volte !!!!!!!!!!!!!!!!
    sei on line

  187. Jos Cas scrive:

    Per Sig. Parlanti:
    Caspita, ma lei è un velocista nelle risposte.
    Si, ora sono in rete, sto alternando questo blog e Facebook, nel frattempo scarico musica e scrivo qualche mail. Sto impazzendo.
    Intanto mia moglie dorme sul divano…
    Lasciamola dormire poverella, ha lavorato tutto il giorno!!!
    Joseph

  188. parlanti roberto scrive:

    x valter ho riletto le risposte che le avevo gia dato credo a questo punto che debba fare manutenzione perche se la fiamma e’ lenta come sembra che sia c’e’ sporco da qualche parte.legga bene dove deve andare a pulire vedra’ che l’insero tornera’ a funzionare come nuovo.

  189. Jos Cas scrive:

    BUONA NOTTE A TUTTI E BUONA STUFA.
    A domani.

    Joseph Cassani

  190. Valter Pesenti scrive:

    x Roberto
    Grazie dei suoi consigli,infatti ho pulito dietro dove passa lo scarico fumi era tutto incasinato di cenere (pellets scadente).Poi nei cicli dati dalla ditta uno può già valutare .
    Comunque posso disturbarti ancora?
    Mi potresti dare un consiglio ,quale stufa posso scegliere
    per riscaldare 120 mq.
    Grazie
    Comunque sempre thermorossi

  191. silvia scrive:

    :???:
    :(
    Helppppppppppppppp!

  192. Luigi scrive:

    Ho acquistato il 30-11-2009 una stufa a pellets Sideros Columbia 7KW- finora ha sempre funzionato bene nei fine settimana che l’utilizzo, purtroppo adesso non funziona più. Il guasto è il seguente: non scendono più i pellets, ho sempre seguito tutte le norme di pulizia ho pulito la canna fumaria che è di H 4m (installata nuova il 29-1-2009). Ho svuotato il serbatoio dei pellets e ho provato a girare a mano la vite senza fine ma gira solo di qualche mm e dopo sento un blocco. Nell’accensione ho controllato che la candeletta si riscaldi e funziona, che le ventole siano in funzione, ma dopo sento come un piccolo impulso provenire dal motore della vite senza fine che non gira e la stufa emette 2 bip di allarme perciò la devo spegnere. Avete qualche idea per aiutarmi? Ho già avvertito l’assistenza tecnica per la garanzia con diversi solleciti…. Penso che si sia rotta la piastra del controllo motore pellets…Grazie.Luigi.

  193. claudio scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Ho una Edilkamin Rose a pellet che da qualche giorno mi da’ il codice errore H1 (allarme depressione) e si spegne.
    Vorrei sapere da cosa può dipendere e cosa posso fare da solo per evitare di chiamare il CAT.
    Grazie

  194. saknussen scrive:

    Per Silvia.
    Anche se un po’ in ritardo, ti ringrazio della precisazione (tuo post del 2.27.09 / 6pm). Purtroppo sbagli bersaglio. Infatti, dal “Grande dizionario Garzanti della lingua italiana” Garzanti Editore s.p.a. ed. 1993:
    “finchè [fin-chè], meno com. fin che, cong. fino a quando, per tutto il tempo che …” (pag 725), dove “meno com.” sta ovviamente per “meno comune”, comunque corretto.
    Certamente lo stesso non si può dire dei vari ke ki ko ku …
    A questo punto ti pregherei però di non confondere coclea con cloaca (vedi tuo post del 2.24.09 / 5pm). Sicuramente arrivo tardi e qualcuno te lo avrà già spiegato: i termini sono simili, ma gli effetti derivanti dall’utilizzo ben diversi, e devastanti nel secondo caso. Soprattutto dal punto di vista olfattivo.
    A parte ciò, l’innovazione tecnica sarebbe però rivoluzionaria: una stufa alimentata per mezzo di una cloaca, probabilmente un unicum al mondo. Devo ammettere che l’intuizione è geniale, e te ne siamo grati. Potrebbe infatti essere la volta buona non solo per mandare i petrolieri a chiedere l’elemosina lungo le strade (cosa che personalmente auspico da molto tempo), ma ci troveremmo davanti alla (ri)scoperta di una fonte energetica nuova (anzi: antichissima), ecologica, rinnovabile (incredibilmente rinnovabile), praticamente a costo zero, reperibile ovunque (il mondo ne è pieno). La risposta attesa da millenni alla fame energetica dell’umanità. Rimarrebbero, a onor del vero, alcuni problemi di tipo tecnico/olfattivo, come si diceva, ma non ho dubbi che la tecnica, col tempo, li saprà risolvere.
    Da parte mia, almeno per ora, penso che continuerò con i pellet. Fin che potrò farlo.
    Saluti.

  195. silvia scrive:

    X SaKnussen
    mi scusi…mi saro’ confusa pensando a qualc1 del forum… :)

    Facciamo che,anzi… Ke …,la ignoro e non le rispondo +.
    Certi atteggiamenti risultano solo sconvenienti e provocatori,a maggior ragione quando provengono da fonti non interpellate (2/27/09 4pm).
    ke oltre a sottolineare e puntualizzare Niente!……non fanno altro kè creare scompiglio…POLEMIZZANDO…con post fuori tema ,privi di informazioni utili inerenti con l’argomento e l’anima del blog stesso.
    Distinti Saluti

  196. ANTONIA scrive:

    Aiuto! Vi prego! dopo un black out nella mia citta’ la stufa a pellet non si accende piu’! cosa devo fare?? :(

  197. parlanti roberto scrive:

    x antonia e’ probabile si sia surriscaldata quindi riarmala da dietro avrai un pulsantino tasto da toccare spingilo sentirai un click vedrai e’ probabile sia successo.

  198. alex78 scrive:

    buongiorno ,ho aquistato una stufa della lastcaor da 12kwma all’accensione (la prima)non si scalda la resistenza e quindi non prende fuoco il pellet .sapreste essermi d’aiuto ?e come stufa e marca e’ di buona qualita’?vi ingrazio anticipatamente

  199. denismusicart scrive:

    Ho da 6 mesi una stufa ARIANNA della ECOTECK!
    E’ una disperazione!!!

  200. gianni scrive:

    x denismusicart
    perche sei disperata?
    ki l’ha montata ?
    come ?
    che pellet usi ?

  201. manuel73 scrive:

    x alex78
    la tua stufa last calor non è altro che una produzione Anselmo Cola o Ferroli se preferisci.
    La candeletta viene sostituita in garanzia per cui non esitare a chiamare uno dei tecnici a te + vicino che trovi tra i fogli della garanzia.

  202. molotov scrive:

    ciao io ho comprato un stufa a pellet della montorchi s.r.l. dopo tre mesi di malfunzionamento adesso non mi gira piu la coclea sapete dirmi per caso che motorino usa,premetto che non gira neanche a mano. grazie e saluti a tutti

  203. Andrea scrive:

    aiuto come disattivare sensore depressione su Isabella Extraflame >(extra45)

  204. renato scrive:

    ho unimbarazzo della scelta chi tra le due PIAZZETTA o PALAZZETTI?

  205. lucia scrive:

    ciao a tutti!vi volevo comunicare che se siete in prov di bs e avete da aquistare una stufa a pellets non andate a p.lo sull’oglio dalla ditta gambarini marco xchè non seria.abbiamo aquistato il modello maria a ottobre del2008 ed è da più di un mese che non funziona e non viene nessun tecnico ad aggiustarla
    e abbiamo stipulato un contratto di 5 anni che prevvedeva:consegna annuale di 15q di pellets-garanzia-manutenzione.sinceramente non so come andrà a finire intanto noi abbiamo pagato questo pacchetto 5000euro!vi scrivo questo nella speranza che nessun altro venga fregato.ciao

  206. lucia scrive:

    ciao a tutti!vi volevo comunicare che se siete in prov di bs e avete da aquistare una stufa a pellets non andate a p.lo sull’oglio dalla ditta gambarini marco xchè non seria.abbiamo aquistato ottobre del2008 ed è da più di un mese che non funziona e non viene nessun tecnico ad aggiustarla
    e abbiamo stipulato un contratto di 5 anni che prevvedeva:consegna annuale di 15q di pellets-garanzia-manutenzione.sinceramente non so come andrà a finire intanto noi abbiamo pagato questo pacchetto 5000euro!vi scrivo questo nella speranza che nessun altro venga fregato.ciao

  207. gianni scrive:

    x lucia
    che marca e che modello ?
    grazie x la segnalazione

  208. lucia scrive:

    x Gianni modello maria.ditta emmegi di gambarini marco palazzolo sull’oglio.x caso la conosci di già?ciao

  209. gianni scrive:

    x lucia
    mai sentita la marca della stufa , forse non esiste un servizio di assistenza.

  210. gianni scrive:

    x lucia
    ho cercato su google ma niente stufa maria

    boooooooooooo

  211. lucia scrive:

    x gianni anch’io ho provato a guardare sul computer ma nessun risultato.sarà la solita ditta fantasma!se qualcuno è andato personalmente in questa ditta mi fate sapere in che via è situata?grazie

  212. gianni scrive:

    x lucia
    rivolgiti alla giustizia e poi fammi sapere

  213. lucia scrive:

    se ualcuno ha avuto la nostra esperienza con la stessa ditta fatemi sapere mi raccomando.. ditta emmegi gambarini marco palazzolo sull’oglio BS.ASPETTO UNA VOSTRA SEGNALAZIONE intanto vi ringrazio anticipatamente x la vostra collaborazione ciao a risentirci presto!

  214. vittorio scrive:

    ciao lucia anche io ho avuto il tuo stesso problema con la emmegi da dicembre sto aspettando che mi sostituiscano la stufaio ho pagato 6000 euro con contratto di 5 anni e fornitura di 80 sacchi di pellet l anno ora ho dato tutto in mano ad un legale ti faro sapere

  215. Giacomopietro scrive:

    State alla larga dalla emmegi. A me è successo quanto segue:
    1-A causa di informazioni sbagliate datemi dal loro venditore e soprattutto dalla loro maleducata, incompetente ed ignorante segretaria ho perso la possibilità di detrarre il beneficio fiscale.
    2- Mi hanno venduto un pellet nero fatto in Slovenia, pieno di sabbia,con poca resa calorica e che non consente il corretto funzionamento della stufa.
    3- Sono stato alla emmegi per cercare di spiegare le mie ragioni al sig. Gambarini che mi ha aggredito in malo modo sfoderando arroganza, maleducazione, bullismo ed una inesistente professionalità.

  216. vittorio scrive:

    ciao giacomopietro anche io ho perso la detrazione fiscale per colpa loro e addirittura da dicembre fino ad ora la stufa non funziona sono usciti 3 volte in 3 mesi rappresentante,eccanico,e alla fine 2 tecnici tra cui 1 dei 2 fratello del titolare sig. lorenzo [quello che si vede in tv deve avere circa 30 35 anniil sig. gambarini non l ho mai visto] sono usciti 3 volte perche gli ho mandato 3 raccomandate con ricevuta di ritorno lasciando perdere tutte le telefonate che gli ho fatto.

  217. gianni scrive:

    x vittorio
    come avete fatto a perdere la detrazione ?

  218. Giacomopietro scrive:

    Io ho spedito una raccomandata alla emmegi, chiedendo spiegazioni. La raccomandata è stata respinta!!!!!
    Questo la dice lunga sulla serietà della emmegi.
    Perchè è stata persa la detrazione?
    1) Io, confesso, ero incompetente in materia.
    2) All’atto della stipulazione del contratto, il venditore Giuliano mi ha confermato che sarebbe stato sufficiente presentare la fattura nella dichiarazione dei redditi.
    3) Quando ho cominciato ad avere dei sospetti ho telefonato alla emmegi e la segretaria, dandomi dell’incompetente, mi ha confermato quanto sopra.
    4) Ho scoperto solo poco tempo fa che la procedura da seguire era ben diversa. ma ormai era troppo tardi.

  219. vittorio scrive:

    mi dissero che avrei dichiarato nel 730 e bastava la fattura e delle carte che mi avrebbero spedito loro verso gennaio tutto questo non e avvenuto ho sentito un commercialista il quale mi ha detto che le carte dovevano darmele subito e dovevo spedirle a pescara entro 3 mesi[io l ho comprata ad agosto]ora ho dato tutto ad 1 legale se qualquno vole uirsi a me fatemi sapere.l

  220. parlanti roberto scrive:

    forse io posso risolvere piu problemi di certi rivenditori disonesti o furbacchioni voglio lanciare un appello a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto voi mi mandate una mail con i vostri dubbi e problemi, io mi impegno a rispondere a tutti voi e cerchero di risovere la questione tecnica sempre che ne abbia le capacita,in cambio sulla vostra parola vi impegnate a fare una donazione alla associazione ela italia associazione sulle leucodistrofie logicamente basta anche 1 euro,e’ una buona azione e non vi cambia la vita forse a me e tanti sfigati come me potrebbero cambiarla..io ho questo come problema e credo sia piu complesso dei tanti.lo so che non c’entra niente questo con pellets blog ma so che c’e’ tanta gente generosa che potra’ fare una donazione spontanea.
    l’associazione si chiama ela italia via durazzo 22 bis 00195 roma tel 06 43419792 risponde il sign. silvano il presidente e’ agganciata ad ela france li hanno gia platini e zidanne che aiutano a far conoscere in francia alla gente queste problematiche.
    elainfo@elaitalia.it
    http://www.elaitalia.it
    c/c it 93 g 0300203230 00011076489
    unicredit banca.
    la mia mail invece se avete bisogno e’
    parlantir@libero.it
    buona serata a tutti.

  221. parlanti roberto scrive:

    x il moderatore non tagliatemi il post di prima e’ troppo importante
    grazie

  222. giacomopietro scrive:

    se riusciamo a mettere insieme un gruppo sono disposto ad andare da un legale

  223. vittorio scrive:

    x giacomop. Penso che per settimana prox. il mio legale mi fara sapere qualcosa comunque prova a sentire la federconsumatori io mi sono messo con loro

  224. lucia scrive:

    ciao!mi rivolgo a coloro ke hanno avuto a ke fare con la ditta emmegi. vorrei che tutti ci unissimo x fare causa a questa ditta, anche se ho paura di smenarci ancora dei soldi, non me lo posso permettere xrchè ho tre figli, il mutuo della casa e 5000euro da pagare alla banca proprio x la stufa . vorrei avere giustizia! xrhè in Italia non possiamo averla?in quanto le persone kè truffano gli altri sanno di non rischiare +di tanto(me lo ha detto l’avvocato che ha mandato 2 lettere con racc a/r alle quali la ditta EMMEGI non ha nemmeno risposto)?tutti insieme potremo rivolgerci ad un giudice di pace?almeno provarci!ciao

  225. vittorio scrive:

    sono d accordo se non riusciro aconcludere niente con il mio legale si potra sentire anche quelli di striscia la notizia cosa ne dite? oltre che ad 1 giudice l importante non bisogna mollare l unione fa la forza

  226. giacomopietro scrive:

    Come già detto ho avuto modo di parlare con Gambarini alla emmegi: vi garantisco che non si fa certo spaventare da una lettera di un avvocato. (deve averne una collezzione) Servirebbe un’azione forte: una denuncia. E lui sa bene che i costi per un’azione legale sarebbero assai superiori al beneficio che ne potrebbe seguire per noi denuncianti. Quindi o riusciamo a mettere insieme un bel gruppo oppure se davvero intervenisse striscia la notizia……

  227. Pingback: EMMEGI stufa a pellets: poca serietà e qualità scarsa. « Zmaker’s Weblog

  228. lucia scrive:

    ciao ragazzi! come facciamo x metterci d’accordo e denunciare il signor gambarini marco e i suoi soci?striscia la notizia se non potrà fare + di tanto almeno metterà in guardia altre persone dall’ essere truffati…come facciamo x contattarla?vi ringrazio anticipatamente.ricordatevi l’unione fa la forza!

  229. gianni scrive:

    x lucia
    striscia ha il sito

  230. vittorio scrive:

    ciao amici ho sentito un altro mio amico che come noi ha perso la detrazione grazie alla ditta emmegi anche lui è pienamente d’accordo sul da farsi settimana prox. sentiro’ il mio legale e gli parlero’ di questa nostra iniziativa chiedendo a lui cosa ne pensa e come dovremo comportarci speriamo che la voce si sparga, tempo fa su un altro sito ho visto altre lamentele pero’ non me lo ricordo provero’ a cercarlo e gli diro’ di visitare questo sito ciao a tutti

  231. parlanti roberto scrive:

    ciao cancamillin sai mica i prezzi dei pellets austriaci??? in giro per l’italia. che cosa si dice???

  232. parlanti roberto scrive:

    x antonia sicuramente ho si e’ innescata la termica di sicurezza quindi va riarmata schiacciando un pulsantino. o si e’ bruciato un fusibile nella scheda ,nella peggiore delle ipotesi!!! di solito e’ cosi.ciao

  233. lucia scrive:

    ciao ragazzi!intanto vi ringrazio x le risposte.ci scambiamo gli indirzzi di posta elettronica o email?vorrei sapere di dove siete?io sono d verona e voi non penso siate tutti di palazzolo sull’oglio!chissà fin dove saranno arrivati con le fregature questa cara ditta emmegi!ci tengo sempre a precisarla così chi si aggiungerà a questo forum saprà sempre di chi si sta parlando.arrisentirci presto!

  234. cancamilin scrive:

    x parlanti
    ostrega come va!!!
    Aspetto anch’io le quotazioni in prestagionale

  235. vittorio scrive:

    ciao lucia io ed il mio amico siamo di bergamo,ok x l’email, ho letto oggi sul giornale della mia provincia di una persona che ha comprato un’ auto ha cominciato a pagare le rate ma dopo quasi 2 anni non si è mai visto recapitare l’ auto ora è in causa con la finanziaria, il tribunale della ue gli ha dato ragione e dice che se il venditore non rispetta gli accordi è possibile nterrompere i pagamenti alla finanziaria,faro vedere l’articolo al mio legale e poi vi diro qualcosa,poi a parte striscia mi hannoconsigliato di sentire quelli di mi manda rai 3 i quali parlano sempre di queste fregature,comunque io cerchero di non mollare qualcosa poco o tanto lo faremo ciao a tutti

  236. lucia scrive:

    x vittorio a risentirci presto!spero proprio che tutti riusciremo a recuperare i nostri soldi e poi sono d’ accordo sul fatto di contattare rai tre me lo hanno consigliato altre persone ciao

  237. vittorio scrive:

    x giacomopietro. CIAO tu di che provincia 6?

  238. giacomopietro scrive:

    Sono un bresciano fregato dalla pubblicità di Teletutto

  239. vittorio scrive:

    ciao a tutti ho sentito il mio legale emmegi non gli ha risposto alla sua lettera comunque io vado avanti e mi ha detto di aspettare x quanto riguarda rai 3 e striscia

  240. lucia scrive:

    ciao a tutti io sto pensando di andare dalla finanza o dai carabinieri per denunciarli.per vedere se si sblocca qualcosa pensate sia una buona idea.

  241. gianni scrive:

    x lucia
    io sono un venditore , mi reputo serio, si è giusto denunciare queste cose, altrimenti noi venditori agli occhi delle persone sembriamo tutti uguali, MA NON LO SIAMO.

  242. Francesco scrive:

    Per il Sig. CANCAMILIN
    Salve e buon dì cancamilin Le volevo chiedere se mi può dire qualcosa, rispetto la qualità e caratteristiche, sulla stufa a pellet mod. SARA della EVACALOR ne ho acquistata una e non vorrei avere brutte sorprese.
    Ringraziando in anticipo sia CANCAMILIN e sia tutti coloro che vorrano darmi delle indicazioni saluto cordialmente.
    Francesco

  243. giacomopietro scrive:

    Andare dalla finanza potrebbe essere una buona idea. Se andiamo in gruppo è probabile che ci ascoltino.

  244. gianni scrive:

    x giacomopietro
    anche se va solo 1 persona vi ascoltano

  245. cancamilin scrive:

    x francesco
    l’evacalor usa componentistica discreta (non cinese) e schede Micronova (italiane). il problema è semmai se esiste un centro assistenza nella tua zona, che ti assicuri riparazioni gratuite per i primi 2 anni e l’assistenza per tutta la vita del prodotto.
    Chiedi alla tua rivendita.

  246. lucia scrive:

    x gianni sono d’accordo con te ma a questa ditta gliela voglio far pagare.sopratutto perche’ gli ho dato 5000 euro in contanti e non ho avuto niente in cambio!anzi la stufa che neanche funziona!

  247. vittorio scrive:

    ciao a tutti anche io gliela faro pagare sicuramente visto che mi hanno fregato 6000 euro e conosciendomi non mi fermero poco o tanto faremo tutti insieme,mi sa che stavolta la emmegi si è trovata delle persone alle quali non gli va di essere stati presi per i fondelli,ho gia contattato 1 mio amico finanziere mi ha detto che si sarebbe informato e poi mi fara sapere qualcosa ho telefonato anche ai carabinieri tempo fa gliho spiegato la storia e mi hanno detto di andare a parlare con queste persone [se cosi si possono definire] sono andato a parlarci e mi avevano detto che dopo 2 giorni mi cambiavano la stufa [1 altra presa x il culo visto che sono passati 30 giorni] e da li sono andato tramite avvocato ora vedremo come andra a finire

  248. gianni scrive:

    x vittorio e lucia
    le comunicazioni con la ditta sempre x iscritto e rac a/r

    certo che x aver speso quelle cifre ne hanno fatto di soldi.

  249. lucia scrive:

    x gianni e tutti i truffati di questa storia!certo che alla faccia nostra chissa’ ke vita lussuosa stanno facendo!mi sembra di vedere wanna marchi e sua figlia al maschile e spero proprio che facciano la stessa fine; per quello dobbiamo mettercela tutta e non mollare.comincio col darvi il mio indirizzo di posta elettronica cosi’ potremo contattarci a vicenda e formare il vero gruppo di persone toste! lairino@live.it

  250. gianni scrive:

    x lucia
    io contatterei striscia e mi manda rai 3
    di queste storie ne vanno ghiotti
    fateci sapere

  251. vittorio scrive:

    sono convinto che prima o poi a continuare fregare le persone oneste rimarranno fregati loro.la sera quando vado a letto faccio sempre fatica ad addormentarmi penso sempre a queste viscide persone e a quanta altra gente che fregheranno e chissa quante che non hanno internet se sapessero del gruppo che stiamo formando ce ne sarebbero a decine EMMEGI e compani vi auguro con tutto il cuore un futuro pieno di………………[ no comment] immaginatevelo

  252. lucia scrive:

    x tutti i truffati dalla ditta emmegi oggi mio marito e andato dai carabinieri e ha esposto denuncia nei confronti di gambarini marco e del suo agente di vendita.

  253. gianni scrive:

    x lucia
    brava cosi va proprio bene, chi non lavora seriamente non merita niente, sbagliare è umano , ma correggere è il minimo , chi non vuol correggere i propri errori DEVE PAGARE.
    facci sapere.

  254. lucia scrive:

    CIAO A TUTTI!ANKE VOI VI SIETE PRESENTATI DAI CARABINIERI X SPèORGERE DENUNCIA PRIMA KE LO FACCESSE MIO MARITO?FATEMI SAPERE

  255. vittorio scrive:

    io non ancora aspetto il mio legale se riuscira a concludere qualcosa

  256. giacomopietro scrive:

    Un dipendente EMMEGI mi ha detto che hanno ricevuto 70 denunce……

  257. lucia scrive:

    x giacomopietro come anno reagito dopo 70 denunce che anno ricevuto, come se niente fosse?allora te sai se la ditta emmegi e tuttora aperta oppure a fallito per non rimborsare niente a nessuno.fammi sapere.

  258. giacomopietro scrive:

    Per Lucia
    Ho saputo due cose:
    Karmek, la fabbrica di stufe a pellet, non fornisce più stufe all’Emmegi
    Alcuni dipendenti se ne sono andati
    Per il resto credo che tutto sia come prima.

  259. lucia scrive:

    x giacomopietro speriamo che si risolva qualcosa al piu presto se e vero che anno ricevuto 70 denunce strano che sta ditta sia ancora in piedi.(non sono finiti ancora dentro con tutte le trufe che anno fatto maaaaa).

  260. Massimo scrive:

    IL PELLETS VENDUTO E’ QUASI TUTTO TOSSICO, ADESSO ADDIRITTURA RADIOATTIVO, MA QUANDO LO PRODUCONO CI VENGONO IMMISCHIATI I RIFIUTI PERICOLOSI

    COMUNQUE, ADESSO NON SO SE RIUSCIRANNO A METTERE A TACERE TUTTO LO SCHIFO CHE HANNO COMBINATO PURE CON I PELLETS – NON BASTAVANO GLI INCENERITORI E LE DISCARICHE ABUSIVE, ADESSO HANNO TROVATO IL MODO DI FARCI BRUCIARE I RIUFIUTI NELLE NOSTRE CASE

  261. lucia scrive:

    ciao massimo!ho letto il tuo articolo su quanto riguarda la ditta emmegi.intanto forse tu sei stato + fortunato di noi (sotto certi aspetti!)almeno te l’hanno sostituita mentre a noi neanche quello!speriamo che si muova qualcosa xrkè l’inverno fa presto ad arrivare….io sinceramente sto cominciando a spazientirmi.xrchè i tempi della giustizia sono sempre così lunghi?

  262. Monia scrive:

    Ciao Lucia, Vittorio e tutti gli altri. Anche noi siamo rimasti fregati dall’EMMEGI. Nel senso che ci hanno fatto perdere la detrazione del 730 e ora abbiamo il finanziamento per 5 anni. Per fortuna però la nostra stufa funziona anche se non scalda tanto come ci avevano assicurato. Volevo chiedervi se a qualcuno hanno già fatto la manutenzione e la fornitura dei 100 sacchi perchè a questo punto dubito fortemente anche di questo. Il guaio è che non abbiamo niente di scritto delle promesse fatte, c’era solo la pubblicità ma è un pò che non si vede più. Fatemi sapere.

  263. Pellets e... scrive:

    Gente che si compra il contatore geiger…..

    Ormai è inevitabile che nel pellet finiscano anche scarti non vergini. Vernici, colle e formichie dei mobilifici. Se poi le “grandi” aziende si mettono le fette di salame sugli occhi e fanno “”finta di non sapere”"…

  264. Pellets e... scrive:

    Non lo so ancora, ma credo che mi informerò a questo numero verde 800.90.15.15

    PORTA CASA TUA NELL’ERA DEL FOTOVOLTAICO.
    Con 9.500 euro (iva inclusa) puoi avere un impianto fotovoltaico di 1,5 KW di potenza – Puoi finanziare totalmente l’impianto, senza esborso iniziale. Attraverso gli incentivi ventennali del Conto Energia e il risparmio sulla bolletta di elettricità, riesci a coprire la tua rata mensile fino al 100% – Con Enel.si non pensi a nulla. Affidati agli specialisti Enel.si che si occupano di tutte le fasi realizzative: dal sopraluogo all’installazione, alla richiesta del finanziamento, alla pratica per l’ottenimento del conto energia.

    COMUNQUE, NON SI POSSONO CONTINUARE A BRUCIARE IN CASA PELLETS MISTI A RIFIUTI PERICOLOSI: SONO STUFO DI SENTIRE IL PUZZO DI QUESTA ROBACCIA.

  265. Spartaco scrive:

    LE GRANDI AZIENDE CHE FANNO FINTA DI NON SAPERE CHE NEI PELLETS CI FINISCONO ANCHE TUTTI GLI ALTRI SCARTI: E’ QUESTO IL PROBLEMA!!!

    Pellets prodotti e assemblati con legname verniciato, trattato, incollato, con le formiche, impastati con le plastiche utili alla combustione.

    Bisogna cambiare tipo di energia, ormai nei nei pellets ci buttano ogni cosa e molte Aziende si arricchiscono a discapito delle gente.

  266. Decimo scrive:

    L’ENERGIA PULITA E’ QUELLA SOLARE: MEGLIO IL FOTOVOLTAICO

    no alla combustione, no all’inquinamento, no allo smog

    Ognuno di noi può contribuire a fare qualcosa di buono, per tutti noi e per le generazioni future!

  267. cancamilin scrive:

    Finalmente stanno arrivando le prime analisi serie da parte dell’ARPA sul presunto pellet radioattivo.

    L’ARPA del piemonte è stato il primo a pubblicare le proprie conclusioni:
    -le tracce di Cesio trovate dopo analisi nelle ceneri sono insignificanti (meno del limite di 1000 bq)
    -anche ipotizzando ceneri radioattive così come riportato dagli organi di stampa (40.000 bq) non ci sono rischi per la salute dell’utilizzatore finale.
    “Sulla base di queste assunzioni, tutte ampiamente conservative, la stima di dose annua può essere dunque semplicemente calcolata dalla seguente formula:
    H = TU·TR·TP·CR·CD·C
    Inserendo quindi nell’espressione i valori sopra riportati si ottiene:
    H = 30,6 nSv/anno
    cioè un valore del tutto insignificante.
    Anche considerando approcci più cautelativi, assumendo cioè ad esempio che il coefficiente di risospensione sia superiore di un ordine di grandezza (CR = 10-5) si ricaverebbe comunque una dose ampiamente al di sotto di 1 mSv/anno, un valore comunque assolutamente trascurabile, essendo inferiore al limite di 10 mSv/anno che la norma (allegato I del D. Lgs. 230/95) fissa come criterio per la non rilevanza radiologica.
    Segnaliamo infine che, sempre prendendo come riferimento per la concentrazione delle ceneri i 40000 Bq/kg, sono da considerarsi del tutto trascurabili gli eventuali contributi di dose derivanti dallo spargimento delle ceneri stesse come concime in orti e coltivazioni: la
    dispersione nel suolo del Cs-137 e il suo trasferimento dal suolo stesso alle colture sono infatti processi complessi che, in generale, tendono però diluire la concentrazione di
    inquinante che giunge al consumatore.

  268. PARLANTI ROBERTO scrive:

    http://www.arpa.piemonte.it/modules.php?op=modload&name=Downloads&file=index&req=getit&lid=3346

    salve non sono tanto bravo ma leggetevi sul sito dell’arpa questo e’ l’arpa del piemonte. quindi ci sono smentite epesanti che casino che hanno fatto e che danno incommensurabile a naturkraft se le cose stanno cosi’ sono cazzi amari per chi ha dato informazioni denigratorie

  269. giacomopietro scrive:

    Vi racconto l’ultima combinata da emmegi.
    Hanno fregato pure due anziani ai quali hanno venduto nel 2008 una stufa e nel contratto c’era scritto che era inclusa la manutenzione del 2009.
    Qualche giorno fa l’emmegi è intervenuta per la manutenzione pattuita ed i due anziani si sono visti presentare un conto di 120 euro perchè l’emmegi sostiene che la pulizia che hanno fatto non rientra nella manutenzione concordata. E allora dico io in che cosa consiste la manutenzione.? Imbroglioni, imbroglioni……

  270. bio scrive:

    Pellets e inquinamento.
    Ricevere dal medico la notizia di avere un tumore al polmone porta con sè una tempesta di emozioni che vanno dall’incredulità alla rabbia e alla rassegnazione, ma soprattutto a una forte sensazione di impotenza e di paura.
    Spesso si chiede ai malati e alle loro famiglie di prendere decisioni rapide e impegnative in momento di profonda confusione e di intensa crisi personale e familiare, talvolta senza la presenza di un supporto che fornisca informazioni attendibili. PURTROPPO PRECONCETTI SUL TUMORE DEL POLMONE SONO ANCORA COMUNI: IL PIU’ FREQUENTE DEI QUALI E’ CHE SI TRATTI DI UNA MALATTIA INCURABILE…
    ELIMINARE LE CAUSE: L’INQUINAMENTO, TUTTO CIO’ CHE CI AVVELENA. E’ L’UNICO VERO RIMEDIO.
    E NON C’E’ ALTRA SOLUZIONE.

    L’INQUINAMENTO CONTRIBUISCE AD AUMENTARE I TUMORI (SPECIALMENTE AI POLMONI) COME LA COMBUSTIONE DEL PELLETS TOSSICO….

  271. cancamilin scrive:

    Caro bio
    è vero che l’inquinamento aiuta il cancro specie quello ai polmoni ma bruciare legna rimane nell’equilibrio naturale, diversamente dagli scarichi di auto e industrie…

  272. bio scrive:

    PELLETS E..

    Gentile cancamilin,
    sicuramente l’uomo ha sempre bruciato la legna per scaldarsi, ma nei pellets ormai non c’è soltanto legno. Negli scarti delle falagnamerie ci sono le vernici, le colle, le formiche, ecc.. materiale che non ha niente a che fare con il legno: ma, aiutando la combustione, vengono assemblati dalle aziende produttrici di pellets, aumentando il volume di affari.
    Se dalla tua stufa (e fuori dal cumignolo) fuoriesce un odore tipo plastica bruciata, allora hai la conferma che nel tuo pellets c’è altra robaccia che non dovrebbe bruciare.
    Adesso, c’è chi ipotizza che nei pellets ci possono finire anche rifiuti pericolosi…..

  273. dgal scrive:

    salve a tutti….sto per acquistare un inserto a pellets,penso piazzetta,ho incanalato la canna fumaria con un tubo da 100mm come mi è stato consigliato dal rivenditore…ora però ho un problema,non sapevo della necessità di un tubo di areazione esterno e la posizione del camino è tra bagno camere da letto e appoggiato alla parete(portante) che da sulle scale del condominio…volevo sapere se è necessario il tubo di areazione e soprattutto se deve arrivare all’esterno o se può prendere aria dall’ambiente(35m2)in cui dovrei metterlo….grazie mille a presto…

  274. bio scrive:

    PREFERISCO L’ENERGIA PULITA E NON I PELLETS FATTI CON LE VERNICI, LE COLLE, LE FORMICHE E ALTRI RIFIUTI TOSSICI

    PREFERISCO L’ENERGIA PULITA E NON I PELLETS FATTI CON LE VERNICI, LE COLLE, LE FORMICHE E ALTRI RIFIUTI TOSSICI

    PREFERISCO L’ENERGIA PULITA E NON I PELLETS FATTI CON LE VERNICI, LE COLLE, LE FORMICHE E ALTRI RIFIUTI TOSSICI

  275. giacomopietro scrive:

    Caro Bio
    tutti preferiamo energia pulita ed il pellet non è il peggiore dei mali. Lo sai che le grandi metropoli come Pechino, Bombay, Citta’ del Messico etc.etc. si riscaldano a carbone e producono energia elettrica col carbone?
    Lo sai che in Francia ci sono 50 centrali nucleari che producono scorie che per centinaia di anni saranno pericolose?
    E la tua automobile quanto inquina?
    Lo sai cosa usano per tostare il caffè? Gasolio.
    Fammi qualche esempio di energia pulita. Sappi che io sul tetto ho un impianto fotovoltaico. Sei disposto a spendere 30.000 euro per installarti un impianto fotovoltaico ed inneggiare all’energia pulita?

  276. bio scrive:

    Caro Giacomopietro,
    hai ragione, di mali nel mondo ce ne sono troppi. Gli esempi di energia pulita, non sarò qua io a dirteli ma ci sono. Eolico, solare, geotermico, ecc.. E ci sono esperti del settore che se verrebbero presi più in considerazione, con reali incentivi (finanziamenti dati dai governi) le cose andrebbero diversamente. In Germania ci sono interi comuni ad energia solare finanziati dai governi, in Danimarca con l’eolica sfruttano i venti del mare, destinando gli impianti sul mare: no come in italia al centro delle colline come in puglia.
    Mi congratulo per il tuo impianto fotovoltaico: io faccio una propaganda di tipo passaparola, senza nessun tornaconto. Il pellets se fosse fatto solo con gli scarti di legno, poco male, ma ormai ci mischiano anche altri materiali tossici.. PERCHE’ VENDONO QUESTO PELLETS? La gente pur di risparmiare una miseria, non vuol capire dei veleni che respira e che mangia: io sul blog credo di dare un contributo: per esempio, invece di comprare queste stufe non sarebbe meglio pensare alla coibentazione delle case: NON SOLO, MANCA LA CULTURA DEL RISPARMIO E SI VIVE NEL CONSUMISMO SFRENATO, SENZA IL MINIMO RISPETTO DELL’AMBIENTE CHE CI CIRCONDA.
    C’è sempre il peggio, il nucleare, il carbone, la devastazione, il disboscamento, gli incendi, la siccità…

    PERMETTIMI DI FARE UNA BATTUTA ALL’ALBERTO SORDI: (POSSO ESSERE UN PO’ INCAZZATO PER QUESTI FATTI?!)

  277. franco scrive:

    Grazie Bio per i sensi di colpa, ma in questo blog c’è solo gente che cerca di comperare stufe adatte alle proprie esigenze, di farle funzionare bene e di acquistare pellet buono a prezzi decenti……..secondo mè le tue polemiche non attaccano…..staremo a vedere.

    X dgal

    una comune presa d’aria come quelle che si mettono in cucina ti risolve il problema.

  278. vittorio scrive:

    ciao Monia vedrai che sicuramente[spero per te di no] quegli s,,,,,,, della EMMEGI ti diranno come al solito dopo che tu gli avrai tel, centinaia di volte che verranno a consegnarti il pellet al piu presto[grandissima balla] inventeranno qualche scusa e poi dopo che si saranno segnati il tuo n, di tel. non ti risponderanno nemmeno piu quando tu li chiamerai. A me hanno fatto cosi poi ho provato a chiamare con il tel. del mio vicino e come per INCANTO mi ha risposto una delle 2 simpaticissime, educatissime,ecc ecc, segretarie che come al solito ti dicono LA RICHIAMIAMO NOI TRA 15 MINUTI altra palla

  279. giovanni scrive:

    buonasera a tutti, sono giovanni e vorrei fare una domanda a voi esperti di stufe a pellets , sono confuso sull’installazione perchè ognuno dice la sua. Io ho appena acquistato una stufa a pellets e dovrei in stallarla a piano terra , abito in un palazzo di tre piani, come deve essere la canna fumaria per il corretto funzionamento? posso montare una canna orizzontale o è obbligtorio il tratto verticale?
    nel ringraziarvi della vostra gentilezza vi porgo i miei saluti.

  280. cancamilin scrive:

    Caro Giovanni
    nel blog troverai la risposta molte volte e in diverse salse.

    La stufa a pellet ha un motore che espelle il fumo finchè c’è corrente, quando manca per non soffocarti hai bisogno di almeno un 2 mt verticali (da aumentare se hai fatto curve o tratti orizzontali…).
    Secondo la normativa è però obbligatorio lo scarico al tetto.

    Nel tuo caso però il problema è maggiore perchè hai gente che abita sopra di te, che sentirebbe l’odore della stufa e ogni tanto il fumo.

    Ricordati inoltre che anche se non si vede l fumo, i prodotti della combustione anneriscono il muro se scorrono lungo la facciata.

  281. lucia scrive:

    x giacomopietro Vittorio e tutti quelli truffati dalla ditta EMMEGI di palazzolo vorrei sapere se avete saputo qualcosa in quanto alle stufe a Pellet.Io da quando ho esposto denuncia circa 2 mesi fa non ho saputo ancora niente.fatemi sapere ciao

  282. vittorio scrive:

    ciao Lucia io sono ancora in ballo con il mio avvocato ci dovremo trovare al piu presto per discutere delle ultime novita comunque lui mi ha detto che fino a settembre i tribunali sono chiusi e che non c’è fretta [forse per lui non per me vabbè] ciao

  283. lucia scrive:

    x vittorio anche io quando sono andata dal mio avvocato mi ha detto che come possono passare 15 giorni ne possono passare 6 di mesi .aspetteremo speriamo al più presto perchè l’inverno fa presto anche a arrivare.perchè se non si fa sentire nessuno io a settembre mi faccio mettere a posto la stufa da un tecnico e dopo le presento la fattura delle spese sostenute per metterla in funzione ciao.

  284. vittorio scrive:

    x Lucia stai attenta che sicuramente la EMMEGI non te la pagano la fattura talmente sono ONESTI questi IMBROGLIONI,TRUFFATORI,VISCIDI,ecc.ecc.ecc. ma ricordati CHI LA FA L’ASPETTI teniamo duro che prima o poi gliela faremo pagare cara tutti insieme ciao

  285. lucia scrive:

    x vittorio speriamo al più presto perchè sono stufa di questa storia.appena sai qualcosa mi raccomando fammi sapere.anch”io appena so di messaggio ok.ciao

  286. lucia scrive:

    x vittorio stavo pensando se ci prendiamo una giornata e andiamo tutti assieme alla ditta emmegi per parlare col sig marco……… non per altro perchè più si aspeta peggio è,l”inverno fa presto ad arrivare e ci troviamo senza stufa e non si sa se i 100 sacchi di pellet li portino a casa.a questo punto bisogna aspetarsele tutte.fammi sapere magari ci contatiamo anche per telefono ok ti saluto a presto.

  287. Mario scrive:

    Pellet quale combustibile per utilizzo termico quando proveniente da legname (NON SOLO DA ALBERI, MA DA MOBILI VECCHI, DA BANCALI, DA MACERIE DI DEMOLIZIONE E COSTRUZIONE E QUANT’ALTRO). (Pellet quale “RECUPERO MATERIALE” QUANDO PROVENIENTE DA PLASTICHE, POLISTIROLO, VETRORESINA CHE PRODUCE POI MATERIALE QUALITATIVAMENTE ADDIRITTURA MIGLIORE DELL’ORIGINALE).
    GLI IMPIANTI PER LA PRODUZIONE CONSISTONO IN PRATICA NELL’ASSEMBLAGGIO DEI DIVERSI COMPONENTI NECESSARI A MIGLIORE LA COMBUSTIONE DELLE STUFE NELLE VOSTRE CASE!!!!!

  288. gianni scrive:

    ho installato una stufa a pellets e non posso usarla perchè gli altri abitanti, nelle vicinanze, mi hanno poi denunciato alle autorità dimostrando che dalla mia stufa escono fumi troppi inquinanti.
    Ma è vero che con una presa d’aria potrei risolvere il problema? oppure la presa d’aria aiuta soltanto ad eleminare i residui di fumi che un pò mi entrano nell’abitazione?

  289. parlanti roberto scrive:

    x bio scusa non so da quale parte stai e’ evidente che il pellets se fatto male e’ dannoso ma gli impianti eolici di solito si fanno dove c’e’ vento c’e’ una mappa redatta dal cesi in puglia e’ sicuramente la zona piu adatta per fare cio , in quanto al risparmio che tu dici sia una miseria io vado anche quest’anno in vacanza con quello che ho risparmiato sulla mia abitazione di 250 mq quindi credo che tu debba aggiornarti. e’ ovvio che tutto ha un senso e tutto deve essere controllato ma non contunuiamo a fare dell’inutile disfattismo.e’ normale che in quello che dici c”e una base di verita ma le cose stanno cosi e bisogna migliorale piano piano la cultura dell’edilizia deve crescere ma ritengo che queste biomasse non devono essere messe in secondo piano ma apporteranno sicuramente un grosso contributo . servono solo piu controlli.ciao scusa i miiei modi aggressivi ma penso quello ch dico e dico quello che penso.

  290. Filippo scrive:

    caro gianni,
    anch’io avevo le stesse difficoltà dovute alla stufa a pellets che possedevo in casa. Ho scoperto solo dopo molto tempo, che questa stufa a pellets, sia durante la combustione e sia attraverso i residui delle ceneri, rilasciava (anche se in piccole quantità) il famigerato (MONOSSIDO DI CARBONIO). Per chi non lo sapesse, il monossido di carbonio è tossico!
    Il monossido di carbonio è inodore e anche i piccole quantità può essere davvero pericoloso.
    Ho speso un sacco di soldi per incrementare il tiraggio della canna fumaria, ma dopo ho capito che non vale proprio la pena di rischiare la salute

    PENSACI BENE: da quando ho tolto questa stufa vivo più tranquillo con i vicini e posso stare con le finestre aperte…

  291. cancamilin scrive:

    x filippo e gianni
    mi sembrate caduti dalle nuvole.

    La stufa a pellet è semplicemente una stufa a legna automatica ad alto rendimento, brucia legna quindi esce il fumo, come un caminetto o un’altra stufa classica.

    Essenso ad alto rendimento la combustione è più pulita e completa, lascia molte meno ceneri e molto meno monossido di un caminetto o un’altra stufa.
    La presa d’aria -gianni- aiuta questa combustione.
    Mi sembra logico che respirare il fumo fa male, ma i vicini ti chiederanno la canna al tetto soprattutto per l’odore e per non sporcare la facciata.

    Non capisco invece il discorso di filippo: se la stufa è montata un minimo correttamente e fai fare ogni anno la manutenzione al tuo cat non esistono rischi per la salute e la storia del monossido in casa è una panzanata, la stufa lavora in depressione quindi se per ipotesi fosse bucata da quel buco aspira aria non soffia.

    Se avete qualche altro dubbio sono qui.

  292. parlanti roberto scrive:

    secondo me filippo sei fuori rotta hai le idee molto confuse fidati di cancamillin ti sta dicendo la verita!!! ma chi ti racconta queste cose??
    sono chiacchere da bar o sono supposizioni di gente che per caso istalla caldaie a gas e gli e’ calato il lavoro?
    io grazie a queste energie rinnovabili pellets legna solare termico non riescco a soddisfare tutte le richieste che i miei clienti mi stanno facendo. quindi se questi signori che vanno al bar a fare chiacchere si dessero una aggiornatina forse scoprirebbero che in questo settore la crisi non c”e anzi !!!! solo chi lavora e ha lavorato senza passione e professionalita adesso soffre !!!

  293. vittorio scrive:

    x Lucia io ci sono gia stato dal simpaticissimo sig, Lorenzo ci ho parlato e sembrava tutto sistemato ma come al solito era un altra palla quindi è meglio che io non ci vada da questo S,,,,,,, altrimenti va a finire male e sicuramente peggiorerei la situazione, ciao

  294. gianni scrive:

    x Filippo

    credo bene che farò tesoro del consiglio che mi dai.
    Ma questo monossido di carbonio è davvero pericoloso?
    Ed come è possibile che sia inodore dal momento che dal cumignolo fuoriesce un odore tipo gomma bruciata?

  295. bio scrive:

    X gianni

    Fai controllare e analizzare il tuo pellets. Quando acquisti un sacco di pellets che dovrebbe essere fatto di solo legno e invece c’è altro materiale, in questo caso puoi denunciare chi te lo ha venduto. Ma devi avere le prove che nel pellets c’è altra robaccia…

    X Roberto
    siamo sicuri che queste biomasse siano fatte soltanto con il legno? Scusami, ma non vorrei che potrebbero essere chiamati “ammassi di rifiuti”. ..rifiuti che incosapevolmente si bruciano nelle nostre case.. E se fosse così? Controllare le cose per il nostro bene e quello degli altri non farebbe proprio male. Ci dobbiamo ricordare che non può esserci un risparmio quando ci son condizioni che minano la nostra salute.

  296. Filippo scrive:

    X cancamilin
    X gianni

    Ho installato 2 climatizzatori inverter a pompa di calore, doppia classe A, consumano pochissima energia elettrica. Pigio un bottoncino e mi riscaldo oppure mi rinfresco, come voglio io.

    OH BELLA, ALTRO CHE PELLETS DA BRUCIARE IN CASA

  297. cancamilin scrive:

    x filippo
    nei climatizzatori si moltiplicano germi pericolosissimi per la salute, ogni tanto falli pulire

  298. Filippo scrive:

    x cancamilin

    i filtri dei climatizzatori si possono pulire periodicamente, semplicemente sotto il rubinetto dell’acqua, mantenendo l’aria pulita: ma ci sono anche dei filtri più particolari come quelli a carboni attivi, balsamici, ecc..

    i climatizzatori, se usati nel giusto modo, possono essere anche salutari…. anche l’uso della temperatura è importante per la salute e per i consumi…

    Conosci qualche bravo installatore? Comunque, grazie in anticipo per il tuo interesse.

  299. gianni gg scrive:

    x filippo
    io monto clima ma ti posso assicurare che quando le temperature esterne scendono sotto i 4° cala moltissimo il rendimento e aumenta l’assorbimento elettrico con scarsi risultati.

    l’ideale il clima x l’estate e le mezze stagioni e la stufa nei periodi piu freddi.
    anche la stufa a pellet muove polvere e anche molta e molte stufe non hanno nemmeno filtri

  300. Jos Cas scrive:

    Ho la casa climatizzata ed ho anche la stufa a pellett!!!
    Il clima è ottimo per l’estate, ma d’inverno ci vuole la stufa, o comunque un sistema di riscaldamento.
    Il clima va bene per i periodi transitori, se capita un inverno come quello scorso, dubito di star bene in casa col solo caldo prodotto dal climatizzatore!!!
    Jos Cas

  301. Jos Cas scrive:

    La stufa muove un po’ di polvere, è vero.
    Ma i germi che si riproducono nei filtri dei clima sono più pericolosi!!!
    Comunque con regolare pulizia e manutenzione, la stufa sporca molto meno e i germi nei clima hanno vita breve.
    Jos Cas

  302. cancamilin scrive:

    Non hanno ancora inventato il sistema di riscaldamento perfetto (perlomeno a buon prezzo) e ogni sistema accanto a grandi vantaggi ha qualche debolezza.
    L’importante è però essere obiettivi senza “inventare”, spargende magari notizie prive di alcun fondamento come leggo su sul monossido di carbonio.

    Ho clienti che ad es.: accusano la stufa di fare polvere. Vai a controllare e trovi sotto la stufa tutta la sporcizia che gira per casa… Certo non posso dire alla sig. Maria che non pulisce abbastanza casa, sarei preso per scortese ma se torno a casa mia e guardo la stufa che ho già da 3 anni non trovo un solo ricciolo di polvere sotto…
    La stufa e il condizionatore muovono la polvere che già c’è in casa.

  303. Jos Cas scrive:

    Vuoi per le vacanze, vuoi perchè d’estate si pensa poco alla stufa, vuoi perchè la sera si esce in bici… da un po’ non gironzolavo su pellett blog.
    Sto leggendo un po’ di messaggi di questi unltimi tempi e noto con amarezza che spesso si hanno idee sbagliate sulle stufe a pellett e sul pellett stesso.
    Non voglio incolpare nessuno, ma forse queste idee nascono da una scarsa informazione.
    Quante volte si sente dire che lo scaldabagno o la caldaia hanno “ucciso”?
    E quante volte lo si sente dire per la stufa a pellett o a legna?
    Gente che non installa la stufa a pellett ma a legna perchè il rivenditore dice: la stufa a pellett necessita di pulizia… Perchè, a legna è autopulente???
    Chi più ne ha più ne metta!!!
    Per un periodo ho collaborato con un conoscente che installa Thermorossi, di cazzate ne ho sentite parecchie, ma ho notato anche tantissimi pregi sulle stufe e inserti a pellett che nemmeno immaginavo, ho visto molta gente soddisfatta.
    Sono soddisfatto anch’io della mia stufa e sono un “tifoso” del pellett, certo bisogna stare attenti a cosa si acquista ma credo che questo vale per tutto, per quando si va dal macellaio, dal panettiere o dall’ortolano. Dal concessionario per una nuova auto o dal costruttore per una nuova casa!!!
    L’imbroglione è sempre dietro l’angolo, ma per fortuna i prodotti di qualità e la gente onesta esistono ancora.
    Joseph cassani

  304. Jos Cas scrive:

    Attento Camcamilin carissimo!!!
    fossi in te starei attento ad andare a far manutenzione dalle signore che si chiamano Maria!!!
    Ha ha ha, logicamente scherzo, comunque è vero quel che dici.
    Lo scorso anno col comitato genitori della scuola di mio figlio siamo andati in riunione per alcuni problemi che riguardavano la scuola.
    I filtri dei termoconvettori ad esempio sono diventati una telenovela, quando il responsabile della manutenzione ha detto che la scuola è poco pulita, il capo dei bidelli si è incazzato, ma del resto il termoconvettore aspira aria dall’ambiente e lo sporco che c’è nell’ambiente rimane sul filtro.
    Lo dimostra il fatto che il filtro di un termo di un officina si sporcherà di più di quello di una casa o di un ospedale!!!
    Però sono d’accordo con te che se fai notare alla povera signora Maria che pulisce poco sotto la stufa ci rimane male.
    Caspiterina, mia suocera si chiama Maria ed ha la stufa a pellett!!! Aiuto!!!!!
    ciao

  305. Filippo scrive:

    Per le sue caratteristiche l’ossido di carbonio rappresenta un inquinante molto insidioso, soprattutto nei luoghi chiusi dove SI PUO’ ACCUMULARE IN CONCENTRAZIONI LETALI. Tali situazioni sono purtroppo frequenti e “innumerevoli sono i casi di avvelenamento” e gli incidenti anche mortali imputabili alle “STUFE A PELLETS DIFETTOSE” o non controllate!

  306. Filippo scrive:

    Essendo il MONOSSIDO DI CARBONIO incolore, insapore, inodore e non irritatante, può causare morti accidentali senza che le vittime si rendano conto di quel che sta loro succedendo.

  307. cancamilin scrive:

    Filippo
    non sono mai avvenuti incidenti mortali con le stufe a pellet, ti sbagli di grosso, tu ti confondi con le vecchie stufe a legna.
    Se si otturasse la canna di una stufa a pellet innanzitutto la stufa va in allarme e si spegne automaticamente.
    Se per assurdo qualcuno avesse escluso le sicurezze la stufa comunque si soffoca e si spegne e la quantità di legna-pellet contenuta nel bracere non è sufficiente per uccidere nessuno.
    Stai raccontando panzanate.

  308. franco scrive:

    ha ha ha Filippo, grazie per il tuo passagio in questo blog….con una mano digito con l’altra già sai….

  309. parlanti roberto scrive:

    filippo ma quale fil hai visto???

  310. armando scrive:

    c’è qualcuno che mi saprebbe dire quanto deve costare un sacco di pellets fatto di soli scarti di naturale legname?

  311. Filippo scrive:

    cancamilin

    sto parlando di stufe difettose e di stufe non installate a dovere… (il monossido di carbonio è la cruda realtà) e non perdona davvero….

  312. giacomo scrive:

    il pellet deve essere fatto soltanto con i rifiuti di legno, queste sono le vere biomasse!

    chi vende pellet diverso deve essere punito e basta!

  313. pasquale scrive:

    filippo, se le stufe a pellet sono montate male, allora bisogna vedere cosa non va – se la tua stufetta ti ha fatto fumo o c’è il sospetto di perdite dei residui della combustione, oppure potrebbe trattarsi di ritorni di fiamma – un’altra cosa è il rendimento della tua canna fumaria, se la canna non tira bene su tutti i fumi, allora si potrebbe trattare di una male installazione – guarda se la canna fumaria ha le curve, perchè le curve impediscono il deflusso dei fumi -

    Ma certo è che se in casa ti stai bruciando i pellets non regolamentari, oltre che il monossido di carbonio ti dovrai sorbire anche qualche cosa di peggio -

  314. cancamilin scrive:

    x filippo
    una stufa a pellet difettosa non installata a dovere può in rari casi affumicarti la stanza, non di più.

  315. Monia scrive:

    X LUCIA: scusa ma sai già che tecnico chiamare per la stufa? Se si mi dai il suo nome e indirizzo perchè se capita qualcosa alla stufa almeno so a chi rivolgermi, su quelli della EMMEGI mi sa che non si può proprio contare. Grazie.

  316. lucia scrive:

    x monia ciao ascolta non so dove abiti. io abito in provincia di verona e al tecnico gli sarà scomodo andare da tè se sei troppo distante.

    sinceramente ancora non saprei chi chiamare vedrò verso settembre,se non si fanno vivi quelli là……..però ti faro’ sapere..ciao

    sinceramente ancora non saprei chi chiamare vedrò verso settembre,se non si fanno vivi quelli là……..

  317. filippo scrive:

    x giacomo
    sarebbe troppo bello poter utilizzare le biomasse fatte con soli scarti di legno. Purtroppo io ho dovuto togliere tutto l’impianto.

    x cancamilin
    anche le stufe a pellets, come quelle a legna, durante la combustione nel suo interno, producono fumo e, quindi, monossido di carbonio. Se questo fumo deriva soltanto da legname il fumo è sicuramente meno tossico dei pellets assemblati con i collanti, le tinte dei mobili e materiali plastici di vario genere.
    Poi c’è il problema dell’installazione delle stufe: molti installatori non sono competenti e arrecano soltanto danni!

    x pasquale
    certamente la canna fumaria svolge un importante ruolo e cioè quello di far defluire i fumi, tossici o meno, fuori dalla stufa. Ma con tutti i problemi di installazione e con questi pellets che odorano di plastica bruciata ho capito di dover cambiare tipologia di impianto.

  318. cancamilin scrive:

    Ogni combustione (tranne quella perfetta) libera una parte di monossido di carbonio.
    Nelle stufe a pellet però la combustione è maggiormente ossigenata e minore è il monossido rispetto a una stufa tradizionale.
    Il problema, Filippo, non è se la combustione produca monossido ma se i residui della combustione finiscano all’esterno o rimangano in casa.
    La stufa a pellet lavora con il vetro chiuso e con un motore che espelle i fumi. Se installata correttamente e manutenuta è impossibile che perda monossido in casa.

  319. Monia scrive:

    X Lucia: noi siamo in provincia di Bergamo, quindi hai ragione, troppo lontani. Comunque quando 3 settimane fa mi hanno fatto la manutenzione mi sono fatta dare il numero direttamente dal tecnico (anche se a dir la verità è solo un ragazzo) che se a settembre la stufa non dovesse funzionare chiamo direttamente lui. Invece per i sacchi ancora niente. Ciao.

  320. vittorio scrive:

    x Monia anche io sono di BG

  321. filippo scrive:

    x cancamilin

    Certamente ogni combustione produce monossido di carbonio. (Se pensiamo agli ettari di boschi incendiati dai piromani, chissà quanto di più ce ne). Ma i problemi dei residui della combustione, infatti, dici bene, è da trovare su questi 2 punti:
    -a) spesso le stufe vengono installate non correttamente;
    -b) nei pellets ci sono scarti di formiche, vernici, colle, ecc..;
    Difronte a questi 2 punti, cancamilin, anche tu che sei un esperto del settore, non potrai che ammettere i rischi e le conseguenze.

  322. marco scrive:

    Buona sera a tutti. Sono interessato ad acquistare una stufa a pellet per riscaldare un piano di una villetta a schiera di circa 50mq. La stanza in cui andrà posizionata però ha uno scalone aperto per l’accesso al piano superiore. Ne sento molti di consigli ed alcuni palesemente contradditori.
    Qualcuno puo gentilmente indicarmi i parametri da considerare per acquistare questo tipo di stufa (materiali, bruciatore, potenza KW, tipo ecc.)?Se possibile anche i nomi di qualche marca affidabile e buona. Grazie mille

  323. vittorio scrive:

    Un saluto a tutti i truffati da EMMEGI volevo chiedere se a qualcuno di voi è stato consegnato il pellet e se vi è stata fatta la pulizia annua

  324. Maddalena scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Dunque, per il fatto di avere una casa molto molto grande e vecchia in casa abbiamo 4 stufe a pellet per il riscaldamento, tutte di varie marche ma tutte famose e conosciute. Essendo che la casa è antica e ha travi in legno, anche se le canne fumarie sono tenute controllate, io nutro una certa paura circa tutte queste stufe a pellet per la possibilità che la fiamma, che è parecchio alta in fase di accensione, possa propagarsi al serbatoio. In passato con una stufa piccola, dopo due mancate accensioni e il mio errore di non svuotare la coppella, la stufa ha fatto un fiammone e fumo, per cui quella volta, essendo da sola a casa, ho chiamato i pompieri ma son arrivati dopo 20′ e per fortuna che si è spenta da sé…. Ci siamo sempre serviti di stufe a legna e quello che mi fa anche paura di queste stufe è la mancanza di controllo sulla fiamma e l’aria forzata.
    Grazie mille!

  325. Rita scrive:

    Salve, ho appena trovato questo interessantissimo sito e mi permetto di esporre qualche perplessità. Voprrei i

  326. Rita scrive:

    E’ partito il messaggio non finito!!! Stiamo ristrutturando casa e non avendo molte disponibilità economiche stavamo valutando l’acquisto di 2 stufe a pellets (1 per piano) anzichè montare camino o riscaldamento, forti dei consigli dati da diversi negozianti circa la facilità della loro installazione. In particolare io dovrei montare entrambe senza canna fumaria verticale (per non bucare i solai), quella del piano terra a parete con scarico diretto alle spalle con la parete e quella del piano superiore con scarico orizzontale che passa per il bagno per circa 2 mt. Ripeto che mi è stato assicurato che lo scarico orizzontale va bene lo stesso, però io vorrei capire se ci sono pericoli per la salute! Di chi dobbiamo fidarci??!!!

  327. Fabio Bertone scrive:

    Salve a tutti, ho da circa un anno una stufa a pellet marca extracalor di ambiente e calore modello gaia 10kw. scarico in canna fumaria collaudata da personale tecnico, insomma tutto a posto. Il problema è che ho cambiato la marca di pellet ma ho mantenuto lo stesso tipo 50% abete e 50%faggio e il vetro mi si sporca facilmente la fiamma è alta e alle volte quando la stufa è in modalità risparmio energetico cioè al minimo le temperature dei fumi oscillano da 165°c a quasi 200 e devo spegnere la stufa per un eccessivo riscaldamento. Vorrei agire sulla portata del pellet ma non mi è consentito utilizzare i parametri dell’assistenza. Qualcuno mi può aiutare?
    Grazie e buona giornata a tutti

  328. cristina scrive:

    salve, o comprato la stufa a pellet da 2 sett. pero da 2 giorni si spegne la fiama da sola….puo essere la mancata presa di aria,

  329. gabriel scrive:

    ho installato la mia stufa a pallet con il scarico fumi direttamente alla canna fumaria nuova,chiedo come non o la possibilità di fare il buco per la presa di aria,avendo le finestre quelli vecchi di una volta con un semplice vetro poi in cucina esiste un buco per la caldaia poi il mio appartamento e di 100 m quadri e la stufa e posizionata in un bel salone di circa 35 m
    grazie

  330. francesca scrive:

    io sto per acuistare una ambiente e calore modello allegra, come marca è buona? grazie a tutti

  331. millecamps scrive:

    Salve a tutti, sto valutando diversi tipi di stufe a pellet per riscaldare la mia casa, principalmente un salone di 120 m3 e una stanza da letto attigua di 60 m3. Ho visto diverse marche e non ho cognizioni su quali siano le più convenienti in relazione al rapporto qualità-prezzo. Mi sto orientando su una potenza tra i 10 e i 12 Kw. e ho visto stufe della CADEL, EDILKAMIN, SIDEROS, ZIBRO e RAVELLI. La verità è che forse ne ho visto troppe è sono andato in confusione, vorrei qualche consiglio su queste marche e soprattutto un opinione sulla effettività di una eventuale canalizzazione, so che è difficile esprimersi in merito senza una piantina…

  332. lai rino scrive:

    x vittorio ciao non hai saputo più niente della ditta emmegi. io ho la stufa in allarme ho chiamato 2 settimane fà ma non si e sentito ancora nessuno.(pezzi di m……………..da)

  333. carlo scrive:

    buona sera a tutti e grazie agli autori di questo blog .
    ho acquistato una stufa mod eddy della ditta Eva calor … devo dire che funziona benissimo , ma essendo in un locale abbastanza piccolo di circa 30 mt quadri avrei necessita’ di ridurre la quantita di pellet altrimeti mi tocca continuare ad accendere e spegnere la stufa in quanto la temperature sale troppo nell’ambiente . qualcuno sa la configurazione dei parametri nel menu UT04 di questa stufa ??
    grazie a tutti

  334. vittorio scrive:

    x Lucia ciao non si sono piu fatti sentire ne mi hanno consegnato il pellet come da contratto quelli della EMMEGI ho sporto denuncia ai carabinieri per truffa ora staremo a vedere l evolversi della situazione, purtroppo siamo in italia e lo sappiamo come va la giustizia molto a rilento comunque teniamo duro vedrai che si sistemera tutto,e vedrai dopo chi ridera,ciao a presto

  335. Daniele scrive:

    Buonasera,
    ho una stufa pellet Montegrappa serie “nuova 5000 plus”..da circa 5 anni la stufa n ha mai dato problemi fino a oggi da due gg quando provo ad accenderla mi compare la scritta allarme TEMP/PRESS… sono passato da un rivenditore x informazioni mi ha deto di provare ad pulire i tbi di scarico.. detto fatto… infatti non poteva ceh avere ragione ho sempre eseguito la pulizia ordinaria e straordinaria ma MAI pulito tubi di scarico (dopo 3453 ore di funzionamento….ne avevano bisogno..) pulito il tutto o rimontato ma tristemente continua a darmi l’errore… Sigh.. cosa posso fare ? o letto del “CAT” avete mica un indirizzo per la provincia di Torino ?
    Rigrazio e Saluto

  336. Fabio scrive:

    Rispondo a Carlo riguardo alla sua domanda sulla configurazione dei parametri nel menu UT04 della stufa eddy…
    Io ho la stessa stufa e devo dire che mi stà dando grandi soddisfazioni in termini di resa e funzionamento in generale.
    Gli unici problemi che ho riscontrato derivano dal tipo di pellet da me utilizzato… per il momento ho usato principalmente sacchi di puro faggio e alcuni sacchi di misto (che ho comprato principalmente per indisponibilità del primo) e che (questi ultimi) mi stanno creando alcuni problemi (eccessiva polvere nella tramoggia, maggiore quantità di residui nella camera di combustione… alcuni cicli di accensione non andati a buon termine etc).
    Fatta questa premessa ho trovato per pura casualità il modo di entrare nel menu ut04 e verificare (e all’occorrenza settare i parametri tecnici di funzionamento della stufa).
    Alle “sotto impostazioni” del menu UT04 ci si accede impostando il parametro A9 (che trovi dentro il menu UT04 cercando con i tasti 1 o 2 che usi per aumentare o decrementare il set di temperatura lavoro) e poi pigiando il tasto SET (n°3).
    Vedrai comparire diversi parametri Pr01,Pr02,Pr03,Pr04,Pr05,Pr06,Pr07,Pr08…fino a Pr28
    Questi sono i parametri modificabili per le impostazioni tecniche della stufa (estrazione fumi, tempi di ON del motore coclea nelle varie fasi di lavoro (potenza 1…2..3…4…5), tempo massimo ciclo accensione, intervallo di tempo tra due cicli di pulizia braciere etc.

    Ti consiglio vivamente, prima di provare a cambiare i valori in base alle tue esigenze, di prendere nota dei parametri impostati di default in fabbrica. Così sei sicuro di poter ripristinare in qualsiasi momento il funzionamento della stufa ai parametri “originali”.

    Purtroppo a questi risultati ci sono arrivato “sperimentando di persona” perchè fino a questo momento non ho trovato nessuno disponibile a chiarirmi da subito come entrare nel famoso UT04 (neanche la richiesta alla ditta costruttrice ha sortito effetto :-( (( ).

    Spero di esserti stato in qualche modo utile…

    Ciao
    Fabio

  337. Emanuela scrive:

    Ciao a tutti, ho letto il blog e devo dire che pure io sono stata truffata dall’EMMEGI.
    non mi hanno ancora consegnato i sacchi di pellet che mi spettavano da contratto,per non parlare della mancata pulizia della stufa.
    x lucia: io concordo pienamente sul metterci tutti assieme per un’azione contro questi truffatori.

  338. alex1978 scrive:

    buongiorno, ho un problema con la mia stufa a pellet,una zoe marca last calor fatta dalla ditta anselmo cola’. Capita che durante il giorno mentre sta’ andando si farma di colpo come se togliessero la corrente e successivamente si accende da sola con il suo ripristino di raffreddamento e accensione.questo errore non lo fa sempre ma va a periodi . ho guardato la canna fumaria e’ pulita ,il raccordo a “T”e’ pulito ,la puklizia braciere e cassetta porta cenere viene fatta ogni giorno.cosa puo’ essere ?vi ringrazio anticipatamente

  339. Monia scrive:

    X Vittorio e Emanuela: ciao ho mandato una mail a Lucia all’indirizzo che aveva lasciato qui, ma non mi ha risposto. Volevo sapere com’era andata la sua denuncia visto che l’ha fatta mesi fa. A me la pulizia l’hanno fatta a fine giugno e naturalmente non era gratis come dicono negli spot (100 euro per un quarto d’ora), mi hanno detto che i sacchi sarebbero arrivati il mese dopo, li sto ancora aspettando dopo numerose telefonate. Vittorio cosa devo fare per la denuncia, i carabinieri ti hanno dato speranze? Ho stampato anche un modulo per fare un esposto alla finanza, ma glielo devo portare di persona a Treviglio e poi ho mandato una mail a Striscia e Mi manda rai 3. Fatelo anche voi, più siamo e più si interessano. Ciao.

  340. vittorio scrive:

    ciao M ONIA anche io ho madato una mail a striscia circa 3 sttimane fa,sono andato alla finanza di treviglio e mi hanno consigliato 1 avvocato dopo di che sono andato dai carabinieri del mio paese e li ho sporto denuncia per truffa, aspettero ancora qualche settimana e mandero ancora una mail a striscia ciao teniamoci in contatto

  341. Monia scrive:

    X Vittorio: allora se la finanza l’unica cosa che fa è dirti di prendere un avvocato non ci vado neanche, non ci penso proprio a spendere soldi anche per questo. Ma non dovrebbero difendere la gente dalle truffe? Io non mi illudo di avere i soldi indietro, ma il vero guaio è che questi continuano a imbrogliare la gente anche quest’anno e nessuno li ferma. Ciao.

  342. Emanuela scrive:

    Ciao a tutti,
    ho appena inviata una mail a striscia la notizia, speriamo in una loro risposta…
    Ah! ovviamente non ho ancora visto ne il pellets ne i tecnici per la pulizia

  343. vittorio scrive:

    x Monia ed Emanuela un consiglio che vi do è di andare dai carabinieri a sporgere denuncia x truffa, dopo di che possiamo trovarci ed incatenarci ai cancelli della emmegi e poi chiamare la stampa x fargli un po di buona pubblicita,comunque settimana prox. mandero una mail a le iene e ancora a striscia

  344. flaviana scrive:

    Pure io sono stata truffata dall’ emmegi che ora non si trova più nemmeno a palazzolo, Sono con voi fatemi sapere

  345. franco scrive:

    Ciao a Tutti
    mi aggiungo alla lista dei TRUFFATI dalla EMMEGI
    qualsiasi azione che vogliamo intraprendere con questi TRUFFATORI io ci sono
    ho sporto denuncia ai carabinieri
    attenzione perche non si trovano +in via raso a palazzolo davanti al cancello danno indicazione che si sono trasferiti a Lumezzane in via xxv aprile( ma pare che ci sia un altro capannone sempre a palazzolo?)

  346. Monia scrive:

    Ciao. Su un altro blog (quello di zmakers.weblog) ho letto che all’indirizzo di Lumezzane la Emmegi non esiste, c’è solo un condominio. Lasciate stare le azioni legali, vi faranno solo spendere ancora soldi. Meglio fare più denunce possibili: ai carabinieri, finanza e assciazioni consumatori.

  347. denis scrive:

    Ciao a tutti mi chiamo denis, volevo chiedere se su una stufa a pellet posso allo stesso tempo mettere anche mais cioe’ un misto diciamo… grazie un saluto a tutti

  348. gianni scrive:

    x denis
    ti sei mai chiesto perche nessuna delle grosse aziende produtrici si stufe non facciano stufe a mais?
    semplicemente perche tutti ritengono che il mais non sia un combustibile (credo)

  349. vittorio scrive:

    Ciao amici truffati dalla ditta EMMEGI volevo chiedervi se qualquno di voi è stato contattato da STRISCIA LA NOTIZIA

  350. ornella e giorgio scrive:

    Cari amici,anche noi facciamo parte della squadra che e’ stata truffata da questi maledetti,ho scelto il nome squadra poihe’ ora dobbiamo muoverci uniti come una vera squadra,Non vi dico gia’ dallo scorso anno quante telefonate,dovevono cambiarci la stufa e questo non e’ avvenuto.Il pellet solo l’anno scorso me lo hanno consegnato,per forza dovevano ancora partire i pagamenti poi ho provato a bloccare il pagamento dei rid in banca ma e’ stato inutile ho dovuto riprendere a pagarli, liti telefoniche con la loro finanziaria che fanno crediti a ditte fasulle,e lo sanno, andrebbero denunciati pure loro,in italia funziona cosi’,ora se le associazioni dei consumatori e i carabinieri ci darebbero una mano nel senso che se vedono parecchie nostre denunce qualcosa devono pur fare,leggo che qualcuno e’ gia’ stato all’altro indirizzo ma non esiste nesunna ditta,la presa per i fondelli continua,vediamo se i programmi televisi muovono qualcosa….e che dio ci aiuti

  351. Monia scrive:

    X Vittorio: No, nessuna risposta né da Striscia né da Mi manda rai3. Probabilmente abbiamo scritto ancora in troppo pochi, con tutte le denunce che ricevono. Vorrei andare dai carabinieri, ma sinceramente mi pare tempo perso. Da qualche parte in questo blog avevo letto che qualcuno aveva saputo da un ex venditore Emmegi che avevano già ricevuto 70 denunce, è cambiato qualcosa? No! Ha ragione Ornella, è proprio uno schifo.

  352. Monia scrive:

    X Vittorio e tutti quelli che hanno la stufa Emmegi che non funziona: dimenticavo, ho mandato una mail alla Karmek (produttrice delle nostre stufe) per avere un numero di assistenza. Mi hanno detto che per la bergamasca hanno solo la Ecocal di Parre del sig. Milesi 3496099799 oppure 035704028. Purtroppo questa ditta lavorerà ancora solo fino a fine anno, poi mi faranno sapere appena avranno un nuovo centro assistenza. Ciao a tutti.

  353. vittorio scrive:

    x Monia falla la denuncia x truffa perchè un domani non sai come andra a finire magari qualquno vedendo tutte ste denunce fara qualcosa. Lasciamo passare le feste poi ci possiamo trovare tutti all uscita dell autostrada di Palazzolo e prendere 1 decisione finale su cosa fare l importante essere uniti. Ciao a tutti

  354. SILVIA scrive:

    Purtroppo ci sono anch’io nella lista dei truffati della ditta EMMEGI…. Mi aggrego a tutti coloro che intendono avviare un’azione legale comune. Inoltre nei prossimi giorni sporgerò denuncia ai carabinieri in modo da lasciare traccia e invierò una mail a striscia la notizia. Invito tutti a fare altrettanto poichè più denunce ricevono, più possibilità abbiamo di fare valere i nostri diritti!!!!

  355. Lisa scrive:

    Ho una stufa a pellet mod. minnie ecofire palazzetti, ultimamente dopo la pulizia generale fatta dal tecnico si spegne molte volte inavvertitamennte durante il giorno … apro il vetro e vedo tutta la vaschetta piena di pellet non bruciato …da cosa puo’ dipendere?? Dal pellet o dalla stufa??
    Qualcuno mi puo’ aiutare?? Grazie. Lisa

  356. Max scrive:

    A fabio e a carlo, anch’io ho una stufa della evacalor modello eddy, volevo sapere se qualcuno di voi potrebbe avere la gentilezza di elencare le impostazioni del famosissimo UT04 perchè io trovo solo quelli di altre stufe ma vorrei sapere se quelli che ho coincidono con quelli di fabbrica dato che la stufa è di seconda mano! Grazie MILlE!!!!!

  357. vittorio scrive:

    x tutti i truffati EMMEGI ho saputo oggi che la ditta è fallita settimana scorsa qui non si fa sentire nessuno ne striscia ne mi manda rai 3 ce la dobbiamo sbrigare noi.Io ed un mio amico anche lui truffato da EMMEGI siamo di BERGAMO se qualquno di voi si vorrebbe incontrare con noi fatemelo sapere per discutere sul da farsi e per scambiarci i numeri di telefono ciao a tutti e a presto

  358. fabio scrive:

    ciao, anche io sono stato truffato da EMMEGI, non ho nessuna intenzione di lasciar perdere. Sono del lago di Garda, Brescia e oggi sono andato a Palazzolo ma ho trovato i locali vuoti ed hanno tolto pure l’insegna! Non mi va di essere preso per il c… !!

  359. ornella e giorgio scrive:

    CIAO A TUTTI,SONO GIORGIO ,SONO NELLE VS CONDIZIONI ,HO GIA’ SPIEGATO PRECEDENDEMENTE COSA MI E’ SUCCESSO. SABATO SCORSO HO FATTO UN GIRO A PALAZZOLO , MIA MOGLIE AVEVA TIMORE DI QUALCHE MIA FOLLIA( SONO TALMENTE INCAZZATO)CHE MI HA SEGUITO,ADESSO E’ PIU’ INCAZZATA DI ME.HO VISTO ANCH’IO CHE LI’ NON LA DITTA NON ESISTE PIU’ .SONO ANDATO DAI CARIBINIERI IN PAESE,MI HANNO RISPOSTO CHE NON POTEVANO ACCETTARMI LA DENUNCIA PERCHE’ PRIVI DI UN GRADUATO,VA BE’ ERA SABATO POMERIGGIO….CI PUO’ ANCHE STARE,PERO’ HO CAPITO CHE LORO GIA’ SAPEVANO QUALCOSA DI QUESTA BANDA DI LADRI.ALLORA SONO ANDATO DOMENICA MATTINA A LODI,HO SPORTO DENUNCIA,ANZI DEVO DIRE CHE IL MARESCIALLO MI HA SUGGERITO DI INTRAPRENDERE AD ESEMPIO LA VIA DELL’ASS.NE DEI CONSUMATORI E DI FORMARE TRA DI NOI GENTE ONESTA UNA ASSOCIAZIONE, PIU’ ARRIVANO DENUNCE E RECLAMI E MEGLIO E’,HO SENTITO QUESTA BEATA ASS.NE DEI CONSUMATORI DI LODI,RISPOSTA DI UN LEGALE:MA LEI MI DICE L’AVVOCATO LA STUFA CE’ LA MICA ?LE MANCA SOLO IL PELLET,NON PUO PARLARMI DI TRUFFA O RAGGIRO,A NO GLI RISPONDO ,MI DICA ALLORA COSA HO SUBITO O MEGLIO COSA ABBIAMO SUBITO NOI TUTTI CITTADINI ONESTI ?AGGIUNGE IL LEGALE,NON POTETE PENSARE INVECE CHE E ‘ UNA DITTA CHE E’ FALLITA ?MA VI RENDETE CONTO,CHE NOI PRESI PER IL C. DOBBIAMO ANCHE AVERE PIETA’ DI QUESTI MALEDETTI…IO NON HO PIU’ PAROLE.

  360. ornella e giorgio scrive:

    SCUSATE SE VI RUBO ANCORA DUE MINUTI,PROBABILMENTE LO SAPETE DA VOI,SE AVETE DEI RID O BOLLETTINI DA PAGARE NON REVOCATELI,SONO C. AMARI,VI FANNO PAGARE ANCHE LE MORE,SI PERCHE’ ANCHE LE FINANZIARE SONO SOCIETA’……A PRESTO,TENIAMOCI IN CONTATTO E CHE GUERRA SIA…

  361. lucia scrive:

    ciao ragazzi incazzati(come me)!e adesso ke la ditta emmegi è fallita cosa facciamo?comunque conviene continuare a denunciare fra due anni ci sarà un processo e noi tutti ci costituiremo parte civile!spero ke tutti ic….comompresi gli operai della ditta emmegi paghino tutte le persone truffate xrkè loro sapevano sulle ca… della ditta.ciao a tutti e teniamoci in contatto..

  362. cristina scrive:

    anche io e mio marito siamo stati truffati dalla EMMEGI,
    ma basta denunciarli ai Carabinieri o dobbiamo anche rivolgerci ad un avvocato???
    sapete chi è il curatore fallimentare????
    grazie

  363. vittorio scrive:

    Ciao a tutti ieri ho sentito un amico finanziere, mi ha consigliato anche lui un legale, io dalla federconsumo ci sono gia stato ed avevo preso l’avvocato il quale dopo avergli mandato 2 lettere la EMMEGI non si è mai fatta sentire dopo di che quando ho chiesto all’avvocato cosa avrei speso per andare avanti ho deciso di lasciar perdere, costo euro 2500 circa.Tornando al finanziere mi ha consigliato di unirci tutti insieme e prenderci un buon avvocato che magari qualcosina riusciamo a prenderci e visto che siamo in molti possiamo dividerci le spese, voi cosa ne dite? Premetto che Gambarini è come gia avevo detto solo un prestanome il vero titolare è Lorenzo il quale ha una impresa edile ed anche una agenzia immobiliare [POVERINO] sarebbe quel C…………..E che faceva la pubblicita in tv ciao a presto

  364. lucia scrive:

    x tutti i truffati della ditta emmegi questo pomeriggio ho mandato una imail a striscia la notizia vediamo se risponde qualcuno!appena so qualcosa vi faccio sapere a presto.

  365. franco scrive:

    Palazzolo via Ventun Luglio civ 7 il primo capannone difronte al cancello va e viene saltuariamente il tizio Lorenzo e pure la segretaria , non c’è quasi mai nessuno pare sia stata fatta una nuova ditta che abbia rilevato ? quelle poche cianfrusaglie della emmegi!!!!!!
    dopo aver fatto il segugio per palazzolo so dove abita il TRUFFATORE casa con piscina!!!!!!!!!
    e io senza pellet nella stufa!!!!!!!! TRUFFATOREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
    DAGLI OCCHI AZZURRI E VISO LANGUIDO!!!!!!!!!!!

    TROVIAMOCI IL PIU PRESTO POSSIBILE E INDISPENSABILE PER DISCUTERE LE AZIONI DA PRENDERE!!!!!!!!!!!!!!!

    ps quanto era bello il vecchio west !!!!!!!!!!!!

  366. lucia scrive:

    X FRANCO MA SEI SICURO CHE IL TIZIO è PROPRIO LUI?COMUNQUE IO SONO DACORDO CON Tè PER TROVARCI AL PIù PRESTO POSSIBILE PRIMA CHE STO TRUFFATOREEEE!VADA DA QUALCHE ALTRA PARTE E NON SI FA PIù TROVARE A PRESTO NOTTE A TUTTI.

  367. vittorio scrive:

    ebbravo Franco mi dovrai far vedere dove abita sto F……o. di P…………a ci possiamo trovare tutti fuori da casa sua cosa ne dite?

  368. lucia scrive:

    x vittorio sono d’accordo con te dobbiamo muoverci al più presto

  369. franco scrive:

    Ragazzi sono sicurissimo è nelle vicinanze di via Ventun luglio confinante alla sua abitazione c’è un piccolo parco con un chiosco di gelateria.

    x Lucia e Vittorio dobbiamo sentirci subito come si puo fare? Ho il sentore che il TRUFFATORE ci legge:

  370. lucia scrive:

    x franco io sono in provincia di verona però non ci sono problemi per andare a palazzolo ci passiamo i numeri di telefono per organizzare dove incontrarci.ho già il numero di vittorio bisognerebbe sentire anche le altre persone.045/6902312

  371. lucia scrive:

    x franco e vittorio se pensi che lui ci legge il blog ci sentiamo solo per telefono ok

  372. vittorio scrive:

    Ciao raga ci possiamo vedere domenica pomeriggio al casello di palazzolo e fargli una visita a casa,magari la moglie non sa niente di ste truffe che lui fa alla povera gente

  373. alessandro scrive:

    IO SONO ALLA MIA SECONDA ESPERIENZA CON IL “SIGNOR”LORENZO,DEVO DIRE PERO’ CHE LA MIA PRIMA STUVA IDRO COMPRATA CINQUE ANNI FA’ DALLA DITTA DE&CA DI COLOGNE,VENDUTA DIRETTAMENTE DA LUI HA FUNZIONATO BENISSIMO,ED ANCHE L’ASSISTENZA NON DAVA PROBLEMI.
    QUST’ANNO CONTATTANDO IL NUMERO DELLA TELEVENDITA MI SONO VISTO ARRIVARE A CASA RENATO IL VENDITORE TATUATO IL QUALE MI SPIEGAVA CHE IL NOME DELLA DITTA ED IL CENTRO VENDITE SI ERA SPOSTATO A PALAZZOLO E CHE I SOCI ERANO CAMBIATI,MA CHE ERA RIMASTO LORENZO CON UN NUOVO SOCIO, IO DA C…….E MI SONO FIDATO,ED IN PIU’ GLI HO ANCHE FATTO VENDERE LA CALDAIA A TRE MIEI AMICI,PIU LA MIA,DEVO DIRE CHE LA KARMEC ELECTRA,CALDAIA DA 34 KW FUNZIONA PERFETTAMENTE,A NOI PERO’ MANCANO PELLET E FATTURA E NATURALMENTE LA PULIZIA GRATUITA,PER LA GARANZIA IO HO SENTITO DIRETTAMENTE LA CASA PRODUTTRICE CHE HA VOLUTO UN FAX CON TUTTI E QUATTRO I TAGLIANDI RILASCIATI DAI “TECNICI” EMMEGI PER CERTIFICARNE IL CODICE STUFA ED UGUALMENTE FAR PARTIRE LE GARANZIE,DANDOMI POI IL NUMERO DEL CENTRO ASSISTENZA PIU VICINO.ALMENO LA KARMEC NON MI HA ABBANDONATO.

  374. vittorio scrive:

    x Alessandro se ti va di unirti a noi 6 il benvenuto, ripeto piu siamo meglio è vorremmo prendere un avvocato tutti insieme per dividere le spese comunque ci troveremo al piu presto per decidere ciao

  375. Renato scrive:

    Ciao a tutti, sono uno anche io uno tra tanti clienati insoddisfatii della emmegi di gambarini marco, a maggio di quest’anno ho acquistato una termostufa insieme a questa termostufa mi avevano promesso 100 quintali di pellets in 5 anni + la detrazione del 36% ma di questo per ora non si è verificato nulla in più la stufa è di scarsa qualità perchè quasi mai parte alla prima accessione e sto pagando anche per 5 anni il ribancario, vorrei sapere come si potrebbe annullare…

  376. vittorio scrive:

    x Renato purtroppo non puoi piu disdire il contratto in questo momento sto cercando di formare un gruppo di persone truffate dalla EMMEGI il consiglio che ti do è quello di sporgere denuncia se poi ti vorrai unire a noi per una azione legale sarai il benvenuto ciao a presto

  377. Laura scrive:

    Ciao a tutti, anche io purtroppo sono stata fregata dal signor Gambarini, un sacco di soldi, pellet promesso e mai arrivato ma sopratutto una stufa che non ha mai funzionato. Purtroppo i soldi spesi non li avrò mai indietro, così come il pellet non mi sarà mai consegnato ma almeno ho risolto il problema della stufa che non funziona. Casualmente mi sono messa in contatto con un’azienda di bergamo (ho visto un loro biglietto da un’amico) nell’arco di poche ore mi hanno sistemato la stufa, con gentilezza e proffessionalità mi sono venuti incontro e si sono fatti carico dei miei problemi, oltretutto con un costo veramente molto onesto. Lancio mille maledizioni a quei truffatori della Emmegì ma ringrazio il cielo di aver conosciuto persone oneste ed affidabili come quelle della RB stufe di Bergamo. Credetemi, onesti, corretti, rapidi r professionali, se avete problemi alla stufa ve li consiglio 035670742 è il loro numero di telefono.

  378. davis scrive:

    salve ! questo e’ per tutti i truffati per le stufe e termostufe mg chiunque e’ stato truffato, tra poco avrete i vostri soldi, ho scoperto tutto avendo le carte che parlano tra poco chiamero’ il mio avvocato, per fare causa non solo alla emmegi ma alla compass e all’ente che trasmetteva la pubblicita’ ho le prove che si erano messi tutti daccordo a presto !!!

  379. davis scrive:

    chiunque e’ stato truffato puo chiedere spiegazioni al’ email davisgreta@live.it saro’ felice di rispondervi. scrivendo la vostra esperienza e per metterci d’accordo.

  380. vittorio scrive:

    x Davis io e tutti gli altri ce lo auguriamo ma mi sembra strano pero non sapendo che prove tu possa avere noi tutti ci speriamo, comunque ripeto a tutti, troviamoci a discutere della faccenda al piu presto

  381. Renato scrive:

    x vittorio..ho capito io che ci dobbiamo trovare!..ma come faccio a contattarti?..

  382. Renato scrive:

    ciao, io sono sei mesi che sto pagando il ribancario fatto fare dalla ditta emmegi con la compas e ho davanti ancora 4 anni e mezzo di pagamento vorrei sapere come posso annullarlo avendo la stufa che non va i 100 quintali di pellets mai visti e la detrazione del 36% della quale non è possibile..come posso contattare qualcuno che è nelle mie stesse condizioni?

  383. lucia scrive:

    x renato ciao anche io sono una delle tante trufate stiamo cercando di meterci in contato il piu persone possibili per potterci incontrare per parlare della storia della ditta emmegi.se ci mettiamo un avvocato e dividiamo le spese ok?

  384. lucia scrive:

    x renato ma te di dove sei?

  385. vittorio scrive:

    x Renato se torni indietro al numero 370 Lucia ha lasciato il suo numero di tel, lei ha il mio e quello di Franco ciao

  386. lucia scrive:

    x vittorio ciao ascolta come facciamo per riunirci tutti quanti?ieri sera a chiamato uno dicendo che era di pavia anche lui trufato infati a lasciato anche il numero di telefono .diceva che è dacordo per mettere un avvocato tutti insieme fammi sapere qualcosa perche il sta passando ok!!!!!!!!!!!!!!!!!( ragazzi dovete lasciare o numero di telefono oppure la vostra imail.)

  387. lucia scrive:

    x tutti i trufati della ditta emmegi cosa ne ditte se ci troviamo all’uscita dell’autostrada di palazzolo sabato o domenica prossima cosi parliamo tutti assieme di cosa si può fare !fateci sapere ciao!!!!!!!!!!!!!!!!

  388. Renato scrive:

    x lucia io sono di chiari vicino a palazzolo!

  389. vittorio scrive:

    x Renato mi dispiace dirtelo ma hai un nome che mi fa incazzare. AHH AHH AHH sto scherzando solo che il rappresentante della EMMEGI quello che mi ha inchiappettato si chiama come te,ciao a presto

  390. lucia scrive:

    x vittorio ciao ascolta ho gia cinque numeri di persone truffate cosa vogliamo fare per questo benedetto avvocato fatte sapere qualcosa ok?

  391. vittorio scrive:

    Io direi di trovarci domenica pomeriggio a palazzolo verso le 15 o le 16 fuori dal casello cosi ci scambiamo i numeri di telefono e ci mettiamo d’accordo una volta per tutte, altrimenti continuiamo solo a scriverci senza concludere niente,cosa ne dite? vi puo’ andare bene? chi è d’ accordo lo scriva o se qualquno ha un’ altra idea la dica pure,l’importante è essere tutti d’accordo ok?

  392. lucia scrive:

    x vittorio allora devo sentire mia moglie se lavora domenica ti faccio sapere al piu presto notte

  393. cristina scrive:

    LUCIA HA IL MIO NUMERO SE VI TROVATE CHIAMATEMI
    GRAZIE
    CRISTINA

  394. SEVERO scrive:

    PROVA

  395. lucia scrive:

    x tutti i truffati cosa ne ditte se intanto iniziamo a cercarci un avvocato noi dopo se c’è qualche altra persona che ci sarà sicuramente ancora megli no! A PRESTO!!!!!!!!!!!!!!!!

  396. vittorio scrive:

    ok magari qualche avvocato in zona di palazzolo noo?

  397. vittorio scrive:

    x tutti allora domani chi viene a palazzolo verso le 15:30?

  398. lucia scrive:

    x vittorio domani alle 15:30 uscita palazzolo la prima dopo rovato andando da brescia ci siamo ? a domani notte

  399. franco scrive:

    Domani ore 15,30 uscita palazzolo io ci sono.

  400. Aldo scrive:

    PER DANIELE – MESS. DEL 14/11/2009
    SE LA STUFA VA IN ALLARME CON IL MESSAGGIO PRESS/TEMP DEVI CONTROLLARE LA PRESSIONE DELL’ACQUA ALL’IMPIANTO CHE DEVE ESSERE INTORNO A 1.36-1.56. BASTA AGIRE SU UN PICCCOLO POMELLO CHE GENERALMENTE E’ POSIZIONATO SUL RETRO DELLA STUFA IN BASSO.

  401. Il Moralizzatore scrive:

    X tutti i truffati da gambarini…
    abita in via rossini a palazzolo sull’oglio nella prima casa confinante con la gelateria del parco nella villetta di testa, almeno a quanto ne sapevo io… Bisogna fare da soli ragazzi!

  402. MATTEO scrive:

    ciao ragazzi sono Matteo…e vi consiglio di non scrivere piu ne nomi ne numeri di telefono di venditori EMMEGI perche sono stato querelato e spero di non dover pagare nulla per questo… alla faccia della privaci……oltre il danno la beffa …..pensandoci bene forse ero arrabbiato ma i venditori in fondo non centrano nulla e si limitano a vendere un prodotto per la azienda per qui lavorano. Buon Natale

  403. nando scrive:

    Il costo del pellet si sta alzando troppo, tra un po’ si ritornera’ al metano ,niente stoccaggio,niente pulizia della stufa, niente problemi di funzionamento,niente tecnico per le pulizie periodiche fatte a ca,.z,zo,e per riassettare eventuali “BIP (vedi Palazzetti), i venditori di pellet cambieranno lavoro o abbasseranno i prezzi.Se tutti per una stagione non utilizzassimo le stufe, i prezzi crollerebbero. Proviamo siamo noi che facciamo il mercato

  404. giancarlo scrive:

    salve a tutti
    penso di avere un problema con la mia stufa a pellets ma non ho ancora capito se posso risolverlo da solo o con l’intervento di un tecnico.La mia e’ una calipso da 15 kw di ambiente e calore.L’ho acquista a fine ottobre e l’ho fatta installare da un tecnico specializzato. Tutto ok nella prima accensione fatta ai primi di novembre.La stufa e’ rimasta inattiva fino ad oggi; nulla e’ stato modificato.proprio stasera ho provato a riaccenderla ma dopo aver raggiunto la temperatura di mandata impostata sui 65 questa ha continuato a salire fino ad 80 facendo scattare un’allarme acustico e lampeggiare il display.Il codice errore corrispondete indicava temperatura dell’acqua toppo alta e malfunzionamento della pompa.Considerando che si trattava della seconda accensione cosa devo pensare?fregatura o semplice inconveniente tecnico?

  405. giuseppe scrive:

    ciao a tutti sono entrato nel vostro blog perchè ho dei problemi di combustione della mia picasso del 2006:dopo qualche ora il crogiolo si affoga di pellet ! Vorrei chiedere a Fabio( ho trovato un suo intervento interessante datato novembre 15th, 2009 ) se mi potesse chiarire a quali funzioni rispettivamente si riferiscono i parametri da lui indicati in sequenza per provare a modificarli.
    La stufa è stata pulita così come la canna fumaria,è il primo anno che si verifica questo problema,sto usando il pellet “VULCANO”che dovrebbe essere produzione italiana di buona qualità.Vi ringrazio in anticipo a presto.

  406. doscasi scrive:

    Possiedo una Ecoidro della Edilkamin e’ comparso sul displei la scritta SERVICE ?? cosa devo fare? Grazie

  407. arbic scrive:

    Salve a tutti,
    sono nuovo, ho un problema con la mia idro, perchè carica troppo pellet con la Potenza 1. Monta una centralina Micronova, Non riesco ad accedere ai parametri ut04 anche seguendo alla lettera le istruzioni: uto1 non è su OFF, vado a ut04 poi vado con i tasti 1 o 2 al parametro A9 e poi premo il tasto 3, ma invece di entrare nella programmazione mi esce ut05; Sbaglio qualcosa non è che il codice di accesso sia diverso da A9 ?
    Ringrazio anticipatamente chi sa aiutarmi.

  408. Stefano scrive:

    Ho letto i vari post dei “truffati dalla emmegi” e mi dispiace per chi con il pellet ha avuto un così triste matrimonio. Non entro nella vicenda di cui, tra l’altro, non conosco nulla. Io personalmente però, prima di acquistare la stufa dei miei sogni mi sono guardato bene attorno e non ho dato retta a televendite o a banchetti espositivi tipo castorama. In primis ho cerato direttamente una fabbrica di stufe a pellet nella mia zona trovando la Ecoteck di Palazzolo sull’oglio, li progettano, producono assemblano e testano le stufe, e poi ho cercato il loro venditore. Sono personalmente soddisfatto della mia stufa complimentandomi con la Ecoteck per la validità del prodotto. Consiglio vivamente a tutti i futuri acquirenti di stufe a pellet di cercare prima la fabbrica produttrice, documentarsi sulla qualità dei prodotti e sul tempo che stanno sul mercato e poi, telefonando alla fabbrica, farsi dare i centri di rivendita. Buona fortuna.

  409. flavio scrive:

    ciao vorrei sapere un’informazione.ho acquistato una stufa a pellet da 12 kw della ditta emmegi pero ho il problema che si riempie sempre di pellet e ogni 3- 4 ore devo fermarla per pulirla . cosa posso fare? il tubo di aspirazione dell’aria deve essere posizionato all’esterno della casa o no?.ringrazio.

  410. Maurizio scrive:

    Ciao a tutti, volevo sapere se qualcuno a già riscontrato e in tal caso risolto il mio problema.
    Ho una Extraflame da 12 Kw, spesso e volentieri (ma non sempre), il termostato scende automaticamente al minimo, cioè 7° ed esce la scritta LOU. Risultato: la stufa rileva chiaramente una temperatura maggiore in casa e quindi non parte. Mi hanno già cambiato la scheda elettronica ma non è cambiato niente.
    Ciao a tutti e grazie.

  411. Laura scrive:

    Risposta per arbic
    Per riuscire ad entrare nei partametri della tua Idro occorre saper la casa di produzione, non tutte adottano la stessa password sulla centralina micronova. In secondo luogo devi sapere la potenza della stufa (Kw), con queste info posso esserti d’aiuto.

  412. Laura scrive:

    Risposta per Flavio.
    Il fatto che si formi un tappo di pellet nel cestello può essere dovuto sostanzialmente a 2 fattori. Il primo è un problema di aspirazione, l’impianto di scarico non è corretto o i parametri di aspirazione fumi sono troppo bassi. Il secondo motivo può essere la scarsa qualità di pellet. Ci sono pellet che contengono residui di silicio che dopo la combustione si depositano sul fondo del braciere otturando i fori di aereazione, questo fa si che la combustione rallenti notevolmente il pellet non riesca a bruciare alla giusta velocità creando un accumulo.

  413. Laura scrive:

    Risposta per doscasi
    La comparsa della scritta service non è altro che un avviso. La tua stufa è dotata di un contaore, dovrebbero essere circa 1500, dopo queste ore di funzionamento ti avvisa che è arrivato il momento della pulizia interna della macchina, devi chiamare un tecnico che oltre alla pulizia ti azzererà il contaore.

  414. elena scrive:

    sono stata truffata anch’io dalla Emmegi di Gambarini di Palazzolo. Ho purtroppo firmato un contratto che prevedeva la fornitura di una stufa mod. Orion della Anselmo Cola oltre a 4 anni di pellets, installazione, manutenzione e garanzia al costo di Euro 3000. Pagato acconto in contanti ed il resto finanziaria COMPASS. Da ottobre, mese in cui ho firmato il contratto, ad oggi nessuna consegna nè di stufa nè di pellets. Numerosissime chiamate a vuoto o promesse svanite nel nulla. Ora cosa faccio? Pago i bollettini? Ho sentito anche il parere di un legale: vuoi fare causa? Puo’ essere lunga e dispendiosa il minimo è Euro 2500………dipende poi dai tempi! Le rate? Se non le paghi passi dalla parte del torto…..pignoramenti e quant’altro! E allora? Denunce!!!!! Ma se sono più di due anni che fate denunce e nessuno li ha fermati? C’è qualcosa di concreto che si può fare???????? Aiutatemi!!!!!!

  415. flavio scrive:

    x laura ti ringrazio chimerò un tecnico per vedere se si risolve qualcosa .

  416. Laura scrive:

    Risposta per Flavio.
    Se ti può interessare, ti do il numero del centro assistenza per la Lombardia, sono persone molto corrette ed oneste. RB stufe a pellet, sono di Bergamo ed il numero è il seguente. 035 670742, vedrai che in pochissimo tempo risolveranno il tuo problema.

  417. gianni scrive:

    x laura
    son contento di vedere dei post di una donna , brava . complimenti molto professionale.

  418. julie scrive:

    Chi può aiutarmi? ho una stufa a pellet Arce Falci da circa 3 anni il cui tubo ha già preso fuoco 2 volte!! O meglio una volta ha proprio preso fuoco ed ho dovuto sotituirlo, la seconda volta ha iniziato a sputare fumo dalle guarnizioni e sono riuscita a spengerla prima che si infiammasse.. La prima volta ho attribuito la colpa al fatto che il tubo faceva diverse curve prima di giungere al tetto e non aveva la valvolina di controllo nella T, ma la seconda volta ci sono rimasta parecchio male dato che avevo sostituito il tubo con uno che dopo una 60ina di cm, (questa volta con valvolina per controllare e pulire), sale verso l’alto .. inoltre pulisco la stufa ogni due tre giorni aprendo anche la alvolina e facendo uscire la cenere dal tubo..
    Che diavolo ha questa stufa?? devo dire che non mi fido per niente!
    Il pellet che uso è buono.. costa circa 4 euro ogni 15 kg..
    La cosa paradossale è che quando il tubo faceva mille giri prima di uscire avevo sempre pareti bianche e crogiolo color chiaro mentre adesso che dovrebbe andare meglio trovo il crogiolo annerito e così anche le pareti..mi sorprende poi la quantità di cenere che esce dalla valvolina del tubo che ormai controllo e pulisco quotìdianamente: direi uno o due etti al giorno di cenere nel tubo! E’ possibile? non è che spira troppo e così aspira anche la cenere? Qualcuno ha qualche idea? anche perchè non mi sembra un problema comune questo del tubo che prende fuoco e non vorrei finire per rimetterci la casa o la pellaccia!

  419. Antonio scrive:

    salve. ho una stufa a pellet marca Palladio mod. Austria. e’ rumorosa. è possibile diminuire tale incovdeniente e se le ventole si possono regolare? grazie

  420. giampaolo scrive:

    salve ma perche dopo circa 5 ore il bracciere si intasa eil pellet brucia male e sono costretto a spegnere la stuffa

  421. silvia scrive:

    ciao, anche la mia stufa da una settimana ha lo stesso problema, oltre al fatto che ogni 4 o 5 giorni si spegne perche si intesa di segatura. I miei problemi sono iniziati da quando mi hanno sostituito il motoriduttore. finalmente dopo decine di chiamate fatte a tecnico, venedrdi si degna di venire a vedere la stufa. Lui asseriusce che è un problema di pellet, ma ne ho già cambiati 5 o 6 e l’anno scorso non ho mai avuto problemi utilizzando anche pellet che erano praticamente segatura.

  422. mattia scrive:

    chi mi puo parlare delle stufe palladio? sono valide?

  423. vincenzo scrive:

    Ho un problema con una stufa a pellet SICALOR GROUP.
    La stufa ha 5 stadi di potenza calorica.
    Ha quattro anni di vita ed ha sempre funzionato perfettamente a tutte e cinque le potenze.
    Da alcuni mesi, nonostante sul display vengono evidenziate le varie potenze caloriche ( 1 – 2 – 3 – 4 – 5), di fatto la stufa funiona soltanto alla potena 1.
    Quale potrebbe essere il problema? E’ facilmente risolvibile da una persona inesperta o sono costretto a chiamare un tecnico?

  424. vincenzo scrive:

    salve ma perche dopo circa 5 ore il bracciere si intasa eil pellet brucia male e sono costretto a spegnere la stuffa.

    Ho avuto lo stesso problema. Si tratta di pellet scadente che col tempo non solo intasa il braciere ma danneggia anche la stufa. Questo problema si verifica soprattutto con pellet di colore scuro, costituito da legno di abete e materiali di scarto.
    Usa pellet di faggio o faggio e abete, costa qualcosa in piu’ ma sporca meno. Sicuramente risolvrai il problema.

  425. mattia scrive:

    per vincenzo….. controlla la temperatura che hai impostato… una volta raggiunta essa, la stufa modula, cioè va sempre a 1……. se vuoi semplificarti la vita portala a fondo scala cioè 41 gradi.
    se il problema persiste, controlla la sonda ambiente sul retro della stufa ( è un filo nero con un piccolo bulbo alla sua estremità) potrebbe essere a ridosso del tubo scarico fumi e leggere una temperatura anomala.

  426. erminia scrive:

    Abbiamo acquistato una coppia di stufe, ma non avendo la possibilità di montarle subito in casa le abbiamo lasciate in consegna alla Emmegi. A casa nostra si è presentato un certo Omar che fino ad un mese fa ci rassicurava del fatto che le nostre stufe fossero ancora in ditta pronte al ritiro. Adesso nessuno ci risponde più, siamo passati in ditta e non c’e più nemmeno l’insegna e il cellulare di questo Omar suona a vuoto. Abbiamo fatto una segnalazione ai carabinieri di Calcinate, ma ci dicono sarebbe meglio contattare un’associazione dei consumatori. Stiamo ancora pagando le rate al gruppo Compass e non possiamo sospendere i pagamenti. Cosa fare?

    Questa mattina sono andata alla Adiconsum di Bergamo, mi hanno dato appuntamento tra una ventina di giorni, anche se mi fanno capire che se di fallimento si tratta c’è poco da fare… Resta il fatto che consigliano comunque di fare una denuncia ai carabinieri. Abbiamo appuntamento il 19 con l’Adiconsum, io vi farò sapere…
    Contatterò al più presto Lucia.

  427. Michela scrive:

    Stiamo per acquistare la stufa a pellets Dalì della Sicalor. Vogliamo metterla in taverna.
    Abbiamo solo una bocca di lupo che dà sul portico. Come possiamo fare con il tubo di scarico?
    Possiamo fare un buco e passare attraverso la bocca di lupo?
    Grazie per i consigli.
    Michela

  428. sara grabesu scrive:

    la stufa dopo essere accesaun paio d’ore si intasa di pelletes e non riesce a bruciare… la stufa e il modello “PICASSO” della SICALOR… non riesco a risolvere il problema per favore datemi una risposta urgente.. grazie..

  429. vincenzo scrive:

    Da Vincenzo. Portata temperatura come da te indicatomi a 41 gradi. Risultato? Funziona perfettamente. Grazie mille

  430. vincenzo scrive:

    Per mattia – Risposta n. 425. – Da Vincenzo. Portata temperatura come da te indicatomi a 41 gradi. Risultato? Funziona perfettamente. Grazie mille

  431. vincenzo scrive:

    PER SARA GARESU – leggi riposta 424. Saluti

  432. mattia scrive:

    per sara garesu…. la tua sicalor è recente? ultimamente ho trovato diversi braceri in ghisa con una colata fatta male, nulla di grave, basta girare sottosopra il bracere e con un trapano e punta del 6,5 allargare bene i fori….. se no puo essere il pellet oppure stufa e tubatura intasata…

  433. mattia scrive:

    per vincenzo…. di niente però la prossima stufa comprala da mè.

  434. fabio scrive:

    Ciao a tutti, volevo sapere se ci sono novità sulla truffa EMMEGI… qualcuno sa quanti siamo i truffati da questa ditta? creare un’associazione e intraprendere un’ azione legale in massa forse e’ l’unica, se non per i soldi almeno per l’orgoglio!

  435. Giorgio scrive:

    Salve, nuovo qui sul forum, vorrei sapere come regolare il nostro MONICA con dei pellets BADGER.
    Infatti, in Belgio, il venditore se la sbatte e non vuol saper niente. Da quando lui ha fatto il primo intervento dopo installazione, risulta molta cenere e si intasa il bruciatore. Anche se pulito tutti i giorni, il mattino é intasato e dunque non passa piu aria.
    Se qualcuno potrebbe aiutami, avendo preso contatto con la ECOTECK via mail, mai ricevuto una risposta!
    Se sapreste darmi il giusto setup dei parametri, sarebbe forse possibile risolvere i problemi.
    Grazie a tutti.

    Giorgio

  436. edigan scrive:

    salve a tutti, avvrei una domanda, ho acquistato da poco una duchessa idro steel mi trovo abbastanza bene spero continui così, ma nn ho ancora capito quanta energia elettrica consuma in un’ora, e poi sempre per l’energia consumata è uguale se è a minimo o al massimo? grazie grazie

  437. edigan scrive:

    ricontrollavo le risposte del signor cancamilin ma è da luglio che non si affaccia su questo blog . tutto bene signor cancamilin?

  438. cri scrive:

    oggi un signore che si spacciava per tecnico della KARMEC mi ha contattato per venire a vedere la stufa Ho chiamato la karmec e mi hanno detto che loro non inviano tecnici a casa ma si appoggiano a degli artigiani di zona …. chi è costui ….qualcuno ha avuto lo stesso contatto gli unici ad avere il mio numero e sapere che ho una stufa karmec sono quelli della Emmegi……

  439. jessy scrive:

    oh un problema oh una stufa a legnia sideros da tanto tempo, pero da una setimana che oh un problema escie fuori il fumo non so che fare mi pui aiutare gracie mi scusi non sono tanto brava a scribere italiano gracie mille

  440. alex scrive:

    Salve,avevo chiesto dove acquistare la scheda elettronica per la mia stufa tecnoflam “ambra” ma pensando al problema che ha mi è venuto un dubbio.
    Quando ho pulito la stufa si sono staccati dalla morsettiera i fili della ventola di scarico fumi e non sono sicuro del collegamento fatto,morale il senso di rotazione della “chiocciola” è orario o antiorario?Ovvero il condensatore và in serie al neutro o alla fase?
    Ringrazio della risposta.

  441. marco scrive:

    Salve
    una domanda ragazzi spero che qualcuno sappia aiutarmi.

    Ho una stufa Prisma Turbo.
    mai avuto un problema . ho fatto la pulizia annuale, quindi ho pulito tutti i reparti dia spirazione , ho sigillato tutto e ho rimesso la stufa al suo posto.
    QUando l’accendo la stufa emetted el fumo , e lo si vede subito nella camera di combustione.
    Poi il fumo esce da dove in realtà dovrebbe uscire il calore.

    In sincerità non ho pulito la canna fumaria non so potrebbe essere questa la motivazione?
    oppure può essere che è un altro tipo di problema
    GRazie per un aiuto
    MArco

  442. sandro scrive:

    salve
    avrei bisogno di un consiglio
    vorrei comprare una stufa a pellet per integrare il riscaldamento a metano.
    per motivi di spazio sono orientato verso un modello sottile come extraflema elisir o slim thermorossi
    il cat extraflame abita a 200mt da casa mia quindi sarei orientato versa di questa per comodità ma cercando sul web questa stufa o è decantata o è totalmente denigrata avete qualche fonte attendibile per valutarne la qualità.
    grazie

  443. mecacci andrea scrive:

    vorrei sapere se qualcuno conosce le stufe palladio? io la ho acquistata una palladio germania – che in 15 gg di funzionamento si guastata ben 6 volte.

  444. luigi scrive:

    Buongiorno ho recentemente acquistato una stufa a pellets marca Cola, la più semplice che ho trovato sul mercato: niente avvio o temperatura programmabile ecc.ecc.e mi va bene così.
    Ho però notato che la temperatura dei fumi di scarico é MOLTO elevata tanto che non é possibile tenerci sopra la mano anche dopo un percorso degli stessi di c.a 2mt dall’uscita della stufa.
    E’ cosa normale per le caldaie a pellets?
    Chiedo: esistono in commercio dei tubi alettati per detti scarichi al fine di abbassarne la temperatura e recuperare un po’ di calore?
    Altre idee per recuperare tale calore che va in camino?
    Su internet ho trovato informazioni per l’utilizzo di tali tubi in scambiatori di calore. Chiaramente non vanno bene per il mio problema
    Grazie.

  445. daniele scrive:

    Salve,avrei intenzione di installare nel mio appartamento di 65 mq. una stufa a pellet della Superior (gruppo Piazzetta) da 8,5 kw. modello “Marcella”. Il dubbio grande che ho, è ,che da dove andrebbe installata la stufa,a dove è situata la canna fumaria nel muro ci sono 5,30 metri,per cui avrei bisogno di un tubo di scarico fumi di 5,30 metri per andare a collegarmi alla canna fumaria.
    Preciso che il mio appartamento è al piano terra di un condominio di 6 apprtamenti (2 app.al piano terra e 4 al primo piano).
    L’altezza totaledella canna fumaria dal mio muro a comignolo posto sul tetto è di circa 8,5 metri.
    La domanda che rivongo a chi è molto più esperto di me in materia è questa: posso tranquillamente fare installare la stufa,o posso andare incontro a dei problemi funzionali/strutturali,pervia di queste misure(tubo scarico fumi e altezza totale canna fumaria)?
    Se cancamillin mi puoi dare una mano tu a trovare risposta ai miei dubbi. Grazie 1000

  446. daniele scrive:

    Se mi sapete anche dire qualcuno se il modello che ho intenzione di acquistare: SUPERIOR del gruppo Piazzeeta modello Marcella da 8,5 kw è un buon modello ed una buona scelta o se mi potete consigliare qualcosa sempre di buon livello visto che sarei intenzionato alla spesa.
    Grazie a tutti

  447. gianfranco scrive:

    Ho comprato da poco una Termorossi ecotherm 1000.Il problema è che quando è in off cadono ancora delle “bricche” e non si spegne mai.Quando è accesa anche se è al minimo la fiamma è altissima.Ne deduco che è un problema di regolazione della caduta del pellet.Oggi l’ho trovata strapiena di pellet e con tanto fumo dentro:ovvio non ce la faceva a brucciare tutto.Anche il vetro era sporco di fuliggine.Non vorrei essermi pentito del non aver fatto installare i termosifoni nella mia casa di legno (sono vittima del terremoto dell’Aquila e mi sono costruito a mie spese una casa di legno)

  448. roberta scrive:

    salve, ho una stufa a pellet Adler che da qualche giorno non da segni di vita. il display non si accende.
    il cavo di alimentazione funziona perfettamente. da cosa può dipendere allora?

  449. stefania scrive:

    ciao a tutti. Questo è il terzo anno che uso una stufa a pellet della ecoteck. Il primo anno tutto ok, il secondo anno ho comprato un pancale di pellet a otobre e per tutto l’inverno ho avuto problimi di fumo, il vetro diventava subito nero e anche la cenere era nera e dovevo pulire il bracere tutte le sere perchè altrimenti la mattina non partiva. Pensavo fosse a causa del pellet. Ora ho cambiato pellet e fa un po’ meno fumo ma ho ugualmente problemi di nero al vetro e cenere nera con polverina nera anche in casa.Da cosa può dipendere, i primi di settembre l’ho smontata tutta e pulito tutti i tubi…….non ho la canna fumaria, esco solo fuori. Datemi un consiglio

  450. mattia scrive:

    devi aprire anche tutti i pozzi di fondo…. aspirarli, passarli con una spazzolina ed eventualmente battere la carcassa esterna con una martellina di nailon… vedrai che cascherà tanta cenere. ricorda inoltre di utilizzare un pellet din plus

  451. loredana simula scrive:

    ho la stufa a pellet da 4 anni la marca è la clam modello new york .il mio problema è che ho chiamato l’assistenza x la pulizia e x risistemare i tubi cioè li ho fatti portare un pò più su nella parete in cui stavano prima l’uscita dà nel mio cortile non ho la canna fumaria.Da quando ho fatto tutto questo praticamente appena la metto in funzione furiesce un odore di fumo terribile tanto da doverla spegnere sembra quasi di avere lo scarico dei fumi dentro casa .Chiedevo cosa possa essere successo tanto che i tecnici sono venuti più volte ma non riescono a capire quale sia il problema. spero che si possa risolvere al pi.ù presto.Mi chiedo tral’altro il perchè non mi abbia mai dato questo problema fino ad oggi e solo dopo aver fatto quello che ho elencato prima .spero che si trovi una soluzione ………………altrimenti credo che sarà un inverno piuttosto freddo…………….

  452. Luigiza scrive:

    @Loredana Simula
    cosa intende con: “…i tubi cioè li ho fatti portare un pò più su nella parete in cui stavano prima “.

    Se, ripeto se, in tal modo ne ha ridotto la lunghezza é molto probabile che non vi sia più tiraggio e quindi il fumo di combustione non ce la fa più a salire e le rimane in casa.

  453. loredana simula scrive:

    mi spiego meglio i tubi :il tubo collegato dietro alla stufa che va in verticale è di almeno metri 1, 50 con gomito , poi passa dentro ad una stanza accanto e il tubo in estensione orizzontale è almeno di 4 metri
    fuoriesce nel cortile con
    almeno 2 metri di tubo.Oltre a tutto ciò mi dicevano i tecnici che si è rotto un pezzo della stufa non ricordo esattamente il termine ma sarebbe se non ricordo male l’allarme dei fumi, mi spiego meglio è capitato che la stufa non in funzione ha fatto un rumore tipo quello che fa dopo che finisce di buttare l’aria calda fuori dopo che la si è spenta il rumore lo fa di continuo perciò sono costretta a staccare la spina :Tutto ciò è successo 1 settimana fà io ho fatto presente ai tecnici il problema e ho chiesto se si potesse utilizzare lo stesso e loro mi hanno risposto di si .Io ho dei dubbi comunque hanno ordinato il pezzo che arriverà a giorni :spero di essere stata un tantino più chiara:grazie della vostra risposta

  454. luciano madrau scrive:

    da cosa può dipendere che all’accensione della stufa si senta un odore di fumo ?può dipendere dalla centralina?ho una stufa CLAM ”NEW YORK”…..in attesa ..grazie.

  455. sofia scrive:

    Attenzione , il rappresentante dell’edilkamin della zona di sondrio e il tecnico da lui mandato, indirizzano i cliente nell’uso esclusivo di loro tipi di pellet per le stufe edilkamin!!
    E’ tutta una truffa belle e buona , perchè se il pellet è certificato e a norma di vendita . Ma loro alludono che qualsiasi altro pellet non funzioni, in quanto non in grado di regolare parametri e quant’altro !!

    Io consiglio altre ditte con rappresentanti più seri!

  456. sofia scrive:

    Attenzione , il rappresentante dell’edilkamin della zona di sondrio e il tecnico da lui mandato, indirizzano i cliente nell’uso esclusivo di loro tipi di pellet per le stufe edilkamin!!
    E’ tutta una truffa belle e buona , perchè se il pellet è certificato e a norma di vendita i problemi non sussistono. Ma loro alludono che qualsiasi altro pellet non funzioni, in quanto loro non in grado di regolare parametri e quant’altro !!

    A me hanno detto che il mio pellet acquistato non andava bene per la mia stufa pellet AIDA dell’edilkamin, suggerendomi di acquistarlo presso di loro! Io ho acquistato un tipo di pellet certificato e so per certo che tanti e tante persone l’hanno usato senza alcun problema e su diverse marche di stufe!!
    Ho dovuto chamare un’altro tecnico qualificato che mi ha regolato i parametri ( cosa che loro non sono stati in grado di fare) e ora la stufa funziona perfettamente con QUALSIASI TIPO DI PELLET!!

    Un consiglio alla ditta Edilkamin , CONTROLLATE IL VS AGENTE DELLA ZONA DI SONDRIO perchè non rende assolutamente merito alla serietà della vostra ditta!

  457. sonia scrive:

    Io ho una stufa di Ambiente & Calore e mi trovo benissimo!!

    saluti a tutti

  458. ilamy scrive:

    Ciaoo sig.cancamilin io ho appena acquistato una stufa a pellet klima 9 della Royal srl ma nn va molto bene !!!! prima si accende poi dà (l’allarme accensione) e poi si spegne. potresti gentilmente spiegarmi il perchè ???? grazie in anticipo =)

  459. Paolo scrive:

    Gentile Cancamilin
    vivo in sardegna ho una stufa a pellets Piazzetta p961 installata dal 2005, con canna fumaria (8CM) lunga 14 metri per motivi condominiali.
    Già l’anno scorso mi dava spesso problemi con allarme SICUREZZA FUMI e spegnimento della stufa, ho fatto una pulizia straordinaria della stufa, smontato e pulito tutto compesa la canna fumaria, ma quest’anno ho quasi lo stesso problema, ovvero la stufa NON va in SICUREZZA FUMI ma su 5 livelli di potenza, se metto i livelli 3 4 o 5 la stufa brucia male, distorce la fiamma sul vetro, sembra che diminuisca il tiraggio e surriscalda esternamente la stufa, tendendo ad intasare il cestello/braciere e quindi spegnersi.
    L’unica cosa che per motivi condominiali non sono riuscito a pulire sono una curva al 13esimo metro della canna fumaria (devia sul cornicione) ed il comignolo.
    E’ possibile che sia questo il motivo? Rispondetemi per favore, l’assistenza rischia di farmi passare l’inverno ibernato. Grazie

  460. Luigiza scrive:

    @Paolo del 5 dic. 2010
    temo che lei abbia lo stesso problema della sig.ra @Loredana Simula (messaggio 451): tiraggio del camino insufficiente od assente.
    Il tiraggio di un camino é, grosso modo ma non solo, proporzionale alla lunghezza del tratto in VERTICALE del medesimo.
    La sig.ra Simula con la modifica apportata, tratto in orrizzontale, ne ha impedito il tiraggio (l’aria calda NON riesce a percorrere tratti orrizzontali e neppure obliqui se troppo lunghi).
    Nel suo caso credo che sia la curva poco prima del tetto. Nelle canne fumarie con utenza multipla l’ingresso é sì di tipo shunt (doppia camera con curva), ma all’altezza della utenza. Da quel punto in su il camino é totalmente in verticale.
    Potreste utilizzare un estrattore di fumi motorizzato da posizioarsi al posto del ‘cappello’ del camino posto sul tetto

  461. Paolo scrive:

    Gentile Luigiza,
    grazie della risposta rapida, la mia perplessità è data dal fatto che questa canna fumaria è andata benissimo per 3 anni e solo dalla fine dell’inverno scorso ho iniziato a riscontrare questo problema…

  462. Luigiza scrive:

    @Paolo messaggio #461
    Allora potrebbe essere in parte ostruita o perchè, se in mattoni o in cemento prefabbricato le escursioni termiche negli anni l’hanno deteriorata oppure qualche volatile ha pensato bene di farci il nido. In entrambi i casi solo una ispezione visiva diretta può confermarlo.
    Non vedo altre cause al suo problema. Potrebbe magari essere la ventola della sua stufa ( ma lo ritengo improbabile. Se il camino é in ordine l’aria, anche se fredda, viene comunque aspirata per via naturale), ma allora deve rivolgersi alla manutenzione.
    Provi come ultima ratio a staccare i tubi della stufa e avvicinare all’imboccatura del camino un foglio di giornale che ha preventivamente infiammato. Se la fiamma tende ad essere ‘aspirata’ nel camino vuol dire che tiraggio c’é.
    Tenga però presente che é una prova incompleta perchè la quantità d’aria riscaldata da un foglio di giornale é minima e quindi anche in presenza di ostruzione PARZIALE della canna fumaria il tiraggio potrebbe esserci.
    Di più non saprei cosa suggerirle

  463. gigia scrive:

    Ciao! ho acquistato da un paio di gg una stufa a pellet mod Karmek Marylin in maiolica. Subito ho avuto problemi: interruzione corrente, difficoltà nell’accensione. Stranamente superata questa fase senza chiedere assistenza tecnica ma per pura magia mi imbatto da ieri sera in questa situazione: in fase di accensione, dopo qc minuto nel quale la fiamma sembra non presentare problemi, parte un allarme di blocco per accensione fallita che costringe la fiamma a spegnersi e me a stare al freddo e al gelo.
    Qualche consiglio?

  464. isabella scrive:

    io ho una stufa del zotto un giorno mentre andava si e spenta e non si e piu accesa la corrente nella spina c’e ma la stufa e spenta non si accende piu nulla vi prego datemi aiuto

  465. anto scrive:

    io ho una stufa a pellet k45 della prisma al’accensione va in errore 5 i valore dei fumi e meno di 100 il pellet usato e abete e sino ad oggi e andata bene la canna fumaria e pulita la stufa e pulita ma ilmanuale dice che il valore dei fummi ottimale da 150/220 mi potete aiutare grazie

  466. anto scrive:

    qualcuno sa come alzare il valore dei fummi su una stufa a pellet k45

  467. giorgio scrive:

    salve,vorrei risolvere questo problema:ho fatto installare una stufa a pellet EDILKAMIN 12 KW mod.SOLEIL nella mia casa di circa 150 metri quadritutta su un piano e con serramenti vecchi(ci sono spifferi).Cana fumaria di circa 2 metri dentro casa e gomito acciaio esterno,non e stata connessa la presa d aria dall esterno in quanto il tecnico dice che non riuscirei a scaldare a sufficenza! Domanda:come faccio sapere la qualità dell aria in casa vivendoci poi una bimba di 7 mesi?Devo installare rilevatori di C.O oppure di C.O.2 o ancora ,scusate l ignoranza in materia esiste rilevatore di ossigeno? GRAZIE GIORGIO

  468. samuele scrive:

    la stufa una sicalor nn si accende la candeletta diventa rossa ma nn si accende il pellet è di buona qualità

  469. samuele scrive:

    al terzo tentativo si accende la candeletta è nuova

  470. mattia scrive:

    controlla che la candeletta non sia troppo avanti, devi tenerla 4-5 mm piu indietro del tubo, se no col scaldarsi si allunga e tappa il foro del bracere…. ricorda è l aria calda che incendia il pellet e non la candeletta in sè!!!!!

  471. samuele scrive:

    il tecnico me la messa a2mm e mi ha fatto abassare laria da 55 a53 da 50 a48 meglio aria bassa o alta sul bracere per accensione grazie grazie mattia ciao sono alle prime armi sulle stufe a pellet
    poi volevo chiedere conviene farla cambiare aloro la candeleta o comprarla io una di qualita salve ancora e buone feste

  472. Ciao,ho acquistato da poco una picasso junior della sicalor ( 8 Kw ) !
    E possibile che non riscaldi neanche bene una stanza? Tutto funziona bene !
    All’interno mi segna ca.150 ° ! E possibile far funzionare oppure regolare la ventola e tarare il calore che deve uscire ?

  473. angelo.bota75 scrive:

    Salve, qualcuno conosce la password per variare i parametri della stufa a pellet sideros mod.columbia?

  474. ivan corte scrive:

    ho una vostra stufa modello sicalor tutto e andato bene sino a oggi la stufa si e spenta noi labbiamo pulita e mi sono accorto che la spirale dove dovrebbe salire il materiale va al incontrario il pelet non sale cosa mi consiglia nel attesa cordiali saluti

  475. samuele scrive:

    chiedo aiuto ho una stufa raffaello del 2004 la pulizzia bracere la fa solo al minimo quando ha raggiunto temperatura ho anche quando va al massimo ringrazzio cchi mi può rispondere salve

  476. fernando muscinelli scrive:

    Buongiorno. Ho una casa di ca 170 mq su due livelli con vecchi infissi a 420 mslm. in Italia centrale. Fin’ora ho usato una termocucina a legna ottenendo termosifoni tiepidi (80 elementi su 7 radiatori complessivi) e temperature di picco di 17-18°, e sto pensando ad una “hydro” a pellets. Vorrei sapere la potenza giusta al mio caso, con un minimo di ridondanza per non andare sempre al massimo.
    Anche un modello suggerito purchè sia di funzionamento certo ed affidabile, e che abbia un consumo
    orario nella norma.
    Ringrazio, Fernando

  477. samuele scrive:

    mattia sei un rivenditore della sicalor di dove sei?????

  478. fernando scrive:

    Il mio quesito nr 476 del 29 Dicembre u.s. contiene un errore, e me ne scuso.
    La superficie complessiva della casa su 2 livelli è di mq. 100, non di 170 come
    erroneamente scritto. Ho capito che installazione e possibilità di corretta
    manutenzione (genericamente: post-vendita) sono essenziali. C’è altro da
    pretendere oltre ad una tollerabile rumorosità al momento del contratto? E, detto
    tra noi, avrei dei vantaggi reali considerato che dovrei buttare una termocucina
    in perfetto stato pagata vent’anni fa 2.000.000, e che la legna è autoprodotta?
    Ancora molte grazie. Fernando

  479. nico scrive:

    Ciao io una stufa a pellets 8000 termorossi ed il mio problema è che dopo 7 – 8 ore di funzionamento il braciere si riempie di pellet non bruciate completamente e di conseguenzal a fiamma si indebolisce e assume un colore tuorlo d’uovo, nonostante la stufa sia pulita tutti i giorni ,la canna fumaria pulita e tubi scarico fumi puliti, pellet di ottima qualità . Aiutatemi al più presto con una risposta e grazie a chi lo farà.

  480. mattia scrive:

    per samuele.. solitamente la abbasso anche io, rispetto ai parametri originali, poi dipende dalla traccia di tubi e dalla canna fumaria.

  481. mattia scrive:

    dimenticavo, sono un rivenditore anche di sicalor, ma non tutti i modelli, solo quelli che ritengo validi!!! però non ho un negozio, ma una piccola esposizione sotto casa, lavoro sul passaparola, riparando cio che vendo e installlo. sono di colico(lc) in cima al lago di como

  482. mattia scrive:

    per nico…. controlla che appoggi bene il bracere, pulisci anche il giro fumi della stufa… provo a spiegarti. dietro il cassetto ceneri c è una piastra fissata da 3 viti, smontala aspira la cenere, batti le aste dello scambiatore e aspira di nuovo, poi con una spazzolina sali dal pozzetto verso il celo, vedrai che cascherà tanta cenere, poi ribatti le aste aspirando il tutto….. aspira bene anche in cima alle ghise della camera di combustione, eventalmente vai su con le mani e fai cascare la cenere.. poi ricorda pellet austriaco svizzero.

  483. samuele scrive:

    mattia come posso contattarti tu puoi farti dare dalla casa sicalor i parametri originali di una raffaello del 2004 con braciere grande? ti ringrazio in anticipo e ti saluto io sono di lecco

  484. samuele scrive:

    a mattia dimenticavo è 9,5di potenza kl

  485. Claudio scrive:

    Salve, vorrei porti una domanda in merito al funzionamento della mia Arce Lexia 11.5 Kw.
    Giorni fa mi trovavo davanti una stufa Andel o simile e notato che alla stessa velocità della mia #2 (stessa velocità perchè il display è identico al mio) sembrava un phon acceso, mentre la mia si precepisce un lieve movimento di aria (ventola ovviamente funzionante).
    A questo punto dopo 3 anni mi viene un dubbio è normale questo funzinamento o devo dedurre ke mi hanno fregato (ha sempre funzionanto cosi!!::)

    Con ansia aspetto tue info..
    Saluti e Auguri
    Claudio

  486. stefano scrive:

    buon giorno ho una stufa ravelli mod lisa dopo un 4/5 ore di funzionamento il bracere è pieno di pellet è praticamente intasato cosa può essere la stufa e nuova a 3 mesi di vita
    grazie

  487. piero scrive:

    Ho una stufa a pellet sicalor modello picasso, Non si accendono più i pellet,ho notato che la candeletta non riscalda +.
    Qualcuno può aiutarmi?

  488. Pietro scrive:

    Buongiorno,
    ho appena acquistato una casa su due livelli (ancora in costruzione), taverna e piano terra.
    Vorrei mettere una stufa a pellet nella taverna e canalizzare l’aria calda sulle due camere da letto sul piano superiore.
    Siccome la casa è ancora in costruzione, io pensavo di far fare la canalizzazione direttamene nel muro portante delle due camere al pian terreno.
    Sono ignorante in materia, è una cosa fattibile?
    Se si, quali dovrebbero essere le dimensioni del canale da ricavare nel muro? (che poi verrà coperto da un piano in cartongesso, presumo).
    Ed a che altezza dovrebbero essere poste le bocche di fuoriuscita dell’aria?
    Grazie mille per l’attenzione, Pietro.

  489. SERGIO INDELICATO scrive:

    ciao
    qualcuno ha i codici per intervenire sulla stufa ecoteck ARIANNA ERIKA DELLA DITTA Ravelli?
    oggi a causa della varieta’ di pellets, più o meno scadente, la mia stufa trova difficoltà a funzionare bene. Non posso tutte le volte chiamare il tecnico per farmi regolare la stufa.voi capite i costi. Avendo i codici basta dare più o meno pellets per risolvere i problemi di combustione.
    IO ho gia’ una stufa, molto recente che nel menù ha questa voce del più o meno pellet e vi garantisco che e’ una cosa eccezionale.
    grazie
    sergio

  490. clara scrive:

    Sapete indicarmi un buon istallatore zona basso lago di Garda?
    Per riscaldare 85 mq, in villetta isolata secondo Voi che potenza serve? Cifra indicativa?
    Grazie
    Clara

  491. max scrive:

    Salve. Sto per acquistare una stufa a pellet, ed ho alcuni dilemmi. Il primo riguarda la marca: mcz mod athos hydro o cola termo focus. La prima sembra più potente, e può funzionare sia per il riscaldamento a radiatori che con l’aria. La seconda solo con i radiatori. Dato che la differenza di prezzo non è significativa, ci sono dei vantaggi significativi dell’una rispetto all’altra che dovrei prendere in considerazione?
    Inoltre ho due possibilità di installazione: la prima con un buco al muro esterno, a circa due metri in verticale dalla stufa, la seconda (migliore per la disposizione della casa) comporterebbe due metri in verticale all’interno, seguiti da 5-6 m in orizzontale per arrivare all’esterno. La seconda soluzione pregiudicherebbe o ridurrebbe sensibilmente il rendimento?
    Vi ringrazio.

  492. Gianni scrive:

    ciao, ho acquistato da un mese una stufa a pellets, tutto ok fino a questi ultimi due giorni.
    La stufa è una Eva calor modello Naomi
    praticamente il braciere si intasa, la stufa rimane comunque accesa e scalda.
    il pellets poi si accumjula nel foro di uscita e scende a blocchi consistenti…
    solitamente l’accendo dal mattino verso le 10:00 fino alla sera alle 22:00 tenendola sempre a 1 come velocità di consumo.
    Poi ho notato pulendola che il braciere è diventato nerissimo e che c’è tanto pellets sparso all’interno che non riesce ad essere bruciato.
    Come si può risolvere?
    grazie mille
    Gianni

  493. samuele scrive:

    qualcuno sa dirmi come si entra per leggere i parametri di una DEGAS 10,5KW DELLA SICALOR
    GRAZZIE

  494. samuele scrive:

    mattia tu nn lo saiiiiii ciao

  495. mimmo50 scrive:

    ragazzi ho accquistato una stufa da 2 ERRE 2 mesi tutto ok ho ancora da pagare le rate,poi guai ecco si ottura la canna e nnn va’ piu’,liberata la canna nn va’ piu la ventilazione,chiamo la 2 ERRE e sono 20 giorni che nn viene nessuno a risolvere il problema,a pensare che quello dice ci mette il nome e la faccia ,io gli darei 2 manate sul muso,se lo avessi tra le mani.diffidate prima di comprare e mi costa 2600 euri ok.

  496. Gaetano scrive:

    Ho una casa di circa 80 metri quadri con soffitto di 2,70 m e con una termostufa CALIDRA BASE di ITALIANA CAMINI , una sottomarca della EDILKAMIN, (senza forno)non riesco a riscaldare nemmeno la stanza dove è istallata! L’efficenza della stufa è ben diversa da quella dichiarata dal costruttore poichè lo scambiatore è costituito da 2 soli tubi posti sul tiraggio che fungono anche da caldaia, sovrastati da una piastra che ostruisce il passaggio dei fumi, scelte tecniche che producono ben 3 effetti negativi:
    1) Superficie di scambio termico esigua, per cui i termosifoni si riscaldano a malapena.
    2) Volume di acqua riscaldata insufficente che provoca tra l’altro il continuo intervento della pompa di circolazione.
    3) Ostruzione del tiraggio, che determina la continua fuoriuscita di fumo all’apertura dello sportello.
    INFINE, NON ULTIMO, ASSISTENZA TECNICA COMPLETAMENTE INEFFICIENTE E NON PROPENSA A RISOLVERE I PROBLEMI.

  497. luca scrive:

    salve a tutti,ho una stufa a pellett sicalor.
    sapete per piacere spiegarmi come si entra nel programma ut04, che permette di variare i parametri del pellet.Ho provato ad entrare premenfo il tasto SET a lungo ma senza successo.
    Potete aiutarmi ?grazie a tutti

  498. samuele scrive:

    ciao luca anchio ho 2 stufe sicalor una riesco ad entrare ed è una raffaello del 2004 la picasso del 2007 nn riesco ad entrare speriamo che qualcuno ci aiuti

  499. mattia scrive:

    samuele scrivimi su acio65chiocciolalibero.it cosi ti giro il numero. scusa ma avevo gia scritto la mia mail tempo fa, ma con chiocciola normale non va.

  500. samuele scrive:

    per mattia ti ho mandato mailciao grazie

  501. samuele scrive:

    luca she stufa ai ciao

  502. samuele scrive:

    luca come posso contattarti? ciao

  503. Fanny scrive:

    Salve a tutti, ho bisogno un consiglio per l’acquisto di una stufa pellet, allora io ho intenzione di installare una stufa a pellet in una tavernetta di circa 50 mq alta 2,70 vicino alla stufa c’è una scala che porta al piano sopra di circa 60 mq e poi ancora un’altro piano di casa di uguale spazio, mi è stata proposta una stufa Anselmo Cola mod. FOCUS con le suguenti carattristiche: Potenza termica nominale max 12.74 kw – min 3.59 kw può andare bene per la mia casa? Ovviamente la stufa a pellet sarebbe un supplemento al riscaldamento a metano, ma visto che noi in tavernetta ci facciamo i pasti e ci viviamo anche per alcune ore dalla giornata, ora ditemi voi cosa ne pensate e poi mi hanno detto che questa stufa è anche abbastanza silenziosa perchè ha la “ventola orizzontale” è vero??? Vado sul sicuro con questo acquisto??? Grazie per i vostri suggerimenti.

  504. luca pistillo scrive:

    Salve a tutti, mi sono appena iscritto in questo blog, molto interessante.
    Finalmente ho trovato una stufa a pellet che brucia anche la biomassa, cioè pellet difficili da bruciare, come il pellet di ulivo che produce molta cenere e persino molto pesante, così si possono bruciare tutti i pellet che troviamo sul mercato. Ha un sistema di pulizia integrato sul cestello che permette la continua pulizia del cestello ed un’ottima ossigenazione della fiamma , riesco a pulire il cestello ogni tre settimane e se non fosse perchè le ceneri dopo molti giorni, debordano dal cenerario ,non ci sarebbe neppure la necessità di farlo.
    La stufa è una POWER e la costruiscono nella zona di AVIGLIANA vicino Torino .
    La potenza è una 12kw e scalda 260mc , ho notato un notevole risparmio sul consumo, visto che riesco a comprare anche pellet a basso costo.
    Finalmente qualcuno ci ha pensato, pensate che la stufa che avevo prima si intasava ogni 6/7 ore di funzionamento, riuscivo a farla funzionare solo con pellet di ottima qualità con costi esorbitanti.

Sei sei un CAT registrato ricordati di accedere prima di commentare!